TORRE DEL LAGO, 5 SPETTACOLI E UN OMAGGIO A FRANCIA PER 63ESIMO “FESTIVAL PUCCINI”

Torre del Lago Festival Puccini

Dal 14 luglio la 63esima edizione “Festival Puccini” porterà sul palco del Pucciniano Turandot, La Bohème, Tosca, Madama Butterfly e La Rondine. Ospiti tre prestigiosi teatri internazionali. Di Giorgi: “manifestazione che dà lustro alla Toscana e alla sua grande storia culturale.”

Il cartellone del 63 Festival Puccini (www.puccinifestival.it) in programma dal 14 luglio propone la messa in scena di cinque titoli pucciniani: Turandot, La Bohème, Tosca, Madama Butterfly e La Rondine, con due nuove produzioni Turandot e la Rondine, opera quest’ultima di cui si celebra l’anniversario dei 100 anni dalla prima rappresentazione che ebbe luogo a Montecarlo il 27 marzo 1917 e dove fu salutata con grande successo. Il 63/o Festival Puccini presentato stamani a Roma sarà anche uno speciale Omaggio alla Francia, un Paese amato e frequentato da Maestro toscano.

Puccini, infatti, come altri grandi artisti e compositori, aveva subito il fascino e l’influenza della cultura e della letteratura francese trasponendola nelle sue opere, sino a divenire il massimo rappresentante di quella corrente letteraria e artistica, nata negli ultimi decenni dell’Ottocento francese, il “realismo”, che in Italia prese il nome di “Verismo”. La Francia è protagonista nella letteratura pucciniana da Manon Lescaut a la Bohème, a la Rondine a Edgar a il Tabarro.

Ben tre teatri internazionali ospiti al Pucciniano: l’Orchestra dell’Opera di Nizza il 22 luglio, per commemorare ad un anno di distanza le vittime dell’attentato della Promenade des Anglais che vedrà presenti, oltre ai sindaci delle due città che già in passato hanno favorito altri scambi culturali; il 18 agosto sarà la volta delle masse artistiche e dei solisti del China National opera House di Pechino, che dopo il grande successo di Turandot del 2015 tornerà a Torre del Lago con un suo bellissimo allestimento di Madama Butterfly e che porterà dalla capitale cinese 190 persone impegnate nella messa in scena che veleggia già verso un più che probabile sold out; da Mosca, per la prima volta in Italia, saranno al Festival il 29 e 30 agosto i complessi e i solisti di Novaya Opera, in totale 220 artisti tra orchestra, coro, cantanti e tecnici per chiudere con la Bohème e Traviata l’Omaggio alla Francia”, Paese al quale la Fondazione ha voluto intitolare la sua 63/ma edizione.

L’omaggio alla Francia sarà suggellato dal Concerto in programma il 22 luglio che vedrà protagonista l’Orchestra Filarmonica del Teatro di Nizza, diretta da Gyriványi Ráth György, evento realizzato in collaborazione con la Ville de Nice e il Teatro dell’Opera di Nizza e con il patrocinio dell’Ambasciata di Francia in Italia.

“La cultura e la musica sono parte della storia dei popoli e della  loro identità, e allo stesso tempo rappresentano un ponte gettato oltre i confini, nella ricerca dell’armonia e della condivisione. E come le note di uno spartito d’opera, danno corpo ad una sinfonia di suoni che nasce dal dialogo e dalla valorizzazione delle singole parti”. Lo dichiara la vicepresidente del Senato Rosa Maria Di Giorgi intervenendo in occasione della presentazione del Cartellone 2017 che rende omaggio al  Paese transalpino.

“In questi tempi così complicati il ruolo della cultura diventa ancore più centrale. È per questo che ci stiamo impegnando nell’investire sempre più energie economiche e nel disegnare un quadro normativo a vantaggio dello spettacolo dal vivo e delle produzioni artistiche – prosegue Di Giorgi – Il festival pucciniano è un fiore all’occhiello, per la Toscana e per il nostro Paese, come dimostra la qualità dell’offerta e la presenza di eccellenze quali l’orchestra dell’Opera di Nizza, la China National Opera house e la Novaya Opera di Mosca”. “Lo scenario magico di Torre del Lago – conclude Di Giorgi – testimonia infine come nel nostro splendido paese siano innumerevoli i luoghi d’incanto che possono ospitare proposte culturali  di grandissimo rilievo in cornici uniche al mondo: un valore aggiunto  che solo l’Italia più vantare”.

The post TORRE DEL LAGO, 5 SPETTACOLI E UN OMAGGIO A FRANCIA PER 63ESIMO “FESTIVAL PUCCINI” appeared first on Controradio.

A LUGLIO SI APRE IL ‘CORTONA MIX’: TRA GLI OSPITI GRASSO E PIOVANI

Cortona Mix

Dal 19 al 23 luglio, il “Cortona Mix” accenderà la città con oltre quaranta appuntamenti di musica, arte, letteratura, cinema. Il presidente del Senato Grasso ricorderà Falcone e Borsellino e Piovani dirigerà Orchestra Toscana.

Si terrà dal 19 al 23 luglio la sesta edizione del Cortona Mix Festival, con un ampio calendario di appuntamenti che vedranno, tra gli altri, il presidente del Senato Pietro Grasso ricordare Giovanni Falcone e Paolo Borsellino a 25 anni dalla loro scomparsa, il Premio Oscar Nicola Piovani dirigere l’Orchestra della Toscana. L’appuntamento è stato presentato oggi in Consiglio regionale alla presenza del presidente dell’Assemblea Eugenio Giani e del vicepresidente Lucia De Robertis insieme, tra gli altri, al sindaco di Cortona Francesca Basanieri, al presidente del comitato Cortona Cultura Mix Festival Mario Aimi.

Oltre quaranta gli appuntamenti previsti che spaziano dalla letteratura alla musica, dal cinema al teatro e all’arte. Il pubblico, spiega una nota, potrà incontrare lo scrittore e drammaturgo britannico
Hanif Kureishi o i punk rockers irlandesi Boomtown Rats, la band di Bob Geldof, riformatasi dopo trent’anni. Piovani ripercorrerà la sua carriera, e sempre in ambito musicale si terrà un’esibizione dei Baustelle. Prevista anche una eterogenea selezidaone di voci della narrativa italiana tra cui Luca Barbareschi, Sveva Casati Modignani, e Diego De Silva.

“Cortona, sulla collina che si staglia sulla Val di Chiana, è centro di eccellenza della Toscana fin dalla civiltà etrusca – ha sottolineato Giani – ed è in questo scenario straordinario che la contaminazione tra arti diverse offrirà un ricco programma”, ha sottolineato De Robertis”. “Una sinergia vincente tra
letteratura, musica e spettacolo per vivere appieno la città”, ha confermato il sindaco di Cortona Basanieri

The post A LUGLIO SI APRE IL ‘CORTONA MIX': TRA GLI OSPITI GRASSO E PIOVANI appeared first on Controradio.

A LUGLIO SI APRE IL ‘CORTONA MIX’: TRA GLI OSPITI GRASSO E PIOVANI

Cortona Mix

Dal 19 al 23 luglio, il “Cortona Mix” accenderà la città con oltre quaranta appuntamenti di musica, arte, letteratura, cinema. Il presidente del Senato Grasso ricorderà Falcone e Borsellino e Piovani dirigerà Orchestra Toscana.

Si terrà dal 19 al 23 luglio la sesta edizione del Cortona Mix Festival, con un ampio calendario di appuntamenti che vedranno, tra gli altri, il presidente del Senato Pietro Grasso ricordare Giovanni Falcone e Paolo Borsellino a 25 anni dalla loro scomparsa, il Premio Oscar Nicola Piovani dirigere l’Orchestra della Toscana. L’appuntamento è stato presentato oggi in Consiglio regionale alla presenza del presidente dell’Assemblea Eugenio Giani e del vicepresidente Lucia De Robertis insieme, tra gli altri, al sindaco di Cortona Francesca Basanieri, al presidente del comitato Cortona Cultura Mix Festival Mario Aimi.

Oltre quaranta gli appuntamenti previsti che spaziano dalla letteratura alla musica, dal cinema al teatro e all’arte. Il pubblico, spiega una nota, potrà incontrare lo scrittore e drammaturgo britannico
Hanif Kureishi o i punk rockers irlandesi Boomtown Rats, la band di Bob Geldof, riformatasi dopo trent’anni. Piovani ripercorrerà la sua carriera, e sempre in ambito musicale si terrà un’esibizione dei Baustelle. Prevista anche una eterogenea selezidaone di voci della narrativa italiana tra cui Luca Barbareschi, Sveva Casati Modignani, e Diego De Silva.

“Cortona, sulla collina che si staglia sulla Val di Chiana, è centro di eccellenza della Toscana fin dalla civiltà etrusca – ha sottolineato Giani – ed è in questo scenario straordinario che la contaminazione tra arti diverse offrirà un ricco programma”, ha sottolineato De Robertis”. “Una sinergia vincente tra
letteratura, musica e spettacolo per vivere appieno la città”, ha confermato il sindaco di Cortona Basanieri

The post A LUGLIO SI APRE IL ‘CORTONA MIX': TRA GLI OSPITI GRASSO E PIOVANI appeared first on Controradio.

FIRENZE, ARTE E SPETTACOLI: ESTATE AL BARGELLO 2017

Orchestra da Camera Bargello 8

Dal 20 giugno al 27 luglio torna al Museo Nazionale del Bargello di Firenze l’edizione 2017 della rassegna Estate al Bargello.

Il Museo Nazionale del Bargello ospiterà 21 serate di musica, teatro e danza con gli eventi della Compagnia Lombardi-Tiezzi, il Florence Dance Festival, l’ Orchestra da Camera Fiorentina diretta da Giuseppe Lanzetta.    L’evento ha il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Museo Nazionale del Bargello, Regione Toscana, Comune di  Firenze-Estate fiorentina e col contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e con la collaborazione Banca CR Firenze.

La Compagnia Lombardi- Tiezzi inaugurerà la rassegna con lo spettacolo- concerto “Dagli Appennini alle Ande”, uno dei racconti contenuti in “Cuore” di Edmondo De Amicis. Lo spettacolo- che narra le avventure di Marco che si imbarca da Genova a Buenos Aires alla ricerca della madre, migrata per sopperire alle esigenze economiche della famiglia- è in scena, in prima assoluta, da martedì 20 a venerdì 23 giugno, in allestimento all’interno del cortile del Museo Nazionale del Bargello.

“Bargello in danza” è invece il titolo della 28° edizione del Florence Dance Festival che rende omaggio all’antico Palazzo Podestà di Firenze. Molti i protagonisti del panorama internazionale della danza: col susseguirsi di rappresentazione folkloristiche del flamenco e del tango o dell’attualità della danza urbana; dall’ hip pop a coreografi e danzatori emergenti la danza accompagnerà questa edizione di Estate al Bargello fino al 25 luglio.

Infine, ospiti illustri per l’appendice estiva dell’ Orchestra da Camera fiorentina al Museo Nazionale del Bargello. Il gruppo fondato e diretto da Giuseppe Lanzetta inaugura mercoledì 12 luglio con un complesso di tre ottoni.                 Si proseguire poi  con un omaggio a Vivaldi e un viaggio nel mondo e nella storia del cinema con la musica delle più amate colonne sonore grazie al gruppo “Morricone and Friends”. Sul palco sale anche, il Coro Polifonico Santa Cecilia di Empoli.

Grandi artisti della scena nazionale e internazionale compongono così un calendario fitto di appuntamenti in alternanza continua di armonie classiche e proposte contemporanee. Per tutte le

info: http://www.florencedancefestival.org/  http://www.orchestrafiorentina.it/it/hom http://www.lombarditiezzi.it/

The post FIRENZE, ARTE E SPETTACOLI: ESTATE AL BARGELLO 2017 appeared first on Controradio.

AL GIARDINO BARDINI ‘PIUME 2021′: I MIGRANTI RILEGGONO DANTE

migranti rileggono Dante Giardino Bardini

Il 18 giugno presso il Giardino Bardini a Firenze lo spettacolo ‘Piume 2021-Legato con amore in un volume” su Dante: sul palcoscenico migranti e detenuti. Le prove nel centro di accoglienza Slataper.

Per due mesi il Centro Slataper di accoglienza per migranti, gestito da Il Cenacolo, è stato sede per le prove del nuovo spettacolo dedicato a Dante promosso da Culter. All’iniziativa hanno partecipato oltre 150 persone fra cui migranti, detenuti, persone a rischio di emarginazione sociale. Lo spettacolo ‘Piume 2021- Legato con amore in un volume ciò che per l’universo si squaderna’ andrà in scena, all’alba e al tramonto, il 18 giugno al Giardino Bardini, a Firenze.

La struttura da centro di accoglienza si è trasformata in vero e proprio luogo d’integrazione grazie ad un laboratorio. Il centro è gestito da quasi due anni dalla cooperativa Il Cenacolo, aderente al Consorzio Co&So, ed è luogo di assistenza delle persone più svantaggiate: dalle famiglie in condizioni di precarietà economica, ai single con figli in forte disagio abitativo, dagli anziani rimasti soli fino ai richiedenti asilo.

In quasi due anni di attività sono state accolte 150 persone. L’associazione culturale Culter, che organizza lo spettacolo, lo scorso anno aveva trasformato il Campanile di Giotto nello straordinario palcoscenico di un’originale performance corale dedicata al tema del volo nella Divina Commedia in cui decine di persone recitavano una selezione di terzine tratte dalla Divina Commedia. “Vogliamo creare vera integrazione – spiega Andrea Ricotti, direttore di Slataper – non basta impegnare i migranti nelle attività in città.

Serve anche rendere i centri di accoglienza luoghi aperti alla cittadinanza, visitabili e trasparenti, creando all’interno di essi progetti che vadano proprio nell’ottica di un’interazione continua e costante tra gli ospiti del centro e cittadini”.

The post AL GIARDINO BARDINI ‘PIUME 2021′: I MIGRANTI RILEGGONO DANTE appeared first on Controradio.