TRAMVIA, UN NUOVO ATTRAVERSAMENTO PEDONALE

Un nuovo attraversamento pedonale sul percorso tranviario per collegare l’area a nord-ovest del Mugnone a San Jacopino. È quanto prevede una delibera approvata dalla giunta comunale, su proposta dell’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, nell’ultima seduta del 2015.
Con questo atto l’Amministrazione, anche su sollecitazione dei cittadini, dà l’input al concessionario Tram SPA di prevedere una variante migliorativa al progetto esecutivo revisionato della linea 2 che garantisca un collegamento pedonale diretto. In sostanza sarà introdotto un passaggio pedonale sui binari in via Gordigiani in modo che i pedoni possano poi riprendere la passerella sul Mugnone e quindi arrivare in viale Redi e San Jacopino.

Capodanno in tramvia

Capodanno in tramvia. Ztl no stop e chiusure delle zone dove si svolgeranno gli eventi, ad iniziare da piazza del Carmine e dal piazzale del Re alle Cascine. Ma anche la tramvia in servizio tutta la notte, tre linee Ataf fino alle 22 e cinque navette per raggiungere il centro e le aree dei concerti dai parcheggi esterni.

Sono queste le principali novità in materia di circolazione e di trasporto pubblico predisposte dall’ufficio mobilità in occasione delle iniziative per il Capodanno che, rispetto agli anni scorsi, vede il debutto di due nuove location rispettivamente in Oltrarno (piazza del Carmine) e nel parco delle Cascine (piazzale del Re). Niente concerto invece alla stazione di Santa Maria Novella, che nel recente passato ha ospitato l’evento clou dei festeggiamenti.
Entrando nel dettaglio, viene confermata la prosecuzione della Ztl no stop fino alle 8 di giovedì 1 gennaio (con prosecuzione dalle 19.30 di mercoledì 31 dicembre) mentre i primi provvedimenti in Oltrarno scatteranno dalle 7 di martedì 30 dicembre, in specifico divieti di sosta, in piazza del Carmine (nella porzione dell’area di parcheggio al centro della piazza, fronte numeri civici 20 e 21, lato piazza Piattellina) e in piazza Piattellina (su tutta l’area). Dalla stessa ora di mercoledì 31 dicembre i divieti di sosta si amplieranno su tutta la piazza del Carmine mentre dalle 13 sarà la volta di via Santa Monaca, Borgo Stella e via d’Ardiglione (tratto via Santa Monaca-Borgo Stella). Alle 18 scatteranno i divieti di transito in piazza del Carmine (direttrice Santa Monaca-Piattellina) e in piazza Piattellina (intera piazza) mentre alle 20.30 sarà la volta della chiusura di via Santa Monaca (tratto via d’Ardiglione-via dei Serragli). In Borgo Stella, nel tratto compreso fra via d’Ardiglione e via dei Serragli, sarà istituito il senso unico in direzione via dei Serragli.
Per quanto riguarda il Parco delle Cascine, i primi provvedimenti che prenderanno il via sono i divieti di sosta sul piazzale delle Cascine (il 27 e il 31 dicembre). Mercoledì alle 8 scatteranno i divieti di sosta anche in via Tartini (da piazza Puccini fino al numero civico 1/A), via del Quercione, viale della Tinaia mentre dalle 15 sarà la volta dei divieti di sosta in viale degli Olmi e piazzale Jefferson (su tutta la rotonda). Dalle 20 saranno istituiti i divieti di transito in via del Fosso Macinante, via del Visarno (tratto via del Fosso Macinante-piazzale Jefferson), piazzale Jefferson, viale degli Olmi, piazzale delle Cascine, via delle Cascine (da via Paisiello a piazzale delle Cascine), via dell’Aeronautica (tratto piazzale delle Cascine-viale del Pegaso (tratto viale dell’Aeronautica-via del Barco), via del Barco. La passerella dell’Isolotto sarà riservata ai soli pedoni: né biciclette né motorini neanche condotti a mano.
Previsti inoltre, dalle 19.30 di mercoledì 31 dicembre divieti di sosta in via Paolieri (fino alle 8 del 1° gennaio).
Per quanto riguarda il trasporto pubblico, la tramvia funzionerà no stop per tutta la notte sull’interna linea (da Villa Costanza alla stazione di Santa Maria Novella) invece di fermarsi come gli scorsi anni alla Leopolda. Novità anche per quanto riguarda i bus dell’Ataf: il servizio non cesserà completamente alle 20, tre linee continueranno a circolare fino alle 22 su percorsi limitati per permettere a cittadini e visitatori di raggiungere le aree dove si svolgono gli eventi. Si tratta della linea 17 (da Coverciano arriverà fino a piazza Puccini dove sarà il capolinea), della 14 (dal capolinea di via della Ripa, zona via Aretina, fino a Careggi) e la 22 (da Novoli fino alla Stazione di Santa Maria Novella dove farà capolinea). Per questi bus sarà necessario il biglietto. Saranno invece gratuite le cinque navette che, fino alle 2, collegheranno le zone esterne, e in particolar modo i parcheggi, al centro e ai luoghi dove si svolgono gli eventi. In dettaglio la prima collegherà il parcheggio del Parterre a piazza San Marco; la seconda il parcheggio della Calza a piazza Stazione; la terza la zona di Sorgane e il parcheggio di viale Europa a piazza Stazione; la quarta da via Novelli (zona Coverciano) a piazza Stazione passando dai parcheggi di piazza Alberti e piazza Beccaria. La quinta navetta è invece a servizio del concerto al parco delle Cascine e collegherà piazzale Jefferson (la fermata della tramvia) a piazzale delle Cascine e piazza Puccini

Chiude il Ponte di Statuto

Oggi  lunedì 29 dicembre chiude il Ponte di Statuto e apre la nuova struttura provvisoria sul Mugnone.Inizieranno alle 12 di lunedì 29 dicembre le modifiche alla circolazione in zona Fortezza-Statuto collegate all’avvio della nuova fase della cantierizzazione della linea 3 della tramvia.

Modifiche che culmineranno con la chiusura del Ponte di Statuto e la contestuale apertura della struttura provvisoria realizzata in asse con via Leone X-via Crispi, tassello fondamentale dell’itinerario alternativo predisposto per collegare le due rive del Mugnone. “Si tratta di variazioni alla circolazione di grande rilievo – sottolinea l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti – per le quali il rischio disagio è molto elevato. Per questo abbiamo deciso di far scattare la nuova viabilità nel periodo di chiusura delle scuole e comunque quando la circolazione in città è meno intensa, consapevoli che comunque le difficoltà ci saranno. Invito quindi i fiorentini a ridurre l’utilizzo dei mezzi privati soprattutto in questa zona e a privilegiare il trasporto pubblico. Firenze ha già superato momenti difficili, come per esempio i Mondiali di Ciclismo, e contiamo sulla collaborazione di tutti per affrontare anche questa prova”.
Tornando alle modifiche di circolazione che scatteranno lunedì a partire dalle 12, si inizia con il divieto di transito sul Ponte di Statuto (revocati anche i percorsi pedonali e ciclabili su ambo i lati) e nella zona dove sarà allestito il cantiere per la realizzazione dei sottopassi veicolari, ovvero l’area in corrispondenza dell’intersezione tra viale Strozzi-Ponte dello Statuto-largo Martiri delle Foibe-via Guido Spadolini (compresi i marciapiedi lungo il Mugnone), largo Martiri delle Foibe e viale Milton (fino a via Leone X). Inoltre in viale Strozzi sarà istituito un restringimento di carreggiata (da viale Lavagnini a largo Martiri delle Foibe) e da via Spadolini verso via del Romito (con chiusura della pista ciclabile) con il mantenimento di quattro corsie di scorrimento.
Per mantenere il collegamento tra le due rive del Mugnone e consentire ai veicoli di raggiungere le zone Statuto-Careggi è stato predisposto un itinerario alternativo che scatterà contestualmente alla chiusura dell’area di cantiere: ovvero via Leone X-ponte provvisorio-via Crispi-via Puccinotti. Questo itinerario è accessibile da via Lorenzo Il Magnifico o da viale Lavagnini nell’altra direzione (per i veicoli provenienti da piazza della Libertà).
I mezzi in uscita dall’area della stazione e da via Ridolfi e diretti verso viale Belfiore dovranno necessariamente percorrere l’itinerario viale Lavagnini-via Leone X-via Lorenzo Il Magnifico-viale Strozzi. Inoltre l’accesso alla rampa di piazza della Costituzione da viale Strozzi sarà chiuso (eccetto che per i veicoli a servizio di Pitti Immagine): i mezzi provenienti da viale Strozzi diretti verso il Romito dovranno utilizzare il percorso alternativo e poi svoltare a sinistra in via XX Settembre (che diventerà a doppio senso nel tratto via dello Statuto-via Crispi). Anche viale Milton sarà chiuso da via Leone X verso largo Martiri delle Foibe: il transito sarà consentito soltanto a chi è diretto verso lo Statuto attraverso il ponte provvisorio, gli altri veicoli dovranno utilizzare via Lorenzo il Magnifico o viale Lavagnini. Chi percorre via dello Statuto troverà il ponte chiuso e quindi potrà svoltare a sinistra se diretto in piazza della Libertà o a destra se diretto verso viale Belfiore passando per piazza della Costituzione, che diventerà a doppio senso.
Per attivare questo itinerario saranno istituite alcune modifiche nella viabilità della zona, ovvero l’inversione in via Leone X che diventa a senso unico verso XX Settembre; l’istituzione del doppio senso di marcia su via XX Settembre nel tratto da via dello Statuto a via Crispi, l’istituzione del senso unico in via Crispi (tratto via Puccinotti-via XX Settembre) in direzione di via Puccinotti.
Prevista anche l’istituzione di nuovi impianti semaforici e la modifica di gran parte di quelli presenti nell’area oltre a cambiamenti in materia di sosta. Per le info sulle variazioni ai percorsi dell’Ataf www.ataf.net.

Capodanno viabilità e servizi pubblici

Capodanno viabilità e servizi pubblici. Il comune di Firenze ha diramato i provvedimenti per la notte di Capodanno.
La tramvia in funzione tutta la notte con capolinea alla Leopolda.Per consentire lo svolgimento degli eventi di Capodanno nelle piazze cittadine è stata predisposta una serie di provvedimenti di circolazione che ricalcano quelli già istituiti in passato. Quindi l’area della stazione di Santa Maria Novella sarà off limits per i veicoli fin dalle 20 di domani. Confermati il prolungamento della ztl fino alle 8 del primo dell’anno (le porte telematiche saranno accese dalle 7.30 di domani alle 8 di mercoledì) e il servizio no stop della tramvia con capolinea alla Leopolda. Confermate anche le quattro navette gratuite per il centro storico dalle 21 alle 3 mentre il regolare servizio Ataf cesserà alle 21 per riprendere alle 5.40 di mercoledì 1 gennaio.


Come cambia la circolazione
Per montare il palco in piazza Stazione, dove si svolgerà l’evento clou, sono già in vigore i divieti di sosta nell’area sopraelevata lato biglietteria FS lato partenze e nell’area di sosta taxi (si tratta delle zone dedicate al kiss and ride). Divieti di sosta (fino al 5 gennaio) anche in piazza Stazione nell’area compresa tra la zona riservata allo stazionamento dei taxi e le scalette (lato scuola sottoufficiali carabinieri), l’area ex sottopensilina di Toraldo di Francia (con spostamento delle rastrelliere delle bici a noleggio in piazza Santa Maria Novella, sul lato di via dei Banchi) e in piazzale Montelungo (lato ferrovia nel tratto compreso fra la postazione ecologica per una ventina di metri in direzione viale Fratelli Rosselli): in deroga consentita la sosta ai bus di linea extraurbana. In piazza Adua, lato fermata ex mezzi Lazzi, è autorizzata in deroga all’attuale normativa la breve fermata per i mezzi diretti alla stazione per consentire la salita/discesa dei passeggeri e il carico/scarico dei bagagli. Questi veicoli devono utilizzare l’itinerario: via Santa Caterina d’Alessandria-via Nazionale-largo Alinari-piazza Stazione-piazza Adua-via Cennni-via Faenza-via Dionisi-viali di circonvallazione. Il transito è comunque vietato dalle 20 di martedì 31 dicembre alle 8 di mercoledì 1 gennaio.
Dalle 8 di stamani sono entrati in vigore anche i divieti di sosta con rimozione nell’area di piazza Stazione compresa fra Largo Alinari e via Valfonda (Palazzina Presidenziale) su ambo i lati mente alle 15 sarà la volta del tratto tra piazza dell’Unità Italiana e Largo Alinari (con deroga per i bus di linea fino alle 20 del 31 dicembre). Questi provvedimenti saranno in vigore fino alle 15 del primo dell’anno.
Ma la maggior parte dei provvedimenti scatterà direttamente domani.
Si inizia alle 7 del mattino con i divieti di sosta in via Nazionale (tra piazza Indipendenza e Largo Alinari), piazza Indipendenza (tra via XXVII Aprile e via Nazionale), Largo Alinari (su tutta l’area eccetto la zona di fermata dei bus in servizio di linea che potranno sostare nelle aree a loro dedicate fino alle 20) e piazza Adua (su tutta l’area eccetto la zona di fermata dei bus in servizio di linea che potranno sostare nelle aree a loro dedicate fino alle 20), via Cennini, via Valfonda, Pratello Orsini, via Fiume (intero tratto tranne fermata dei bus in servizio di linea che potranno sostare nelle aree a loro dedicate fino alle 20), piazza dell’Unità (su tutta la piazza eccetto la zona di fermata taxi e bus in servizio di linea che potranno sostare nelle aree a loro dedicate fino alle 20), via del Giglio (tra via Panzani e via del Melarancio), via del Melarancio, via Alamanni (tra viale Fratelli Rosselli e via Jacopo da Diacceto. Sosta consentita in deroga ai veicoli dei portatori di handicap muniti di contrassegno solo sul lato delle Ferrovie a decorrere dalle 20). Questi provvedimenti saranno in vigore fino al termine dell’evento. Dalle 13 l’area sosta taxi lato partenze in piazza Stazione sarà chiusa per consentire l’allestimento del punto della Protezione Civile. La zona per i taxi sarà spostata (fino alle 20) in piazza Sazione sul lato ex pensilina Toraldo di Francia (tratto di fronte di largo Alinari fino all’attraversamento semaforico pedonale). Dopo le 20 l’area per la sosta dei taxi sarà spostata in piazzale Montelungo (lato ferrovia zona normalmente utilizzata dai bus delle linee extraurbane).
Inoltre dalle 13 scatteranno alcuni provvedimenti anche in zona piazza della Repubblica: il tratto della piazza compreso tra via Strozzi e via Brunelleschi sarà chiuso come pure via Brunelleschi per collocarvi la postazione di Pronto Soccorso. Questa sarà raggiungibile attraverso un corridoio a doppio senso di circolazione delimitato da transenne che verrà appositamente creato per collegare la piazza a via dei Pecori (solo per i veicoli di soccorso e polizia e vietato ai pedoni). Divieti di sosta sono previsti in via Campidoglio e via Tosinghi (che diventeranno strade senza uscita) mentre in via dei Pecori (tratto piazza dell’Olio-via Roma) sarà istituito il doppio senso di circolazione per consentire ai taxi di dirigersi verso la stazione da piazza dell’Olio.
Alle 20 scatteranno invece i divieti di transito in via Santa Caterina d’Alessandria, piazza Indipendenza (direttrice Santa Caterina d’Alessandria-via Nazionale), via Nazionale (eccetto i veicoli in uscita dalle autorimesse che potranno transitare con l’itinerario via Chiara-via Nazionale-via Fiume-via Cennini), Largo Alinari, piazza Stazione, piazza dell’Unità (eccetto direttrice di collegamento via del Melarancio-via Sant’Antonino), via Panzani (tratto via del Giglio-piazza dell’Unità), piazza Adua, via Valfonda, via Jacopo da Diacceto, via Alamanni (tratto viale Fratelli Rosselli-via Orti Oricellari eccetto veicoli diretti alla stazione ferroviaria, quelli dei portatori di handicap con contrassegno per raggiungere gli spazi a loro assegnati; nel tratto Orti Oricellari-via Santa Caterina da Siena deroga per i veicoli in uscita dalle autorimesse). Termine previsto le 8 del primo dell’anno.
Inoltre sarà istituito un divieto di transito veicolare (eccetto mezzi Ataf e taxi fino alle 20.30) sul percorso Valfonda-Adua-Stazione-Adua-Valfonda.
Collegati a questi divieti di transito saranno istituiti, dalle 20.30, una serie di ulteriori provvedimenti di viabilità. Si inizia in piazza Stazione dove sarà creato un corridoio a doppio senso, protetto e delimitato da transenne, per il transito dei veicoli di soccorso e polizia che colleghi l’area dedicata alla sosta dei taxi (lato “scalette”) a via Valfonda (con assoluto divieto di transito per i pedoni). In via del Giglio dal lato di via dei Banchi all’immissione in via Panzani sarà istituito l’obbligo di svolta a destra mentre nel tratto tra via Panzani e via del Melarancio sarà istituito un senso unico verso quest’ultima via.
In via Faenza (tratto piazza Aldobrandini – via Nazionale) sarà consentito il transito ai mezzi pubblici e autorizzati ztl con abbassamento dei pilomat: previsto inoltre un senso unico in Fiume (direttrice largo Alinari-piazza Adua) e via degli Orti Oricellari (nel tratto fra piazza Stazione e via della Scala con direttrice verso via della Scala). Previsto un divieto transito in via del Moro (da Piazza Goldoni a via Palchetti).
E ancora divieto di transito in piazza Piave, lungarno della Zecca e piazza Cavalleggeri con deroga per i veicoli autorizzati ztl in uscita città con direzione Ponte alle Grazie–piazza Piave. Infine sarà istituito un divieto di sosta in via Paolieri, dalle 19.30 di martedì 31 dicembre fino alle 8 del primo dell’anno. L’accesso dei parcheggi sotterranei di piazza Stazione (i veicoli presenti potranno comunque uscire soltanto da via Alamanni-via Santa Caterina) e del Mercato Centrale saranno chiusi a partire dalle 19.30.
Zona a traffico limitato no stop
Confermato anche il prolungamento della ztl dalle 19.30 di domani 31 dicembre fino alle 8 del 1 gennaio. La limitazione del traffico rimarrà quindi in vigore dalle 7.30 di martedì fino alle 8 di mercoledì sull’area compresa nella cerchia dei viali, Oltrarno compreso (settori A e B + piazza Piave-lungarno Zecca Vecchia-piazza Cavalleggeri). Le porte telematiche saranno quindi accese e saranno valide le autorizzazioni in vigore in occasione della normale ztl con l’aggiunta di ulteriori deroghe tra le quali per i veicoli dei residenti sarà consentito il transito contemporaneo anche per le seconde auto il cui numero di targa è riportato sul permesso cartaceo in loro possesso. In caso di eventuale controllo della Polizia Municipale sarà sufficiente mostrare la carta di circolazione attestante la residenza all’interno della ztl.
Trasporto pubblico
Il servizio della tramvia sarà ininterrotto durante la notte tra il 31 dicembre e il 1° gennaio con frequenza ogni 10 minuti. Il capolinea dalle 20 sarà spostato alla Leopolda perché il palco viene montato sotto la linea elettrica che quindi deve essere disattivata (fino alle 6).
Nella giornata di domani Ataf effettuerà il normale servizio in città fino alle 21 (nella zona della stazione fino alle 20). Il servizio tornerà attivo alle 5,40 del 1° gennaio. Dalle 21 il centro sarà raggiungibile grazie al servizio navette gratuito che andrà avanti fino alle 3 del primo dell’anno con una frequenza ogni 20 minuti. Quattro le linee per collegare le zone esterne alla ztl dove si trovano i parcheggi al centro: ovvero Parterre-piazza San Marco; piazza Ferrucci-Ponte alle Grazie-piazza Beccaria; piazza Puccini-Porta al Prato; Porta Romana-piazza Frescobaldi. Il servizio si svolgerà lungo i normali percorsi del trasporto pubblico ed effettuando tutte le fermate presenti. Per ulteriori informazioni e aggiornamenti sul servizio di capodanno www.ataf.net
Bagni pubblici e pulizia
Nella serata dell’ultimo dell’anno saranno aperti in via straordinaria i bagni pubblici di via Filippina ed è prevista la collocazione di bagni chimici nei luoghi dove si svolgeranno i principali eventi. Confermati i due presidi sanitari in piazza Stazione (con tende attrezzate per il Pronto Soccorso) e piazza della Repubblica (con una struttura più leggera) gestiti e coordinati dal 118 insieme al volontariato sanitario con la collaborazione e il supporto logistico-operativo della Protezione civile del Comune. Per quanto riguarda la pulizia, Quadrifoglio ha predisposto interventi a partire dalle 5 partendo dal centro storico e da piazza Stazione per poi allargarsi al resto del territorio comunale. Analogo servizio di pulizia sarà effettuato anche nel Comune di Scandicci a seguito dei festeggiamenti previsti nella nuova piazza della Resistenza.