Firenze, scrivono ‘Ti Amo’ sul Lungarno, denunciati

Firenze, scrivono ‘Ti Amo’ sul Lungarno, denunciati

Due giovanissimi denunciati da una pattuglia dell’Esercito per imbrattamento, dopo essere stati sorpresi a scrivere sotto il Ponte Vespucci con della vernice spray di colore rosa

Tracciano una scritta d’amore sul muro del lungarno, ma una pattuglia dell’Esercito che, sul lato opposto del fiume, vigila intorno al consolato degli Stati Uniti, li vede e avvisa il 113: così una coppia di giovani viene denunciata per imbrattamento. E’ successo a Firenze ieri, verso le 14.

Denunciati un giovane di 19 anni e una ragazza di 17 anni. I militari hanno notato, di là dal fiume Arno, che i due stavano scrivendo qualcosa e perciò hanno chiamato la polizia. Quindi una pattuglia del 113 ha appurato che, in effetti, la coppia stava scrivendo con vernice spray di colore rosa la scritta ‘Ti amo’ sul muro sottostante il ponte Vespucci, sotto il lungarno Soderini ed è scattata la denuncia all’autorità giudiziaria.

L’articolo Firenze, scrivono ‘Ti Amo’ sul Lungarno, denunciati proviene da www.controradio.it.

Grande successo per il Capodanno scandiccese

Grande successo per il Capodanno scandiccese

La scelta originale e vincente dell’amministrazione scandiccese con ExtraLiscio, balera Resistenza 2.0 che ha portato in piazza per Capodanno quasi 5000 persone.

Un Capodanno controcorrente quello di Scandicci, una scelta coraggiosa e particolare, lontana dai nomi da hit parade; la scelta (vincente) è stata quella di puntare su Extraliscio, un bizzarro collettivo di navigati musicisti, messo in piedi dall’estroso Mirko Mariani (collaboratore di lunga data tra gli altri di Vinicio Capossela) includendo veri pezzi da novanta della scena del liscio nostrana da anni in giro con le prestigiose orchestre Casadei: il virtuoso e abile sassofonista Fiorenzo Tassinari  e Moreno il Biondo nome d’arte di Moreno Conficconi vera e propria icona del genere liscio romagnolo. A impreziosire il tutto la presenza di due nomi importanti della musica d’autore italiana, Mauro Ermanno Giovanardi e Giuseppe Peveri (in arte Dente), quest’ultimo anche in veste di dj dell’aftershow nel quale ha proposto una carrellata dei brani più belli (e ritmati) dei sixties italiani.

Complice una serata non particolarmente rigida la gente si è radunata numerosa in piazza e dopo il primo impatto ha abbandonato ogni indugio lanciandosi in balli sfrenati e nei rituali “trenini” che ben si addicevano all’occasione. Una scelta che ha unito in Piazza della Resistenza più generazioni, anziani, giovanissimi, famiglie assieme per uno spettacolo decisamente disimpegnato ma proposto con gusto e tocchi di raffinatezza. Un capodanno da ricordare, raccontato anche da una lunga diretta curata come ogni anno da Controradio.

Giustina Terenzi

 

 

L’articolo Grande successo per il Capodanno scandiccese proviene da www.controradio.it.

Firenze, furti nelle case per Capodanno

Firenze, furti nelle case per Capodanno

A Ponte a Greve spariti preziosi per un valore di 10mila euro, mentre in via Chiantigiana scomparsi orologi, penne preziosi e tre set di posate in argento

Brutte sorprese di Capodanno per alcuni proprietari, che al rientro, hanno trovato le case svaligiate a Firenze. In via Neri di Bicci, zona Ponte a Greve, un uomo di 45 anni ha trovato la porta di ingresso chiusa e, accedendo da una finestra con una scala, ha scoperto che i ladri erano entrati passando da una camera portandogli via preziosi per un valore di circa 10.000 euro. Tra questi, tre paia di orecchini, tre braccialetti in oro, anelli in oro e orologi. Il proprietario ha fatto la scoperto intorno alle 13 ed ha avvisato la polizia.

Invece, la notte precedente, in via Chiantigiana, un uomo di 57 anni, rincasando verso le 2.30 dopo i festeggiamenti, ha notato la finestra di una camera aperta e, entrando, ha trovato la casa messa sottosopra. Rubati tre orologi fra cui un Rolex, due penne d’oro, altre due di marca Montblanc, tre set di posate in argento. Il valore è da quantificare, il furto è stato denunciato alla polizia. Su entrambi gli episodi, indagini in corso.

L’articolo Firenze, furti nelle case per Capodanno proviene da www.controradio.it.

Pistoia, incendio in una rimessa, due auto bruciate

Pistoia, incendio in una rimessa, due auto bruciate

A causare il rogo sarebbe stato un malfunzionamento dell’impianto elettrico per le luminarie natalazie. I vigili del fuoco sono riusciti a circoscrivere le fiamme prima che queste potessero propagarsi agli edifici vicini

E’ stato probabilmente un malfunzionamento dell’impianto di illuminazione natalizio, anche se al momento non vengono escluse altre ipotesi, a causare un incendio che la scorsa notte, verso le 2,30, ha distrutto una rimessa con all’interno due auto a Lamporecchio (Pistoia).

I vigili del fuoco sono riusciti a circoscrivere le fiamme, prima che queste potessero propagarsi a una vicina abitazione e a un laboratorio di infissi. Nella rimessa sono andati distrutti anche una piccola betoniera, legna da caminetto e vario materiale edile.

 

L’articolo Pistoia, incendio in una rimessa, due auto bruciate proviene da www.controradio.it.

Lorenzo Degl’Innocenti ne Il Piccolo Principe al Puccini di Firenze

Lorenzo Degl’Innocenti ne Il Piccolo Principe al Puccini di Firenze

Il classico di Antoine de Saint-Exupéry torna a teatro nella versione di Italo Dall’Orto per il finesettimana dell’Epifania con l’attore fiorentino nel ruolo del Pilota e il debutto del giovanissimo Giovanni Bonaccorsi 

Il Piccolo Principe tratto dal famoso racconto di Antoine de Saint-Exupéry è stato portato in scena per 19 anni dalla Compagnia MDTeatro di Firenze; alla sua 20ª stagione il nuovo allestimento e la distribuzione viene affidata a KHORATeatro, compagnia di produzione teatrale di Alessandro Preziosi, Tommaso Mattei e Aldo Allegrini.


Il Piccolo Principe di Italo Dall’Orto, in scena al Teatro Puccini di Firenze Sabato 6 Gennaio per due repliche (ore 16.45 e 21.00) ed una Domenica 7, con oltre 600 recite e oltre 400.000 spettatori è considerato la più poetica ed efficace messa in scena a livello internazionale della famosa opera letteraria. Il nuovo allestimento ne manterrà il format ma avrà un nuovo Pilota (il regista e attore fiorentino Lorenzo Degl’Innocenti) e un nuovo Piccolo Principe (al suo debutto il giovanissimo Giovanni Bonaccorsi).


Il piccolo Principe è uno dei libri più letti del secolo appena trascorso, la grande metafora del bambino che si presenta misteriosamente a un pilota col suo aereo in avaria nel Sahara e che, dopo una storia di amicizia con quello strano adulto, scompare “lassù” altrettanto misteriosamente, è nota a tutti.
Lo spettacolo si ispira fedelmente al testo e alle immagini del famoso libro, best-seller della letteratura per ragazzi, o meglio, della letteratura “per quegli adulti che un giorno furono ragazzi”, per parafrasare le celebri parole del suo autore.
L’adattamento e la regia di Italo Dall’Orto vuole in scena un bambino nel ruolo del piccolo protagonista che sia capace di restituire al pubblico tutta l’ingenuità e il disincanto della creatura letteraria; una “guida” che accompagni gli spettatori in un bellissimo viaggio tra testo ed emozione. La scenografia “si limita” a atmosfere di luci e di colori, nelle quali scorrono gli elementi essenziali del racconto. Le immagini scenografiche, i costumi, le luci e le musiche riproducono nella scatola magica del palcoscenico le suggestioni del racconto come in un grande caleidoscopio.

Biglietti in vendita nel circuito regionale Box Office e on line www.boxol.it

INFORMAZIONI: 055.362067 – 055.210804

Teatro Puccini, Via delle Cascine 41, 50144 Firenze

Tel. 055.362067 www.teatropuccini.it  – info@teatropuccini.it

www.facebook.com/teatro.puccini

 

L’articolo Lorenzo Degl’Innocenti ne Il Piccolo Principe al Puccini di Firenze proviene da www.controradio.it.