Fondazione Turismo, Arte e Beni culturali (TAB): online i bandi per i nuovi corsi

Fondazione Turismo, Arte e Beni culturali (TAB): online i bandi per i nuovi corsi

Sono on line sul sito della Fondazione TAB (www.fondazionetab.it) i bandi per i nuovi corsi post-diploma Events, Homa, MI-TAB e Y&T dedicati alle tematiche dell’organizzazione di eventi, del turismo, della moda, dell’arte e dei beni culturali. Le domande potranno essere presentare entro il 15 ottobre.

La Fondazione TAB, che ha sede nel Palagio di Parte Guelfa nei locali comunali, è stata costituita nel 2015 su iniziativa del Comune di Firenze, dell’Università di Firenze, dell’Istituto Marco Polo e del Centro studi turistici. Ad essa aderiscono 70 istituzioni (enti locali, università, istituti scolastici, agenzie formative e aziende aventi sede in Toscana) ed è articolata in quattro territori: Firenze, Arezzo, Lucca e Siena.

Il corso Events, inerente l’organizzazione di eventi, si terrà a Firenze, mentre Homa, dedicato all’ sull’accoglienza turistica, si svolgerà a Lucca. Altri due corsi saranno, invece, attivati d’intesa con altre Fondazioni ITS toscane: si tratta dei corsi MI-TAB e Y&T. Il corso MI-TAB, relativo a elaborazioni orafe e complementi metallici nel prodotto moda, è progettato assieme alla Fondazione MITA che ne è capofila e si svolgerà fra Scandicci e Arezzo, mentre il corso Y&T, inerente la promozione e l’accoglienza turistica nel settore nautico, è progettato assieme alla Fondazione ISYL, con capofila TAB, e si svolgerà a Lucca e Porto Santo Stefano.

“Il Comune di Firenze continuerà a sostenere la Fondazione TAB – ha detto la vicesindaca Cristina Giachi -, attivando azioni sia per l’incremento di risorse finanziarie da destinare a questa tipologia di formazione, sia per il riconoscimento da parte delle Università del titolo di studio ministeriale rilasciato dagli ITS quale credito formativo per una successiva laurea”.

TAB ha finora attivato sette corsi di 2.000 ore ciascuno (di cui 800 di stage), finanziati con risorse del Fondo sociale europeo, erogate dalla Regione Toscana, contributi del MIUR e in parte cofinanziati da soci della Fondazione.

Nei mesi scorsi si sono conclusi due corsi (uno ad Arezzo e l’altro a Lucca) con 37 diplomati i quali hanno in gran parte già trovato un impiego. Recentemente si è anche concluso il corso sul recupero e la valorizzazione del patrimonio architettonico – Re-Art, realizzato a Firenze con 14 diplomati. Il corso Re-Art è stato realizzato con l’intervento di professionisti del settore, in collaborazione con il Centro Studi turistici, la cooperativa Archeologia, il Collegio dei Geometri di Firenze e il Dipartimento Sagas dell’Università di Firenze. I giovani diplomati hanno acquisito specifica professionalità e sono pronti ad entrare nel mondo del lavoro, in aziende che curano la conservazione e la valorizzazione di beni immobili.

L'articolo Fondazione Turismo, Arte e Beni culturali (TAB): online i bandi per i nuovi corsi proviene da www.controradio.it.

Lucca, ex Cavallerizza: in corso gli interventi di sistemazione esterna

Lucca, ex Cavallerizza: in corso gli interventi di sistemazione esterna

Sono ripresi i lavori per la sistemazione dell’area esterna all’ex Cavallerizza di piazzale Verdi. “La Cavallerizza – afferma l’assessore all’urbanistica Serena Mammini – sarà un vero e proprio gioiello restituito alla città come spazio polivalente le cui funzioni principali saranno l’accoglienza, la promozione e lo spettacolo. L’esterno e l’interno agiranno in simbiosi, adattandosi al meglio alle varie iniziative che lì si svolgeranno. In questa ottica abbiamo previsto anche la predisposizione per allestimenti all’aperto”.

Nei giorni scorsi è stato steso il primo strato di asfalto nero (binder) nell’area adiacente all’immobile e dopo la pausa di Ferragosto la stessa operazione sarà effettuata lungo il percorso, che diverrà completamente pedonale, che va dalla scesa delle Mura urbane fino a via San Paolino, passando davanti alla sede di Itinera. In questa fase, oltre a stendere il manto di asfalto binder, verranno anche sistemati i marciapiedi di fronte all’Ufficio Anagrafe di via San Paolino e, per quanto riguarda la scesa delle Mura, si provvederà alla riduzione dell’asfalto lasciando ai due lati della strada uno spazio maggiore alla sistemazione a verde, in linea con il contesto urbano circostante. Una volta completati i lavori esterni, si passerà agli allestimenti interni, che l’amministrazione ha voluto il più possibile flessibili, in modo da consentire un ampio spettro di possibili utilizzi del grande spazio interno della Cavallerizza.

“Questa prima fase – spiega l’assessore ai lavori pubblici Celestino Marchini – sarà naturalmente seguita da una seconda fase, che si svolgerà a metà settembre, per dare il tempo al binder di stabilizzarsi. A settembre cioè, come per le due piazze del Real Collegio e Bernardini, l’asfalto nero verrà interamente ricoperto da uno strato di conglomerato natura, dal tipico colore della terra, con ricorsi in pietra. Solo allora potrà dirsi concluso l’intervento sugli esterni della Cavallerizza”.

“Già adesso l’immobile di piazzale Verdi è interessato da diversi appuntamenti nel corso dell’anno – commenta a questo riguardo l’assessore alla cultura e al turismo Stefano Ragghianti – . Quello che andremo a fare con i nuovi allestimenti sarà di mettere a sistema l’utilizzo della Cavallerizza, che dovrà da una parte ospitare l’accoglienza turistica e dall’altra essere utilizzata come luogo per eventi culturali, come spazio musicale e teatrale intermedio fra il San Girolamo e il teatro del Giglio e come sede per la promozione turistica di grande qualità, come una sorta di grande salotto della città di Lucca”.

Gli allestimenti interni, che verranno collocati nel periodo invernale per essere completamente operativi a partire dalla prossima primavera, prevedono innanzitutto un intervento che servirà a togliere il riverbero nella sala (l’effetto eco dovuto alla conformazione dell’edificio, che è stato costruito nel 1876 e utilizzato come maneggio coperto a servizio del “Prato del Marchese”, l’attuale piazzale Verdi ). Gli arredi saranno poi costituiti da una serie di tribunette telescopiche a scomparsa, con una capienza massima della sala fino a 500 persone fra tribunette e sedie. Le tribunette potranno essere utilizzate per spettacoli e richiuse in caso di altre manifestazioni come mostre, allestimenti, etc. La sala sarà inoltre dotata di americane per proiezioni di materiale promozionale legato a Lucca e al territorio, ma anche per video, filmati e altro materiali legato a singoli eventi.

L'articolo Lucca, ex Cavallerizza: in corso gli interventi di sistemazione esterna proviene da www.controradio.it.

Turismo, Ciuoffo: “Auguro un Ferragosto sereno e ringrazio gli operatori toscani”

FIRENZE – La Toscana delle vacanze si conferma come una delle mete preferite dai turisti nazionali e internazionali e come di consuetudine, alla vigilia di Ferragosto, l'assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo coglie l'occasione per ringraziare tutti gli operatori e fare il punto sulla stagione.

"Vorrei ringraziare – dice Ciuoffo - tutto il sistema turistico toscano per il livello di accoglienza che riusciamo offrire ai nostri ospiti e vorrei augurare un buon ferragosto a tutti gli operatori, gli amministratori degli enti locali ed ai turisti che hanno deciso di venire qui a trascorrere le proprie vacanze. Chi ha scelto la Toscana lo ha fatto perché sa che troverà un'accoglienza attenta ad ogni necessità e ricchezze artistiche e paesaggistiche che non hanno uguali. Il bilancio della stagione si farà fra qualche settimana ma al momento si può considerare positivo nel suo complesso pur se non omogeneo sui territori. L'impegno per rilanciare l'offerta turistica regionale continua: sopratutto per le zone più in ritardo, per dare loro slancio, l'appuntamento è a settembre per fare un confronto e individuare gli strumenti per il necessario sostegno".

"Il merito per il rilancio turistico della Toscana – continua l'assessore – va attribuito anche alla nuova strategia di promozione che la Regione ha deciso di adottare in questi anni, ad un lavoro di valorizzazione dei territori che parte da lontano e non lascia niente all'improvvisazione. Il turismo è una risorsa prioritaria per la Toscana e abbiamo dimostrato che con semplici accorgimenti è possibile rimanere vincenti e competere con le offerte di altri paesi e destinazioni".

"Il lavoro su questo fronte continua – dice ancora Ciuoffo -, impossibile cullarsi sugli allori e pensare di aver raggiunto il massimo. Ci sono ancora potenzialità da sfruttare e per far questo abbiamo rimodellato il nostro braccio operativo, Toscana Promozione Turistica, e confidiamo su prospettive ancora più incisive quando tutti gli ambiti territoriali saranno a regime. Siamo già al lavoro per la prossima stagione: già dai primi giorni di settembre sono previste attività mirate sui principali mercati turistici europei ed internazionali (Francia, Germania, Svizzera, Regno Unito, Russia, Stati Uniti, Giappone, Area del Golfo), proprio per consolidare i buoni risultati ottenuti in questa stagione. Non concentreremo l'attenzione solo sul turismo balneare e sulle città d'arte ma faremo sforzi importanti anche su altri segmenti in forte ascesa e per potenziare e rilanciare il turismo delle aree meno note e verso la montagna, lo sport, i borghi. Un lavoro già avviato con l'occhio rivolto verso il futuro".

“Il Gusto dei Guidi – Festival del Vino” torna a Poppi dal 24 al 26 agosto

FIRENZE – Toscana vuol dire anche buon vino. Ed è per onorare e celebrare questa eccellenza che Poppi anche quest'anno apre le sue porte a "Il Gusto dei Guidi - Festival del Vino", mostra Mercato dei Vini di Toscana e dei prodotti tradizionali e biologici giunta alla sua ventiduesima edizione, che si svolgerà nell'ultimo fine settimana di agosto.

Dal 24 al 26 agosto il centro storico di Poppi cambia volto. Durante il Festival intitolato agli antichi conti Guidi signori di Poppi e di buona parte del Casentino in epoca Medievale, i caratteristici portici s'illuminano, migliaia di persone si riversano lungo le strade, fondi e cantine private chiuse tutto l'anno si aprono per trasformarsi in una sorta di enoteca dove sarà possibile assaggiare i migliori vini toscani sotto l'attenta cura e i consigli di esperti sommelier.

Anche quest'anno, come avviene da dodici edizioni torna il Premio "Il Gusto dei Guidi" riservato ai migliori IGT di Toscana (Supertuscan Rossi), giunto alla edizione numero 13. Apprezzata da tutti, l'apertura di fondi e cantine private degli antichi palazzi del paese e dei giardini interni. Una cantina sarà dedicata esclusivamente ai vini del Casentino, che si sta accreditando sempre più come terra di eccellenza anche in questo settore. Ricco il programma, che prevede degustazioni abbinate ai piatti e ai sapori tipici del territorio oltre una serie di manifestazioni collaterali con musica e spettacoli.

"Il Festival del Vino Il Gusto dei Guidi – afferma l'assessore regionale Vincenzo Ceccarelli – rappresenta un'occasione unica per scoprire una Poppi diversa e inesplorata che in questi giorni si svela in tutto il suo splendore. Si tratta di un'opportunità per far conoscere questo territorio anche sotto un aspetto, quello enogastronomico, che può contribuire allo sviluppo turistico e a portare il Casentino nel mondo."

"Poppi è uno dei borghi più belli d'Italia – ha detto il sindaco Carlo Toni - grazie ad iniziative di qualità come questa del Gusto dei Guidi, la nostra realtà si accredita sempre più nel variegato panorama delle offerte da proporre sia ai turisti italiani che stranieri. Mi preme ricordare che, in seguito ad una proficua collaborazione che l'amministrazione ha instaurato con la Galleria degli Uffizi, in questo periodo al Castello è in mostra la famosa Pala Doria, sicuramente un ulteriore elemento di interesse e di richiamo. Un doveroso plauso e un grazie vanno a tutti i cittadini che ogni anno, con spirito di volontariato e senso di appartenenza realizzano questo tradizionale appuntamento eno-gastronomico".

Guarda la galleria fotografica