PISA, COMITATO CITTADINO PRESENTA REFERENDUM SU MOSCHEA

Comitato moschea

Il Comitato ‘Il Popolo decide': “La moschea prevede un centro culturale che è sinonimo di scuola coranica. Una moschea c’è già.”

Un gruppo di cittadini pisani si è unito in un Comitato denominato Il Popolo decide e ha presentato una proposta di referendum consultivo “sull’area destinata alla costruzione di una moschea con annesso centro culturale, termine che, di fatto, è sempre più spesso sinonimo di scuola coranica”.

“E’ importante sottolineare – scrivono il portavoce del Comitato Manuel Laurora e i coordinatori Michele Berretta e Francesca Ughi – che sarà in ogni caso da noi rispettato il risultato della votazione. Evidenziamo che la maggior parte del denaro destinato alla costruzione di moschee in Europa proviene dal Qatar, finanziatore dei Fratelli Musulmani (movimento politico-religioso messo al bando anche in molti paesi arabi)”.

“Ma è anche bene ribadire – aggiungono – che a Pisa la libertà di culto è già tutelata in quanto un luogo di culto islamico esiste da oltre vent’anni, come dichiarato anche dall’attuale sindaco”. Il nuovo quesito “in merito alla costruzione della seconda moschea” (una raccolta di firme era già stata fatta ma molte firme furono dichiarate non valide) è stato depositato in questi giorni; il primo passo, spiega il Comitato Il Popolo decide, sarà l’attesa della valutazione di ammissibilità da parte dei Garanti e successivamente sarà organizzata una nuova raccolta firme. Infine, sempre se ci sarà il raggiungimento delle firme previste (pari al 2,5% del corpo elettorale), entro i tempi stabiliti dallo Statuto, l’amministrazione comunale sarà tenuta ad indire il referendum.

The post PISA, COMITATO CITTADINO PRESENTA REFERENDUM SU MOSCHEA appeared first on Controradio.

CELEBRAZIONI DI SANTA REPARATA – 8 ottobre

Andrea Pisano, Santa Reparata, Firenze, Museo dell'Opera del Duomo

L’8 di ottobre Firenze celebra Santa Reparata, co-patrona della città insieme a San Giovanni Battista.

La leggenda racconta che  i fiorentini, dopo averne invocato l’intercessione, riuscirono a respingere l’assedio degli ostrogoti di Radagaiso l’ 8 ottobre del 406, giorno in cui la Chiesa ricorda la santa (in realtà l’assedio si tenne il 23 agosto dello stesso anno).I barbari furono sconfitti e ciò segnò il definitivo trionfo del Cristianesimo a Firenze.Perciò le fu intitolata l’antica cattedrale di Santa Reparata in Firenze che sorgeva nel luogo dell’ attuale Santa Maria del Fiore.
Il programma della giornata prevede visite guidate gratuite, a cura dell’Associazione Centro Guide Turismo, che saranno riservate solo a coloro che si prenoteranno al numero 055-2616056 dal lunedì al venerdì con orario 9-12.
Visita 1: ore 9.30: Chiesa di SS. Apostoli (esterno), Chiesa di San Salvatore al Vescovo (esterno), Vestigia della Cattedrale di Santa Reparata: scavi al di sotto del Duomo. Formazione del gruppo: Chiesa SS. Apostoli – Piazza del Limbo (massimo 20 persone).
Visita 2: ore 10: Battistero (interno ed esterno), Oratorio della Misericordia, Oratorio del Bigallo (esterno). Formazione del gruppo: Colonna di San Zanobi – Piazza Duomo (massimo 20 persone)
Alle 16 il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina accompagna le Autorità Comunali alla Cattedrale di Santa Maria del Fiore dove avverrà l’offerta del cero e della ghirlanda in onore di Santa Reparata.