Un ‘Centro per il paesaggio’ alla Villa Medicea di Careggi, Barni: “Sarà luogo di studio e ricerca”

FIRENZE - Un 'Centro per il paesaggio', con sede alla Villa Medicea di Careggi, sarà costituito a Firenze per volontà della Regione Toscana. Ad annunciarlo la vicepresidente della Regione Toscana ed assessora alla cultura Monica Barni in occasione della conferenza 'Politiche per il paesaggio toscano', tenutasi oggi all'auditorium di Santa Apollonia a Firenze nell'ambito del ciclo di incontri 'La Toscana che si muove'.

"Gli assessorati regionali alla cultura ed al governo del territorio - ha detto Barni - in collaborazione con tutte le Università toscane e con l'Osservatorio regionale sul paesaggio daranno vita ad un centro trans-disciplinare che avrà come finalità lo studio, la ricerca e la documentazione sui temi del paesaggio. Abbiamo scelto come sede la Villa Medicea di Careggi, una sede quanto mai adeguata come sede per un ente che si propone di lavorare per la tutela del paesaggio toscano, un paesaggio dove ambiente, storia ed elementi antropici sono strettamente correlati e si valorizzano a vicenda".

‘Politiche per il paesaggio’, oggi il punto su quanto è stato fatto in Toscana

FIRENZE - Il paesaggio toscano e le politiche per la sua tutela a valorizzazione - a quasi 20 anni dalla firma della Convenzione europea del paesaggio - saranno al centro della conferenza 'Politiche per il paesaggio toscano', che si terrà domani, mercoledì 27 novembre, all'auditorium di Santa Apollonia a Firenze e che concluderà il ciclo di incontri 'La Toscana che si muove', organizzati dall'assessorato regionale alle infrastrutture ed al governo del territorio.

L'iniziativa sarà l'occasione per fare il punto sui risultati raggiunti grazie alle politiche regionali per il paesaggio e capire a che punto è in Toscana l'attuazione del Piano di Indirizzo Territoriale (PIT) con valenza di Piano Paesaggistico Regionale.

I lavori inizieranno alle ore 9.30 con gli interventi dell'assessore regionale al governo del territorio Vincenzo Ceccarelli e della vicepresidente della Regione Toscana Monica Barni. Seguiranno Roberto Bianchini, della Direzione generale archeologia, belle arti e paesaggio del Mibact, che illustrerà l'esperienza della pianificazione del paesaggio nel panorama nazionale, e Mauro Agnoletti, presidente dell'Osservatorio regionale sul paesaggio che presenterà il Rapporto sullo stato delle politiche per il paesaggio in Toscana. 

Nella seconda parte della mattina si terrà una tavola rotonda alla quale parteciperanno Aldo Ianniello per la Regione Toscana, David Baroncelli sindaco di Barberini Tavernelle per Anci Toscana, Pierfrancesco Ungari capo di gabinetto del sindaco di Firenze, Juan Palerm presidente di UNISCAPE, Fausto Ferruzza presidente di Legambiente Toscana, Anna Marson dell'Università IUAV di Venezia e Oberdan Armanni dell'ANCSA.

Nel pomeriggio le attività proseguiranno con tre tavoli di lavoro, rispettivamente dedicati a formazione e ricerca, copianificazione e progettazione, sensibilizzazione, educazione e partecipazione. 

Un breve briefing con la stampa è previsto alle ore 11.00.

‘Politiche per il paesaggio’, domani il punto su quanto è stato fatto in Toscana

FIRENZE - Il paesaggio toscano e le politiche per la sua tutela a valorizzazione - a quasi 20 anni dalla firma della Convenzione europea del paesaggio - saranno al centro della conferenza 'Politiche per il paesaggio toscano', che si terrà domani, mercoledì 27 novembre, all'auditorium di Santa Apollonia a Firenze e che concluderà il ciclo di incontri 'La Toscana che si muove', organizzati dall'assessorato regionale alle infrastrutture ed al governo del territorio.

L'iniziativa sarà l'occasione per fare il punto sui risultati raggiunti grazie alle politiche regionali per il paesaggio e capire a che punto è in Toscana l'attuazione del Piano di Indirizzo Territoriale (PIT) con valenza di Piano Paesaggistico Regionale.

I lavori inizieranno alle ore 9.30 con gli interventi dell'assessore regionale al governo del territorio Vincenzo Ceccarelli e della vicepresidente della Regione Toscana Monica Barni. Seguiranno Roberto Bianchini, della Direzione generale archeologia, belle arti e paesaggio del Mibact, che illustrerà l'esperienza della pianificazione del paesaggio nel panorama nazionale, e Mauro Agnoletti, presidente dell'Osservatorio regionale sul paesaggio che presenterà il Rapporto sullo stato delle politiche per il paesaggio in Toscana. 

Nella seconda parte della mattina si terrà una tavola rotonda alla quale parteciperanno Aldo Ianniello per la Regione Toscana, David Baroncelli sindaco di Barberini Tavernelle per Anci Toscana, Pierfrancesco Ungari capo di gabinetto del sindaco di Firenze, Juan Palerm presidente di UNISCAPE, Fausto Ferruzza presidente di Legambiente Toscana, Anna Marson dell'Università IUAV di Venezia e Oberdan Armanni dell'ANCSA.

Nel pomeriggio le attività proseguiranno con tre tavoli di lavoro, rispettivamente dedicati a formazione e ricerca, copianificazione e progettazione, sensibilizzazione, educazione e partecipazione. 

Un breve briefing con la stampa è previsto alle ore 11.00.