AUTO ELETTRICHE FIRENZE: I RESIDENTI PARCHEGGIANO GRATIS

Auto elettriche Firenze residentiGiorgetti preplica a polemiche su ricarica elettrica

La giunta ha approvato, su proposta dell’assessore Giorgetti, delibera per parcheggi gratis a residenti con auto elettriche e ibride. Riduzione del 50% per i non residenti.

Via libera alla sosta gratis nei posti blu della zcs per le auto elettriche ed ibride dei residenti. La giunta comunale oggi ha approvato, su proposta dell’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, la delibera che modifica il disciplinare delle zona sosta controllata proprio per facilitare il parcheggio per i veicoli più ecologici e quindi promuovere la mobilità di questi veicoli in città. “Le auto elettriche e ibride dei residenti – spiega l’assessore Giorgetti – potranno parcheggiare gratuitamente negli spazi blu della zcs a sosta promiscua e a rotazione veloce senza limitazione di zcs di appartenenza.

Inoltre anche per i non residenti è prevista una agevolazione: una riduzione del 50% delle tariffe per la sosta. Questo sarà possibile però soltanto dopo abilitazione della targa e solo con pagamento tramite la App Tap&Park, già in funzione da gennaio, oppure sul sito web del gestore della sosta (SAS) per i soli abbonamenti”.

Un passo in più in vista dell’obiettivo dell’amministrazione che punta ad avere solo auto elettriche in centro “entro la fine del mandato”. Così Nardella,  nel corso della presentazione della donazione di un’auto Classe B Electric Drive di Mercedes-Benz al Comune di Firenze, (nell’ambito del tour #IoSonoElettrica in collaborazione con Aci, Enel e Michelin) lo scorso 14 ottobre. “E’ un obiettivo che stiamo perseguendo – aveva detto parlando con i cronisti – metteremo in campo i provvedimenti opportuni affinché l’area Unesco (cioè il centro storico più il quartiere dell’Oltrarno) sia tutelata il più possibile. Entro un mese presenteremo un piano di diffusione delle colonnine di ricarica elettrica. Complessivamente ci siamo dati un piano a 4 anni, ‘Firenze elettrica': presentato nel 2014, dovrebbe avere piena applicazione entro fine mandato. E’ un obiettivo ambizioso, ma ci stiamo avvicinando rapidamente”.

In questo senso “Firenze è prima città italiana per molti aspetti della mobilità elettrica. La conversione all’elettrico nei trasporti è la risposta migliore ad uno dei più gravi problemi del traffico. Con i car sharing a base di mezzi elettrici ci auguriamo di potenziare questo fronte, lo stesso vale per i taxi per i quali abbiamo appena approvato un bando per 70 nuove licenze legati a mezzi esclusivamente elettrici” aveva concluso.

The post AUTO ELETTRICHE FIRENZE: I RESIDENTI PARCHEGGIANO GRATIS appeared first on Controradio.

AUTO ELETTRICHE FIRENZE: I RESIDENTI PARCHEGGIANO GRATIS

Auto elettriche Firenze residentiGiorgetti preplica a polemiche su ricarica elettrica

La giunta ha approvato, su proposta dell’assessore Giorgetti, delibera per parcheggi gratis a residenti con auto elettriche e ibride. Riduzione del 50% per i non residenti.

Via libera alla sosta gratis nei posti blu della zcs per le auto elettriche ed ibride dei residenti. La giunta comunale oggi ha approvato, su proposta dell’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, la delibera che modifica il disciplinare delle zona sosta controllata proprio per facilitare il parcheggio per i veicoli più ecologici e quindi promuovere la mobilità di questi veicoli in città. “Le auto elettriche e ibride dei residenti – spiega l’assessore Giorgetti – potranno parcheggiare gratuitamente negli spazi blu della zcs a sosta promiscua e a rotazione veloce senza limitazione di zcs di appartenenza.

Inoltre anche per i non residenti è prevista una agevolazione: una riduzione del 50% delle tariffe per la sosta. Questo sarà possibile però soltanto dopo abilitazione della targa e solo con pagamento tramite la App Tap&Park, già in funzione da gennaio, oppure sul sito web del gestore della sosta (SAS) per i soli abbonamenti”.

Un passo in più in vista dell’obiettivo dell’amministrazione che punta ad avere solo auto elettriche in centro “entro la fine del mandato”. Così Nardella,  nel corso della presentazione della donazione di un’auto Classe B Electric Drive di Mercedes-Benz al Comune di Firenze, (nell’ambito del tour #IoSonoElettrica in collaborazione con Aci, Enel e Michelin) lo scorso 14 ottobre. “E’ un obiettivo che stiamo perseguendo – aveva detto parlando con i cronisti – metteremo in campo i provvedimenti opportuni affinché l’area Unesco (cioè il centro storico più il quartiere dell’Oltrarno) sia tutelata il più possibile. Entro un mese presenteremo un piano di diffusione delle colonnine di ricarica elettrica. Complessivamente ci siamo dati un piano a 4 anni, ‘Firenze elettrica': presentato nel 2014, dovrebbe avere piena applicazione entro fine mandato. E’ un obiettivo ambizioso, ma ci stiamo avvicinando rapidamente”.

In questo senso “Firenze è prima città italiana per molti aspetti della mobilità elettrica. La conversione all’elettrico nei trasporti è la risposta migliore ad uno dei più gravi problemi del traffico. Con i car sharing a base di mezzi elettrici ci auguriamo di potenziare questo fronte, lo stesso vale per i taxi per i quali abbiamo appena approvato un bando per 70 nuove licenze legati a mezzi esclusivamente elettrici” aveva concluso.

The post AUTO ELETTRICHE FIRENZE: I RESIDENTI PARCHEGGIANO GRATIS appeared first on Controradio.

BRUXELLES, NARDELLA IN MISSIONE PER FINANZIAMENTI “JUMBO BUS”

Nardella Jumbo Bus

Domani è previsto l’incontro tra Nardella e commissario europeo Cretu a Bruxelles. “Obiettivo sono finanziamenti Jumbo bus piazza Libertà-Bagno a Ripoli.” Ma c’è spazio anche per tramvia e scuola europea.

Domani a Bruxelles incontro tra il sindaco di Firenze Dario Nardella e il commissario europeo gli affari regionali Corina Cretu: “obiettivo”, ha spiegato oggi Nardella, “è di sondare tutte le strade percorribili per ottenere un finanziamento per il jumbo bus” da Bagno a Ripoli a piazza della Libertà, a poche centinaia di metri dal centro storico. Il piano per ottenere fondi dall’Ue per la realizzazione dell’infrastruttura, lanciato mesi fa, “va avanti – ha detto Nardella – domani vado insieme al sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini e l’assessore alla Politiche europee Perra.

L’obiettivo è quello di sondare tutte le strade percorribili per ottenere un finanziamento per il jumbo bus: anche grazie all’agenda Juncker per la parte che riguarda le politiche urbane”. Nardella ha anche spiegato anche di andare a Bruxelles “a fare un resoconto della situazione complessiva dei lavori della tramvia e delle implementazioni; tratteremo poi il tema della scuola europea, school of transnational governance che a questo punto ha avuto il via libera lo scorso mese da tutto il consiglio della scuola e dalla commissione europea e che sorgerà a palazzo Buontalenti. Poi avrò un’altra serie di incontri con esponenti politici e istituzionali”, ha concluso.

The post BRUXELLES, NARDELLA IN MISSIONE PER FINANZIAMENTI “JUMBO BUS” appeared first on Controradio.

NARDELLA: NON ACCETTABILE ‘SINDACATINI’ BLOCCHINO CITTA’

Cordoli Nardella misure antibivaccoCosì il sindaco di Firenze Dario Nardella oggi, parlando con i cronisti, ha commentato il venerdì nero del traffico a Firenze, causato anche dallo sciopero nazionale dei trasporti indetto da alcune sigle autonome

“Quando ci sono scioperi di questo tipo a pagare sono sempre i cittadini. E aggiungo, come giustamente ha detto il garante degli scioperi stamani, non è possibile che per dei  sindacatini piccino si possano bloccare città intere. Anche se la legge lo consente, a mio avviso
servono correttivi”. Così il sindaco di Firenze Dario Nardella oggi, parlando con i cronisti, ha commentato il venerdì nero del
traffico a Firenze, causato anche dallo sciopero nazionale dei trasporti indetto da alcune sigle autonome. “Se da un lato c’è
il diritto allo sciopero, dall’altro però non è possibile che per piccolissimi numeri si blocchino interi servizi soprattutto nei trasporti ,con disagi insopportabili per migliaia di persone”, ha aggiunto.

Rispetto ad un altro sciopero, quello di 4 ore indetto dalla rsu di Ataf, avvenuto ieri pomeriggio con alte adesioni, il sindaco Nardella ha poi spiegato che “noi non cambiamo posizione, restiamo agli accordi presi nell’ultimo incontro. E ci aspettiamo che anche l’azienda faccia altrettanto; aspettiamo fiduciosi, poi vedremo i risultati”, ha concluso.

The post NARDELLA: NON ACCETTABILE ‘SINDACATINI’ BLOCCHINO CITTA’ appeared first on Controradio.

NARDELLA: NON ACCETTABILE ‘SINDACATINI’ BLOCCHINO CITTA’

Cordoli Nardella misure antibivaccoCosì il sindaco di Firenze Dario Nardella oggi, parlando con i cronisti, ha commentato il venerdì nero del traffico a Firenze, causato anche dallo sciopero nazionale dei trasporti indetto da alcune sigle autonome

“Quando ci sono scioperi di questo tipo a pagare sono sempre i cittadini. E aggiungo, come giustamente ha detto il garante degli scioperi stamani, non è possibile che per dei  sindacatini piccino si possano bloccare città intere. Anche se la legge lo consente, a mio avviso
servono correttivi”. Così il sindaco di Firenze Dario Nardella oggi, parlando con i cronisti, ha commentato il venerdì nero del
traffico a Firenze, causato anche dallo sciopero nazionale dei trasporti indetto da alcune sigle autonome. “Se da un lato c’è
il diritto allo sciopero, dall’altro però non è possibile che per piccolissimi numeri si blocchino interi servizi soprattutto nei trasporti ,con disagi insopportabili per migliaia di persone”, ha aggiunto.

Rispetto ad un altro sciopero, quello di 4 ore indetto dalla rsu di Ataf, avvenuto ieri pomeriggio con alte adesioni, il sindaco Nardella ha poi spiegato che “noi non cambiamo posizione, restiamo agli accordi presi nell’ultimo incontro. E ci aspettiamo che anche l’azienda faccia altrettanto; aspettiamo fiduciosi, poi vedremo i risultati”, ha concluso.

The post NARDELLA: NON ACCETTABILE ‘SINDACATINI’ BLOCCHINO CITTA’ appeared first on Controradio.