Raddoppio tratta ferroviaria Pescia-Lucca, al via le espropriazioni

Raddoppio tratta ferroviaria Pescia-Lucca, al via le espropriazioni

Il 7 febbraio 2019 RFI-Rete Ferroviaria Italiana ha depositato il progetto definitivo relativo al raddoppio della tratta Pescia-Lucca, riguardante il territorio di Lucca (ogni Comune interessato ha la documentazione relativa al proprio ambito). L’avvio del procedimento per l’espropriazione datato 12 febbraio 2019 è avvenuto a mezzo pubblicazione su due quotidiani uno a diffusione nazionale ed uno a diffusione locale, sul sito internet della Regione Toscana e all’Albo Pretorio di ciascun Comune interessato dal progetto.

Per trenta giorni consecutivi, decorrenti dalla data di pubblicazione dell’avviso all’Albo pretorio dei Comuni interessati (12/02/2019), presso gli uffici di Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. – Direzione Territoriale Produzione di Firenze, Viale Fratelli Rosselli n.5, Firenze – è depositato il progetto e consultabile tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e nei pomeriggi di martedì e giovedì dalle ore 14.00 alle ore 17.00 (previo appuntamento telefonico al n. 055.2355894 o 055.2352100) con i seguenti elaborati: relazione illustrativa, planimetrie di progetto, piani particellari, elenco proprietari come da intestazioni catastali.

Entro il termine di 30 giorni decorrenti dalla dalla data di pubblicazione dell’avviso (12/02/2019), i proprietari degli immobili interessati come da elenco allegato all’avviso, ed ogni altro interessato avente diritto, possono presentare le proprie osservazioni in forma scritta, a mezzo raccomandata A/R al seguente indirizzo: Rete Ferroviaria Italiana S.p.A., Direzione Investimenti – Direzione Area Nord Ovest, Piazza G. Verdi, 3 – 16121 Genova, o tramite PEC: rfi-di-dpi.tn@pec.rfi.it.
La completa documentazione sul progetto “Potenziamento Linea Pistoia-Lucca raddoppio della tratta compresa tra le stazioni di Pescia e Lucca” è consultabile anche on line all’ indirizzo http://www.comune.lucca.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/17109

A partire dal 19 febbraio 2019 sarà disponibile anche presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Lucca in Via del Moro, 11 esclusivamente nei seguenti giorni e orari: martedì dalle ore 14.00 alle ore 17.00 e mercoledì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 tel. 0583.442303 – 442444.

L'articolo Raddoppio tratta ferroviaria Pescia-Lucca, al via le espropriazioni proviene da www.controradio.it.

Tramvie Firenze: domenica modifiche bus sul tracciato della 2, stop soprintendenza per progetto su viale Matteotti

Tramvie Firenze: domenica modifiche bus sul tracciato della 2, stop soprintendenza per progetto su viale Matteotti

Ad una settimana dell’inaugurazione della linea 2 della tramvia di Firenze fino all’aeroporto, proseguono i monitoraggi. Fissata per mercoledì la riunione di coordinamento sulle problematiche di circolazione, dai tempi semaforici alla frequenza, fino all’entrata in vigore domenica dei nuovi percorsi del trasporto su gomme.

Intanto è arrivata la bocciatura della soprintendenza al progetto della linea 3.2 da piazza della Libertà a Bagno a Ripoli rispetto alla questione del taglio degli alberi  in viale Matteotti.

Sentiamo l’assessore alla mobilità di Firenze, Stefano Giorgetti nel consueto collegamento in morning news.

L'articolo Tramvie Firenze: domenica modifiche bus sul tracciato della 2, stop soprintendenza per progetto su viale Matteotti proviene da www.controradio.it.

Toccafondi-Nencini: opere pubbliche vanno fatte presto e bene

Toccafondi-Nencini: opere pubbliche vanno fatte presto e bene

Il deputato Gabriele Toccafondi e il senatore Riccardo Nencini si sono espressi sul tema scottante delle infrastrutture nell’area fiorentina: tav, tramvia, terza corsia A1. Tutte opere che “sono necessarie e vanno fatte senza più indugi o ritardi, presto e bene”.

“Le opere pubbliche sono necessarie e vanno fatte senza più indugi o ritardi, presto e bene”. E’ questa la posizione del deputato Gabriele Toccafondi e del senatore Riccardo Nencini, espressa durante una conferenza stampa convocata insieme al consigliere della Città Metropolitana, Marco Semplici.

“Si deve creare un asse – ha detto Toccafondi – tra tutte quelle persone che a Firenze pur non provenendo da un percorso di sinistra, del Pd o altro, pensano che occorre andare avanti, occorre fare le riforme e le infrastrutture per questa città, sicuramente non fermarsi o tornare indietro”.

Riguardo al sistema tramviario di Firenze, i due parlamentari hanno detto che “occorre trovare le risorse necessarie per completarlo, far partire i lavori, realizzare e portare a termine l’intero progetto collegando con la tramvia anche il centro e la parte sud est del territorio”.

Il deputato e il senatore hanno parlato anche del nodo dell’Alta velocità fiorentina. “Firenze – hanno detto – non può fare a meno di questo strumento di collegamento veloce”, e “questa incertezza produce tra i suoi effetti negativi quello di non permettere alla stazione di Santa Maria Novella di avere altri spazi per far fermare nuovi treni ad Alta velocità e consentire ulteriori collegamenti”.

E’ inoltre necessario per Nencini e Toccafondi completare la terza corsia della A1 che deve “essere funzionale e rappresentare di fatto la ‘circonvallazione’ dell’area fiorentina con la terza corsia da Incisa a Barberino”. E sull’aeroporto hanno spiegato che “dei 150 milioni assegnati all’aeroporto di Peretola, 50 sono stati prorogati da norme legislative fino a tutto il 2019, gli altri 100 milioni non sono nella disponibilità del Mit, ma sono nel bilancio di Enac”.

L'articolo Toccafondi-Nencini: opere pubbliche vanno fatte presto e bene proviene da www.controradio.it.