Blitz anti abusivismo

Blitz anti abusivismo della Polizia Municipale in piazza Ghiberti, fermati e denunciati due venditori. Intervento dopo la segnalazione del consorzio Sant’Ambrogio.Sono intervenuti oggi, anche dopo la segnalazione arrivata dagli operatori del mercato di Sant’Ambrogio, fermando sei venditori abusivi. E per due di loro è scattata anche la denuncia. È successo nel pomeriggio in piazza Ghiberti.Alla Polizia Municipale era arrivata una segnalazione da parte del consorzio di Sant’Ambrogio sulla presenza, all’interno del mercato, di diverse persone che stazionavano mendicando ed esercitando l’attività di vendita abusiva in modo molesto. E oggi è stato effettuato un intervento mirato, nell’ambito dei controlli antiabusivismo, in piazza Ghiberti. Gli agenti hanno fermato sei cittadini extracomunitari. Quattro di origine nigeriana sono risultati in regola con i documenti, mentre gli altri due di nazionalità senegalese sono stati denunciati per la violazione della normativa sull’immigrazione. I due sono stati anche multati per vendita abusiva e per la merce, una cinquantina di oggetti, è scattato il sequestro.

 

Nuova luce e più sicurezza in piazza Ghiberti

Sant’Ambrogio, quaranta led per le pensiline del mercato
Nuova luce e più sicurezza in piazza Ghiberti
Obiettivo sicurezza notturna in piazza Ghiberti: 40 nuovi apparecchi a Led per fornire una migliore illuminazione sotto le pensiline esterne del mercato di Sant’Ambrogio. Si tratta di 1.550 metri quadrati molto utilizzati dai cittadini anche dopo il tramonto, per l’alta attrattività notturna degli esercizi pubblici del quartiere, che potranno così riappropriarsi di uno spazio più sicuro e vivibile. Il nuovo impianto di illuminazione delle pensiline del mercato di Sant’Ambrogio, progettato e realizzato da Silfi, è stato inaugurato oggi alla presenza dell’assessore allo sviluppo economico Cecilia Del Re, del direttore generale di Silfi Manuela Gniuli e del presidente Matteo Casanovi. L’accensione delle luci è avvenuta nell’ambito di “F-Light”, Firenze Light Festival, che è da sempre l’occasione per donare una nuova illuminazione permanente a spazi e monumenti della città: dopo la Loggia del Pesce e la Basilica di Santa Croce, dotate nel corso delle precedenti edizioni di un nuovo sistema di illuminazione, più piacevole e tecnologico, quest’anno l’attenzione di Silfi si è concentrata su Sant’Ambrogio. Con un doppio intervento: dopo l’impianto inaugurato oggi nella loggia del mercato, da martedì 19 dicembre anche la facciata della chiesa di Sant’Ambrogio avrà una nuova, e più idonea, illuminazione permanente.
“Nell’ambito di F-Light ogni anno vengono individuati alcuni luoghi che hanno bisogno di una nuova illuminazione e che pertanto sarà mantenuta in modo permanente anche dopo la chiusura del festival. Quest’anno si è deciso di puntare sul quartiere di Sant’Ambrogio dando una nuova illuminazione alla chiesa per valorizzarne ulteriormente la bellezza e alle pensiline del mercato come elemento di decoro e sicurezza nelle ore di chiusura delle attività mercatali. Interventi belli e importanti per i quali ringrazio Silfi”, spiega l’assessore Del Re.
L’obiettivo dell’intervento inaugurato oggi è proprio quello di aumentare sicurezza e vivibilità in tutta la zona: l’area esterna del mercato, coperta dalle pensiline, finora non era dotata di un impianto di illuminazione pubblica, ma solo di un impianto privato dei banchi esterni che veniva spento al termine delle attività commerciali. Da oggi, invece, si cambia: l’impianto realizzato da Silfi resterà acceso tutta la notte, tutte le notti, dando un volto completamente nuovo alla piazza. L’illuminazione a led è stata progettata per garantire una luce bianca di alta qualità cromatica e una distribuzione uniforme in tutti gli spazi coperti dalle pensiline.
“Un altro pezzo di Firenze è stato reso più sicuro grazie a luce e tecnologia – sottolinea Casanovi – un ringraziamento particolare va ai commercianti di Sant’Ambrogio che hanno collaborato attivamente nella prima fase dell’intervento”.
Una tecnologia ad alta efficienza che ha permesso di contenere al massimo i consumi energetici, con uno sguardo anche all’estetica: gli apparecchi di illuminazione sono stati scelti in conformità rispetto a quanto indicato dal Piano comunale di illuminazione pubblica, sia dal punto di vista delle prestazioni illuminotecniche che da quello della loro tipologia. La forma rettangolare ricalca quella degli apparecchi di illuminazione stradale già presenti nel centro storico di Firenze, e la loro finitura, di colore grigio scuro, uniforma i nuovi led alla verniciatura delle travi della pensilina del mercato. Per realizzare il nuovo impianto di illuminazione sono stati installati cavi distribuiti su tre linee elettriche protetti da tubazioni in acciaio ancorate alla struttura metallica delle pensiline, così da garantire un’adeguata protezione e sicurezza per i cittadini.