Firenze: scrive su muro Ponte Vecchio, turista denunciata

Firenze: scrive su muro Ponte Vecchio, turista denunciata

Una giovane turista, colta sul fatto, ha ammesso di aver scritto con un pennarello su un muero del Ponte Vecchio, rischia la multa e l’arresto.

I vigili sono intervenuti su segnalazione di un’altra turista, che aveva visto la scena sul Ponte Vecchio. Gli agenti hanno raggiunto due giovani che si allontanavano verso Palazzo Pitti. Una delle due turiste, 29enne, ha ammesso di aver scritto con un pennarello nero sul muro che delimita uno dei negozi sul lato della terrazza panoramica affacciata sul fiume nel tratto a monte.

E’ stata denunciata per imbrattamento e deturpamento di bene di interesse storico artistico. Rischia l’arresto da tre mesi a 1 anno e una multa da 1.000 a 3.000 euro.

L'articolo Firenze: scrive su muro Ponte Vecchio, turista denunciata proviene da www.controradio.it.

Termalismo, instaurato il tavolo per valorizzare il sistema toscano

FIRENZE – Si è instaurato il tavolo sul termalismo in Toscana. In un incontro al quale hanno partecipato gli assessori al termalismo e quello allo sviluppo economico, insieme ai tecnici dell'assessorato alla sanità e ai rappresentanti delle tre Terme, Chianciano, Casciana e Montecatini, si è avviato il tavolo che avrà come obiettivo quello di supportare la Regione nella definizione di azioni riguardanti le politiche di valorizzazione del sistema termale.

Come previsto infatti dalla recente decisione assunta dalla giunta regionale, la Regione riconoscendo il valore del termalismo in Toscana, ne supporterà la fase di transizione connessa alla razionalizzazione delle società partecipate, prevedendo una promozione del sistema come prodotto unico.

Alti rimangono l'interesse e l'attenzione della Regione verso questo settore, come ha detto l'assessore regionale alle terme. A questo proposito, si sta lavorando anche alla definizione del rapporto tra le società termali ed il sistema sanitario regionale con una proiezione pluriennale.

Nel rispetto della legge nazionale sulla par condicio, che regolamenta l'attività di informazione e comunicazione istituzionale nel periodo dei comizi elettorali, servizi e comunicati di Toscana Notizie fino alle elezioni europee e amministrative del 26 maggio prossimo saranno redatti in forma impersonale e senza virgolettati.