Jonathan Canini in “Cappuccetto Rozzo” diretta streaming dal Puccini

Jonathan Canini in “Cappuccetto Rozzo” diretta streaming dal Puccini

Sabato 20 febbraio alle ore 21.30 sulla pagina Facebook del Teatro Puccini per la prima volta in diretta dal palco del Teatro Puccini lo spettacolo “Cappuccetto Rozzo” di e con Jonathan Canini.

CAPPUCCETTO ROZZO rivisita la nota favola, “trascinando” in Toscana tutti i suoi personaggi: fiorentina la protagonista, livornese la nonna, pisano il cacciatore, lucchese il lupo.

Alla storia originale si sovrappongono così vernacoli e questioni di campanile, in un  botta e risposta che rivela il talento di Jonathan Canini, ideatore e regista dello spettacolo, oltre che autore dei testi. Con lui sul palco Riccardo Di Marzo.

Foto ufficio stampa Puccini

Classe 1994, Jonathan Canini si è avvicinato al mondo dello spettacolo quasi per gioco, creando il gruppo comico “I Piccioni spennati” – vincitore del concorso “Valdera’s Got Talent”. Quindi due film autoprodotti, “Oh quanta fila c’era” e “Santa Maria a Monte: un giornalista di troppo”, i cliccatissimi video pubblicati sul web – dove è seguito da 150.000 fan – e gli spettacoli nei teatri.

INFORMAZIONI

Lo spettacolo verrà trasmesso in diretta soltanto sulla pagina Facebook del Teatro Puccini.

Il costo del biglietto digitale è € 10,99

I biglietti sono acquistabili direttamente e solamente nell’evento Facebook:

https://www.facebook.com/events/753123202263616/

info@teatropuccini.it

http://www.teatropuccini.it/

 

Il Teatro Puccini di Firenze si trova tra piazza Puccini e via delle Cascine. Oggi il teatro, che ha un totale di 634 posti (499 in platea e 135 in galleria), è specializzato nella rappresentazione di spettacoli comici e satirici con attori di fama nazionale. L’edificio fu costruito tra il 1939 e il 1940, come luogo di svago per gli operai dell’attigua Manifattura Tabacchi, e inaugurato il 4 novembre 1940. Prese il nome dalla piazza Puccini, che era stata dedicata al celebre operista lucchese Giacomo Puccini appena un anno dopo la sua morte, già nel 1925. Nel dopoguerra fu utilizzato come sala da ballo ed affittato anche per incontri di boxe. Occasionalmente però ha anche ospitato compagnie di un certo rilievo, come quella delle Sorelle Nava, e prima della riapertura del Piccolo Teatro del Comunale ha ospitato la programmazione dell’Ente Lirico per le Scuole. Dopo un periodo di stasi, durato quattro anni, il Teatro fu riaperto dal 1964 fino al 1972 svolgendo un’attività prevalentemente cinematografica, fatta eccezione per qualche serata di spettacolo teatrale. A partire dalla stagione teatrale 199192, venne aperto stabilmente anche come teatro. Nacque così il Teatro Puccini-Teatro Stabile della Satira e della Contaminazione dei Generi, fondato ed ideato da Sergio Staino che ne tenne la direzione fino al gennaio 1999. Nel 2002 il Puccini è tra i soci fondatori dell’associazione di categoria Firenze dei Teatri

L'articolo Jonathan Canini in “Cappuccetto Rozzo” diretta streaming dal Puccini proviene da www.controradio.it.

Teatro Puccini (FI): “Triglie, principesse, tronisti e alpini” di David Riondino

Teatro Puccini (FI): “Triglie, principesse, tronisti e alpini” di David Riondino

Venerdì 11 dicembre alle ore 21.00, Mismaonda presenta David Riondino al Teatro Puccini di Firenze, con lo spettacolo “Triglie, principesse, tronisti e alpini”.

David Riondino, girovagando all’interno del Puccini, racconta e canta una serie di poesie e
canzoni narrando alcuni scorci di vita quotidiana.

Lo spettacolo verrà pubblicato sul profilo Facebook del Teatro Puccini e sul canale YouTube venerdì 11 dicembre alle ore 21.00 e rimarrà online per i tre giorni successivi.

Per informazioni visitare il sito.

L'articolo Teatro Puccini (FI): “Triglie, principesse, tronisti e alpini” di David Riondino proviene da www.controradio.it.

Teatro: Celestini, Covatta e Riondino al Puccini di Firenze

Teatro: Celestini, Covatta e Riondino al Puccini di Firenze

Otto spettacoli per progetto ‘Musica in scena’ su YouTube

Ascanio Celestini, Giobbe Covatta e David Riondino sono tra coloro che saliranno sul palco del Teatro Puccini di Firenze per ‘Musica in scena’, un progetto multidisciplinare composto da otto spettacoli il cui elemento caratterizzante è la contaminazione tra teatro e musica sia contemporanea che popolare. L’iniziativa sarà fruibile online.

In programma, spiega una nota, anche due eventi della compagnia residente Catalyst, uno spettacolo di teatro canzone con Benedetta Manfriani e un omaggio di Giulio Casale a Giorgio Gaber, che proprio al Puccini tenne la sua ultima apparizione pubblica.

Fa parte del progetto anche Storie di Firenze, spettacolo che nasce da un blog dove sono raccontate storie straordinarie di gente comune che vive nel capoluogo toscano, presentate da Daniela Morozzi con l’accompagnamento musicale di Stefano Cocco Cantini.

Gli spettacoli, cinque su otto, verranno messi in scena e registrati in teatro, mentre i restanti tre saranno registrazioni di performances appositamente realizzate per il Puccini. La rassegna sarà trasmessa gratuitamente su Youtube a dicembre ogni martedì e venerdì. “Pur essendo convinti che il teatro vada vissuto dal vivo con la presenza degli spettatori in sala – – si spiega in una nota del Puccini – , si cerca tuttavia con questo progetto di mantenere vivo il rapporto con il nostro pubblico, portando momenti di riflessione e di emozione direttamente in casa durante questo periodo di emergenza sanitaria”.

L'articolo Teatro: Celestini, Covatta e Riondino al Puccini di Firenze proviene da www.controradio.it.

“Musica in scena 2020”: teatro e musica online

“Musica in scena 2020”: teatro e musica online

“Musica in scena”, un progetto multidisciplinare fra diverse forme di espressione artistica – musica e teatro – che si concretizza in attività di ospitalità e distribuzione di otto spettacoli il cui elemento caratterizzante è la contaminazione tra teatro e musica sia contemporanea che popolare.

La programmazione segue la tradizionale linea artistica del Puccini con interventi di ospiti storici del teatro quali Ascanio Celestini, Giobbe Covatta, David Riondino ma anche con due spettacoli della compagnia residente Catalyst, uno spettacolo di teatro canzone con Benedetta Manfriani e un omaggio di Giulio Casale a Giorgio Gaber, che proprio al Puccini tenne la sua ultima apparizione pubblica. Fa parte del progetto anche Storie di Firenze, spettacolo che nasce da un blog dove sono raccontate le storie straordinarie di gente comune che vive questa città, presentate da Daniela Morozzi con l’accompagnamento musicale di Stefano Cocco Cantini.

Gli spettacoli, cinque su otto, verranno messi in scena e registrati in teatro proprio per dare vita al nostro spazio che da marzo ha fermato la sua attività teatrale. I restanti tre spettacoli saranno registrazioni di performances appositamente realizzate per il Teatro Puccini da artisti che di consueto si esibiscono sul suo palco: Ascanio Celestini, Giobbe Covatta e Giulio Casale.

Gli spettacoli affrontano spesso temi di attualità in particolare il disagio creato dall’isolamento a cui ci ha costretti l’emergenza sanitaria; alcuni sono appositamente creati per il Teatro Puccini come “Triglie, principesse, tronisti e Alpini” di David Riondino ed “Il camminatore” di Ascanio Celestini.

Pur essendo convinti che il teatro vada vissuto dal vivo, con la presenza degli spettatori in sala, si cerca tuttavia con questo progetto di mantenere vivo il rapporto con il nostro pubblico, portando momenti di riflessione e di emozione direttamente in casa durante questo periodo di emergenza sanitaria.

La rassegna sarà trasmessa gratuitamente sul canale Youtube del Teatro Puccini nel mese di dicembre ogni martedì e venerdì. Gli spettacoli saranno disponibili in streaming alle ore 21.00 del giorno dell’evento e rimarranno online per tre giorni.

 

L'articolo “Musica in scena 2020”: teatro e musica online proviene da www.controradio.it.

Teatro Puccini: la nuova stagione per far rivivere il teatro nel rispetto delle norme anticovid

Teatro Puccini: la nuova stagione per far rivivere il teatro nel rispetto delle norme anticovid

La capienza attuale del Teatro Puccini è ridotta a circa 200 posti totali. La stagione teatrale, composta in questa prima parte da nove spettacoli, durerà fino agli inizi di gennaio

Stamani al Teatro Puccini si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della prima parte della stagione teatrale 2020/2021 alla presenza di Tommaso Sacchi, assessore alla cultura del Comune di Firenze, Cristina Giani, presidente del Teatro Puccini e Lorenzo Luzzetti, direttore artistico.

Il Teatro Puccini presenta una prima parte della stagione teatrale 2020/2021; allestire una stagione teatrale con tutte le difficoltà organizzative in tempi di Covid-19 è un dovere morale nato nella consapevolezza dell’importanza di far vivere il teatro e di farlo vivere alla comunità nel rispetto delle norme vigenti che tutelano la salute degli spettatori, dei propri dipendenti, collaboratori e compagnie teatrali ospiti.

In base alle norme vigenti, la capienza attuale del Teatro Puccini è ridotta a circa 200 posti
totali.

La stagione teatrale è composta in questa prima parte da nove spettacoli; aprirà la Compagnia Lombardi-Tiezzi con “Antichi maestri” di Thomas Bernhard, a seguire Eugenio Allegri in “Novecento” di Alessandro Baricco, Umberto Orsini in “Il Nipote di Wittgenstein” di Thomas Bernhard. Drusilla Foer porterà in scena “Venere nera” rilettura divertente, commovente e a tratti tragica della favola di Apuleio “Amore e Psiche”. Roberto Latini sarà al Puccini con “Cantico dei Cantici”, lo spettacolo con cui ha conquistato il Premio Ubu 2017 come miglior attore. “L’Atletico Ghiacciaia” il capolavoro di e con Alessandro Benvenuti torna al Puccini, mentre Lunetta Savino sarà sul nostro palco con “Non farmi perdere tempo”, tragedia comica che invita a non perdere la speranza. Ascanio Celestini è protagonista de “I parassiti – un diario nei giorni del Covid-19”, monologo che nasce dalle riflessioni di Celestini durante il lockdown. Saluteremo infine il 2020 e daremo il benvenuto al 2021 con “Sfasate croniche” di e con Katia Beni, Anna Meacci, Daniela Morozzi e Giustina Terenzi, tre attrici e una Dj che racconteranno con ironia, leggerezza e grandi risate le fasi più importanti della vita.

Sono inoltre programmati alcuni eventi speciali: Roberto Mercadini con Fuoco nero su fuoco bianco, un racconto tentacolare tratto dalla Bibbia ebraica, Il Lercio Show e Decaneurone, una produzione della compagnia Catalyst. Ritornerà anche Per grandi e Puccini, la rassegna teatrale dedicata ai bambini, con spettacoli prodotti dalle compagnie Catalyst, Centrale dell’Arte e Pupi di Stac.

Ascoltiamo un estratto dalla conferenza stampa che si è tenuta stamani: Lorenzo Luzzetti, il direttore artistico e Tommaso Sacchi, assessore alla cultura

L'articolo Teatro Puccini: la nuova stagione per far rivivere il teatro nel rispetto delle norme anticovid proviene da www.controradio.it.