Comune e Fiorentina: obbiettivo stadio 2021

Comune e Fiorentina: obbiettivo stadio 2021

Lo ha detto il sindaco Dario Nardella parlando dell’obbiettivo per la costruzione di un nuovo stadio a Firenze da parte della Fiorentina.

Oggi il sindaco Nardella ha parlato dell’obbiettivo che palazzo Vecchio e la Forentina si sono posti per la realizzazione della nuova struttura: “Io credo che sia la Fiorentina che il Comune di Firenze debbano fare ciascuna la propria parte ‘in parallelo’, con l’obiettivo condiviso di arrivare entro il 2021 alla realizzazione di un nuovo stadio a Firenze”.

Quanto alla proroga che il Comune potrebbe concedere alla Fiorentina per la presentazione del progetto definitivo del nuovo stadio, “i tecnici sono al lavoro – ha aggiunto – si tratta di materiale molto voluminoso, e questa è una buona notizia perché la Fiorentina ha rispettato il termine del 31 dicembre per consegnare l’integrazione alla documentazione sul progetto”.
“Ora proprio i tecnici del Comune ci dovranno far sapere a che stato di avanzamento è arrivata la progettazione dello stadio, e in base a quello valuteremo se e quanto tempo in più darci per il progetto finale da consegnare. Ma fino a quando non saranno viste completamente le carte consegnate non possiamo conoscere lo stato di avanzamento del progetto”.

L'articolo Comune e Fiorentina: obbiettivo stadio 2021 proviene da www.controradio.it.

Stadio: Nardella, “la parola passa a tecnici del Comune, valutare lo stato di avanzamento del progetto”

Stadio: Nardella, “la parola passa a tecnici del Comune, valutare lo stato di avanzamento del progetto”

Ieri è stata richiesta un’ulteriore proroga per la presentazione del progetto definitivo dello stadio da parte della Fiorentina. Intanto a Coverciano nascerà un centro permanente, il primo nel mondo, per la formazione e l’allenamento degli arbitri sulla Var.

Dopo la nota diffusa ieri dalla società calcistica viola, in cui viene chiesta una proroga per la presentazione del progetto per il nuovo stadio, oggi il sindaco Dario Nardella ha delucidato la situazione: “la parola passa a tecnici del Comune, che devono valutare lo stato di avanzamento del progetto: dipenderà molto da quello. La mia amministrazione – ha continuato Nardella -, come i fiorentini sanno e vedono sta facendo tutto il possibile per dare alla città lo stadio che merita”.

Intanto Coverciano sarà la sede di un Centro federale permanente in cui verranno formati gli arbitri della lega calcio italian sull’utilizzo del Var, l’equipaggiamento tecnologico che permette di accertare in presa diretta le azioni dubbie appena avvenute sul campo.

La direzione tecnica del centro di formazione Var di Coverciano è stata affidata a Roberto Rosetti, responsabile del progetto in Italia fin dal suo avvio e, grazie all’esperienza maturata in questi mesi, scelto dalla Fifa quale ‘Var Project Leader’ nelle competizioni mondiali, a conferma della qualità del lavoro svolto in Italia. Il Centro sarà anche a disposizione delle altre federazioni o organizzazioni internazionali che potranno utilizzare il simulatore per avviare e formare i direttori di gara per l’applicazione della Var nelle proprie competizioni.

L'articolo Stadio: Nardella, “la parola passa a tecnici del Comune, valutare lo stato di avanzamento del progetto” proviene da www.controradio.it.