Pistoia: squadre ‘volontari’ per rafforzare sicurezza

Pistoia: squadre ‘volontari’ per rafforzare sicurezza

E’ questo il progetto dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Alessandro Tomasi, realizzato grazie alla collaborazione di tre associazioni – associazione nazionale carabinieri, l’associazione nazionale della polizia di Stato, e l’organizzazione guardia nazionale ambientale- con l’obiettivo di rafforzare la sicurezza nei parchi e tutelare il decoro delle aree pubbliche

Una rete di vigilanza e di presidio del territorio operativa nei parchi di Pistoia, nelle aree di mercato e durante lo svolgimento delle manifestazioni pubbliche, in aggiunta alle ordinarie operazioni di controllo della polizia municipale, che coordinerà anche il nuovo servizio volontario al via in città nei primi mesi del 2018.

I volontari, in base ai progetti sviluppati nelle scorse settimane e formalizzati attraverso tre apposite convenzioni di durata triennale, garantiranno complessivamente circa 130 ore mensili di monitoraggio del territorio, con una particolare attenzione rivolta alle aree verdi di Pistoia, come piazza della Resistenza, Monteoliveto, Villone Puccini e altri parchi e giardini che saranno inseriti nel piano operativo mensile programmato dalla polizia municipale di Pistoia insieme alle associazioni coinvolte.

Si tratta di una prima rete di monitoraggio della città che potrà essere ulteriormente rafforzata nel corso del nuovo anno grazie alla collaborazione e al contributo di altri soggetti.

“L’obiettivo di questo nuovo servizio – dichiara il sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi – è quello di continuare il percorso già iniziato e volto a restituire le aree verdi e gli spazi pubblici ai cittadini, che devono poter frequentare i parchi e le altre zone nella massima tranquillità”.

L’articolo Pistoia: squadre ‘volontari’ per rafforzare sicurezza proviene da www.controradio.it.

Firenze, hotel accetterà pagamenti in Bitcoin

Firenze, hotel accetterà pagamenti in Bitcoin

L’hotel Lucchesi, dopo la richiesta di alcuni clienti americani, si è dotato di una piattaforma che consente il pagamento tramite la criptovaluta. A febbraio Confindustria Alberghi organizzerà convegno su queste tematiche

L’Hotel Plaza Lucchesi di Firenze accetterà i bitcoin per pagare il proprio conto alberghiero: la moneta virtuale, si legge in una nota, sarà infatti accettata tramite la piattaforma ‘Bitpay’ che converte la moneta in modo immediato in Euro, e che consente il trasferimento dei fondi da cliente ad hotel tramite smartphone.

Alcuni clienti americani ci hanno chiesto se accettavamo pagamenti con questa moneta ed informandoci abbiamo trovato piattaforme che già consentono di farlo”, afferma afferma Giancarlo Carniani, direttore dell’hotel e presidente della sezione Albergatori di Confidustria Firenze, secondo cui per tale motivo “ci siamo attivati per dotare le nostre strutture alberghiere di questa possibilità, credo che sia un particolare non di poco conto che le criptovalute, non solo il Bitcoin, siano ormai una forma di pagamento consolidata”. Nel prossimo mese di febbraio Confindustria Alberghi organizzerà un convegno mirato a capire esattamente gli sviluppi futuri delle nuove valute e la loro applicazione pratica.

L’articolo Firenze, hotel accetterà pagamenti in Bitcoin proviene da www.controradio.it.

Musei Civi Fiorentini: più tempo per visitarli durante le feste

Musei Civi Fiorentini: più tempo per visitarli durante le feste

Palazzo Vecchio aperto fino a tardi dal 26 Dicembre al 6 Gennaio, compreso Capodanno.Il museo di Santa Maria Novella sarà aperto per Natale e Capodanno, il museo Novecento per Capodanno

Più tempo per visitare i musei civici durante le feste: fino al 6 gennaio infatti sono previste aperture straordinarie e prolungate.

Palazzo Vecchio sarà aperto fino alle 23 dal 26 dicembre al 6 gennaio. Il museo sarà aperto anche per Capodanno in orario 14-19, mentre sarà chiuso per Natale. Il museo di Santa Maria Novella sarà aperto per Natale e Capodanno, il museo Novecento per Capodanno ma non a Natale.

Ecco tutti gli orari nel dettaglio:

Palazzo Vecchio

Tutti i giorni escluso il giovedì ore 9-19; Giovedì ore 9-14; 26-27-28-29-30 dicembre ore 9-23; 1 gennaio 2018 ore 14-19; 2-3-4-5-6 gennaio 2018 ore 9-23.

La biglietteria chiude 1 ora prima del museo

Chiuso il 25 dicembre

 Santa Maria Novella

Dal lunedì al giovedì ore 9-17.30; Venerdì ore 11-17.30; Sabato e prefestivi religiosi ore 9-17.30; Domenica ore 13-17.30; 25-31 dicembre ore 13-17.30; 26 dicembre ore 9-17.30; 1 e 6 gennaio 2018 ore 13-17.30.

La biglietteria chiude 45 minuti prima del museo

Museo Novecento

Tutti i giorni (escluso il giovedì) ore 11-19.00; Giovedì ore 11-14.00; 1 gennaio 2018 ore 14-19.00.

La biglietteria chiude 1 ora prima del museo

Chiuso il 25 dicembre

Museo Stefano Bardini

Venerdì/sabato/domenica/lunedì ore 11- 17.00.

La biglietteria chiude 30 minuti prima del museo

Chiuso il 25 dicembre ed il 1 gennaio 2018

Cappella Brancacci

Giorni feriali (chiuso il martedì) ore 10-17.00; Domenica e festività religiose infrasettimanali ore 13-17.00.

La biglietteria chiude 45 minuti prima del museo

Chiuso il 25 dicembre, il 1 e il 7 gennaio 2018

Fondazione Salvatore Romano

Sabato e Lunedì ore 10-17.00; Domenica ore 13-17.00.

Chiuso il 25 dicembre, il 1 e il 7 gennaio 2018

Museo del ciclismo Gino Bartali

 Venerdì e sabato ore 10-13.00; Domenica ore 10-16.00.

La biglietteria chiude 30 minuti prima del museo

Chiuso il 25 dicembre ed il 1 gennaio 2018

L’articolo Musei Civi Fiorentini: più tempo per visitarli durante le feste proviene da www.controradio.it.

Firenze, sequestrati mezzo milione di prodotti natalizi non a norma

Firenze, sequestrati mezzo milione di prodotti natalizi non a norma

Nei controlli della guardia di finanza all’Osmannoro 525 tra prodotti natalizi e giochi non a norma sequestrati, 50mila euro di multe e 2 comemrcianti denunciati

Sequestrati oltre 525mila oggetti tra prodotti natalizi e giocattoli non a norma e potenzialmente pericolosi per la salute, dieci commercianti dell’hinterland fiorentino sanzionati con multe per complessivi 50mila euro, due dei quali denunciati per aver immesso sul mercato prodotti non conformi alle direttive comunitarie.

E’ il bilancio dei controlli eseguiti dalla guardia di finanza nella zona dell’Osmannoro, a Firenze, in occasione delle festività natalizie.

Tra gli articoli sequestrati, alberi di Natale, addobbi natalizi, giocattoli e oggetti elettronici. Gli articoli sono risultati tutti sprovvisti del marchio ‘CE’ o dotati di marchio contraffatto. Le verifiche, spiega la guardia di finanza in una nota, si sono orientate su due direttrici: il controllo degli esercizi commerciali specializzati nell’importazione di articoli dalla Cina e quello dei venditori ambulanti.

L’articolo Firenze, sequestrati mezzo milione di prodotti natalizi non a norma proviene da www.controradio.it.

Giovane dà fuoco ad auto e nella fuga muore investito da treno nel Pisano

Giovane dà fuoco ad auto e nella fuga muore investito da treno nel Pisano

Un 19enne nella prima mattina di oggi schiacciato da un convoglio mentre fuggiva con un amico, che ha dato l’allarme una volta a casa. Ritardi e cancellamenti per diversi treni

Un giovane di 19 anni dopo aver dato alle fiamme, insieme ad un amico, un’auto sarebbe poi morto investito da un treno nel Pisano, in località Riglione.

Il ragazzo, secondo quanto appreso, sarebbe stato a bordo di uno scooter con l’amico e, presumibilmente, non avrebbe sentito il convoglio arrivare.

A dare l’allarme alle forze dell’ordine, secondo quanto si apprende, sarebbe stato lo stesso compagno del ragazzo, una volta rientrato a casa. Il fatto sarebbe accaduto tra le quattro e le cinque stamani. Sul posto personale della Polfer, della questura di Pisa, di Ferrovie ed il magistrato di turno. Per consentire i rilievi dopo l’accaduto, la circolazione dei treni ha subito rallentamenti tra Pisa e Navacchio (Pisa) tra le 6 e le 9. Sei treni hanno subito ritardi fino al massimo di 30 minuti mentre altri quindici sono stati cancellati totalmente o in parte del loro percorso.

L’articolo Giovane dà fuoco ad auto e nella fuga muore investito da treno nel Pisano proviene da www.controradio.it.