Firenze: chiusa via Valfonda per tombino sprofondato, traffico in tilt

Firenze: chiusa via Valfonda per tombino sprofondato, traffico in tilt

Disagi sui viali per incidente in viale Belfiore, zona Fortezza. Traffico intenso in zona Piazza della Stazione. L’assessore alla mobilità di Firenze Stefano Giorgietti: “Bus Ataf in avaria in largo Alinari”.

Traffico in tilt in piazza Stazione a Firenze e disagi alla viabilità anche sui viali questo pomeriggio a Firenze. Il perchè lo spiega l’assessore alla mobilità di Firenze Stefano Giorgietti: “Attenzione: il traffico in zona stazione si presenta particolarmente difficile. Al bus Ataf in avaria in largo Alinari si è aggiunto lo sprofondamento di un tombino della rete fognaria in via Valfonda con la conseguente chiusura della strada”.

Giorgietti spiega anche che si è verificato un incidente in viale Belfiore “con rallentamenti in zona Fortezza e viale Lavagnini”. Riguardo all’area di Santa Maria Novella, la polizia municipale sta cercando di liberare la zona facendo confluire i veicoli lungo piazza della Stazione in direzione di via della Scala.

 

L'articolo Firenze: chiusa via Valfonda per tombino sprofondato, traffico in tilt proviene da www.controradio.it.

Ampliamento della ztl alle Cascine

Ultimo via libera della giunta all’ampliamento della ztl alle Cascine

L’assessore Giorgetti: “Un intervento mirato alla sicurezza stradale e alla vivibilità del parco”. I lavori in programma nei mesi estivi

Ultimo via libera della giunta comunale agli interventi mirati per migliorare la sicurezza stradale e la vivibilità, in particolar modo per ciclisti e pedoni, del Parco delle Cascine. E tra questi l’ampliamento della ztl con l’installazione di quattro nuove porte telematiche. La giunta comunale oggi ha infatti approvato, su proposta dell’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, il progetto esecutivo relativo al miglioramento della mobilità all’interno del parco.

“La tutela del Parco delle Cascine rappresenta da sempre una priorità per l’Amministrazione – sottolinea l’assessore Giorgetti –. Con questi interventi puntiamo a rendere il parco sempre più a misura di pedoni e ciclisti scoraggiando l’utilizzo improprio di strade e viali interni. In particolare in viale dell’Aeronautica la ztl sarà in vigore h24 mentre in viale degli Olmi il provvedimento inizierà nella seconda parte della serata (dalle 23 o dalle 24) e andrà avanti fino alle 6 del mattino”. Il progetto complessivo prevede anche l’istituzione di ‘zone 30’ all’interno del parco, l’ampliamento dell’attuale area pedonale con l’inserimento anche dei viali del Quercione e della Tinaia e dell’intero piazzale Kennedy”.

La delibera approvata oggi è relativa alle opere necessarie per l’installazione delle quattro porte telematiche in corrispondenza dei varchi accesso alla ztl allargata: ovvero alle intersezioni tra piazzale Jefferson e viale degli Olmi, tra piazzale delle Cascine e viale degli Olmi, tra piazzale delle Cascine e viale dell’Aeronautica e quella tra via del Barco-via dei Vespucci-via del Pegaso. Lo stanziamento previsto è di poco meno di 370mila euro e i lavori saranno effettuati nel periodo estivo.

Parcheggio scambiatore Villa Costanza, raddoppiano le presenze

Parcheggio scambiatore Villa Costanza, raddoppiano le presenze
Aumentano i clienti in circa sei mesi. Scendono le tariffe. Le altre novità

Una media di 160 presenze giornaliere, praticamente raddoppiate in circa sei mesi. I dati sono emersi stamani durante l’incontro di aggiornamento sullo sviluppo del parcheggio scambiatore di Villa Costanza, il primo “Drive and Tramway” d’Italia, grazie al quale si può lasciare l’auto in sosta senza uscire dall’Autostrada, salire in tramvia e raggiungere il centro di Firenze in pochi minuti.
Erano presenti il Sindaco di Scandicci Sandro Fallani, che è anche consigliere delegato allo Sviluppo economico della Città Metropolitana di Firenze, e i tecnici del Comune di Firenze, con Società Autostrade, Gest, Ministero dei Trasporti, Baltour e Cfti.
A settembre, al primo incontro, gli stessi soggetti avevano stabilito alcuni obiettivi per promuovere e migliorare la fruibilità del parcheggio scambiatore. E’ stata fatta campagna pubblicitaria via web ed è stato individuato e perseguito uno spazio di fidelizzazione dei clienti, grazie al quale si è deciso di abbassare le tariffe, anche del 50 per cento: gratis i primi 30 minuti. Abbonamenti: una settimana 20 euro, un mese 40, un anno 200.
In corrispondenza dell’aumento dei clienti si è registrato da luglio ad oggi il raddoppio delle frequenze e degli incassi. “Di fatto – spiega Sandro Fallani – una crescita graduale ma costante delle presenze”. I clienti apprezzano e utilizzano anche lo spazio del bar ristorante.
“I risultati sono soddisfacenti – sottolinea Stefano Giorgetti, assessore ai Trasporti del Comune di Firenze – Le punte di presenza più alte sono state durante l’Estate Fiorentina, la Fiera di Scandicci e il Ponte dell’Immacolata. Compiuto anche un nuovo passo: l’introduzione di una tariffa per i camper solo per la sosta”.
Nel frattempo Società Autostrade ha diffuso un filmato sul parcheggio scambiatore nelle 200 aree di servizio, sulla sua homepage e nel servizio “Pianifica il tuo viaggio”, con la specifica che i primi 30 minuti di sosta sono gratuiti.
Sarà introdotta una nuova infografica a mille metri, 750 metri e 250 metri dall’arrivo al parcheggio e, in autostrada, a 30 e 50 km.
“Stiamo lavorando con il Comune di Firenze – continua Fallani – per allestire gli spazi per gli autobus di lunga percorrenza con l’indicazione di Villa Costanza”.

Città Metropolitana di Firenze

Cipressi abbattuti

Ancora cipressi abbattuti da un’auto in viale Michelangiolo
Si tratta di tre piante giovani che erano state messe a dimora nel 2016.


Ancora giovani cipressi abbattuti da un’auto in viale Michelangelo. Questa volta è toccato a tre piante, nei pressi dell’ingresso al campo Assi Giglio Rosso, che erano state messe a dimora nel 2016. Secondo i primi accertamenti l’incidente sarebbe accaduto nella notte tra domenica e lunedì scorsi e ad accorgersene sono stati i tecnici del Comune che periodicamente controllano la zona.
«Naturalmente saranno sostituite quanto prima – ha spiegato l’assessore all’ambiente Alessia Bettini – e, visto che si tratta del secondo episodio nel giro di neanche un mese, stiamo pensando di installare, proprio in quel tratto, una speciale protezione in acciaio»

Nuovo assetto  in piazza Stazione

Tramvia, nella notte tra lunedì e martedì il nuovo assetto  in piazza Stazione per migliorare la viabilità
L’assessore Giorgetti: “Recuperati spazi e mantenuto l’attraversamento da via Nazionale verso via della Scala. A breve la riduzione dei transiti del Tpl”
Nella notte tra lunedì e martedì scatterà il nuovo assetto del cantiere alla stazione, in corrispondenza della rotatoria. Una soluzione diversa e migliorativa rispetto a quella iniziale che era stata attivata lunedì scorso. Sono stati recuperati alcuni spazi all’interno del cantiere e quindi viene realizzato un nuovo tratto di viabilità che permette il mantenimento della rotatoria anche se leggermente traslata.
“La ditta sta già realizzando la sede larga 7-8 metri in cui potranno transitare sia auto che bus che sarà pronta lunedì sera – spiega l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti che anche oggi, con il sindaco Dario Nardella, si è recato in cantiere per verificare l’andamento di questi lavori – . In questo modo sarà mantenuto l’attraversamento per i mezzi provenienti da via Nazionale e diretti verso le scalette e via Santa Caterina da Siena-via della Scala con un alleggerimento dei flussi di traffico in piazza Adua”.
“Già lunedì avevamo detto che cercavamo di recuperare alcune aree dei cantieri per migliorare la viabilità e ci siamo riusciti – aggiunge l’assessore –. Con questo assetto di fatto viene mantenuta la viabilità attuale di attraversamento e con le già previste riduzioni di transiti di alcune linee del Tpl urbano ed extraurbano la situazione dovrebbe decisamente migliorare”. Inoltre a questo si aggiungono anche ulteriori diminuzioni relative ai passaggi di alcune linee autorizzate che non arriveranno più dalla stazione o che comunque non utilizzeranno via Nazionale. “Stiamo lavorando sia con le ditte che con le aziende del Tpl per individuare la migliore soluzione possibile per superare gli ultimi due mesi di cantiere. Resta sempre valido il pressante invito a non utilizzare, a meno di vera necessità, i mezzi privati per recarsi alla stazione” conclude l’assessore Giorgetti