Firenze: 16 arresti lungo fermate tramvia nel 2018

Firenze: 16 arresti lungo fermate tramvia nel 2018

Nel 2018 si contano 16 arresti di persone che tentavano di spacciare droga lungo le fermate, o nelle vicinanze, della tramvia.

Nuovo arresto da parte dei carabinieri per detenzione di droga a fine di spaccio nel corso di controlli lungo le fermate o nelle vicinanze della tramvia di Firenze: dall’inizio dell’anno in totale sono stati 16 i fermati.

Ieri ad essere arrestato è stato un ventenne peruviano: militari in borghese, dopo averlo seguito, lo hanno poi bloccato una volta scesi alla fermata Cascine della tramvia e dopo che lo stesso giovane ha offerto loro l’acquisto di marijuana. In totale il ventenne è stato trovato in possesso di due dosi.

Tra i 18 arrestati da inizio anno, di cui 4 ad agosto, oltre al peruviano ci sono 13 nigeriani, 1 gambiano e 1 romeno.

L'articolo Firenze: 16 arresti lungo fermate tramvia nel 2018 proviene da www.controradio.it.

Tramvia: arriva il Tram-tour, i luoghi insoliti di Firenze lungo linea T1 Leonardo

Tramvia: arriva il Tram-tour, i luoghi insoliti di Firenze lungo linea T1 Leonardo

Dal Centro Rogers alla Villa Medicea di Careggi, appuntamento il 24 agosto con l’assessore al Turismo Cecilia Del Re per il nuovo Tram-tour, un insolito tour cittadino in tramvia alla scoperta di luoghi affascinanti ma spesso poco visitati di Firenze. Iscrizioni entro martedì 21.

È il ‘Tram-tour’, il primo giro con approfondimenti storici, artistici e culturali della città a bordo della T1 Leonardo, con l’assessore al Turismo Cecilia Del Re che accompagnerà un gruppo di 25 visitatori. Obiettivo raccontare il percorso della nuova linea T1 Leonardo attraverso visite guidate ai luoghi di interesse situati in prossimità delle fermate.

“Un modo insolito per andare alla scoperta della città e delle sue bellezze nascoste – ha detto l’assessore Del Re -, sfruttando tutte le potenzialità della nuova infrastruttura cittadina. Un’occasione per vivere i quartieri della nostra città, sempre più vitali, e per promuovere percorsi turistici diversi da quelli tradizionali. Grazie alla tramvia, anche molte attrazioni turistiche fino ad ora meno facilmente raggiungibili si avvicinano. Il Tram tour diventerà un percorso aggiuntivo della nostra App ‘Florence Tube’. Siamo certi che gli operatori turistici sapranno sfruttare questo nuovo mezzo per far scoprire nuovi luoghi della nostra città”.

L’appuntamento è per venerdì 24 agosto alle 9 alla fermata Resistenza. Il tour avrà una durata di circa quattro ore e si concluderà con la visita di Villa Fabbricotti. Le tappe del tour saranno scandite da approfondimenti storici, artistici e culturali sulla città di Firenze e sui luoghi di interesse lungo il percorso della tramvia. I partecipanti dovranno essere muniti di idonei titoli di viaggio (biglietti o abbonamenti Ataf) a copertura dell’intera durata dell’iniziativa.

Per partecipare al tour, completamente gratuito, è necessario prenotarsi on-line entro martedì 21 agosto al link https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfE-YOqApm1C9-h9zhh-89nUoOwb32nkAtmIe-CEG9ODTamyA/viewform. I primi 25 registrati on-line, riceveranno una mail di conferma. Eventuali ulteriori iscrizioni resteranno valide per future repliche dell’iniziativa.

L'articolo Tramvia: arriva il Tram-tour, i luoghi insoliti di Firenze lungo linea T1 Leonardo proviene da www.controradio.it.

Per la linea T1 dal 27 agosto una corsa ogni 4 minuti

Tramvia, per la linea T1 dal 27 agosto una corsa ogni 4 minuti circa

E dal 20 al via il prolungamento serale delle corse verso Careggi fino alle 00.30. Le decisioni oggi nella riunione tra i Comuni di Firenze e Scandicci e Gest

Da lunedì 27 agosto i tram della linea T1 Leonardo Villa Costanza-Careggi passeranno ogni 4 minuti circa, invece che ogni 6 minuti come accade adesso sulla base dell’orario estivo.

E ancora da lunedì 20 agosto ci sarà il prolungamento serale delle corse verso Careggi con l’equiparazione a quelle del servizio in direzione di Scandicci, con un ultimo passaggio da SMN in direzione dell’ospedale fiorentino alle 00.30, dalla domenica al giovedì (nei weekend è confermato il consueto prolungamento notturno). Un miglioramento del servizio possibile grazie allo stazionamento di due tram nelle ore notturne al capolinea di Careggi, con un’attività di guardiania che garantirà la sorveglianza anche all’intera area dell’ingresso dell’ospedale.

Sono queste le decisioni sulle nuove modalità del servizio della linea T1 emerse al termine dell’incontro tra i Comuni di Firenze e di Scandicci e la società Gest. Alla riunione, che si è tenuta nel Municipio di Scandicci, erano presenti il sindaco Sandro Fallani, l’assessore alla mobilità del Comune di Firenze Stefano Giorgetti e l’Ad di Gest Jean Luc Laugaa.
L’intensificazione delle frequenze porterà ad un incremento di 100mila chilometri percorsi da Sirio e 9mila corse in più dal 27 agosto al 31 dicembre 2018. La data di avvio del servizio con frequenze a 4 minuti circa della linea T1 è stata decisa in considerazione del periodo di riapertura delle attività lavorative dopo le ferie estive, e per dar modo ai gestori della tramvia di rodare i nuovi orari con un giusto anticipo rispetto alle riapertura delle scuole.

La riunione tra i due Comuni e Gest per incrementare il servizio si è resa necessaria a seguito del continuo aumento del numero di passeggeri sui tram della linea T1, “con un successo ed un apprezzamento straordinari che però hanno come rovescio della medaglia tram spesso pieni nonostante il periodo estivo”, come hanno sottolineato i partecipanti all’incontro. Le due Amministrazioni comunali e Gest hanno così convenuto di aumentare le corse prima della ripartenza delle attività cittadine a settembre.

“I dati di cui siamo in possesso descrivono un utilizzo sempre più intenso del parcheggio scambiatore di Villa Costanza, e un aumento costante dei cittadini che scelgono di lasciare l’auto e salire su Sirio”, hanno detto il sindaco Fallani e l’assessore Giorgetti.

Da quanto emerso nelle prime due settimane di esercizio dei tram fino a Careggi, ha spiegato la dirigenza di Gest, le previsioni iniziali di 20 milioni di passeggeri annui sulla linea T1 potrebbero essere aggiornate con un incremento della stima pari al 20%.

“Il carico di passeggeri da fuori Firenze sulla linea T1 dovrebbe poi alleggerirsi con l’entrata in funzione della linea 2 – hanno spiegato infine Fallani e Giorgetti – dal momento che a Peretola ci sarà un secondo parcheggio scambiatore; questo darà vita assieme a Villa Costanza ad un vero e proprio sistema di ingresso alla città comodo, rapido, e a basso impatto per l’ambiente. Il parcheggio di Peretola accoglierà inizialmente 250 veicoli, per passare a regime a 1.400 posti auto: 500 di questi saranno riservati ai pendolari con una tariffa giornaliera di 1 euro”

Tramvia: cena con Nardella per nuova linea T1

Tramvia: cena con Nardella per nuova linea T1

Una cena per festeggiare la nuova linea tramviaria T1 è prevista per venerdì prossimo, 20 luglio, dalle ore 20 in piazza Dalmazia dal Teatro di Rifredi, in collaborazione col Comune e con i negozianti del ‘centro commerciale naturale’. I lavori per la linea 2 invece sono ancora sospesi.

Firenze, la nuova linea della tramvia T1 Leonardo, dopo quattro anni di lavori, è stata finalmente inaugurata. Per festeggiare, una cena gratuita con il sindaco Dario Nardella e tutta la giunta.

“Sarà un’occasione di festa per i cittadini e i commercianti, che in questi anni di lavori hanno sopportato cantieri e disagi – afferma il sindaco Nardella -, un modo per ringraziarli della pazienza e per inaugurare con loro il nuovo servizio della T1 Leonardo che in questi giorni ha iniziato come previsto a circolare”.

Per quanto riguarda invece la linea 2 (stazione-aeroporto), tre giorni fa in consiglio comunale, l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti ha risposto ad alcune domande sulle difficoltà nei cantieri: “Tram spa sta cercando di sostituire Grandi Lavori Fincosit, che è in corcordato preventivo, nell’esecuzione delle opere. La procedura in atto dunque ha come oviettivo di riuscire in questa sostituzione, sembra con un’altra società della stessa Ati.”

Il giorno dopo c’è stato a Roma un incontro tra società e banche coinvolte nei lavori che verteva proprio sulle difficoltà di GI Fincosit, il concessionario dei lavori della linea 2 in stato di concordato preventivo.

Al termine dell’incontro il presidente di Tram spa Fabrizio Bartaloni ha dichiarato: “Una riunione interlocutoria ma positiva. Altri incontri seguiranno nei prossimi giorni.”

L'articolo Tramvia: cena con Nardella per nuova linea T1 proviene da www.controradio.it.

Trmavia: scoppia la polemica, linea 2 nuovi ritardi

Trmavia: scoppia la polemica, linea 2 nuovi ritardi

Anche il sincado di Firenze risponde: “Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia non hanno mai voluto la tramvia di Firenze, e cercano qualunque alibi per bloccarla: per questo oggi attaccano, perché non la vogliono la tramvia”. Queste sono le parole di Dario Nardella, che incontra, al cantiere di viale Belfiore, i rappresentanti delle aziende del subappalto dei lavori della linea 2, che hanno sospeso i lavori a causa di gravi ritardi nei pagamenti da parte dell’appaltatrice Grandi Lavori Fincosit, , che ha chiesto l’ammissione al concordato preventivo.

“La destra non vuole la tramvia”, ha aggiunto “e ora usa questi operai, usa queste ditte per attaccare; a parte che qui non vedo nessuno dei signori che hanno parlato, non vedo nessuno della Lega, di Forza Italia e di Fdi. Prima si sta accanto agli operai, prima si dimostra con i fatti di volere le cose, poi si critica. Io non ho mai visto questi signori darmi una mano per risolvere i problemi: stanno sempre alla finestra ad attaccare”.

“I soldi che il Comune ha pagato”, per i lavori della linea 2 della tramvia “devono essere sbloccati per mettere tutte le ditte in condizioni di riprendere i lavori di questa opera”, continua Nardella.

“Ci aspettiamo che un passo avanti venga fatto anche dalle banche e dalle aziende che costituiscono il consorzio Tram che è la stazione appaltante”, ha affermato Nardella, secondo cui “l’attuale legge sugli appalti, le leggi fallimentari vigenti, e il contratto alla base dell’appalto non creano alcun ostacolo alla prosecuzione dei lavori”. Il sindaco ha ricordato che “abbiamo intimato a Tram di pagare le ditte subappaltatrici”, e “se Tram ci conferma la delega siamo pronti a pagare direttamente le ditte anche per le quote successive”. “I tempi per finire i lavori”, ha concluso, “li sapremo quando ricominceremo a lavorare”.

L'articolo Trmavia: scoppia la polemica, linea 2 nuovi ritardi proviene da www.controradio.it.