Santa Croce sull’Arno: in scena lo spettacolo “che liberi siam già”

Santa Croce sull’Arno: in scena lo spettacolo “che liberi siam già”

Sabato 27 aprile, alle ore 21.00, al Teatro Verdi di Santa Croce sull’Arno (Pi), si conclude la rassegna “Primo tempo”, dedicata al pubblico più giovane.

In scena lo spettacolo “Che liberi siam già”, che rende omaggio al 25 aprile, riempiendo la ricorrenza di azioni, canti, narrazioni che tengono alto e ben teso il filo della memoria.

Lo spettacolo, a cura di Giallo Mare Minimal Teatro, è una performance teatrale animata dagli allievi dei laboratori teatrali del Teatro Verdi di Santa Croce sull’Arno e del Teatro del Popolo di Castefiorentino, coordinamento e regia sono affidati a Maria Teresa Delogu e Diletta Landi.

L'articolo Santa Croce sull’Arno: in scena lo spettacolo “che liberi siam già” proviene da www.controradio.it.

Santa Croce sull’Arno: in scena lo spettacolo “che liberi siam già”

Santa Croce sull’Arno: in scena lo spettacolo “che liberi siam già”

Sabato 27 aprile, alle ore 21.00, al Teatro Verdi di Santa Croce sull’Arno (Pi), si conclude la rassegna “Primo tempo”, dedicata al pubblico più giovane.

In scena lo spettacolo “Che liberi siam già”, che rende omaggio al 25 aprile, riempiendo la ricorrenza di azioni, canti, narrazioni che tengono alto e ben teso il filo della memoria.

Lo spettacolo, a cura di Giallo Mare Minimal Teatro, è una performance teatrale animata dagli allievi dei laboratori teatrali del Teatro Verdi di Santa Croce sull’Arno e del Teatro del Popolo di Castefiorentino, coordinamento e regia sono affidati a Maria Teresa Delogu e Diletta Landi.

L'articolo Santa Croce sull’Arno: in scena lo spettacolo “che liberi siam già” proviene da www.controradio.it.

“La regina delle nevi” la nuova produzione ORT per bambini e famiglie

“La regina delle nevi” la nuova produzione ORT per bambini e famiglie

“La regina delle nevi” la nuova produzione ORT per bambini e famiglie, in programma sabato 9 marzo al Teatro Verdi di Firenze. Impegnati più di 250 ragazzi delle scuole fiorentine.

Sabato 9 marzo ore 16.30 è la data dell’ultimo spettacolo dedicato al pubblico delle famiglie di Tutti al Teatro Verdi! In programma La regina delle nevi, una nuova produzione della sezione EduORT della Fondazione che continua il progetto coinvolgendo attivamente sempre più giovani e giovanissimi nelle produzioni dedicate alle scuole. Il compositore Giacomo Riggi e l’autrice del libretto Giulia Carotenuto, riprendono la fiaba dello scrittore danese Hans Christian Andersen, ripensando la storia anche per il pubblico dei più piccoli. Un mondo il loro legato più alle immagini che alla parola, ai supporti tecnologici contemporanei più che al libro cartaceo: nasce così un evento teatrale fatto di immagini in movimento dal carattere onirico oltre che fiabesco, con un riferimento maggiore al mondo del cartone animato che a quello delle illustrazioni tradizionali, soprattutto attraverso lo strumento delle videoproiezioni. Così la storia della protagonista, Gerda, che salva dopo una serie di avventure l’amico Kay, il cui cuore è rapito dal gelo della Regina delle nevi, scorre tra immagini che si muovono su un palcoscenico/schermo che avvolgono i personaggi in un panorama quasi irreale.

Lo spettacolo vede la partecipazione degli allievi della Scuola di Musica di Fiesole e del Coro Insieme e Ragazzi in coro, degli studenti del Liceo musicale Dante, Liceo artistico Alberti, Liceo Classico Machiavelli di Firenze, del Laboratorio musico-teatrale dell’Istituto Salesiano dell’Immacolata, dell’Istituto alberghiero Mattei di Rosignano Solvay, della Scuola di Danza Classica Hamlyn, del Conservatorio Cherubini di Firenze.

Biglietto posto unico 5,00 euro bambini e 8,00 euro adulti. INFO

http://www.orchestradellatoscana.it/ 

L'articolo “La regina delle nevi” la nuova produzione ORT per bambini e famiglie proviene da www.controradio.it.

Pugilato: boxe night Florence 2019 al Teatro Verdi

Pugilato: boxe night Florence 2019 al Teatro Verdi

A Firenze la boxe torna a teatro, come negli anni Trenta. Sarà il teatro Verdi a ospitare i sei incontri della Boxe Night Florence 2019 per una riunione insolita e affascinante. L’evento, in programma il prossimo 6 febbraio, è stato presentato oggi in Palazzo Vecchio dall’assessore allo Sport Andrea Vannucci.

‘Boxe night Florence’, evento patrocinato dal Comune di Firenze e dall’associazione ‘Un gancio al Parkinson’, è incentrato sul main event della semifinale per il titolo Ebu dell’Unione Europea Dragan Lepei, campione italiano supermedi, che sfiderà il campione Gerard Ajetovic. Sottoclou di livello con tutti pugili del territorio nell’ottica di valorizzare ragazzi  cresciuti nelle palestre fiorentine.

“Un evento che speriamo segni un nuovo format nel costruire riunioni di pugilato di alto livello – ha detto l’assessore Vannucci -, con una commistione di generi e spazi assolutamente interessante. Il teatro Verdi non è solito ospitare questo genere di spettacoli, così come il pugilato non è solito entrare in un bellissimo teatro all’italiana come quello di via Ghibellina. Un evento che si inserisce ormai quasi in una tradizione per Firenze, dopo l’appuntamento in sala d’Arme: a dimostrazione di come la nobile arte riesca ad adattarsi e valorizzare anche contesti architettonicamente e storicamente inusuali per lo sport. In primo piano, ovviamente, l’aspetto sportivo con atleti cresciuti nelle palestre fiorentine che saliranno sul ring”.

Le fight card saranno rappresentate da  Jovan Giorgetti del Boxing Club Firenze e dal debuttante Eduardo Giustini, peso Cruiser, famoso nell’hinterland Fiorentino, allenati dal maestro Leonardo Turchi. Inoltre il debutto a Firenze di Pietro Cappelli, peso massimo, già vincitore in Calabria prima del limite nel marzo scorso, Ionescu Catalin, alfiere della Boxe Lastra a Signa, Superpiuma imbattuto dopo sei match, proverà a salire le graduatorie nazionali contro un valido avversario, infine Marco Scalia, peso Piuma della Mugello Boxing Team, seguito dai maestri Cristiano Mazzoni e Gabriele Sarti, disputerà la finale del Trofeo delle Cinture WBC/FPI a Firenze contro il romano di adozione Christofer Mondongo.

 

1 match Giustini Eduardo (Boxing Club Firenze) vs Milos Pavicevic (http://boxrec.com/en/boxer/771108) categoria Cruiser

2 match Giorgetti Jovan (Boxing Club Firenze) vs Fathe Benckorichi (http://boxrec.com/en/boxer/792179)

3 match Catalin Ionescu (Boxe Padariso)  vs Tiganas Dionisie (http://boxrec.com/en/boxer/720141) 6 round

4 match Cappelli Pietro (Licenza straniera) vs Drazan Janjanin (http://boxrec.com/en/boxer/663165)  categoria Cruiser

5 match finale trofeo delle cinture wbc/fpi pesi Piuma Marco Scalia vs Christopher Mondongo

6 match Lepei Dragan (Loreni)  vs Gerard Ajetovic (http://boxrec.com/en/boxer/186227) pesi supermedi

L'articolo Pugilato: boxe night Florence 2019 al Teatro Verdi proviene da www.controradio.it.

Lunedì gratis nei musei per i giovani tra i 18 e i 25 anni

Lunedì gratis nei musei per i giovani tra i 18 e i 25 anni

E’ l’iniziativa lanciata dal sindaco Dario Nardella che prende il via lunedì prossimo, 21 gennaio, e continuerà in via sperimentale per tutto il 2019.

E’ previsto l’ingresso gratuito il lunedì nei seguenti musei civici: Museo di Palazzo Vecchio, Museo Novecento, Museo Stefano Bardini, Cappella Brancacci e Fondazione Salvatore Romano. A usufruire dell’agevolazione saranno i giovani di età compresa tra i 18 e i 25 anni cittadini della Comunità Europea (si ricorda che fino a 18 anni l’ingresso è gratuito).

“E’ nostro dovere – ha sottolineato il sindaco Dario Nardella – ampliare le possibilità di formazione e conoscenza delle giovani generazioni. I nostri musei sono scrigni di arte, storia e cultura che magari non tutti conoscono e vogliamo accrescere le possibilità di visita per tutti, accanto alle tradizionali gratuità come la Domenica del fiorentino e le varie iniziative speciali durante l’anno, come per esempio l’ingresso gratuito per le donne l’8 marzo, oppure quello libero per tutti in onore dell’Elettrice Palatina”.

“Oltre a questa iniziativa – ha continuato – i giovani potranno accedere a due teatri a un euro: al Maggio musicale tutti i venerdì, e al Verdi durante gli spettacoli dell’Orchestra della Toscana, per un massimo di 50 posti ogni volta. Sarà inoltre attivato l’invito alla lettura e all’informazione’, 50 euro annuali da spendere in libri o giornali o periodici, che sarà destinato sempre ai giovani tra 18 e 25 anni residenti a Firenze”.

Le modalità di fruizione per queste ultime iniziative sono in fase di definizione.

L'articolo Lunedì gratis nei musei per i giovani tra i 18 e i 25 anni proviene da www.controradio.it.