Fiorentina a Udine un mese dopo morte Davide Astori

Fiorentina a Udine un mese dopo morte Davide Astori

A quasi un mese dal 4 marzo, quando il capitano Davide Astori è morto in una camera di albergo durante la trasferta di Udine, la Fiorentina torna adesso in Friuli proprio per disputare il recupero di quella 27/a giornata, sospesa per il lutto legato al decesso del giocatore viola.

Per Pioli e tutta la Fiorentina sarà tutto terribilmente difficile e complicato anche se la squadra viene da una striscia di vittorie: da quel giorno tutto viene fatto nel ricordo di Astori e chiaramente in Friuli il pensiero di tutti andrà a quanto accadde la mattina del 4 marzo. La Fiorentina raggiungerà Udine in serata, ha deciso di cambiare hotel e a poche ora dalla gara contro l’Udinese andrà in ritiro all’Hotel Astoria: un nome che non sembra un caso.
Dalla scomparsa di Davide Astori la Fiorentina poteva sprofondare in una crisi di prestazioni e risultati oppure reagire e sorprendere tutto e tutti. Grazie all’unità di tutto l’ambiente, alla forza interiore di tutta la squadra, i viola hanno cambiato marcia. Sono cresciuti, hanno superato i propri limiti e inanellato quattro vittorie consecutive (Chievo Verona, Benevento, Torino e Crotone). Domani la Fiorentina al Dacia Arena vuol centrare il pokerissimo. Anche se Pioli dovrà fare ancora fare a meno degli infortunati Badelj e Thereau, recupera però gli squalificati Biraghi e Benassi. “L’Udinese – afferma Pioli a Violachannel – arriva a questa gara con alle spalle sei sconfitte consecutive e anche per questo la gara sarà molto più
difficile. È inevitabile che i nostri avversari daranno l’anima per interrompere questa striscia negativa. Però è anche vero che vogliamo continuare con la nostra striscia positiva di
vittorie”. Nonostante le sei sconfitte consecutive degli avversari, Pioli sottolinea la forza dell’Udinese e del suo tecnico: “Oddo è un allenatore giovane, capace, determinato con buone idee. Ha subito ottenuto grandi risultati e adesso sta facendo un po’ più fatica. Ma anche questo il calcio, ci sono momenti dove le cose non vanno del tutto meglio – conclude l’allenatore dei viola -. L’Udinese è sempre stata in partita, anche nell’ultima gara contro l’Atalanta. È una squadra che sicuramente ci creerà delle difficoltà”.

L'articolo Fiorentina a Udine un mese dopo morte Davide Astori proviene da www.controradio.it.

Fiorentina-Udinese, doppietta Thereau batte l’Udinese

Fiorentina-Udinese, doppietta Thereau batte l’Udinese

Firenze, con la doppietta di Thereau La Viola torna al successo dopo la sconfitta in casa del Chievo, che aveva pesato sulla classifica e il morale.

Il raddoppio di Ciryl Thereau è arrivato proprio mentre dalla curva Fiesole partivano i cori per sollecitare i Della Valle ad andarsene.


L’attaccante francese ha sbloccato il risultato, poco prima della mezz’ora, sfruttando nel migliore dei modi un’azione avviata da Chiesa e rifinita da Simeone.

E, come aveva preannunciato, non ha fatto come molti colleghi che da ex non festeggiano: Thereau ha esultato come sempre dopo un gol.

Lo stesso ha fatto a inizio ripresa, quando ha spinto in rete il pallone malamente respinto dal portiere Bizzarri, sul bolide di Veretout.

Doppietta e partita che per la Fiorentina sembrava in discesa anche perché fino ad allora i padroni di casa stavano legittimando il vantaggio: due pali colpiti, su un tiro di Thereau a portiere battuto che Angella aveva respinto sul legno, l’altro su un gran tiro di Simeone, una rete annullata ad Astori per fuorigioco dopo un check Var da parte di Irrati.

L’arbitro di Pistoia durante il match è ricorso alla tecnologia altre due volte: sul gol annullato al 18′ del secondo tempo a De Paul (fuorigioco di Maxi Lopez) e sull’affondo di Samir che 9′ dopo ha permesso all’Udinese di accorciare e di sperare in una rimonta.

Tutto questo grazie ai cambi di Delneri che dopo l’intervallo ha rivoluzionato la propria squadra, evidentemente scontento della prestazione nel primo tempo, inserendo Matos e Ali Adnan per l’evanescente Lasagna e Widmer. E, con la complicità di una Fiorentina che, come spesso accaduto in questo inizio di stagione, ha finito per chiudere il match in affanno.

Tanto che Pioli ha provato a puntellare la propria squadra togliendo Benassi, l’acciaccato Chiesa e lo stesso Thereau, contestato dagli ex tifosi, per inserire un altro difensore, Vitor Hugo, e i centrocampisti Eysseric e Sanchez.

Alla fine, pur soffrendo, la Fiorentina è riuscita a prendersi i tre punti e a portarsi in classifica a più 4 sull’Udinese che al prossimo turno ospiterà la Juve.

Il raddoppio viola è arrivato proprio mentre dalla curva Fiesole partivano i soliti cori per sollecitare i Della Valle ad andarsene.

L'articolo Fiorentina-Udinese, doppietta Thereau batte l’Udinese proviene da www.controradio.it.

Fiorentina sconfitta a Udine

Fiorentina sconfitta a Udine nella semifinale di andata di Coppa Italia per 2 a 1, un risultato deludente ma sicuramente recuperabile al Franchi tra una settimana.

Buona la reazione della Fiorentina dopo il vantaggio udinese siglato da Totò di Natale; la pressione provoca due occasioni di Matri fermato dal portiere Scuffet in un’occasione e da un mano di Domizzi che ha generato grandi proteste viola. In chiusura di primo tempo il gol del pareggio  generato da un recupero a centrocampo di Gonzalo su Di Natale,che ha protestato a lungo per un presunto fallo subito,palla poi pervenuta a Vargas che con un tiro dalla distanza manda la palla sotto la traversa. La ripresa vede la Fiorentina più propositiva che in venti minuti manda al tiro Joaquin,Vargas e due volte Matri.Dopo un’ occasione al 23? minuto dell’Udinese con Muriel però la Fiorentina sembra spengersi ed accontentarsi dell’1 a 1 e di una sterile supremazia territoriale: errore pagato caro al 36′ quando Muriel non contrastato emula Vargas e da fuori area regala la vittoria all’Udinese. Tra i singoli pèositive le prove di Diakite,Matri e Borja Valero, mentre in calo di forma è apparso capitan Pasqual che sulla fascia ha troppo sofferto le discese del laterale Widmer. Appuntamento martedì prossimo al Franchi per giocarsi la finale di Roma.

Udinese Fiorentina

Stasera alle 21 allo stadio Friuli di Udine ed in tv su RAIDUE Udinese Fiorentina semifinale di andata di Coppa Italia.

File:Stadio Friuli Panoramica 11.png

I viola sono chiamati al riscatto dopo la brutta prova di Cagliari  in uno stadio tra i più ostici per la Fiorentina, dove nelle ultime 5 gare conta 4 sconfitte in campionato e la vittoria negli ottavi della scorsa edizione di Coppa Italia. Vincenzo Montella è stato ieri possibilista circa l’impego di Juan Cuadrado,ma dovrà rinunciare,oltrechè a Gomez e Rossi,anche a Rebic,Tomovic e a due colonne del centrocampo come Aquilani e Ambrosini. Semifinale di ritorno in programma al Franchi il prossimo martedì 11 febbraio.