Chiesa di Santa Felicita

Eretta sul luogo di un edificio e di un cimitero paleocristiani, fu rinnovata nei secoli XI e XIV, e rifatta completamente da F. Ruggieri nel 1736, che conservò il portico del Vasari (dove furono trasportate diverse opere d’arte), con il soprastante corridoio che unisce gli Uffizi a Palazzo Pitti.
L’interno è a navata unica divisa da coppie di alte lesene scanalate, fra le quali si aprono le cappelle laterali.
La Cappella Capponi, edificata dal Brunelleschi per la famiglia Barbadori, e manomessa nel ’500 (nel 1936 furono scoperti resti brunelleschiani), ospita notevoli dipinti del Pontormo come ad esempio la Deposizione e l’Annunciazione che un recente restauro ha rivelato essere il massimo capolavori di quest’artista e uno dei capolavori del ’500.