Tramvia, martedì cambia l’incrocio tra controviale Strozzi e via Ridolfi

Tramvia, martedì cambia l’incrocio tra controviale Strozzi e via Ridolfi

La prossima settimana sono previsti alcuni interventi collegati ai cantieri della linea 3. In particolare la modifica sperimentale dell’incrocio tra il controviale Strozzi e via Ridolfi.

In dettaglio utilizzando l’area destinata alla sosta verrà  ridisegnata la corsia dei veicoli provenienti dal controviale e diretti verso via Ridolfi-via del Pratello semplificando l’incrocio. Le modifiche scatteranno da martedì 24 ottobre con divieti di sosta e restringimenti di carreggiata nel controviale. Previsto anche un divieto di transito per i mezzi superiori ai 35 quintali in piazza Bambine e Bambini di Beslan in corrispondenza dell’intersezione con viale Strozzi nella rampa di accesso alla piazza e divieti di sosta in via di Barbano e via Salvagnoli.

Nella notte tra martedì 24 e mercoledì 25 ottobre è in programma anche l’asfaltatura di viale dei Cadorna. L’intervento verrà effettuato con la chiusura del tratto tra via XXIV Maggio a piazza Baldinucci (eccetto mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passi carrabili) e restringimenti di carreggiata e divieti di sosta nel tratto da via dello Statuto a via XXIV Maggio. Il provvedimento sarà istituito alle 21 di martedì e andrà avanti fino alle 8 di mercoledì per consentire, contestualmente, l’inversione del senso di marcia. Viale dei Cadona nel tratto piazza Baldinucci-via dello Statuto diventerà a senso unico verso via dello Statuto e obbligo di svolta a destra su quest’ultima strada. Sull’intero tratto saranno in vigore divieti di sosta e restringimenti di carreggiata fino a fine ottobre per il rifacimento della segnaletica e la modifica dei parcheggi. Confermato l’attuale senso di marcia in viale di viale dei Cadorna nel tratto da via Crispi a via dello Statuto verso quest’ultima con obbligo di svolta a destra. I veicoli provenienti da via dello Statuto potranno proseguire soltanto a dritto verso piazza Muratori. Saranno effettuati di notte anche i lavori di realizzazione dei plinti dei pali di trazione su viale Morgagni. Fino al 27 ottobre in orario 21-5 sarà istituito un senso unico alternato con movieri nel tratto via Cesalpino-piazza Dalmazia. Infine dalle 10 di lunedì 23 a mercoledì 25 ottobre per alcune lavorazioni all’incrocio tra via Palazzo Bruciato e via Pisacane sarà necessario deviare le linee del trasporto pubblico dall’itinerario via Palazzo Bruciato-via Pisacane-via Mazzoni al percorso via Palazzo Bruciato-via Pisacane-via Tavanti.
Per quanto riguarda la linea 2, dalle 9 di martedì 24 ottobre per due settimane saranno in vigore restringimenti di carreggiata sul Ponte Mariti: nessuna modifica per la circolazione. (mf)

L'articolo Tramvia, martedì cambia l’incrocio tra controviale Strozzi e via Ridolfi proviene da www.controradio.it.

Nardella: “Con la tramvia 10mila macchine in meno”

Nardella: “Con la tramvia 10mila macchine in meno”

“Quest’anno ci avvicineremo a 14 milioni di passeggeri l’anno sulla linea 1, quando le linee 2 e 3 saranno realizzate punteremo a 37milioni di passeggeri in più”

Con tre linee tramviarie in funzione a Firenze “ogni giorno avremo 10 mila macchine in meno in questa città: e questo chiaramente comporterebbe molti vantaggi dal punto di vista del traffico, dei costi e dell’inquinamento”.

Lo ha detto oggi durante un’iniziativa in città il sindaco Dario Nardella. “Quest’anno ci avvicineremo a 14 milioni di passeggeri l’anno sulla linea 1, un risultato mai raggiunto. Quando le linee 2 e 3 saranno realizzate, punteremo a 37milioni di passeggeri in più rispetto a questi 14 milioni. E questo è un obiettivo raggiungibile già nei primi anni di esercizio”, ha concluso il sindaco.

L'articolo Nardella: “Con la tramvia 10mila macchine in meno” proviene da www.controradio.it.

Confermata la fine dei lavori della tramvia per febbraio 2018

Confermata la fine dei lavori della tramvia per febbraio 2018

🔈Firenze, con una conferenza stampa alla quale, oltre che al Sindaco Dario Nardella e all’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, sono intervenuti una mezza dozzina di AD o rappresentanti dei soggetti coinvolti nella realizzazione delle due nuove linee della tramvia, Palazzo Vecchio ha confermato la fine dei lavori per febbraio 2018.

A dicembre sarà valutata la possibilità di cominciare il pre-esercizio su alcuni tratti per abbreviare al massimo i tempi per la messa in funzione delle linee della tramvia.

Il Comune ha chiesto alle ditte impegnate sui cantieri di accelerare quanto più possibile i tempi, anche con doppi turni e turni notturni.

Già a febbraio le aree di cantiere saranno in gran parte liberate e questo agevolerà il traffico cittadino, anche se il ‘sollievo’ reale sarà con il tram in funzione e le linee Ataf opportunamente modificate.

Questa la sintesi di quanto emerso dall’incontro avvenuto oggi a Palazzo Vecchio tra il sindaco Dario Nardella e l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti e i principali attori che stanno lavorando nei cantieri della tramvia, da Tram Firenze a Ratp, da Alstom a Glf ad Architecna, dal fondo Meridiam a Cmb ad Ansaldo Sistemi.

“Siamo di fronte – ha dichiarato Nardella – ad un obiettivo ambizioso ma alla nostra portata: è davvero iniziato il conto alla rovescia e possiamo annunciare che i disagi legati al traffico entrano davvero nella fase finale”.

“Verificheremo a breve – ha aggiunto Giorgetti – se sarà possibile iniziare il pre-esercizio a dicembre in alcune tratte, per esempio dalla Fortezza a Careggi per quanto riguarda la linea 3 e da Peretola a Gordigiani per quanto riguarda la linea 2”.

I cantieri più ‘difficili’ sono quelli di via Valfonda (linea 3) e Palazzo Mazzoni (linea 2). Su questi il Comune ha chiesto i doppi turni e lavorazioni notturne.

Al momento, secondo quanto emerso, restano da fare al 70% lavori tecnologici mentre lo spostamento dei sottoservizi è ultimato al 100%.

In media lavorano lungo i cantieri tra i 160 e i 180 operai al giorno. Il Comune ha anche chiesto di prestare particolare attenzione alle opere di sistemazione urbana lungo le linee.

Gimmy Tranquillo ha intervistato l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti:

L'articolo Confermata la fine dei lavori della tramvia per febbraio 2018 proviene da www.controradio.it.

Tramvia, questa sera sera scavo per l’acquedotto in viale Strozzi

Tramvia, questa sera sera scavo per l’acquedotto in viale Strozzi

Firenze – Per questa settimana sono stati predisposti alcuni provvedimenti di circolazione necessari per l’avanzamento dei lavori.

In dettaglio per quanto riguarda la linea 2, lunedì 21 agosto sarà chiuso l’attraversamento dell’area dell’incrocio tra via Guido Monaco e via Cittadella per i veicoli provenienti da viale Fratelli Rosselli. In via Guido Monaco sarà istituita una corsia da via Cittadella a viale Belfiore mentre via Cittadella sarà chiusa da via delle Ghiacciaie a via Guido Monaco (eccetto mezzi di soccorso, frontisti e veicoli diretti ai passi carrabili). Inoltre all’incrocio con via Guido Monaco per i veicoli provenienti da viale Fratelli Rosselli scatterà l’obbligo di svolta a sinistra. Termine previsto 31 agosto.
Passando alla linea 3, dalle 21 di lunedì 21 agosto è in programma uno scavo in viale Strozzi all’altezza di viale Lavagnini per l’impatto dell’acquedotto. Fino al 26 agosto previsto un restringimento di carreggiata. Inizieranno sempre lunedì 21 agosto alle 21 le modifiche del cantiere in via Pisacane (da via Palazzo Bruciato a via Tavanti).
Il tratto da via Mazzoni a via Corridoni sarà chiuso mentre in quello da via Tavanti a via Mazzoni scatterà un restringimento di carreggiata. Previsti inoltre divieti di sosta in via Romagnosi e via Tavanti dove sarà istituito anche un restringimento di carreggiata in corrispondenza dell’incrocio con via Vittorio Emanuele II. Restringimento di carreggiata saranno in vigore anche in via Vittorio Emanuele II (da via Alderotti a via Bini). Termine previsto 30 settembre.

L'articolo Tramvia, questa sera sera scavo per l’acquedotto in viale Strozzi proviene da www.controradio.it.

JAMIROQUAI IN CONCERTO AL VISARNO ARENA

Jamiroquai Visarno Arena Cascine

Chiusura soft per il concerto di Jamiroquai domani al Parco delle Cascine: chiuso via del Visarno e area tra viale degli Olmi e piazzale delle Cascine. Corse in più della linea 1 tramvia.

Chiusura ‘soft’ al parco delle Cascine di Firenze, domani in occasione del concerto di Jamiroquai. Se per Aerosmith, Eddie Vedder e System of a Down, alcune settimane fa, il parco era stato chiuso integralmente fin dalla mattina, in questo caso i divieti di transito ne interesseranno solo una parte. Si tratta di via del Visarno e l’area di intersezione tra viale degli Olmi e piazzale delle Cascine. Il viale degli Olmi rimarrà quindi aperto a transito e sosta ma l’accesso sarà consentito solo da via del Fosso Macinante (l’uscita sarà garantita da via delle Cascine).

Chi entra invece da via delle Cascine potrà parcheggiare soltanto nel piazzale omonimo perché l’accesso in viale degli Olmi sarà chiuso. In dettaglio dalle 7 a mezzanotte sarà chiusa via del Visarno tra via delle Cascine a piazzale Jefferson (anche divieto di sosta).  Dalle 18 si aggiungerà anche il divieto di transito nell’area di intersezione tra viale degli Olmi e il piazzale delle Cascine, mentre in via del Visarno, nel tratto tra il Fosso Macinante e piazzale Jefferson, sarà istituito un  senso unico in direzione di quest’ultimo. Gli stessi provvedimenti saranno istituiti il 18 luglio in occasione del concerto degli Arcade Fire.

Per quanto riguarda il trasposto pubblico, Gest ha confermato il servizio straordinario della linea 1 fino alle 2 di notte. Previste quindi corse supplementari che, da mezzanotte e mezzo alle 2, garantirà un tram ogni 8 minuti. Si ricorda inoltre che i parcheggi scambiatori presso le fermate della tramvia (Nenni Torregalli, Resistenza, Villa Costanza) saranno in funzione.

The post JAMIROQUAI IN CONCERTO AL VISARNO ARENA appeared first on Controradio.