I cantieri della prossima settimana

Viabilità, ecco i cantieri della prossima settimana

Lavori in notturna nel sottopasso Strozzi, asfaltature in zona don Minzoni e manutenzione alberature in viale Redi: questi alcuni dei lavori stradali che partiranno la prossima settimana in città.

Ecco il dettaglio:

Via del Giglio: il 18 dicembre divieto di transito dalle 16.30 alle 19.30 per sollevamento materiali nel tratto Alloro-Melarancio.

Via dei Ginori: per un trasloco, previsto un restringimento di carreggiata nel tratto Taddea-Guelfa il 18 dicembre.

Via dell’Olmo: il 18 dicembre ci saranno lavori di sollevamento con gru con divieto di transito dalle 5 alle 16.

Lungarno Guicciardini: il 18 dicembre ci sarà un restringimento di carreggiata da mezzanotte alle 5.30 del mattino per sollevamento materiali.

Via Lanzi: divieto di transito dalle 7 alle 18 del 18 dicembre per lavori edili nel tratto da Largo Cantù a Vittorio Emanuele.

Controviale Guidoni: divieto di transito dalle 8 alle 20 nel tratto da Pertini a Barsanti per installazione opera al Palazzo di Giustizia.

Via Ridolfi e piazza Indipendenza: lavori edili il 18 e 19 dicembre; dalle 6 del 18 alle 17 del 19 dicembre in via Ridolfi senso unico alternato con movieri e in piazza Indipendenza divieto di sosta.

Via Brunelleschi: sono previsti lavori edili dal 18 al 19 dicembre con restringimento di carreggiata all’altezza di via Tosinghi.

Sottopasso Rosselli-Strozzi: dal 18 al 19 dicembre in orario notturno (22-5) sono previsti restringimenti di carreggiata per lavori legati alla linea 2 della tramvia.

Via Maffia: divieto di transito dal 18 al 20 dicembre nel tratto da via Sant’Agostino a via Santo Spirito dalle 7 alle 19 per lavori edili.

Viuzzo dei Bruni: per lavori divieto di transito dal 18 al 22 dicembre.

Via Santa Margherita a Montici: per allaccio Toscana Energia divieto di transito dal 18 al 22 dicembre nel tratto Fortini-Pian dei Giullari.

Via del Fossetto: nel tratto da via Argin Secco a via Pistoiese divieto di transito dal 18 al 22 dicembre per lavori di messa in sicurezza.

Via del Parioncino: sono previsti lavori di transito nel tratto da Purgatorio a Parione dal 18 dicembre al 17 marzo 2019.

Via di Camaldoli: nel tratto da via dell’Orto a piazza Tasso il 19 dicembre previsto divieto transito dalle 6 alle 16 il 19 dicembre.

Via Gianfigliazzi: il 19 dicembre sono previsti lavori edili, con divieto di transito dalle 7 alle 18.

Via del Francione: divieto di transito in orario 21-6 per posa infrastruttura Open fiber dal 19 al 20 dicembre.

Viale Redi: dal 19 al 20 dicembre chiusura marciapiede con percorso pedonale alternativo e restringimento carreggiata con movieri per manutenzione alberature. Il tratto interessato è da via San Iacopino a via Cassia, lato abitazioni.

Via Maffia: all’altezza del civico 43 il 20 dicembre è previsto un trasloco, con restringimento di carreggiata dalle 7 alle 14.

Piazza delle Pallottole: il 20 dicembre sono previsti lavori edili con divieto di transito dalle 7 alle 17 nel tratto all’altezza dei civici 7 e 10/r.

Via Santo Spirito: trasloco il 20 dicembre, con divieto di transito dalle 9 alle 16 nel tratto da Geppi a Maffia.

Piazza Signoria: il 21 dicembre, per un trasloco, ci sarà un restringimento di carreggiata all’angolo con via Calzaiuoli, dalle 5 alle 12.

Viale don Minzoni: lavori di asfaltatura dal 21 al 22 dicembre, in orario notturno (dalle 20.30 alle 7), con restringimento di carreggiata nel tratto da Pascoli a via Lungo il Mugnone.

Via Bartolomeo della Gatta: divieto di transito dal 21 al 22 dicembre dalle 21 alle 6 per poisa infrastruttura Open Fiber.

Via dell’Oriuolo: dal 22 al 23 dicembre ci sarà la riparazione di una gronda pericolante, con divieto di transito dal 21 alle 5 nel tratto Portinari-Sant’Egidio.

Via San Felice a Ema: dal 21 al 24 dicembre, per smontaggio ponteggio, sono previsti restringimenti di carreggiata con senso unico alternato dalle 9 alle 17, all’altezza del civico 7.

Parcheggio scambiatore Villa Costanza, raddoppiano le presenze

Parcheggio scambiatore Villa Costanza, raddoppiano le presenze
Aumentano i clienti in circa sei mesi. Scendono le tariffe. Le altre novità

Una media di 160 presenze giornaliere, praticamente raddoppiate in circa sei mesi. I dati sono emersi stamani durante l’incontro di aggiornamento sullo sviluppo del parcheggio scambiatore di Villa Costanza, il primo “Drive and Tramway” d’Italia, grazie al quale si può lasciare l’auto in sosta senza uscire dall’Autostrada, salire in tramvia e raggiungere il centro di Firenze in pochi minuti.
Erano presenti il Sindaco di Scandicci Sandro Fallani, che è anche consigliere delegato allo Sviluppo economico della Città Metropolitana di Firenze, e i tecnici del Comune di Firenze, con Società Autostrade, Gest, Ministero dei Trasporti, Baltour e Cfti.
A settembre, al primo incontro, gli stessi soggetti avevano stabilito alcuni obiettivi per promuovere e migliorare la fruibilità del parcheggio scambiatore. E’ stata fatta campagna pubblicitaria via web ed è stato individuato e perseguito uno spazio di fidelizzazione dei clienti, grazie al quale si è deciso di abbassare le tariffe, anche del 50 per cento: gratis i primi 30 minuti. Abbonamenti: una settimana 20 euro, un mese 40, un anno 200.
In corrispondenza dell’aumento dei clienti si è registrato da luglio ad oggi il raddoppio delle frequenze e degli incassi. “Di fatto – spiega Sandro Fallani – una crescita graduale ma costante delle presenze”. I clienti apprezzano e utilizzano anche lo spazio del bar ristorante.
“I risultati sono soddisfacenti – sottolinea Stefano Giorgetti, assessore ai Trasporti del Comune di Firenze – Le punte di presenza più alte sono state durante l’Estate Fiorentina, la Fiera di Scandicci e il Ponte dell’Immacolata. Compiuto anche un nuovo passo: l’introduzione di una tariffa per i camper solo per la sosta”.
Nel frattempo Società Autostrade ha diffuso un filmato sul parcheggio scambiatore nelle 200 aree di servizio, sulla sua homepage e nel servizio “Pianifica il tuo viaggio”, con la specifica che i primi 30 minuti di sosta sono gratuiti.
Sarà introdotta una nuova infografica a mille metri, 750 metri e 250 metri dall’arrivo al parcheggio e, in autostrada, a 30 e 50 km.
“Stiamo lavorando con il Comune di Firenze – continua Fallani – per allestire gli spazi per gli autobus di lunga percorrenza con l’indicazione di Villa Costanza”.

Città Metropolitana di Firenze

Tramvia, le prove del tram in viale Morgagni a gennaio

Tramvia, le prove del tram in viale Morgagni a gennaio

Le prove dei nuovi Sirio da Careggi a via Corridoni/via Vittorio Emanuele II saranno effettuate a gennaio. È quanto è stato deciso questa mattina nel coordinamento dei lavori della tramvia dopo aver approfondito le problematiche relative alle prove previste delle nuove vetture e al loro impatto sull’attuale circolazione. Per iniziare la fase di collaudo occorre attivare tutti gli impianti semaforici come a definitivo (ovvero con la tramvia in funzione) oltre a mantenere in esercizio gli attuali provvisori. Tutto questo, come verificato stamani, comporterà ulteriori rallentamenti sulla circolazione giudicati non compatibili con il periodo prenatalizio e con le attuali condizioni meteorologiche. Per evitare eventuali appesantimenti le prove sono state riprogrammate per gennaio.

TRAMVIA CHIUSURE NOTTURNE

TRAMVIA CHIUSURE NOTTURNE IN VIA DI NOVOLI, VIALE MORGAGNI E PIAZZA DALMAZIA

Proseguono i lavori della tramvia.
Per quanto riguarda la linea 2, saranno effettuati di notte, in orario 22-6, i lavori di getto e scarico delle rotaie. Si inizia nelle due notti tra lunedì 4 e mercoledì 6 dicembre in via Gordigiani con un restringimento all’incrocio con via Circondaria. in via di Novoli. Nella notte successiva, tra mercoledì 6 e giovedì 7 dicembre, sarà la volta di via di Novoli: sarà chiuso il tratto da via Lippi e Macia a via Valdinievole. Bis nella notte tra lunedì 11 e martedì 12 dicembre. Infine stesso provvedimento nella notte tra giovedì 14 e venerdì 15 dicembre in via di Novoli da via Torre degli Agli a via Lippi e Macia.
Passando alla linea 3, la prossima settimana sono in programma due interventi. Il primo è relativo allo spostamento dei sottoservizi telefonici in via Morgagni, via Bini, via Mazzoni, via Vittorio Emanuele II e via Tavanti. Per quanto riguarda i provvedimenti da lunedì 4 dicembre sarà chiusa la pista ciclabile di viale Morgagni da via Cocchi al numero civico 8 mentre nel tratto compreso tra i numeri civici 4 e 6 sarà istituito un restringimento di carreggiata (anche sul marciapiede). Restringimenti di carreggiata e divieti di sosta a tratti in via Bini, via Mazzoni, via Vittorio Emanuele II, via Tavanti (anche sul marciapiede). In orario notturno (dalle 22 alle 6) si aggiungeranno ulteriori provvedimenti in via Carlo Bini, ovvero un restringimento di carreggiata a cavallo dell’incrocio con via Corridoni. Il secondo intervento riguarda sempre i sottoservizi ed in programma di notte (dalle 21 alle 5). Da martedì 5 a venerdì 8 dicembre piazza Dalmazia sarà chiusa da via Vittorio Emanuele II a via Mariti verso via Mariti. In viale Morgagni da via Santo Stefano in Pane a piazza Dalmazia verso quest’ultima sarà revocata la corsia di emergenza in direzione di Careggi. Sempre in viale Morgagni scatterà la chiusura della corsia da via Cesalpino a via Vittorio Emanuele II verso via Mariti; mentre nel tratto da via Santo Stefano in Pane a via Cesalpino sono previste la chiusura della corsia in direzione via Mariti quindi l’istituzione del senso unico verso via Santo Stefano in Pane.
Sarà sempre garantito l’itinerario per i mezzi di soccorso provenienti da via mariti e diretti verso l’ospedale di Careggi: le ambulaneze transiteranno nella corsia di destra del cantiere.

Nuovi alberi nei viali Belfiore, Fratelli Rosselli e Strozzi

Cominciate le operazioni per la messa dei nuovi alberi nei viali Belfiore, Fratelli Rosselli e Strozzi
Complessivamente arriveranno 76 piante di tre specie diverse
Sono cominciate ieri mattina le operazioni per la messa a dimora degli alberi nei viali Belfiore, Fratelli Rosselli e Strozzi. Complessivamente arriveranno 76 piante di tre specie diverse (51 tigli, 19 platani, 6 ippocastani). In pratica i vecchi filari saranno ricostituiti nella loro interezza e le vecchie ceppaie saranno eliminate.


«L’intervento – ha spiegato l’assessore all’ambiente Alessia Bettini, che ieri ha effettuato un sopralluogo – intende ripristinare, ove ancora possibile, l’originale disegno progettuale».
É prevista anche l’installazione di una protezione in ferro di forma semicircolare. «In questo modo – ha spiegato l’assessore all’ambiente – vogliamo evitare i frequenti e continui danneggiamenti da parte dei veicoli che usufruiscono dei posti di sosta, in particolare ferite al tronco e al colletto, e il compattamento del terreno con conseguente asfissia dell’apparato radicale».
Saranno anche ripristinate le aiuole, le pavimentazioni e i cordonati.
«Manteniamo le promesse anche se qualcuno si ostina a dire il contrario – ha sottolineato l’assessore Bettini – l’amministrazione continua a investire risorse importanti per garantire la sicurezza dei cittadini, riqualificando ed arricchendo il nostro patrimonio arboreo».
La prossima settimana i lavori per piantare i nuovi alberi interesseranno viale Guidoni.