Tecnocasa, a Firenze aumentano prezzi e compravendite immobiliari

Tecnocasa, a Firenze aumentano prezzi e compravendite immobiliari

“Firenze è la prima città d’Italia a recuperare la riduzione dei prezzi degli immobili dovuta alla crisi”, così ha detto Tommaso Birignani, Consulente Tecnocasa ai margini di una conferenza stampa tenutasi per fare il punto sul mercato immobiliare e creditizio del capoluogo Toscano.

Secondo i dati di Tecnocasa a Firenze, per quanto riguarda il mercato immobiliare, aumentano prezzi e compravendite, con le quotazioni immobiliari che, nella seconda parte del 2018, sono aumentate dell’1,0% rispetto al semestre precedente, per una variazione annuale pari al +1,9%.

Prezzi in ripresa in zona Centro-Santa Croce. Continuano le compravendite ad uso investimento, soprattutto sui tagli medio-piccoli, da destinare a casa vacanza e B&B. La domanda si focalizza su appartamenti con una o due camere da letto e dal valore compreso mediamente tra 200 e 300 mila €. Ad acquistare immobili in questa area della città sono anche stranieri che utilizzano l’abitazione come seconda casa e sono disposti a spendere cifre, talvolta importanti, per assicurarsi tipologie con vista su piazze importanti oppure con finiture di particolare pregio. Una soluzione ristrutturata costa  5000 € al mq nella zona intorno alla Basilica di  Santa Croce, valori che si raddoppiano se l’immobile è molto piccolo (15-20 mq). Quotazioni simili anche per le case signorili presenti in piazza d’Azeglio dove gli appartamenti sono ricercati per le ampie metrature e i soffitti alti. Sul Lungarno i valori sono di  5500 € al mq per soluzioni con vista e di 4000 € al mq per quelli senza affaccio. Le antiche abitazioni che si trovano in pieno Centro storico a ridosso del Duomo, in piazza Repubblica e in piazza della Signoria, sono caratterizzate da soffitti alti, metrature ampie, statue ed affreschi: si tratta di palazzi nobiliari che appartenevano (oppure appartengono) alle famiglie storiche fiorentine: in alcuni casi si toccano top price di 10 mila €, cifra con la quale si possono acquistare ad esempio attici signorili ristrutturati e dotati di ascensore. La ricerca della prima casa ormai si è spostata verso i viali di circonvallazione. Il mercato delle locazioni residenziali o a lavoratori fuori sede e studenti è ormai ridotto al minimo, cannibalizzato dalle locazioni turistiche. In media un appartamento con una camera da letto si affitta a 750 € al mese, ma i valori possono variare in base alla zona ed alle caratteristiche dell’immobile stesso. I contratti più utilizzati sono quelli a canone concordato e a carattere transitorio. Bassa l’offerta di box auto in Centro, i valori medi si attestano su 80-90 mila € per un box singolo ma anche in questo caso i prezzi oscillano notevolmente in base alle diverse vie.

In Santa Maria Novella si registra una buona domanda alimentata prevalentemente da investitori che acquistano l’abitazione da mettere a reddito con affitti di tipo turistico. Piacciono molto via Montebello e via Solferino dove si concentrano soprattutto immobili d’epoca della fine del XIX-XX secolo. Qui un ristrutturato medio si scambia a 4000-5000 € al mq. Piacciono le abitazioni presenti a Borgo Ognissanti, non lontano da via Amerigo Vespucci,  dove si spazia da 1000 € al mq per le soluzioni popolari della fine del XIX secolo alle tipologie di prestigio presenti in piazza Goldoni dove, l’usato si scambia a 3700-4000 € al mq. Più signorili le unità che sorgono in corso Italia (parliamo di appartamenti decorati con affreschi, travi a vista e altro). I valori per un immobile ristrutturato sono di circa 5000 € al mq. Positivo il mercato della locazione che vede protagonisti soprattutto studenti, spesso stranieri oppure imprenditori che prendono in affitto appartamenti da destinare poi a B&B o a casa vacanza. Per un bilocale i canoni di locazione possono andare da 800 a 1000 € al mese. Quasi sempre si stipulano contratti a canone transitorio.

Gimmy Tranquillo ha intervistato Tommaso Birignani:

L'articolo Tecnocasa, a Firenze aumentano prezzi e compravendite immobiliari proviene da www.controradio.it.

Casa: +2,1% prezzi immobili Firenze, -5,8% mutui Toscana

Casa: +2,1% prezzi immobili Firenze, -5,8% mutui Toscana

Tecnocasa insieme a Confesercenti ha presentato oggi un’ indagine secondo cui la media d’anno 2017 delle quotazioni degli immobili è a un livello superiore del 2,1% rispetto al 2016. Trend inverso per  l’erogazione di mutui casa in Toscana che cala ad un -5,8%.

La macro-area del Centro Storico registra una crescita (+4), così come Poggio Imperiale-Bandino (+3,7%), Novoli-Careggi (+2,9%) e Campo di Marie (+1,7%). Isolotto è stabile. “Rispetto al 2008 il centro storico fiorentino ha recuperato quasi tutto” ha spiegato Tommaso Birignani, consulente di Tecnocasa, “rispetto a un dato nazionale di -40% e un dato medio fiorentino di -25%, il centro storico ha perso solo il 4%”. Non a caso, ha osservato, “la fetta principale di acquisti per investimento è nella parte centrale della città: si presume che comunque ci sarà molto interesse anche per investimenti di seconde case sempre nella città, nelle aree semicentrali, ma non è un dato ancora in evidenza in modo così forte”.
Cala invece l’erogazione di mutui casa in Toscana a fine 2017 per un totale di 3,489 miliardi (-5,8%). “In realtà ciò che è calato sono le surroghe”, ha spiegato Michele Picuccio, responsabile toscano di Kiron (gruppo Tecnocasa). “Tutti i mutui che andavano surrogati sono stati surrogati in virtù dell’ importante abbassamento dei tassi che c’è stato. Tenete conto che chi ha sottoscritto un mutuo nel 2011 al 4% oggi l’ha surrogato all’1,7%. Ora le banche per continuare su questo trend stanno lavorando su altri due fattori, che sono quello dell’intervento oltre l’80% del costo dell’immobile, e di un notevole abbassamento degli spread, che sono ai minimi storici da quando esiste l’Euribor”

L'articolo Casa: +2,1% prezzi immobili Firenze, -5,8% mutui Toscana proviene da www.controradio.it.

Giardini di Campo di Marte: la tre giorni di cibo e sport

Giardini di Campo di Marte: la tre giorni di cibo e sport

Riparte oggi, venerdì 6 aprile, e durerà fino a domenica, la seconda edizione di Campi di Marte, la tre giorni dedicata ad attività fisica e cibo di strada con villaggio sportivo dietro lo stadio Franchi.

Dopo la prima fortunata edizione 2017, che registrò oltre 20mila presenze e 60mila fan sui canali social, la nuova edizione di Campi di Marte si allarga, coinvolgendo ancora più realtà sportive del territorio. Ventiquattro associazioni sportive, nove foodtruck da tutta Italia, tre giorni per sperimentare in modo totalmente gratuito e giocoso moltissimi sport diversi all’aria aperta, dalla scherma alle arti marziali, dalla ginnastica artistica al baseball, dal golf alla vela. Sono questi i numeri della rassegna dedicata all’attività fisica e al cibo di strada, che darà vita a un villaggio sportivo in viale Pierluigi Nervi, dietro lo stadio Artemio Franchi (lato maratona).

Per un lungo weekend l’area da 3000 mq adiacente ai Giardini di Campo di Marte si riempirà di associazioni sportive del quartiere per permettere a grandi e piccoli di conoscere e provare i cosiddetti sport minori, ovvero quelli che raccolgono numeri più contenuti rispetto al calcio, nel panorama italiano, ma richiamano altrettanta passione e dedizione.

Prove pratiche e intrattenimento si alterneranno il venerdì dalle 17 alle 20, il sabato e la domenica dalle 10 alle 20, con musica live e dirette radio condotte da Lady Radio, mentre il villaggio del gusto rimarrà in funzione per spuntini e cene golose fino alle 22.

Sarà possibile scegliere tra gli hamburger di chianina de La Toraia, i panini imbottiti di Panino Tondo, lo streetfood di mare di Pescepane, il barbecue in stile stelleestrisce firmato da Phil’s Slow Smocked American Barbecue, con affumicatura da legna di quercia, gli arrosticini abruzzesi di Ape Scottadito, la pizza romana di Pizza Pig, le specialità culinarie toscane di DanSi, quelle etniche di Nura e l’internazionale pastasciutta di Pastation.

Non solo streetfood però, anche streetart: in occasione di Campi di Marte sarà infatti realizzato anche un murales, lungo il muro che delimita l’area del parcheggio dietro lo stadio, con il coinvolgimento di alcuni artisti di strada, in accordo con il Comune di Firenze, che ha individuato appositi spazi in città dedicati a questa forma artistica.

La domenica poi si svolgerà anche ‘Cantine in piazza’, il mercatino di oggetti usati con cento espositori.

Spazio anche alla solidarietà: dopo l’installazione di un defibrillatore nei Giardini di Campo di Marte, donato dagli organizzatori in occasione della prima edizione della manifestazione, anche quest’anno Campi di Marte penserà alla salute del quartiere, con corsi di primo soccorso gratuiti aperti a tutti i cittadini.

“Una manifestazione che ha esordito lo scorso anno con una partecipazione straordinaria – ha detto l’assessore allo Sport Andrea Vannucci – Protagoniste tantissime associazioni sportive del quartiere e non solo, in una vera e propria festa dello sport anticipata rispetto a quella canonica di settembre. Un bel modo per avviarsi alla conclusione della stagione sportiva in corso all’insegna anche del mangiar bene – ha proseguito Vannucci – in un rapporto tra attività sportiva e alimentazione sempre più strategico in tema di politiche pubbliche”.

Anche il presidente del Quartiere 2 Michele Pierguidi si è espresso, confermando che “Lo scorso anno abbiamo avuto 20mila partecipanti e anche quest’anno, per tre giorni, trasformeremo quello che di solito è un parcheggio di fronte allo stadio Franchi, accanto al centro sportivo Davide Astori e al giardino Niccolò Galli, in un luogo di sport.

I ringraziamenti vanno inoltre al lavoro del presidente della commissione Sport Lorenzo Bonciani, che ha coinvolto tante associazioni sportive del territorio.

Tra gli sport che sarà possibile provare durante la tre giorni varie specialità dell’atletica leggera con Atletica Firenze Marathon, Nordic e Power Walking con Nordic Walking Active Toscana, scherma (Accademia Schermistica Fiorentina), golf (Circolo del Golf dell’Ugolino), thai chi (solo sabato e domenica con l’Associazione Fiorentina Tai Chi Chuan ASD), mini baseball (Fiorentina Baseball SSD, ASD Junior Firenze), corsi di vela (Lega Navale Italiana Firenze-Prato), danza e ginnastica artistica (La Genziana ASD, PGS Fantasia Accademia Danza), boxe e arti marziali (A.P.F.Bundu Boxe, RUA67 Academy, Aics Firenze Karate), mini volley (Rinascita Volley, US Sales ASD, Sancat ASD, PGS Florentia, Figline Aics), calcio (US Sales ASD, US Africo), basket (Pallacanestro Femminile Firenze, Pino Dragons Basket, Sancat ASD, US Affrico).

La manifestazione è promossa da Comune di Firenze e Quartiere 2, con il supporto di numerosi sponsor tra cui Santa Cristina, C.A.R. Fiat, Tecnocasa.

L'articolo Giardini di Campo di Marte: la tre giorni di cibo e sport proviene da www.controradio.it.