Prima corsa di prova per la linea 2 della tramvia

Prima corsa di prova per la linea 2 della tramvia

🔈Firenze, primo giro completo, solo per le autorità e la stampa, sulla linea 2 della Tramvia, da piazza dell’Unità, nei pressi della Stazione di Santa Maria Novella, alla fermata Aeroporto-Peretola, proprio accanto all’aerostazione.

La linea 2 è una linea di metropolitana che collega il centro di Firenze, il polo Universitario e la sede della Regione Toscana di Novoli, il tribunale di Viale Guidoni e l’aeroporto fiorentino Amerigo Vespucci, con tredici fermate, due gallerie e un tratto sopraelevato.

A regime, è stato spiegato, la linea porterà i passeggeri da Santa Maria Novella all’aeroporto Vespucci in circa 22 minuti. Quanto ai lavori, ha spiegato il sindaco “le ditte impegnate sul completamento stanno rispettando i tempi”.

“Ieri – ha spiegato Nardella – il consorzio delle imprese di Tram ci ha confermato per il 15 novembre il completamento dell’intervento ed entro la fine dell’anno la messa in esercizio. Ovviamente come sempre non dipenderà tutto da noi ma anche dal tempo che sarà necessario alla commissione ministeriale dei tecnici che dovrà dare l’ultimo via libera, ma la tabella di marcia per ora prosegue secondo le previsioni”.

Come ha sottolineato anche il direttore dei lavori, ingegnere Santi Caminiti, il nullaosta definitivo alla messa in esercizio potrebbe arrivare già “dal 21 dicembre, ma senza dubbio entro il 31”.

Poi, quando il tram sarà in funzione, ha proseguito Nardella, “ci sarà una task force costituita da ingegneri del Comune, polizia municipale e tutti i tecnici delle ditte della tramvia e da Gest, il gestore, con il compito di correggere tutte quelle che sono le problematiche che emergeranno. Ed alla stazione abbiamo deciso di garantire la presenza di tre pattuglie di polizia municipale che dovrà controllare il traffico sugli snodi più importanti dell’area”.

Il sindaco ha anche parlato di nuovo “record per il flusso di passeggeri sulla linea 1 da Scandicci all’ospedale di Careggi: siamo a 62mila passeggeri al giorno di media. Considerate che nello stesso periodo l’anno scorso eravamo intorno ai 40 mila”.

Nardella ha anche annunciato un evento per il 15 ottobre, all’Ex fila, per discutere con la cittadinanza delle varie ipotesi di connessione tramviaria da piazza Libertà a Bagno a Ripoli attraverso Firenze sud.

Per quanto riguarda la cosiddetta ‘foresta di pali’ della tramvia nell’area della stazione di Firenze, criticata anche dal sovrintendente architettonico Andrea Pessina, “la stiamo verificando: oggi pomeriggio abbiamo una nuova riunione operativa con la sovrintendenza che ha un doppio obiettivo, quello di verificare migliorie ai pali già esistenti qui alla stazione, ed il secondo obiettivo ancora piu’ importante di modificare il progetto delle nuove tramvie con interi tratti senza pali”.

“Ho disposto che i progettisti facciano una ipotesi preliminare di linea senza pali in tutta la parte centrale della città fino al lungarno – ha detto il sindaco – Bisogna anche dire che oggi ci sono i pali alla stazione perché questi progetti sono stati realizzati quando non esisteva una tecnologia di tram senza pali, ed ancora oggi non è facile avere una tecnologia che garantisca passaggio di tram con soli batterie per lunghi tratti. Quindi dobbiamo fare i conti con la tecnologia. Se girate il mondo tutte le tramvie di superficie hanno i pali – ha aggiunto – dunque la polemica che è stata fatta francamente è almeno in parte pretestuosa, anche perché non appena avremo la tecnologia ed il via libera della sovraintendenza potremo tranquillamente non solo migliorare la situazione esistente ma anche realizzare nuove linee senza pali, come ho già disposto per quanto riguarderà la linea a sud est della città”.

Mentre si aspettava di imbarcarsi sul treno il sindaco Dario Nardella faceva più volte notare ai giornalisti di quanto fossero antiestetici ed inappropriati, nel centro storico, i ‘city sigh seeing bus’, cioè quei grandi bus rossi panoramici a due piani, che fanno continuamente il giro della città. “Via dal centro storico, devono sparire”, ha detto in almeno un paio di occasioni il sindaco.

Il sindaco ha raccontato che avrebbe già dato agli uffici del Comune il compito di studiare un procedimento per vietare l’ingresso al centro storico a questi mezzi aggiungendo “Se entro una settimana non lo faranno, emanerò una ordinanza contingibile e urgente” ha spiegato Nardella.

Gimmy Tranquillo ha intervistato il sindaco Dario Nardella:

L'articolo Prima corsa di prova per la linea 2 della tramvia proviene da www.controradio.it.

Firenze: traffico ok nel primo giorno di scuola

Firenze: traffico ok nel primo giorno di scuola

Aprono le scuole, a Firenze c’era il timore che si venisse a creare traffico e congestioni ingestibili soprattuto a causa del cambio di vaibilità a causa tramvia e lavori di ristrutturazione del manto stradale, situazione sotto controllo.

In Toscana oggi si sono aperte le scuole, a Firenze c’era il timore del traffico a causa della viabilità che è cambiata in seguito alla realizzazione della nuova linea della tramvia e degli svariati lavori di ristrutturazione del manto stradale.

“Io è dalle 7.30 che sono qui in Dalmazia a vedere un pochino come funziona tutta l’intersezione anche se avremo delle modifiche già da questa sera su alcune viabilità e mercoledì sull’impianto semaforico”, afferma l’assessore alla viabilità Stefano Giorgetti, “Direi che da quando sono qui la situazione va abbastanza bene, non ci sono particolari code”.

Per l’inizio dell’anno scolastico riaprono anche Via della Colonna e Via Nicolini, anche se c’è necessità di lavori per la pavimentazione in pietra non ci sono disagi evidenti per gli istituti scolastici.

L’assessore ha lanciato un appello per l’utilizzo dei mezzi pubblici e per l’ottimizzazione dei privati: non usare una macchina a testa ma cercare di portare più bambini sullo stesso mezzo in modo da diminuire il più possibile le congestioni.

“La Tramvia è regolarissima, passa ogni quattro minuti, è un servizio innovativo da sfruttare per fare anche piccoli tratti”, continua l’assessore “vedo che è utilizzata, capiamo anche tutto quello che succederà nel prossimo periodo di assestamento, bisogna vedere con le modifiche che andremo a fare la prossima settimana quali sono i benefici”.

180917_02_Stefano Giorgetti_CN

L'articolo Firenze: traffico ok nel primo giorno di scuola proviene da www.controradio.it.

Tramvia: necessarie migliorie per tempi dei semafori

Tramvia: necessarie migliorie per tempi dei semafori

Sulla questione tramvia si apre un problema: bisogna fare migliorie riguardo ai semafori sennò le attese diventano troppo lunghe e ciò può portare situazioni pericolose, sopralluogo di Nardella in piazza Dalmazia.

La tramvia di Firenze presenta un nuovo problema: sono necessarie migliorie dei tempi dei semafori in modo da coordinare al meglio il traffico incorciato di tramvia, pedoni, autobus e auto private, soprattutto in luoghi come piazza Dalmazia.

Nardella, ben consapevole che anche sui tempi della tramvia si gioca la rielezione, appena tornato dalle vacanze si reca in piazza Dalmazia per prendere coscienza del problema. “Sopralluogo a piazza Dalmazia con Stefano Giorgetti e i tecnici del Comune per controllare la viabilità della zona. Lavoriamo ad alcune modifiche per migliorare i tempi semaforici dopo l’avvio della linea T1 Leonardo della tramvia. Per una Firenze più vivibile” posta il sindaco sui social.

La frequenza di passaggio della tramvia è di 4 minuti e 20 secondi invece dei 6 minuti delle prime settimane, per rispettare tempi simili è necessaria la precedenza alla tramvia a tutti gli incroci. Il problema è che ad ogni incrocio partecipano: la tramvia, i bus, le auto private e i pedoni; ciò vuol dire che l’attesa al semaforo può allungarsi molto.

Un attesa che va dai 2 minuti ai 3 è un fatto molto scoraggiante per gli automobilisti che vedono il semaforo diventare subito rosso e perdurare per un lungo lasso di tempo. Condizioni perfette perchè i fiorentini più impazienti decidano di ‘bucare’ il rosso mettendo così in pericolo tutta l’area circostante.

Sabato scorso, poco dopo mezzogiorno, l’impazienza ha causato il deragliamento di due vagoni della tramvia, in piazza Batoni, fortunatamente senza eccessivi danni ai pedoni. La fortuna però è rara e perciò va trovata una soluzione in fretta.

 

 

L'articolo Tramvia: necessarie migliorie per tempi dei semafori proviene da www.controradio.it.

Ztl Firenze: il Comune conferma di volerne di più, il no dei commercianti

Ztl Firenze: il Comune conferma di volerne di più, il no dei commercianti

Il Comune vorrebbe estendere la Ztl includendo anche la domenica e mantenendo la non-stop sperimentata il giovedi e venerdì estivi, i commercianti sono di un altro avviso rilanciando l’idea di un centro pedonalizzato a macchia di leopardo.

Si avvicina settembre e Palazzo Vecchio torna sui suoi propositi, confermandoli:  estensione della Ztl includendo anche la domenica nella fascia ‘off’ e rendere permanente la non-stop sperimentata il giovedì e il venerdì  della movida estiva, lasciando la possibilità di ingresso solo dalle 20 alle 23.

“Lo avevamo detto, con l’entrata in vigore delle nuove linee di tramvia dobbiamo ridiscutere la viabilità del centro”, afferma l’assessore alla viabilità Giorgetti “Non c’è altro modo per rispondere agli ingorghi commerciali, quelli attorno alla stazione soprattutto, se non innalzando i divieti d’accesso”.

I proprietari di attività commerciali locate in centro lamentano invece una diminuzione della clientela nei giorni di giovedì e venerdì e perciò identificano nella Ztl un disincentivo commerciale. I trasportatori, inoltre, denunciano un orario insufficiente per lo scarico-carico merci.

Il Comune però non sembra intenzionato a volere fare passi indietro “L’ho constatato personalmente”, afferma Giorgetti “la sosta selvaggia è diminuita sensibilmente”. Palazzo Vecchio è disposto ad un’apertura verso i negozianti riguardo all’agevolazione delle consegne ipotizzando un’ora in più nel pomeriggio ma con mezzi più piccoli e meno ingombranti, pensando soprattutto ai mezzi elettrici.

Questo autunno la Ztl tornerà dunque ad essere terreno di confronto tra amministrazione e categorie, non più rimandabile una volta che entrerà in funzione anche l’ultima linea della tramvia.

L'articolo Ztl Firenze: il Comune conferma di volerne di più, il no dei commercianti proviene da www.controradio.it.

Firenze: 16 arresti lungo fermate tramvia nel 2018

Firenze: 16 arresti lungo fermate tramvia nel 2018

Nel 2018 si contano 16 arresti di persone che tentavano di spacciare droga lungo le fermate, o nelle vicinanze, della tramvia.

Nuovo arresto da parte dei carabinieri per detenzione di droga a fine di spaccio nel corso di controlli lungo le fermate o nelle vicinanze della tramvia di Firenze: dall’inizio dell’anno in totale sono stati 16 i fermati.

Ieri ad essere arrestato è stato un ventenne peruviano: militari in borghese, dopo averlo seguito, lo hanno poi bloccato una volta scesi alla fermata Cascine della tramvia e dopo che lo stesso giovane ha offerto loro l’acquisto di marijuana. In totale il ventenne è stato trovato in possesso di due dosi.

Tra i 18 arrestati da inizio anno, di cui 4 ad agosto, oltre al peruviano ci sono 13 nigeriani, 1 gambiano e 1 romeno.

L'articolo Firenze: 16 arresti lungo fermate tramvia nel 2018 proviene da www.controradio.it.