ZCS 5 di Firenze diventa più grande

ZCS 5 di Firenze diventa più grande

Firenze, si amplia la ZCS 5 (Zona Controllo Sosta) a maggior tutela della sosta dei residenti.

La giunta comunale nell’ultima seduta ha approvato, su proposta dell’assessore alla Mobilità Stefano Giorgetti, il progetto di ampliamento della ZCS che disciplina gran parte del territorio del Quartiere 5.

“Questo progetto darà una risposta alle richieste di maggior tutela della sosta arrivate dai residenti ed è stato redatto anche sulla base dei confronti con il Quartiere” commenta l’assessore Giorgetti.

Le strade sono via Reginaldo Giuliani (da via Ragazzi del ’99 a via Caldieri), via Caldieri, via del Chiuso dei Pazzi, via della Quiete (tra via del Chiuso dei Pazzi a via di Quarto), via delle Montalve, via Ramirez de Montalvo, via Vittoria della Rovere, via Spinucci, via Vezzani, via delle Panche (tratto via delle Panche a fine strada, sul lato dei numeri dispari, dall’intersezione con via delle Panche al numero civico 7 e dall’intersezione con via delle Panche al numero civico 16), via Michelazzi, via Becciolini, largo Liverani, via Console, via Locchi, via Oxilia, piazza dei Cavalieri di Vittorio Veneto, via delle Medaglie d’Oro, via Barducci, via Calò, via Morandi, via Barbieri, via Jervis, via Sbrilli, via Carlo del Greco, via Anna Maria Enriques Agnoletti, via Pellas.

Dal punto di vista concreto sarà ritracciata la segnaletica con la realizzazione di 902 posti residenti (strisce bianche), 554 stalli a sosta promiscua (strisce blu) e 141 a sosta libera. Previsti anche 541 posti per gli scooter, 6 per carico/scarico merci, 63 stalli per disabili di cui 37 personalizzati. Nell’occasione saranno collocate anche 9 rastrelliere, ritracciati gli attraversamenti pedonali e la segnaletica stradale. Previsti anche abbassamenti dei marciapiedi con rifacimento della pavimentazione.

Dopo l’approvazione del progetto, sarà bandita la gara per l’affidamento dei lavori e una volta ultimati la disciplina entrerà in vigore.

L'articolo ZCS 5 di Firenze diventa più grande da www.controradio.it.

Firenze, stanziati 9 milioni per manutenzione delle strade

Firenze, stanziati 9 milioni per manutenzione delle strade

Firenze, circa 9 milioni di euro per la manutenzione delle strade cittadine, sono stati stanziati dalla la Giunta comunale che ha approvato, nella seduta di ieri, un pacchetto di delibere a firma dell’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti.

Si tratta di accordi quadro con gli stanziamenti che poi saranno utilizzati per la viabilità sulla base della programmazione degli interventi messa a punto dagli uffici e del finanziamento del Global service. In dettaglio, per il quartiere 1 di Firenze, dove ci sono numerose le strade in lastrico, è previsto un milione e mezzo di euro; per il quartiere 2 e il quartiere 3 complessivamente lo stanziamento è di 2 mln, stessa cifra per i quartieri 4 e 5.

È stata anche approvata la delibera relativa agli interventi del Global service, ovvero le opere di manutenzione straordinaria della rete viaria cittadina: complessivamente si tratta di lavori per 3,4 mln.

Tra le novità approvate dalla Giunta anche il via libera anche al progetto esecutivo relativo al rifacimento dell’area antistante il Museo del Calcio, in viale Palazzeschi.

È previsto l’ampliamento dell’area pedonale con anche l’inserimento di quattro nuove alberature per separare la zona di fronte all’ingresso del museo del calcio dal parcheggio: spesa prevista 47mila euro.

“Con queste delibere abbiamo stanziato quasi 9 milioni di euro per il risanamento della viabilità cittadina – ha sottolineato l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti -. Continua quindi l’impegno dell’amministrazione per il rifacimento delle strade, piazze e marciapiedi. Con queste risorse saranno finanziati i lavori in via di progettazione, ma sono numerosi gli interventi effettuati, in corso e di prossimo avvio sia per quanto riguarda le asfaltature, il rifacimento dei lastrici e la manutenzione delle altre strutture della rete viaria sia nella zona centrale che in quelle più periferiche della città”.

L'articolo Firenze, stanziati 9 milioni per manutenzione delle strade da www.controradio.it.

Ztl estiva, San Lorenzo: il 5 maggio torna l’area di sosta straordinaria

Ztl estiva, San Lorenzo: il 5 maggio torna l’area di sosta straordinaria

Firenze – Ci sarà la possibilità di parcheggiare a San Lorenzo, nella zona del mercato centrale. In dettaglio, in via dell’Ariento, via Panicale e via Sant’Antonino.

Giovedì 5 maggio sarà riattivata l’area di sosta straordinaria in San Lorenzo a Firenze. Si tratta della possibilità di posteggiare nella zona del mercato centrale. In dettaglio in via dell’Ariento, via Panicale (tra piazza del mercato centrale e via dell’Ariento) e via Sant’Antonino (tra piazza del Mercato Centrale e via dell’Ariento). Il provvedimento è legato all’attivazione della ztl notturna estiva per mettere a disposizione ai frequentatori delle attività del centro e delle iniziative culturali come, per esempio, gli eventi dell’Estate Fiorentina, in modo che non siano occupati gli stalli riservati ai residenti.

La sosta sarà consentita dopo la rimozione dei banchi e le operazioni di pulizia (20.30 circa) e fino alle 3. Uscita dei mezzi da via Canto dei Nelli-piazza Madonna degli Aldobrandini e nei giorni di ztl notturna (giovedì, venerdì e sabato) invece da via del Melarancio-piazza dell’Unità Italiana-piazza della Stazione.

Una situazione, quella dei parcheggi in centro a Firenze, che ha scatenato qualche polemica dopo le multe dello scorso weekend. Infatti, venerdì sera la Polizia Municipale, ha elevato poco meno di 168 multe per sosta irregolare, facendo rimuovere cinque veicoli, questo durante i controlli effettuati sia in riva destra che in riva sinistra dell’Arno.

Su questo ultimo punto, nel consueto appuntamento del lunedì mattina su Controradio, ne ha parlato l’Assessore comunale alla mobilità, Stefano Giorgetti, ai microfoni di Chiara Brilli e Gimmy Tranquillo. 

L'articolo Ztl estiva, San Lorenzo: il 5 maggio torna l’area di sosta straordinaria da www.controradio.it.

🎧 Autovelox di nuova generazione, primi quattro a Firenze

🎧 Autovelox di nuova generazione, primi quattro a Firenze

Firenze, sono stati istallati i primi 4 Autovelox di nuova generazione, le cui caratteristiche principali sono quelle di essere montati su pali di circa 5 metri, di essere più potenti e di poter quindi rilevare l’infrazione anche a 30 metri di distanza su tre corsie di marcia.

I nuovi autovelox si trovano in viale XI Agosto, viale Etruria e 2 sul viadotto del Varlungo, queste nuove apparecchiature di rilevamento delle infrazioni di velocità sono equipaggiate con dispositivi approvati dal Ministero delle Infrastrutture e delle Mobilità Sostenibili.

In podcast l’intervista all’assessore al traffico del Comune di Firenze, Stefano Giorgetti, a cura di Gimmy Tranquillo.

I nuovi autovelox si differenziano dai precedenti per diverse caratteristiche innovative: integrano telecamere di ultima generazione e garantiscono efficacia ed efficienza in ogni condizione operativa, con un raggio di azione di una trentina di metri; sono installati su palo a lato strada ad altezza adeguata a garantire la migliore ripresa dei veicoli in transito; rRilevano fino a tre corsie contemporaneamente con un unico dispositivo; rilevano la velocità attraverso tecnologia radar che ha il vantaggio di essere non invasiva e quindi non richiede l’installazione di sensori sul manto stradale

Inoltre questi nuovi dispositivi leggono automaticamente la targa dei veicoli in infrazione e la funzionalità di lettura targhe è certificata secondo la norma UNI 10772:2016; infine, oltre alle infrazioni di velocità i dispositivi producono statistiche di traffico anonime, utili al monitoraggio e allo studio del traffico stesso.

L'articolo 🎧 Autovelox di nuova generazione, primi quattro a Firenze da www.controradio.it.

🎧 Fortezza da Basso, 5 giorni di restringimenti al traffico per cantieri tramvia

🎧 Fortezza da Basso, 5 giorni di restringimenti al traffico per cantieri tramvia

Firenze da lunedì 21 marzo, e per i prossimi 5 giorni, è stato allestito il cantiere, alla Fortezza da Basso, viale Strozzi angolo viale Lavagnini, per la realizzazione dei sottoservizi per la variante centro storico della tramvia. Il cantiere comporterà restringimenti in entrambe le direzioni e si prevedono quindi importanti rallentamenti dei flussi del traffico.

“Come abbiamo preannunciato abbiamo 5 giorni di lavori che prevedono dei restringimenti fra l’intersezione fra Strozzi e Lavagnini in entrambe le direzioni, – ha spiegato l’assessore Giorgetti – perché ci sono dei lavori legati ai sottoservizi, proprio dove la linea tranviaria riparte e si innesta sulla linea che oggi abbiamo lì alla Fortezza da Basso, dove c’è questa diramazione all’altezza dell’attraversamento pedonale di Lavagnini, quindi abbiamo dei restringimenti: una corsia sola per chi arriva da Rosselli a Strozzi per andare nel sottopasso; e invece per andare verso Libertà si restringono a due corsie prima dell’attraversamento pedonale sul Lavagnini, poi dopo si riallargano aa quattro corsie senza particolari problemi, e chi viene da Libertà verso Strozzi si ritrova un restringimento fino a due corsie”.

“Quindi una è una settimana in cui bisogna porre attenzione, e anche chi esce dal centro, chi esce per esempio da Ridolfi, non può entrare nel sottopasso su Strozzi ma deve proseguire su Lavagnini e Leone decimo e poi riprendere Milton e andare verso Statuto e il ponte sul Mugnone. Quindi occorre fare attenzione a questa circolazione, questi restringimenti creeranno senz’altro dei rallentamenti per questo abbiamo attenzionato i cittadini è composta anche delle viabilità alternative”.

In podcast, l’assessore al traffico del Comune di Firenze, Stefano Giorgetti, ai microfoni di Controradio.

L'articolo 🎧 Fortezza da Basso, 5 giorni di restringimenti al traffico per cantieri tramvia da www.controradio.it.