GROSSETO, SCONTRO TRA CAMPER E MEZZO CANTIERE: UN MORTO

Grosseto scontro camper mezzo cantiere

Lo scontro è avvenuto sull’Aurelia, tra Gavorrano e Giuncarico (Grosseto). Il camperista alla guida è morto sul colpo, una  perde vita, grave una donna portata all’ospedale di Grosseto.

Scontro sull’Aurelia tra Gavorrano e Giuncarico (Grosseto) in direzione sud tra un camper e un mezzo da cantiere di quelli usati per l’asfalto. L’uomo che era alla guida del camper morto sul colpo e la donna che era con lui è stata trasportata con l’elisoccorso in gravissime condizioni all’ospedale di Grosseto Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco, il 118  e la polizia Stradale. L’Aurelia è stata chiusa e il traffico è bloccato nella corsia sud.

Grosseto scontro

La donna che viaggiava con lui è stata estratta dall’abitacolo e portata con l’elisoccorso Pegaso all’ospedale di Grosseto. Sembra, da una prima ricostruzione della polizia stradale, che il camper sul quale viaggiava la coppia sia finito addosso a un mezzo da cantiere che stava ricostruendo l’asfalto nello svincolo per Giuncarico in direzione sud. Lievemente feriti anche tre operai del cantiere che sono stati trasportati al pronto soccorso di Massa Marittima.

Lo scorso 22 Aprile un uomo era morto nel primo pomeriggio di oggi in un incidente stradale tra due auto avvenuto a Montopoli Valdarno (Pisa), in località Capanne. Nello scontro la Peugeot 206, sulla quale viaggiavano padre e figlio, si era ribaltata e una Fiat 500 finì fuori strada. Gli altri due feriti, anche in questo caso, furono trasferiti in ospedale in gravi condizioni.

The post GROSSETO, SCONTRO TRA CAMPER E MEZZO CANTIERE: UN MORTO appeared first on Controradio.

GROSSETO, SCONTRO TRA CAMPER E MEZZO CANTIERE: UN MORTO

Grosseto scontro camper mezzo cantiere

Lo scontro è avvenuto sull’Aurelia, tra Gavorrano e Giuncarico (Grosseto). Il camperista alla guida è morto sul colpo, una  perde vita, grave una donna portata all’ospedale di Grosseto.

Scontro sull’Aurelia tra Gavorrano e Giuncarico (Grosseto) in direzione sud tra un camper e un mezzo da cantiere di quelli usati per l’asfalto. L’uomo che era alla guida del camper morto sul colpo e la donna che era con lui è stata trasportata con l’elisoccorso in gravissime condizioni all’ospedale di Grosseto Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco, il 118  e la polizia Stradale. L’Aurelia è stata chiusa e il traffico è bloccato nella corsia sud.

Grosseto scontro

La donna che viaggiava con lui è stata estratta dall’abitacolo e portata con l’elisoccorso Pegaso all’ospedale di Grosseto. Sembra, da una prima ricostruzione della polizia stradale, che il camper sul quale viaggiava la coppia sia finito addosso a un mezzo da cantiere che stava ricostruendo l’asfalto nello svincolo per Giuncarico in direzione sud. Lievemente feriti anche tre operai del cantiere che sono stati trasportati al pronto soccorso di Massa Marittima.

Lo scorso 22 Aprile un uomo era morto nel primo pomeriggio di oggi in un incidente stradale tra due auto avvenuto a Montopoli Valdarno (Pisa), in località Capanne. Nello scontro la Peugeot 206, sulla quale viaggiavano padre e figlio, si era ribaltata e una Fiat 500 finì fuori strada. Gli altri due feriti, anche in questo caso, furono trasferiti in ospedale in gravi condizioni.

The post GROSSETO, SCONTRO TRA CAMPER E MEZZO CANTIERE: UN MORTO appeared first on Controradio.

A FIRENZE VENERDI’ ‘NERO’ PER TRAFFICO

smog traffico Venerdì Nero

Domani 17 giugno la circolazione in città rischia il collasso per traffico a causa dello sciopero Ataf, cantieri, giorno finale Pitti. Appello ai fiorentini da Nardella: “abbiate pazienza”

Venerdì ‘nero’ per il traffico domani 17 giugno a Firenze: la circolazione in città, da giorni intasata per l’incrocio di svariati eventi, in particolare la settimana della moda con Pitti Immagine e, ieri sera, il concerto dei Radiohead (50mila fan da tutta Italia), rischia il collasso totale con lo sciopero nazionale dei mezzi pubblici che potrebbe dare il colpo di grazia al traffico, già di per sé affaticato da tempo per la presenza di numerosi cantieri legati alla realizzazione di nuove linee tranviarie. Fermi per tutto il pomeriggio (dalle 15,15 alle 19,15), domani, i bus della società del trasporto pubblico Ataf; a rischio anche il servizio dell’unica linea tranviaria della città, fatte salve, sia per bus che tram, le fasce di garanzia coperte dalla legge.

A complicare la situazione, nell’ultima giornata di Pitti Immagine, saranno anche le complesse operazioni di allestimento della fiera della moda, accolta nella Fortezza da Basso (al centro dei viali che costituiscono le principali direttrici della viabilità a Firenze), che imporranno, come ogni anno modifiche alla circolazione nell’area.

Di fronte a quella che si preannuncia come una giornata di paralisi totale, il sindaco Dario Nardella, parlando con i cronisti a margine di un evento, ha commentato che “lo sciopero nazionale che Firenze subisce, in un momento impegnativo di cantieri e grandi eventi: non ci voleva, ce ne dovremo fare una ragione”. Occorrerà, secondo il sindaco, “muoversi con strumenti alternativi, come il carsharing, che a Firenze è sviluppato ed è una buona alternativa. L’appello che faccio ai fiorentini è di avere pazienza”.

The post A FIRENZE VENERDI’ ‘NERO’ PER TRAFFICO appeared first on Controradio.

RADIOHEAD A FIRENZE, NARDELLA: “OK TEST SICUREZZA E TRAFFICO”

folla sicurezza Radiohead

“Tra concerto, turismo e Pitti circa 100mila arrivi in poche ma Firenze ha superato anche questa.” ha detto Nardella “i fiorentini sono stati straordinari.”

Il concerto dei Radiohead al parco delle Cascine con quasi 50mila persone all’Ippodromo del Visarno
“è stato un test difficilissimo: credo sia stato superato sia dal punto di vista della mobilità che da quello della sicurezza”. Lo ha detto oggi il sindaco di Firenze Dario Nardella. “In poche ore più’ di 100 mila persone sono arrivate in città, tra Pitti Immagine, concerto e ragioni di turismo”, ha sottolineato Nardella, ricordando che Firenze “ha superato anche il test sicurezza, testimoniando come il parco delle Cascine sia un luogo adeguato e ottimale per questi eventi”, anche se “non dobbiamo abbassare la guardia”.

E di nuovo, ha aggiunto ancora Nardella, “i fiorentini sono stati straordinari, con la loro collaborazione siamo stati ancora una volta all’altezza delle più’ grandi città europee”. “Un giugno eccezionale, di fuoco dal punto di vista degli eventi: Pitti, Calcio storico, grandi concerti del Visarno, le grandi competizioni sportive. Quindi dobbiamo anzitutto come Comune affrontare le criticità legate al traffico e alla mobilità.” queste le parole di Nardella prima del ‘test’ di ieri sera, un Giugno che non è finito dal punto di vista degli eventi.

“Faccio un invito a tutti a utilizzare il meno possibile il mezzo privato per questi eventi, a utilizzare i mezzi pubblici. Sarà predisposto un piano straordinario”. Queste le raccomandazioni del sindaco di Firenze Dario Nardella al termine del comitato per l”ordine pubblico che si era tenuto il 7 giugno. “Informeremo dettagliatamente tutta la popolazione sulla disponibilità dei mezzi pubblici per raggiungere i luoghi dove si tengono questi eventi – aveva aggiunto il sindaco -. Non dobbiamo assolutamente gravare sul traffico cittadino per queste manifestazioni, che a giugno saranno davvero molto numerose e concentrate”.

The post RADIOHEAD A FIRENZE, NARDELLA: “OK TEST SICUREZZA E TRAFFICO” appeared first on Controradio.

RADIOHEAD A FIRENZE, NARDELLA: “OK TEST SICUREZZA E TRAFFICO”

folla sicurezza Radiohead

“Tra concerto, turismo e Pitti circa 100mila arrivi in poche ma Firenze ha superato anche questa.” ha detto Nardella “i fiorentini sono stati straordinari.”

Il concerto dei Radiohead al parco delle Cascine con quasi 50mila persone all’Ippodromo del Visarno
“è stato un test difficilissimo: credo sia stato superato sia dal punto di vista della mobilità che da quello della sicurezza”. Lo ha detto oggi il sindaco di Firenze Dario Nardella. “In poche ore più’ di 100 mila persone sono arrivate in città, tra Pitti Immagine, concerto e ragioni di turismo”, ha sottolineato Nardella, ricordando che Firenze “ha superato anche il test sicurezza, testimoniando come il parco delle Cascine sia un luogo adeguato e ottimale per questi eventi”, anche se “non dobbiamo abbassare la guardia”.

E di nuovo, ha aggiunto ancora Nardella, “i fiorentini sono stati straordinari, con la loro collaborazione siamo stati ancora una volta all’altezza delle più’ grandi città europee”. “Un giugno eccezionale, di fuoco dal punto di vista degli eventi: Pitti, Calcio storico, grandi concerti del Visarno, le grandi competizioni sportive. Quindi dobbiamo anzitutto come Comune affrontare le criticità legate al traffico e alla mobilità.” queste le parole di Nardella prima del ‘test’ di ieri sera, un Giugno che non è finito dal punto di vista degli eventi.

“Faccio un invito a tutti a utilizzare il meno possibile il mezzo privato per questi eventi, a utilizzare i mezzi pubblici. Sarà predisposto un piano straordinario”. Queste le raccomandazioni del sindaco di Firenze Dario Nardella al termine del comitato per l”ordine pubblico che si era tenuto il 7 giugno. “Informeremo dettagliatamente tutta la popolazione sulla disponibilità dei mezzi pubblici per raggiungere i luoghi dove si tengono questi eventi – aveva aggiunto il sindaco -. Non dobbiamo assolutamente gravare sul traffico cittadino per queste manifestazioni, che a giugno saranno davvero molto numerose e concentrate”.

The post RADIOHEAD A FIRENZE, NARDELLA: “OK TEST SICUREZZA E TRAFFICO” appeared first on Controradio.