Firenze, inchiesta mense scolastiche, 6 avvisi di chiusura indagini

Firenze, inchiesta mense scolastiche, 6 avvisi di chiusura indagini

Indagati vertici della società partecipata ‘Qualità e servizi spa’ e quattro imprenditori per abuso d’ufficio, peculato e concussione

Notificati sei avvisi di conclusione indagini nell’ambito dell’inchiesta della procura di Firenze sulla ‘Qualità e servizi spa’, la società partecipata dai Comuni di Signa, Sesto Fiorentino e Campi Bisenzio che gestisce le mense scolastiche negli stessi territori distribuendo giornalmente circa 6.800 pasti. Indagati l’amministratore unico e la direttrice generale della società, per i reati di abuso d’ufficio, peculato e concussione, e quattro imprenditori.

Le presunte irregolarità emerse nel corso delle indagini, condotte dalla guardia di finanza e coordinate dai pm Luca Turco e Leopoldo De Gregorio, sarebbero state commesse a partire dal 2007 fino al 2017. Secondo quanto accertato dalla gdf, i due dirigenti della società avrebbero assegnato rilevanti forniture di beni e servizi senza adottare le previste procedure pubbliche. Da qui l’accusa di abuso d’ufficio, in concorso con due imprenditori.

Sono inoltre accusati di peculato poiché avrebbero usato auto della società per fini privati, intascando oltre 150mila euro per fittizie indennità di trasferta, chilometri e di rimborsi spesa. Il reato di concussione viene contestato loro in concorso con altri due imprenditori, poiché avrebbero costretto i vari ‘padroncini’, incaricati del servizio di trasporto dei pasti dal centro di cottura di Calenzano alle mense, ad accettare per il loro servizio un prezzo inferiore mediamente del 30% rispetto a quello precedentemente percepito.

L'articolo Firenze, inchiesta mense scolastiche, 6 avvisi di chiusura indagini proviene da www.controradio.it.

Sindaci Piana scrivono a prefetture : ‘contrastare abbandono rifiuti’

Sindaci Piana scrivono a prefetture :  ‘contrastare abbandono rifiuti’

Lo hanno chiesto, all’incontro che si è tenuto a Firenze tra le prefetture di Firenze, Prato e Pistoia e i comuni dell’area vasta dedicato
all’abbandono e al traffico irregolare di rifiuti sul territorio, il sindaco di Sesto Fiorentino, Lorenzo Falchi, di Campi Bisenzio, Emiliano Fossi, di Calenzano, Alessio Biagioli, e l’assessore all’Ambiente del Comune di Signa, Federico La
Placa.

“Maggiore sforzo nel contrasto all’abbandono dei rifiuti e al traffico di rifiuti speciali, nella stragrande maggioranza dei casi provenienti dal pratese, e
dispersi o smaltiti irregolarmente nei nostri territori, fenomeno che carica le nostre comunità di maggiori costi e che scoraggia l’affermazione delle buone pratiche. Lo hanno chiesto, all’incontro che si è tenuto a Firenze tra le prefetture di Firenze, Prato e Pistoia e i comuni dell’area vasta dedicato
all’abbandono e al traffico irregolare di rifiuti sul territorio, il sindaco di Sesto Fiorentino, Lorenzo Falchi, di Campi Bisenzio, Emiliano Fossi, di Calenzano, Alessio Biagioli, e l’assessore all’Ambiente del Comune di Signa, Federico La
Placa. “È altresì importante che venga posta la dovuta attenzione all’individuazione dell’origine dei rifiuti, anche perché l’attività repressiva e di controllo, per quanto importante, non può essere efficace se il traffico non viene stroncato alla fonte – hanno detto ancora gli amministratori della Piana – È fondamentale essere riusciti ad aprire un confronto con tutta l’area vasta Firenze-Prato-Pistoia, poiché il problema non riguarda soltanto i singoli comuni e la soluzione non può che nascere dal coordinamento e dal lavoro collettivo tra i diversi enti coinvolti”. (ANSA).

Y2G-FBB
27-LUG-17 17:24 NNNN

L'articolo Sindaci Piana scrivono a prefetture : ‘contrastare abbandono rifiuti’ proviene da www.controradio.it.

Celebrazioni di Boccaccio il 3 ototbre a Signa

Giovedì 3 ottobre, alle ore 21.15, Signa celebrerà Giovanni Boccaccio di cui quest’anno ricorre il settimo centenario della nascita. Nella Salablù del Centro Culturale Boncompagno da Signa verrà proiettato, per la prima volta intero, il filmato realizzato nel 2006 con i ragazzi dei laboratori del quarto pomeriggio della scuola primaria “Leonardo da Vinci”. Boccaccio 2006, interamente girato in varie ambientazioni signesi, ripercorre alcune novelle, opportunamente rivisitate e sceneggiate, del Decamerone. La cosa più bella resta però l’impegno e la partecipazione dei ragazzi che di questa attività didattica sono stati i veri protagonisti. Ad oltre sette anni di distanza darà sicuramente una certa emozione il rivedere in azione, con tutta la loro passione e tutta la loro ingenuità, ragazzi arrivati oggi alla soglia della maggiore età. La presentazione di questo filmato non vorrà comunque limitarsi ad un semplice come eravamo ma rappresenterà un sincero omaggio al grande scrittore toscano che con Signa ha ben più di un legame e ad un certo modo di fare scuola che nell’Istituto Comprensivo di Signa ha sempre avuto forza e vitalità. Le novelle interpretate dai ragazzi sono nell’ordine: Federigo degli Alberighi, Chichibio e la gru, Frate Cipolla, Calandrino e l’elitropia, Andreuccio da Perugia. Preziosa come sempre la collaborazione dell’associazione Short Movie Man Studios. –