FIORENTINA, CORVINO: “BERNARDESCHI NON VUOLE RINNOVARE”

Fiorentina Corvino
“Piace alla Juve ma Bernardeschi è patrimonio italiano: vedremo cosa fare Calcio” ha dichiarato il ds Fiorentina Corvino. Su Borja Valero “il suo agento dice che vuole l’Inter: parleremo domani col giocatore.” Kalinic? “Non vogliamo cederlo.”

“Ho dovuto prendere atto della volontà del ragazzo di non voler rinnovare nonostante la nostraproposta importantissima”. Il ds della Fiorentina Pantaleo Corvino parla così del futuro di Federico Bernardeschi dopo aver incontrato l’agente del giocatore. Bernardeschi piace alla Juventus che sarebbe disposta ad offrire circa 40 milioni di euro. Ma sulla trattativa con il club bianconero Corvino non si sbilancia:  “E’ un patrimonio del calcio italiano. Abbiamo il privilegio di averlo con noi, vediamo cosa fare”.

“Siamo stati onesti, chiari e sinceri fin dall’inizio sia con lui che con tutti i giocatori che non abbiamo messo sul mercato. Vogliamo calciatori motivati e contenti. Ho ascoltato anche il procuratore di Borja Valero che ha portato delle proposte e lo ha fatto anche questa volta dicendomi che c’è una soluzione con l’Inter e c’è anche la volontà del ragazzo”. Il ds della Fiorentina Pantaleo Corvino commenta così la situazione legata a Borja Valero che avrebbe già un accordo con il club nerazzurro per un triennale. “L’Inter mi ha contattato ieri – continua il dirigente viola – Ausilio lo ha fatto dieci giorni fa per dirmi della loro volontà condivisa dal giocatore e dal procuratore. Vogliamo sentire direttamente dal ragazzo domani le sue intenzioni”.

Nelle scorse ore Borja Valero si sarebbe sfogato con alcuni tifosi, esprimendo la volontà di lasciare Firenze per colpa della società. Corvino però preferisce non commentare: “Non voglio entrare nell’argomento, ci sta pensando il nostro ufficio legale. E non voglio aggiungere altro”. Chiusura netta al Milan, invece, per Nikola Kalinic: “Sono stato chiamato dal Milan e mi hanno fatto una proposta, non l’ho voluta ascoltare nè mi sono messo a tavolino. Ho detto loro di pensare ad altri attaccanti perché non vogliamo privarcene”.

The post FIORENTINA, CORVINO: “BERNARDESCHI NON VUOLE RINNOVARE” appeared first on Controradio.

FIORENTINA: “BORJA VALERO NON E’ SUL MERCATO, MA SE INSODDISFATTO…”

Fiorentina Borja Valero
foto presa da Facebook

“Se un giocatore non è soddisfatto e motivato può partire” ha fatto sapere la Fiorentina in un comunicato: “il calciatore però è sotto contratto fino al 2019 quindi non sul mercato.”

Per la Fiorentina lo spagnolo Borja Valero non è mai stato messo sul mercato, se però il giocatore non è soddisfatto, convinto, non ha le giuste motivazioni di rimanere a Firenze, allora in quel caso la società viola è pronta a discutere e valutare proposte di altri club. Questo il senso del comunicato della società viola, dopo che nelle ultime giorni erano emerse indiscrezioni sulla vicenda Borja Valero-Fiorentina, col centrocampista viola che si era confidato con alcuni tifosi viola.

“ACF Fiorentina riguardo alle ultime voci, ricostruzioni, retroscena e presunte dichiarazioni comparse su siti internet e mezzi di comunicazione circa il rapporto tra il Club e Borja Valero tiene a precisare, come accaduto nella precedente sessione di mercato per altri suoi atleti, che il calciatore è sotto contratto con la Società sino al 2019 e non è mai stato messo sul mercato – dice il comunicato della società viola -.

Come per tutti i suoi tesserati vale la linea data della Società all’inizio di questo nuovo ciclo che, chi veste la maglia viola deve farlo nella piena soddisfazione, convinzione e motivazione. Solo nel caso contrario, preso atto della volontà di un calciatore di proseguire altrove la propria carriera, la Fiorentina è disposta a discutere e valutare proposte serie nel momento in cui vengano presentate ufficialmente e con estrema chiarezza da ogni singolo calciatore alla Società”.

The post FIORENTINA: “BORJA VALERO NON E’ SUL MERCATO, MA SE INSODDISFATTO…” appeared first on Controradio.

FIORENTINA: “BORJA VALERO NON E’ SUL MERCATO, MA SE INSODDISFATTO…”

Fiorentina Borja Valero
foto presa da Facebook

“Se un giocatore non è soddisfatto e motivato può partire” ha fatto sapere la Fiorentina in un comunicato: “il calciatore però è sotto contratto fino al 2019 quindi non sul mercato.”

Per la Fiorentina lo spagnolo Borja Valero non è mai stato messo sul mercato, se però il giocatore non è soddisfatto, convinto, non ha le giuste motivazioni di rimanere a Firenze, allora in quel caso la società viola è pronta a discutere e valutare proposte di altri club. Questo il senso del comunicato della società viola, dopo che nelle ultime giorni erano emerse indiscrezioni sulla vicenda Borja Valero-Fiorentina, col centrocampista viola che si era confidato con alcuni tifosi viola.

“ACF Fiorentina riguardo alle ultime voci, ricostruzioni, retroscena e presunte dichiarazioni comparse su siti internet e mezzi di comunicazione circa il rapporto tra il Club e Borja Valero tiene a precisare, come accaduto nella precedente sessione di mercato per altri suoi atleti, che il calciatore è sotto contratto con la Società sino al 2019 e non è mai stato messo sul mercato – dice il comunicato della società viola -.

Come per tutti i suoi tesserati vale la linea data della Società all’inizio di questo nuovo ciclo che, chi veste la maglia viola deve farlo nella piena soddisfazione, convinzione e motivazione. Solo nel caso contrario, preso atto della volontà di un calciatore di proseguire altrove la propria carriera, la Fiorentina è disposta a discutere e valutare proposte serie nel momento in cui vengano presentate ufficialmente e con estrema chiarezza da ogni singolo calciatore alla Società”.

The post FIORENTINA: “BORJA VALERO NON E’ SUL MERCATO, MA SE INSODDISFATTO…” appeared first on Controradio.

CALCIO, LA FIORENTINA E’ IN VENDITA

Della Valle

“Vista l’insoddisfazione della tifoseria” hanno fatto sapere i fratelli Della Valle sul sito club viola: “la Fiorentina è a disposizione di chi voglia acquistarla, nel frattempo sarà gestita dai suoi manager.”

La Fiorentina è in vendita. La decisione, presa direttamente da Diego e Andrea Della Valle, è stata annunciato sul sito ufficiale del club viola: “La Proprietà della Acf Fiorentina comunica di essere assolutamente disponibile, vista l’insoddisfazione di parte della tifoseria, a farsi da parte e mettere la Società a disposizione di chi voglia acquistarla per poterla poi gestire come ritiene più giusto fare”.

“È questo il momento – si legge nella nota – in cui chi vuole bene alla Maglia Viola e ritiene che la Società possa essere gestita diversamente e con maggiore successo, deve farsi avanti. La Proprietà si rende disponibile ad accogliere offerte concrete, ovviamente solo da chi voglia veramente bene alla Maglia Viola ed abbia la serietà e la solidità indispensabili per guidare una Società impegnativa come la Fiorentina. Se, come si auspica e si spera, ci sarà un progetto fatto da ‘fiorentini veri’, questi troveranno massima apertura e disponibilità da parte della Proprietà, come ennesimo attestato di rispetto nei confronti della Fiorentina e della città di Firenze. La Società – conclude la nota – sarà nel frattempo gestita con attenzione e competenza dai suoi manager, i quali hanno tutta la stima necessaria della Proprietà e che, come sempre, lavoreranno con il massimo impegno possibile.”

Sulla questione era intervenuto anche il sindaco di Firenze Nardella: “credo che ci vedremo con Andre Della Valle, rispetto la volontà di Andrea di prendersi del tempo per poter ragionare, riflettere, riordinare le idee. Credo che sia giusto che lui possa esprimersi e manifestare i propri progetti e la propria visione quando ne avrà la voglia e la possibilità di farlo” aveva fatto. Recentemente Della Valle, dopo alcune contestazioni, aveva spiegato di voler “fare un passo indietro”, rispetto alla gestione della società.

The post CALCIO, LA FIORENTINA E’ IN VENDITA appeared first on Controradio.

Nur. Un altro Afghanistan

Martedi 29 ottobre, alle ore 21.00, alla Caffetteria della Biblioteca delle Oblate, in collaborazione con L’Angolo Dell’Avventura Di Firenze, Monika Bulaj, giornalista,fotografa  e documentarista, presenta “Nur. Un altro Afghanistan”.

monikabulaj04.jpg

“Un viaggio solitario nella terra degli Afghani. Dividendo il cibo, il sonno, la fatica, la fame, il freddo, i sussurri, il riso, la paura. Spostandosi con bus, taxi, cavalli, camion, a dorso di yak.Dal confine iraniano a quello cinese sulle nevi del Wakhan, armati soltanto di un taccuino e una Leica, fatti per l’intimità dell’incontro.
Balkh, Panjshir, Samanghan, Herat, Kabul, Jalalabad, Badakshan, Pamir Khord, Khost wa Firing. Uno slalom continuo per evitare i banditi targati Talib, seguendo la complicata geografia della sicurezza che tutti gli afghani conoscono.Parlando con gli afghani, ho scoperto che la guerra è una macchina miliardaria che si autoalimenta e che pur di funzionare arriva al punto di pagare indirettamente tangenti allo stesso nemico.Rifiutando di viaggiare con un’unita’ militare – ‘embedded’ – protetti da un elmetto in kevlar,ho ritrovato un mondo che dalla Maillart a Bouvier gli europei amarono e che ora, dopo dieci anni di presenza militare, abbiamo rinunciato a conoscere.”
Monika Bulaj
Fotografa, giornalista, scrittrice di viaggio, documentarista, è nata in Polonia dove ha studiato filologia polacca all’Università di Varsavia e ha anche frequentato corsi di antropologia, storia, biblistica e filosofia. Dal 1993 vive in Italia. Fino al 2002 è stata attrice e regista teatrale e ha dedicato parte del suo lavoro all’insegnamento in campo teatrale. Nel 1985 ha cominciato a fare le sue prime ricerche in Polonia sulle minoranze etniche e religiose e in particolare sui Lemki, la memoria ebraica e gli zingari. Poi ha spostato il suo campo di ricerca nell’Europa orientale, nel Caucaso, in Medio Oriente, in Africa settentrionale, altipiano iranico, Asia centrale, Russia europea. Dal 2002 pubblica, su diversi quotidiani e magazine italiani e stranieri, reportage di testo e fotografie sui confini delle fedi, i popoli nomadi, i diritti e le condizioni sociali degli strati più deboli dei Paesi in cui viaggia. Tra gli altri ha pubblicato su Courrier International, East, Gazeta Wyborcza, Geo, Il Corriere della Sera, Internazionale, National Geographic, La Repubblica. Dal 2001 ha cominciato a esporre i suoi lavori fotografici in decine di mostre personali in Italia, Germania, Francia, Egitto, Bulgaria, Ungheria e in alcune colletive negli Stati uniti, in Polonia, Brasile e Italia.