12 anni schiavo al cinema Odeon

Per Original Sound,la rassegna di film in lingua originale sottotitolati, il cinema Odeon presenta dal 27 febbraio al 10 marzo 12 anni schiavo – 12 years a slave, il film tratto dalll’ autobiografia di Solomon Northrup, un violinista nero che, prima della guerra di secessione, venne rapito nello stato di New York e venduto come schiavo in Louisiana. Il film si presenta in Italia dopo un’ottima accoglienza negli Usa con il riconoscimento del Golden Globe come miglior film drammatico e 9 candidature all’ Oscar.

 

Nel 1841, Solomon Northrup – un nero nato libero nel nord dello stato di New York – viene rapito e portato in una piantagione di cotone in Louisiana, dove è obbligato a lavorare in schiavitù per dodici anni sperimentando sulla propria pelle la feroce crudeltà del perfido mercante di schiavi Edwin Epps. Allo stesso tempo, però, gesti di inaspettata gentilezza gli permetteranno di trovare la forza di sopravvivere e di non perdere la sua dignità fino all’incontro con Bass, un abolizionista canadese, che lo aiuterà a tornare un uomo libero.
Da più di un anno il cinema americano prova a fare (veramente) i conti con la mostruosità della schiavitù, peccato originale della nazione che fa il paio col genocidio indiano. Lincoln, Django Unchained e 12 anni schiavo sono opere diverse e discordanti, la cui prossimità sortisce letture maggiori ed è qualcosa di più di una coincidenza. Il soggetto, affrontato, aggredito, sfidato e condiviso, sottolinea la delicatezza di una vicenda storica lontana dall’essere assorbita nel Paese di Barack Obama. Se nel film di Spielberg la figura e la condizione dello schiavo è nascosta tra discorsi, proroghe e mediazioni, in quelli di Quentin Tarantino e di Steve McQueen è un visione eversiva che sfida l’impero o lo subisce per dodici anni. Distinti nelle maniere, Django è loquace e carnevalesco, Solomon è greve e silente, l’uno abbraccia l’eroismo sonante, l’altro in sordina, uno castiga, l’altro attende, i protagonisti di Jamie Foxx e Chiwetel Ejiofor condividono nondimeno un’espressione decisiva e ambigua, un’eccezionalità. Django e Solomon sono nigger speciali, schiavi fuori dal comune che finiscono proprio per questa ragione per sfuggire al destino del loro popolo. Se Tarantino riscrive il passato e libera l’invenzione concretizzando un sogno che intercetta gli avvenimenti storici attraverso il piacere soggettivo, McQueen decide per la denuncia attraverso una rappresentazione esplicita, esibita, oscena, che mira evidentemente a risvegliare la coscienza intorpidita dello spettatore.
Adattamento del romanzo omonimo e biografico di Solomon Northup, di cui il regista britannico contempla i dodici anni del titolo e affida alle didascalie conclusive la battaglia legale sostenuta e persa dall’autore contro gli uomini che lo hanno rapito e venduto, 12 anni schiavo corrisponde perfettamente l’ossessione di McQueen: lo svilimento progressivo del corpo sottomesso alla violenza del mondo. Dentro un affresco romanzesco e un infernale meccanismo kafkiano, un uomo dispera di ritrovare la propria libertà, rassegnandosi giorno dopo giorno alla schiavitù, sopportando torture fisiche e psicologiche sulla carne e nell’anima, che il padrone di turno vuole annullare

12 ANNI SCHIAVO | 12 YEARS A SLAVE (USA, 2013, 133′) – Un film di Steve McQueen, con Chiwetel Ejiofor, Michael Fassbender, Brad Pitt, Paul Giammatti
Versione originale con sottotitoli in italiano | Original version with Italian subtitles
Giovedì 27 febbraio: 16.00, 18.30, 21.00 | February, Thursday 27: 4.00, 6.30, 9.00 pm
Venerdì 28 febbraio: 16.00, 18.30, 21.00 | February, Friday 28: 4.00, 6.30, 9.00 pm
Sabato 1 marzo: 16.00, 18.30, 21.00 | March, Satturday 1: 4.00, 6.30, 9.00 pm
Domenica 2 marzo: 16.00, 18.30, 21.00 | March, Sunday 2: 4.00, 6.30, 9.00 pm
Lunedì 3 marzo: 16.00, 18.30, 21.00 | March, Monday 3: 4.00, 6.30, 9.00 pm
Martedì 4 marzo: 16.00, 18.30, 21.00 | March, Tuesday 4: 4.00, 6.30, 9.00 pm
Mercoledì 5 marzo: 16.00, 18.30, 21.00 | March, Wednesday 5: 4.00, 6.30, 9.00 pm
Giovedì 6 marzo: 16.00, 18.30, 21.00 | March, Thursday 6: 4.00, 6.30, 9.00 pm
Venerdì 7 marzo: 15.00, 20.00, 22.30 | March, Friday 7: 3.00, 8.00, 10.30 pm
Sabato 8 marzo: 15.00, 17.30 | March, Saturday 8: 3.00, 5.30 pm
Domenica 9 marzo: 16.00, 18.30, 21.00 | March, Sunday 9: 4.00, 6.30, 9.00 pm
Lunedì 10 marzo: 15.15, 17.40 | March, Monday 10: 3.15, 5.40 pm
Cinema Odeon | Piazza Strozzi | Firenze