Siena, 17enni ubriachi stesi in parco: feteggiavano fine scuola

Siena, 17enni ubriachi stesi in parco: feteggiavano fine scuola

Alcuni 17enni ubriachi sono stati trovati distesi a terra in un parco di Siena dopo aver festeggiato la fine dell’anno scolastico.

La polizia è intervenuta con il 118, ha avvisato i genitori e poi ha multato i 17enni ubriachi. Il 113 è stato chiamato su una segnalazione partita da strada di Pescaia, al parco Unità d’Italia intorno alla mezzanotte scorsa, dove si diceva che c’erano tre corpi immobili a terra. In effetti nei pressi del parco giochi per bambini i poliziotti delle Volanti hanno individuato cinque ragazzi, tre dei quali a terra in evidente stato di ubriachezza.

I giovanissimi, tutti senza documenti, sono stati poi identificati in diciassettenni senesi che avevano deciso di festeggiare la fine dell’anno scolastico con ‘sballo’ collettivo. Inoltre, gli stessi agenti hanno accertato che i tre minori erano stati indotti a ubriacarsi da altri più grandi di età. Convocati in questura i genitori, i tre sono stati affidati ai propri genitori con l’ammonimento di una maggiore vigilanza e multati per ubriachezza

L'articolo Siena, 17enni ubriachi stesi in parco: feteggiavano fine scuola proviene da www.controradio.it.

Siena, morte Rossi: spunta nuovo testimone su ‘festini’

Siena, morte Rossi: spunta nuovo testimone su ‘festini’

Ci sarebbe un nuovo testimone nell’inchiesta sui presunti festini cui avrebbero partecipato anche magistrati senesi che indagavano sulla morte di David Rossi, il capo della comunicazione di Mps precipitato da una finestra di Rocca Salimbeni nel 2013.

Il testimone si è presentato alle forze dell’ordine di Siena dicendo di essere a conoscenza di particolari sulle feste e che sarebbe pronto a parlare. Gli atti saranno trasmessi nei prossimi giorni alla procura di Genova. La procura di Genova aveva aperto un fascicolo per abuso d’ufficio a carico di ignoti dopo l’intervista rilasciata a Le Iene dall’ex sindaco senese Pierluigi Piccini che aveva detto di aver saputo di ‘festini’ ai quali avrebbero partecipato importanti personaggi della magistratura e della politica e che forse l’inchiesta sulla morte di Rossi era stata ‘affossata’ per questo. Dopo la trasmissione di Mediaset, i pm senesi avevano presentato querela per diffamazione per le dichiarazioni di Piccini, che è indagato.

A gennaio, il procuratore aggiunto Vittorio Ranieri Miniati e il sostituto Cristina Camaiori, che indagano per abuso d’ufficio a carico di ignoti, avevano interrogato come persona informata dei fatti l’escort che avrebbe partecipato agli incontri a sfondo sessuale. Il giovane aveva confermato di avere partecipato alle feste, ma non aveva riconosciuto con assoluta certezza i magistrati mostrati in foto dagli investigatori, al contrario di quanto invece fatto durante la trasmissione tv de Le Iene.

I pm genovesi lo scorso ottobre avevano perquisito la casa della Iena Antonino Monteleone che per primo aveva svelato l’esistenza dei festini cui avrebbero partecipato alcuni pm senesi. Nei giorni successivi era stato interrogato, sempre come persona dei fatti, il giornalista della trasmissione Quarto Grado Pierangelo Maurizio, che si è occupato anche lui del caso. Sempre nel capoluogo ligure è aperta l’inchiesta sulla lettera di minacce, accompagnata da un proiettile, indirizzata al pm senese Aldo Natalini che si era occupato della vicenda Mps. L’ipotesi di reato è tentata minaccia aggravata.

L'articolo Siena, morte Rossi: spunta nuovo testimone su ‘festini’ proviene da www.controradio.it.

Pienza, crolla porzione di muro e alberi pericolanti su Via Circonvallazione

Pienza, crolla porzione di muro e alberi pericolanti su Via Circonvallazione

I Vigili del Fuoco del Comando di Siena e del distaccamento di Montepulciano, sono intervenuti questa mattina a Pienza, Via Circonvallazione, per il crollo di una porzione di un muro e la rimozione di alcuni alberi pericolanti.

Non si segnalano persone coinvolte, nè danni a strutture. La strada a Pienza, è rimasta chiusa al transito durante le operazioni di messa in sicurezza. Sul posto anche personale dell’ ufficio tecnico comunale e personale dell’Amministrazione Provinciale. La strada è stata successivamente riaperta a senso unico alternato.

L'articolo Pienza, crolla porzione di muro e alberi pericolanti su Via Circonvallazione proviene da www.controradio.it.

Siena: traditi da navigatore finiscono su scalinate Duomo

Siena: traditi da navigatore finiscono su scalinate Duomo

Traditi dal navigatore tre turisti italiani si sono ritrovati con la loro auto sulla scalinata del Battistero del Duomo di Siena.

E’ successo la notte scorsa, intorno alle tre, a un 34enne di Rieti alla guida del veicolo con a bordo due donne, una 32enne romana e una torinese 44enne. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri intervenuti sul posto il conducente della vettura stava seguendo il navigatore e non si è accorto della presenza della scalinata riuscendo a fermare l’auto solo sui primi gradini.

L’uomo è stato sottoposto ad alcoltest che ha dato esito negativo, mentre il veicolo è stato rimesso sulla strada con l’intervento di un carro attrezzi. I carabinieri hanno anche accertato che la struttura monumentale non ha riportato danni.

L'articolo Siena: traditi da navigatore finiscono su scalinate Duomo proviene da www.controradio.it.

Siena: perseguita l’ex compagna, divieto di avvicinarla

Siena: perseguita l’ex compagna, divieto di avvicinarla

Succede a Siena: non accettava la fine della relazione sentimentale con la ex compagna e l’ha perseguitata per mesi, con pedinamenti, minacce di divulgare fotografie relative a rapporti privati e molestie sui social network. Per questo a un trentenne senese è stata notificata dalla polizia, su richiesta del Gip, la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla donna e il divieto di comunicazione con lei.

Secondo la polizia lo stalker rischia una condanna ad oltre sei anni di reclusione. Lo scorso dicembre l’uomo era stato ammonito dal questore di Siena, su richiesta della donna che aveva lamentato delle condotte ossessive e moleste. Dopo un po’ l’uomo aveva però ripreso con insistenza a vessare la ex compagna, facendole addirittura trovare un chiodo sotto uno pneumatico della macchina e pedinandola.

L’uomo utilizzava inoltre un falso profilo facebook per screditare la donna, ed aveva anche postato la notizia della morte di una ballerina uccisa dall’ex fidanzato, terrorizzando l’ex compagna.

L'articolo Siena: perseguita l’ex compagna, divieto di avvicinarla proviene da www.controradio.it.