Bonafede: “A Firenze lavorando per individuare candidato sindaco”

Bonafede: “A Firenze lavorando per individuare candidato sindaco”

?Scandicci, il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede è intervenuto stamane all’inaugurazione dell’anno di formazione della Scuola superiore della magistratura a Castel Pulci.

Al termine della cerimonia il ministro ha poi risposto ad alcune domande dei giornalisti: “Per vent’anni la nostra giustizia è stata veramente bloccata nel pantano di un dibattito politico che non serviva ai cittadini – ha detto Bonafede – La mia mission da quando sono ministro della Giustizia è proprio quella di tirare fuori la giustizia da quel pantano e parlare di giustizia senza nessuna ideologia, senza nessun pregiudizio, ma solo con l’obiettivo di rendere la giustizia affidabile agli occhi del cittadino”.

“Nel mio lavoro che è quello della Giustizia, su cui si registrano a volte tensioni o proposte che vengono lanciate nella mischia, quando poi ci si trova a parlare in termini concreti si riesce a trovare sempre la compattezza – ha risposto il ministro alla domanda su come il vicepremier Luigi Di Maio, anche lui fosse preoccupato per la “deriva di ultradestra della Lega”. “Così è stato per esempio nella legge sul cosiddetto ‘codice rosso'”, ha aggiunto, sottolineando che “abbiamo inserito diverse norme che i cittadini aspettavano, lo abbiamo fatto con compattezza, al netto di polemiche che si svolgono fuori e che a me sinceramente non interessano, così come di proposte che vengono lanciate nella mischia”

E poi a chi gli chiedeva di come mai, nonostante manchino ormai solo poche settimane alle elezioni comunali di Firenze, il M5s non abbia ancora un candidato sindaco, ha detto: “Stiamo facendo un lavoro di studio sul programma e anche nell’individuazione della persona che saprà portare con onore e orgoglio quel programma all’attenzione dei cittadini”.

Gimmy Tranquillo ha intervistato il Ministro Bonafede:

L'articolo Bonafede: “A Firenze lavorando per individuare candidato sindaco” proviene da www.controradio.it.

Scandicci, alberi intitolati da Rosa Parks a Madre Teresa a Mandela

Scandicci, alberi intitolati da Rosa Parks a Madre Teresa a Mandela

Scandicci, dodici nuovi alberi, ognuno intitolato a personalità straordinarie, protagoniste a livello mondiale negli ultimi due secoli, per il ‘Viale dell’umanità e dei diritti umani’, inaugurato oggi nel nuovo parco del Vingone.

Vari i premi Nobel a cui gli alberi – platani, querce rosse, liquidambur, salici piangenti e lecci, ciascuna delle quali avrà alla base un cippo con una targa che ne riporta il nome – sono stati dedicati: Rita Levi Montalcini, Nelson Mandela, Martin Luther King, Wangari Muta Maathai, Albert Schweitzer, Madre Teresa di Calcutta.

Nell’elenco figurano poi Gandhi, lo psicologo antropologo Rolando Toro, l’attivista per i diritti civili Rosa Parks, lo scrittore e pedagogista Gianni Rodari, Tsunesaburo Makiguchi, educatore e filosofo, Florence Nightingale, fondatrice dell’assistenza infermieristica.

“Con l’intitolazione del viale dell’Umanità – spiega il sindaco Sandro Fallani -, Scandicci non si limita a omaggiare grandi personalità della storia attraverso il loro ricordo permanente, ma ribadisce con sempre più forza come i valori di pace, giustizia, libertà e uguaglianza siano patrimonio della nostra città. L’iniziativa ha ancora più significato perché nasce dalla proposta di un’associazione cittadina”, il Comitato Viale dell’umanità e dei diritti umani.

Il tratto all’interno del nuovo parco di via Masaccio a Vingone, è stato ancora spiegato, è il primo del progetto del Viale dell’umanità, che in futuro si svilupperà in città: “Il numero di dodici personalità rappresenta il ciclo annuale che nel suo ripetersi diventa l’eterno ciclo della vita. Ogni futura piantumazione si ripeterà in multipli di dodici”.

L'articolo Scandicci, alberi intitolati da Rosa Parks a Madre Teresa a Mandela proviene da www.controradio.it.

Bruno Tallarico candidato cindaco di Scandicci del M5S

Bruno Tallarico candidato cindaco di Scandicci del M5S

Scandicci, si è svolto nella mattina di sabato 2 febbraio, presso il CNA, l’evento di presentazione del candidato alla carica di Sindaco per il MoVimento 5 Stelle, individuato nella persona dell’avvocato Bruno Tallarico.

Le prime dichiarazioni di Bruno Tallarico hanno riguardato i principali punti sui quali è sua intenzione intervenire per cambiare volto alla città di Scandicci.

Da una profonda revisione delle competenze e delle professionalità presenti nella macchina amministrativa del Comune, ad una apertura permanente di ascolto nei confronti della cittadinanza attraverso la Costituzione delle “consulte di quartiere”.

Ha inoltre annunciato la presenza costante sua e di tutti i candidati, sul territorio nelle prossime settimane per riunire più cittadini possibile intorno al progetto di cambiamento del M5S.

Il primo punto di ascolto fisso, sarà la istituzionale “stanza 76” assegnata all’attuale gruppo consiliare dove sarà possibile incontrare direttamente i candidati.

Nei prossimi giorni verranno aperti anche la pagina ufficiale del Candidato su Facebook e la presenza sui principali social, e il sito web di riferimento.

L'articolo Bruno Tallarico candidato cindaco di Scandicci del M5S proviene da www.controradio.it.

Scandicci, sindacati: domani sciopero lavoratori fuori magazzino Unicoop

Scandicci, sindacati: domani sciopero lavoratori fuori magazzino Unicoop

Uno sciopero di un’ora, dalle 10 alle 11, e un presidio all’esterno del magazzino Unicoop di Scandicci (Firenze) dove ieri un operaio, dipendente della Cft che opera in appalto, è rimasto ferito da una saracinesca che cadendo lo ha colpito alla testa.

Lo sciopero è stato proclamato per domani dai sindacati Filt Cgil, Fit Cisl e Uilt Uil. I sindacati chiedono, in una nota, a Unicoop e alla cooperativa Cft “un intervento urgente sulla sicurezza del lavoro all’interno della struttura che ha visto in passato gravi incidenti, anche mortali” ed “esprimono al lavoratore infortunato vicinanza e ne auspicano una pronta guarigione”.

I sindacati si dicono inoltre disponibili ad aprire “un tavolo permanente sulla sicurezza all’interno del magazzino Unicoop di Scandicci con tutte le parti in causa.

L’incidente è avvenuto ieri mattina, quando un operaio è stato soccorso dagli uomini del 118 dopo che una saracinesca lo aveva colpito mandandolo in codice rosso all’ospedale.

L'articolo Scandicci, sindacati: domani sciopero lavoratori fuori magazzino Unicoop proviene da www.controradio.it.

Scandicci, incidenti su lavoro: operaio in codice rosso

Scandicci, incidenti su lavoro: operaio in codice rosso

Un operaio di 61 anni è rimasto ferito questa mattina in un incidente sul lavoro all’interno dei magazzini Unicoop di viale Europa a Scandicci (Firenze).

L’uomo, dipendente di una ditta esterna, la Cft, a Scandicci, è stato colpito alla testa da una saracinesca del magazzino, caduta per motivi in corso di accertamento mentre era impegnato in operazioni di carico e scarico merci. Dopo l’urto ha perso momentaneamente i sensi, per poi riprendere conoscenza.

Soccorso dai sanitari del 118, è stato portato in ospedale in codice rosso. Secondo quanto emerso, non sarebbe in pericolo di vita. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e gli ispettori della Asl.

L'articolo Scandicci, incidenti su lavoro: operaio in codice rosso proviene da www.controradio.it.