Regionali Toscana: pronto simbolo Iv con +Europa

Regionali Toscana: pronto simbolo Iv con +Europa

Pronto il simbolo dell’alleanza Italia Viva e +Europa per le elezioni regionali del 20 e 21 settembre in Toscana.

“La nostra alleanza rappresenta un esito naturale per due forze che hanno fatto della lotta ai populisti e del senso di appartenenza all’Europa due capisaldi della loro azione politica – sottolineano in una nota gli esponenti Iv Nicola Danti e Stefania Saccardi -. La prossima tornata elettorale rappresenta per la Toscana un momento fondamentale. Lotta all’assistenzialismo, crescita, e creazione di posti di lavoro sono le nostre parole d’ordine. Chi ci sceglierà deciderà di garantire alla Toscana cinque anni di buon governo e di eleggere consiglieri regionali che faranno da argine a possibili derive populiste dannose per il futuro dei nostri territori”.
“Questa alleanza – proseguono Davide Bacarella e Costanza Hermanin, esponenti di +Europa – può esprimere la visione di una regione lungimirante, capace di innovarsi, di attrarre investimenti e talenti per promuovere uno sviluppo ambientale e tecnologico sostenibile, che punti sull’empowerment femminile e sui giovani, sulle sinergie tra impresa e ricerca. Con questa lista intendiamo rappresentare un’area politica liberaldemocratica e ambientalista di cui oggi più che mai il nostro paese ha bisogno”. (ANSA).

L'articolo Regionali Toscana: pronto simbolo Iv con +Europa proviene da www.controradio.it.

Sanità, assegnati dalla Regione 300 milioni di euro per interventi strutturali

Sanità, assegnati dalla Regione 300 milioni di euro per interventi strutturali

E’ quanto è stato definito nell’ultima seduta di Giunta su proposta dell’assessore al diritto alla salute, Stefania Saccardi, tramite l’approvazione di due specifiche delibere.

Alle aziende e agli enti del Servizio sanitario regionale sono stati assegnati quasi 300 milioni di euro per interventi strutturali da avviare negli anni 2020-2021. E’ quanto è stato definito nell’ultima seduta di Giunta su proposta dell’assessore al diritto alla salute, Stefania Saccardi, tramite l’approvazione di due specifiche delibere. Le risorse stanziate ammontano per l’esattezza a 298.836.912,50 euro, di cui quasi 30 milioni di euro (29.346.854,83 €) provengono da fondi regionali immediatamente disponibili, mentre i rimanenti 269.490.057,67 euro da fondi statali, che potranno essere utilizzati a inizio 2021, una volta sottoscritto il relativo accordo di programma con il Ministero della Salute, di cui costituisce il presupposto l’atto con il quale la Regione individua gli investimenti da finanziare. Le aziende e gli enti del Servizio sanitario regionale, beneficiari di queste risorse, possono dunque completare le progettazioni degli interventi da finanziare con i contributi assegnati dalla Regione, già a partire dal corrente anno.

“E’ più di una boccata di ossigeno per la nostra sanità – commenta Saccardi -. Si tratta di risorse certe che vengono assegnate alle aziende per dare il via alla realizzazione delle opere previste. Queste due delibere fanno seguito al Piano di investimenti, approvato dalla Giunta nei mesi scorsi, e rappresentano l’effettiva assegnazione dei contributi, ripartiti alle aziende sulla base dei rispettivi fabbisogni. L’importo complessivo dei finanziamenti, messi a disposizione delle nostre aziende sanitarie, è tale da contribuire in maniera significativa al rafforzamento dell’intero sistema – prosegue Saccardi – consentendoci di continuare a migliorare la qualità delle prestazioni erogate ai nostri cittadini, che saranno i primi a trarne il massimo vantaggio insieme agli operatori, cui si affidano per il loro bisogno di cure. Questo consistente intervento finanziario – conclude l’assessore – si inserisce all’interno di una lunga tradizione di investimenti regionali, che hanno permesso di attuare le strategie via via individuate, apportando i dovuti correttivi e le migliorie indicate dalla normativa nazionale anche per quanto riguarda la prevenzione degli incendi, l’adeguamento sismico delle strutture sanitarie, l’ammodernamento tecnologico”.

I dettagli dei finanziamenti sono consultabili nell’allegato qui riportato.

L'articolo Sanità, assegnati dalla Regione 300 milioni di euro per interventi strutturali proviene da www.controradio.it.

Sanità, assegnati dalla Regione 300 milioni di euro per interventi strutturali

Sanità, assegnati dalla Regione 300 milioni di euro per interventi strutturali

E’ quanto è stato definito nell’ultima seduta di Giunta su proposta dell’assessore al diritto alla salute, Stefania Saccardi, tramite l’approvazione di due specifiche delibere.

Alle aziende e agli enti del Servizio sanitario regionale sono stati assegnati quasi 300 milioni di euro per interventi strutturali da avviare negli anni 2020-2021. E’ quanto è stato definito nell’ultima seduta di Giunta su proposta dell’assessore al diritto alla salute, Stefania Saccardi, tramite l’approvazione di due specifiche delibere. Le risorse stanziate ammontano per l’esattezza a 298.836.912,50 euro, di cui quasi 30 milioni di euro (29.346.854,83 €) provengono da fondi regionali immediatamente disponibili, mentre i rimanenti 269.490.057,67 euro da fondi statali, che potranno essere utilizzati a inizio 2021, una volta sottoscritto il relativo accordo di programma con il Ministero della Salute, di cui costituisce il presupposto l’atto con il quale la Regione individua gli investimenti da finanziare. Le aziende e gli enti del Servizio sanitario regionale, beneficiari di queste risorse, possono dunque completare le progettazioni degli interventi da finanziare con i contributi assegnati dalla Regione, già a partire dal corrente anno.

“E’ più di una boccata di ossigeno per la nostra sanità – commenta Saccardi -. Si tratta di risorse certe che vengono assegnate alle aziende per dare il via alla realizzazione delle opere previste. Queste due delibere fanno seguito al Piano di investimenti, approvato dalla Giunta nei mesi scorsi, e rappresentano l’effettiva assegnazione dei contributi, ripartiti alle aziende sulla base dei rispettivi fabbisogni. L’importo complessivo dei finanziamenti, messi a disposizione delle nostre aziende sanitarie, è tale da contribuire in maniera significativa al rafforzamento dell’intero sistema – prosegue Saccardi – consentendoci di continuare a migliorare la qualità delle prestazioni erogate ai nostri cittadini, che saranno i primi a trarne il massimo vantaggio insieme agli operatori, cui si affidano per il loro bisogno di cure. Questo consistente intervento finanziario – conclude l’assessore – si inserisce all’interno di una lunga tradizione di investimenti regionali, che hanno permesso di attuare le strategie via via individuate, apportando i dovuti correttivi e le migliorie indicate dalla normativa nazionale anche per quanto riguarda la prevenzione degli incendi, l’adeguamento sismico delle strutture sanitarie, l’ammodernamento tecnologico”.

I dettagli dei finanziamenti sono consultabili nell’allegato qui riportato.

L'articolo Sanità, assegnati dalla Regione 300 milioni di euro per interventi strutturali proviene da www.controradio.it.

Mugello., Saccardi: “focolaio sotto controllo”

Mugello., Saccardi:  “focolaio sotto controllo”

Covid, 7 casi in Mugello. 176 i casi in isolamento dall’inizio del focolaio

“Sono 9 i casi confermati in provincia di Firenze, di cui 7 in Mugello. Dall’inizio del focolaio sono 176 ad oggi i contatti stretti individuati che sono stati sottoposti a obbligo di quarantena in Mugello. Ma la situazione è sotto controllo e le procedure sanitarie stanno andando spedite”. Lo precisa l’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi.

“I casi risultati positivi – prosegue Saccardi – sono legati nella maggior parte dei casi a eventi privati e non ai luoghi della movida, motivo che non ci esime dal richiamare ciascuno a tenere comportamenti responsabili e osservare le cautele previste dall’emergenza sanitaria. Un’attenzione particolare si richiede anche a chi rientra dai paesi per i quali sono previsti l’isolamento fiduciario e la sorveglianza sanitaria”.

Questi i dati delle Asl che Saccardi comunica facendo sapere che intanto proseguono le inchieste epidemiologiche.

Ieri sono stati eseguiti più di 70 tamponi, altri sono in programma nei prossimi giorni (il drive through di S.Salvi è stato ampliato dalle 8 fino alle 13 ed è completo).

Oltre agli operatori dell’Igiene ieri sono intervenute 4 Usca ed hanno visitato e tamponato tutti i bambini e gli educatori del centro estivo di cui fa parte un animatore risultato positivo.
Tra i bambini 1 positivo certo, dormiva in camera con l’educatore positivo, ed 1 positivo a bassa carica quindi da confermare.

Nei prossimi giorni la campagna “movida sicura” farà tappa in Mugello per rilanciare l’importanza della prevenzione e della responsabilità.

L'articolo Mugello., Saccardi: “focolaio sotto controllo” proviene da www.controradio.it.

Covid, Movida: in SSpirito 120 test, tutti negativi

Covid, Movida: in SSpirito 120 test, tutti negativi

 Tutti negativi i test sierologici effettuati ieri sera a Firenze per la prima sessione di controlli per ‘Movida si…cura’, la campagna di prevenzione anti Covid, promossa dalla Regione nei luoghi di vita notturna frequentati dai giovani.

Su 120 persone che si sono sottoposte volontariamente all’esame, effettuato in piazza Santo Spirito dai volontari di Pubbliche assistenze, Misericordie e Croce
rossa, il ‘100% e’ risultato negativo’, spiega sempre la Regione.
La campagna andra’ avanti fino al 26 settembre, ogni fine settimana nei luoghi e nelle piazze toscane dove i giovani si ritrovano.
   Ieri in piazza Santo Spirito e’ arrivata anche l’assessore regionale Stefania Saccardi, che ha voluto ringraziare i volontari per il lavoro che hanno svolto e svolgeranno nelle prossime settimane.  ‘Abbiamo organizzato questa iniziativa – ha
detto –  proprio perche’ vogliamo intercettare soprattutto questa fascia di popolazione, fare prevenzione e sensibilizzare. L’abbiamo fatto tramite i test come prima cosa ma anche e soprattutto ricordando tutte le cautele da adottare perche’
l’attenzione verso il Coronavirus deve rimanere alta cosi’ come vanno mantenuti i comportamenti di cautela. Le regole anti Covid vanno rispettate ancora: usare la mascherina, mantenere il distanziamento e lavarsi spesso e bene le mani’.
  ‘La cultura della prevenzione -ha detto il presidente di Anpas Toscana, Dimitri Bettini – si fa anche in questo modo. In mezzo a ragazzi e ragazze che a volte
sono refrattari ai dispositivi di sicurezza, i volontari dellePubbliche assistenze toscane, insieme a quelli della Misericordie e della Croce Rossa, sono certamente un esempio. I dati sono stati confortanti, nella serata del primo test a Firenze, tutti coloro che l’hanno sostenuto sono risultati negativi. Segno che dobbiamo andare avanti in questo modo: tenere il distanziamento, indossare la mascherina e curare
l’igiene delle mani. Arrivera’ anche l’autunno, e con l’influenza stagionale ci sara’ un nuovo banco di prova. Intanto pero’ avremo piu’ controlli e altro tempo per essere in mezzo alle persone, seminare la cultura della prevenzione’.
   L’iniziativa anti Covid, ricorda la Regione, prevede i sierologici per tutti i giovani che ne faranno richiesta su base volontaria. Chi dovesse risultare positivo dovra’ sottoporsi al tampone molecolare, ricevera’ l’invito a prendere appuntamento al
numero verde della Regione 800.556.060. Sara’ anche possibile effettuare alcol test, sempre su richiesta degli interessati: in Santo Spirito era presente con materiale informativo anche il responsabile dell’Alcologia di Careggi, Valentino Patussi.

 

 

 

L'articolo Covid, Movida: in SSpirito 120 test, tutti negativi proviene da www.controradio.it.