Degenti Rsa, appendono striscione ‘#Andràtuttobene’

Degenti Rsa, appendono striscione ‘#Andràtuttobene’

Pontedera, a realizzare lo striscione #Andràtuttobene con l’arcobaleno, poi appeso sul cancello chiuso della loro casa di riposo, sono stati gli stessi anziani ospiti della Rsa Villa Sorriso.

Sono in 35, in isolamento dai primi giorni di marzo all’interno della Rsa I responsabili della loro struttura – gestita dalla cooperativa sociale Spes, aderente al consorzio Co&SO -, tra i primi in Toscana, si spiega, hanno deciso di sospendere le visite, fare scorte di mascherine per gli operatori, predisporre due posti per l’isolamento in caso di sintomi sospetti.

Una scelta, si spiega, contestata all’inizio “dai familiari degli anziani che però, davanti all’aggravarsi dell’emergenza sanitaria in tutta Italia, ringraziano oggi della cautela”.

La vita nella Rsa per gli ospiti continua come al solito, tra l’animazione e la novità delle videochiamate con i familiari. Il coordinatore Sergio Chiocchini ogni settimana aggiorna tramite Fb sulle attività con un videomessaggio e sempre tramite lo smartphone arriva ogni settimana la riflessione spirituale del sacerdote.

“Dobbiamo ringraziare anche le associazioni di volontariato del territorio, prima fra tutte la Misericordia di Pontedera e l’Associazione Bel Cuore (che hanno anche donato camici e mascherine) – commenta Stefania Lupetti, presidente di Spes – grazie alla collaborazione delle quali riusciamo a mantenere intatti i progetti. La scelta di sospendere da subito le visite è stata una decisione dolorosa, ma che per il momento si sta rivelando vincente, anche se vorremmo la possibilità di fare quanto prima tamponi ai nostri operatori”.

Tra i video su Fb anche il momento in cui, davanti allo striscione #AndràTuttoBene gli ospiti della Rsa e gli operatori hanno cantato l’inno d’Italia. Ta i loro familiari c’è chi ha commentato: “Sono giorni che non posso andare a trovare mia madre di 98 anni, è una cosa dure ad vivere – scrive Marco – Vorrei ringraziare il direttore e tutto il personale che non mi fanno mancare foto e video. E grazie di questo bel video che ci dà forza e speranza. Viva i nonni di Villa Sorriso, loro che hanno fatto l’Italia”.

L'articolo Degenti Rsa, appendono striscione ‘#Andràtuttobene’ proviene da www.controradio.it.

Tramvia rimodulata frequenza corse dal 1°Aprile

Tramvia rimodulata frequenza corse dal 1°Aprile

Firenze, rimodulazione dell’orario della tramvia a Firenze a partire da domani con una frequenza delle corse ogni 8-9 minuti.

Lo annuncia il gestore della tramvia Gest, in seguito alle più recenti misure previste dal Governo per l’emergenza Coronavirus con restrizioni agli spostamenti e la chiusura della attività produttive considerate non essenziali.

La decisione, spiega una nota, è stata presa anche a seguito della disposizione della Regione Toscana di ridurre ulteriormente trasporto pubblico locale.

Da domani, spiega una nota, sarà garantita una corsa tutto il giorno ogni 8 minuti per la linea T1 e ogni 9 minuti per la linea T2. Anche se con una frequenza rimodulata, non ci saranno interruzioni e il servizio continuerà a viaggiare sempre tra le 5 e le 00.30. Inoltre, in linea con quanto già deciso, è sospeso il servizio notturno il fine settimana ed è soppressa la fermata T1 Cascine.

Ricordiamo che in tempi ‘normali la frequenza media delle due linee era mediamente di 5 minuti.

L’orario e le frequenze rimarranno in vigore fino a nuove e ulteriori disposizioni. Dettagli su orari, frequenze, prime ed ultime corse sulla pagina “orari” del sito  http://www.gestramvia.com

L'articolo Tramvia rimodulata frequenza corse dal 1°Aprile proviene da www.controradio.it.

Arpat, superati in Toscana livelli Pm10 nel weekend

Arpat, superati in Toscana livelli Pm10 nel weekend

Firenze, secondo i dati dell’Arpat, nel corso del fine settimana scorso è stato registrato in Toscana “un diffuso e significativo incremento dei livelli di concentrazione di materiale particolato Pm10 i cui valori medi giornalieri hanno superato il relativo valore limite fissato” per effetto di polveri provenienti dall’Asia e dal nord Africa.

Lo segnala un report dell’Agenzia regionale per l’ambiente Arpat che parla di “valori anomali. Il 28 marzo, spiega l’Agenzia in una nota, si è registrato “l’evento pico” e “tutte le stazioni di rete regionale hanno superato il valore limite relativo alla media giornaliera di Pm10” con “livelli di concentrazione più alti da 6 a 14 volte rispetto alla media dei primi cinque giorni della settimana”.

Il giorno successivo, “domenica 29, i livelli di concentrazione hanno subito un decremento che ha determinato un rientro rispetto al valore limite di alcune stazioni di misurazione, in particolare quelle ubicate nell’area costiera”.

Arpat sottolinea che “la regione Toscana, come del resto il continente europeo, è regolarmente raggiunta da masse d’aria che portano con sé le frazioni del materiale particolato fra cui il Pm10 (fenomeno avvettivo), il quale dalle alte quote dell’atmosfera, passa a livello del suolo.

L’area maggiormente interessata dal fenomeno avvettivo è stata quella delle zone interne, in particolare l’area sud-est della Toscana”. “Anche le medie giornaliere Pm2,5 – sottolinea ancora Arpat – hanno risentito, suppur in misura minore, del contributo avvettivo con incrementi dei livelli di concentrazione diffusi a livello regionale ed andamenti analoghi a quelli del Pm10”.

INFO: http://www.arpat.toscana.it/notizie/notizie-brevi/2020/valori-anomali-di-pm10-in-toscana-il-28-e-29-marzo

L'articolo Arpat, superati in Toscana livelli Pm10 nel weekend proviene da www.controradio.it.

Speciale, “Il Virus in cattedra” – Sesta puntata

Speciale, “Il Virus in cattedra” – Sesta puntata

La pandemia globale sta stravolgendo le nostre vite. Ci impone delle scelte, dei cambiamenti. E ci sta ‘insegnando’ già molto.  Come sta reagendo la scuola? STASERA NE PARLIAMO CON SIMONE CAVARI, preside Gobetti-Volta

Qui l’intervista a LUDOVICO ARTE, preside ITT Marco Polo

Qui l’intervista a ISETTA MAUCERI, madre di un alunno del liceo Gobetti-Volta

Qui l’intervista a DILETTA MOSCATELLI, studentessa ITT Marco Polo

Qui l’intervista a Claudio Zardo, ist. Gobetti Volta

Qui l’intervista a Giada Moschetta, studentessa ITT Marco Polo

L'articolo Speciale, “Il Virus in cattedra” – Sesta puntata proviene da www.controradio.it.