Scarperia, funerali bimbo ucciso: presente anche la mamma 

Scarperia, funerali bimbo ucciso: presente anche la mamma 

Si sono svolti stamani i funerali di Michele, il bimbo di un anno ucciso lo scorso 14 settembre dal padre. La cerimonia, in forma privata, si è tenuta all’interno del cimitero di Sant’Agata, la frazione del Comune di Scarperia e San Piero (Firenze) dove vive la famiglia e dove la piccola bara bianca è arrivata direttamente da Firenze per poi essere tumulata. Presenti la mamma, i nonni materni e gli zii.

Intanto, a Scarperia e San Piero, dove il Comune aveva deciso il lutto cittadino, gonfalone listato a lutto, serrande dei negozi abbassate e un minuto di silenzio per ricordare Michele. In piazza dei Vicari, davanti al palazzo simbolo della cittadina, cerimonia di raccoglimento con il sindaco Federico Ignesti, insieme con i rappresentanti delle forze dell’ordine e il parroco.

Il primo cittadino, nel ringraziare la comunità intera per la partecipazione, ha detto che al cordoglio per la scomparsa del piccolo Michele si deve accompagnare il sostegno alla sorella perché lei “possa avere un futuro dignitoso e speranzoso”.

L'articolo Scarperia, funerali bimbo ucciso: presente anche la mamma  proviene da www.controradio.it.

Acquedotto fiorentino, Xekalos (M5S): perdite acqua del 47%, dati inaccettabili

Acquedotto fiorentino, Xekalos (M5S): perdite acqua del 47%, dati inaccettabili

L’acquedotto fiorentino perde mediamente il 47,9%, il dato più elevato rispetto al resto della provincia di Firenze dove le perdite corrispondono al 42,11%, questi i dati confermati oggi rispondendo ad un question time.

”Dati inaccettabili, ancor di più se si pensa che l’acqua è una delle risorse più importanti del nostro pianeta e che il problema della scarsità dell’acqua è il problema più grave che abbiamo” afferma Arianna Xekalos, capogruppo del Movimento 5 Stelle, sulle perdite dell’acquedotto fiorentino.

“Oggi ci è stato detto che la ricerca e la riparazione delle perdite è continua, come sono quotidiane le ispezioni, sarà vero? Cosa è stato atto davvero in questi 5 anni?  Il  costo dell’acqua è rimasto il più alto d’Italia, le perdite non sono diminuite e il dato è sempre lo stesso” continua Xekalos “A Firenze il dato medio delle sostituzioni corrisponde allo 0,8% annuo cioè mediamente ogni 120 anni, contro il dato medio internazionale del 2%, cioè ogni 50 anni. Cosa stiamo facendo per raggiungere questo livello?”

”Visto che questa Amministrazione parla sempre di Roma, – ha concluso Xekalos – la prenda come esempio, visto che nel 2017 ha investito circa 5 milioni di euro per ultimare l’ispezione della rete idrica e riparare 1440 perdite. A Firenze avremmo potuto fare lo stesso, ma a quanto pare in questi cinque anni è stata scelta una politica diversa che ha confermato l’acqua fiorentina la più cara d’Italia.”

L'articolo Acquedotto fiorentino, Xekalos (M5S): perdite acqua del 47%, dati inaccettabili proviene da www.controradio.it.

Aggressione Abramovic, aggressore: ”era una performance, non volevo farle male”

Aggressione Abramovic, aggressore: ”era una performance, non volevo farle male”

“Non volevo far male a Marina Abramovic, il quadro era fatto di carta, ho performato velocemente senza causarle dolore o traumi, tutto era ben progettato”. Così Vaclav Pisvejc, il 51enne ceco che ieri ha tirato un suo quadro in testa all’artista serba all’uscita di Palazzo Strozzi, dov’è in corso la mostra ‘The Cleaner’: una ‘performance’ volta a “raccontare e creare stupore e interesse, proprio come fanno Marina e molti altri”, sostiene Pisvejc.

Fra gli artisti contemporanei di cui Pisvejc ha eseguito il ritratto ci sono Maurizio Cattelan e Urs Fischer. “Non ho pensato a incorniciare anche loro – ha precisato – l’idea mi è venuta più tardi”. L’uomo ieri, subito dopo l’aggressione, è stato bloccato e dai presenti e poi fermato dalla polizia: Marina Abramovic non lo ha denunciato.

“Sto dipingendo da anni i ritratti degli artisti più famosi, e quando li avevo dipinti quasi tutti allora mi sono chiesto cos’altro potessi fare di diverso”, ha dichiarato all’ANSA l’artista ceco: “Ho pensato che fare questa performance, riuscire a incorniciare fisicamente l’artista più famosa al mondo, sarebbe stato un altro passo”.

L'articolo Aggressione Abramovic, aggressore: ”era una performance, non volevo farle male” proviene da www.controradio.it.

Caccia: spari vicino abitazioni, controlli nel Fiorentino   

Caccia: spari vicino abitazioni, controlli nel Fiorentino   

Più di 300 cacciatori controllati e numerose multe emesse, per un totale di oltre 1.500 euro. E’ il bilancio dei controlli eseguiti dai carabinieri forestali in tutta la provincia di Firenze, a partire dal primo di settembre in occasione della preapertura della stagione di caccia.

I controlli sono scattati anche a seguito di numerose segnalazioni di cittadini, che hanno denunciato di aver udito spari nei pressi delle loro abitazioni. Le sanzioni comminate, spiegano i militari, “riguardano prevalentemente la mancata annotazione sul tesserino regionale dei capi abbattuti e della giornata venatoria”. Altre multe, precisano ancora i carabinieri, “sono state elevate per l’esercizio di caccia nella fascia di 50 metri da strade pubbliche e nella fascia di centro metri da civili abitazioni”.

L'articolo Caccia: spari vicino abitazioni, controlli nel Fiorentino    proviene da www.controradio.it.

Morti Arezzo: funerali separati per dipendenti morti 

Morti Arezzo: funerali separati per dipendenti morti 

Funerali separati per Filippo Bagni e Piero Bruni, i due dipendenti dell’ Archivio di Stato di Arezzo uccisi da una fuoriuscita di argon giovedì scorso. Sarà invece effettuato mercoledì, alle ore 16, lo sciopero indetto dai sindacati che effettueranno “senza spettacolarità” come hanno ribadito i segretari delle sigle sindacali in una nota, un presidio davanti all’Archivio di Stato.

Martedì alle 15,30 è in programma nella chiesa dei Santi Pietro e Paolo in zona Marchionna (Arezzo) il funerale di Piero Bruni mentre mercoledì, alle 10.30, in cattedrale si svolgerà invece quello di Filippo Bagni. Cerimonie in giorni diversi per permettere ai colleghi e ai tanti conoscenti comuni di partecipare ad entrambe le funzioni.

L'articolo Morti Arezzo: funerali separati per dipendenti morti  proviene da www.controradio.it.