La robotica per la famiglia alla Fiera di Firenze

La robotica per la famiglia alla Fiera di Firenze. La robotica sarà la novità più curiosa della terza edizione della Fiera di Firenze – Shop & The City dal 16 al 19 ottobre alla Fortezza da Basso (orari: giovedì e venerdì 15-23, sabato 10-23, domenica 10-21; l’ingresso è gratuito).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il padiglione Volta ospiterà le cinque aziende  saranno pronte a presentare i prodotti  e coinvolgere il pubblico in attività accessibili a tutti. Il visitatore si troverà così immerso in un angolo futuristico dove potrà toccare con mano in anteprima alcune delle ultime scoperte tecnologiche che fanno già parte della nostra quotidianità.
La robotica educativa sarà in primo piano allo stand dell’Istituto Fedi-Fermi di Pistoia (www.itisfedi.pt.it) che porterà in fiera la First lego League 2014 un campionato a squadre per ragazzi dai 10 ai 16 anni che progettano, costruiscono e programmano robot autonomi per risolvere problemi di interesse generale. Nello spazio potrete anche vedere progetti realizzati dagli studenti tra cui spicca il Robot R2D2. Tra isuoi usi ideali: sorveglianza, controllo bambini, tele-assistenza e persino disinnesco ordigni e ricerca di dispersi in edifici pericolanti.
Un’attenzione particolare sarà dedicata alla stampa 3D, nuova e avanzata tecnologia che consente una riproduzione reale in tre dimensioni in vari materiali di oggetti destinati ai più svariati usi nell’ambito della vita quotidiana e lavorativa.
A raccontarci il suo funzionamento ci penseranno Kentstrapper di Elleciellegroup srl (www.kentstrapper.com), giovane impresa specializzata in questo, e GiMax 3D (www.gimax3d.com), progetto nato nel settembre 2013 da un’azienda che si occupa di automazione industriale da oltre 15 anni, con lo scopo di rendere sempre più accessibile questa tecnologia.
Tra gli ospiti troveremo anche Cyberdyne Robototics Lab, azienda nata nel 2012 a Firenze, pronta a raccontare dove la fantascienza diventa scienza e dove la tecnologia è evoluzione e educazione. Tra le creazioni in Fiera ci aspettano il Darwin-OP, robot dotato di intelligenza artificiale completamente open source, e il nuovissimo Darwin Mini, il primo robot umanoide open progettato per essere realizzato con la stampante 3D e programmato con tablet o smartphone (Android) direttamente da casa. Per i più curiosi, tempo permettendo, si potrà assistere anche al volo di un drone radiocomandato totalmente open source, mentre nei giorni di sabato e domenica si potrà ammirare un replica fedele in scala 1:1 del robot Thor Mang, ovviamente realizzato con la stampante 3D.
Fortemente improntata all’interazione e al coinvolgimento sarà poi l’offerta di Paleos snc (www.paleos.it) che per l’occasione  realizzerà dei laboratori per bambini, ragazzi e adulti.
Per ulteriori informazioni: www.fieradifirenze.com