FIORINO D’ORO A VIRGIlIO SIENI IL 23 GIUGNO NEL CORTILE DEGLI UFFIZI

Uffizi

Venerdi 23 giugno alle ore 18 nel Cortile degli Uffizi (Arena Cinema), il sindaco Dario Nardella consegnerà il fiorino d’oro- massima onorificenza della città di Firenze- a Virgilio Sieni.

Virgilio Sieni , nato a Firenze si è formato nella danza classica e contemporanea ad Amsterdam, New York e Tokyo;  il suo percorso comprende inoltre studi di arti visive, architettura, arti marziali.                   Coreografo e danzatore fonda nel 1983 la “Compagnia Parco Butterfly” e nel 1992 la “Compagnia Virgilio Sieni”.  Crea spettacoli per le massime istituzioni musicali italiane e vince numerosi premi :Ubu, Danza&Danza, Lo Straniero, Anct.  Nel 2013 diventa direttore della Biennale di Venezia, Settore Danza, e viene nominato Chevalier de l’ordres des arts et de lettres dal Ministro della cultura francese.

Dal 2003 Virgilio Sieni dirige a Firenze “CANGO Cantieri Goldonetta”: uno spazio da lui ideato, all’interno di un edificio storico dell’Oltrarno, attrezzato per le pratiche del corpo, l’ospitalità di artisti, la frequentazione e la visione, la ricerca sui linguaggi contemporanei dell’arte.
A partire dalle esperienze della Compagnia e di “CANGO”, nel 2007 Virgilio Sieni ha fondato “l’Accademia sull’arte del gesto”: un contesto innovativo finalizzato alla trasmissione delle pratiche artistiche e alla definizione di un nuovo rapporto tra formazione e produzione, rivolto sia a professionisti che a gruppi di neofiti della danza, dall’infanzia alla terza età.

Rappresenta l’Italia sia a Marsiglia Capitale Europea della Cultura 2013, con il progetto “Arte del gesto nel Mediterraneo” che coinvolge 160 interpreti provenienti da diversi paesi, sia a Bruxelles nell’ambito del Semestre Italiano di Presidenza dell’Unione Europea 2014 con il progetto “Vita Nova”sull’iconografia sacra al Bozar Centre for Fine Arts. Nel 2015 realizza per la Fondazione Prada di Milano “Atlante del gesto”.

Per la creazione dei suoi lavori si è spesso avvalso della collaborazioni di artisti visivi, musicisti e compositori di rilievo internazionale. Tra i musicisti si ricordano Alexander Balanescu, Giorgio Battistelli, Ennio Morricone, Steve Lacy, Francesco Giomi/Tempo Reale, Evan Parker, Stefano Scodanibbio. Tra gli artisti visivi Grazia Toderi, Liliana Moro, Maurizio Nannucci, Flavio Favelli. Per i costumi Miuccia Prada.

Sarà Dario Nardella il 23 giugno, vigilia della festa del patrono San Giovanni, a consegnare A Virgilio Sieni il Fiorino d’oro, ovvero la riproduzione in oro dell’antica moneta coniata dalla Repubblica fiorentina nel XIV secolo che riproduce da un lato il giglio di Firenze e dall’altro l’effigie di San Giovanni Battista patrono della città. La cerimonia si terrà alle 18 nel piazzale degli Uffizi.

Non solo al coreografo, il sindaco consegnerà i Fiorini d’oro ad altri 9 nomi di spicco della realtà fiorentina: la Fondazione Tommasino Bacciotti la cui attività è rivolta alla cura, l’assistenza e l’informazione sui tumori cerebrali infantili; British Institute, che quest’anno festeggia 100 anni dalla fondazione; Andrea Rossellini, l’agente della Polizia municipale che il 7 marzo scorso si tuffò in Arno per salvare una ragazza; Alessandro Bertolazzi, che insieme a Giorgio Gregorini e Christopher Nelson ha vinto l’Oscar per il miglior trucco e parrucco per “Suicide Squad”; gli imprenditori del vino Piero Antinori e Vittorio Frescobaldi; il Centro missionario medicinali onlus, che invia farmaci e presidi medico-chirurgici nel Sud del mondo; la giornalista e scrittrice Sandra Bonsanti e la Fiorentina Women’s Football Club, campione d’Italia di calcio femminile, che quest’anno ha vinto lo scudetto.

The post FIORINO D’ORO A VIRGIlIO SIENI IL 23 GIUGNO NEL CORTILE DEGLI UFFIZI appeared first on Controradio.

FIORINO D’ORO A VIRGIlIO SIENI IL 23 GIUGNO NEL CORTILE DEGLI UFFIZI

Uffizi

Venerdi 23 giugno alle ore 18 nel Cortile degli Uffizi (Arena Cinema), il sindaco Dario Nardella consegnerà il fiorino d’oro- massima onorificenza della città di Firenze- a Virgilio Sieni.

Virgilio Sieni , nato a Firenze si è formato nella danza classica e contemporanea ad Amsterdam, New York e Tokyo;  il suo percorso comprende inoltre studi di arti visive, architettura, arti marziali.                   Coreografo e danzatore fonda nel 1983 la “Compagnia Parco Butterfly” e nel 1992 la “Compagnia Virgilio Sieni”.  Crea spettacoli per le massime istituzioni musicali italiane e vince numerosi premi :Ubu, Danza&Danza, Lo Straniero, Anct.  Nel 2013 diventa direttore della Biennale di Venezia, Settore Danza, e viene nominato Chevalier de l’ordres des arts et de lettres dal Ministro della cultura francese.

Dal 2003 Virgilio Sieni dirige a Firenze “CANGO Cantieri Goldonetta”: uno spazio da lui ideato, all’interno di un edificio storico dell’Oltrarno, attrezzato per le pratiche del corpo, l’ospitalità di artisti, la frequentazione e la visione, la ricerca sui linguaggi contemporanei dell’arte.
A partire dalle esperienze della Compagnia e di “CANGO”, nel 2007 Virgilio Sieni ha fondato “l’Accademia sull’arte del gesto”: un contesto innovativo finalizzato alla trasmissione delle pratiche artistiche e alla definizione di un nuovo rapporto tra formazione e produzione, rivolto sia a professionisti che a gruppi di neofiti della danza, dall’infanzia alla terza età.

Rappresenta l’Italia sia a Marsiglia Capitale Europea della Cultura 2013, con il progetto “Arte del gesto nel Mediterraneo” che coinvolge 160 interpreti provenienti da diversi paesi, sia a Bruxelles nell’ambito del Semestre Italiano di Presidenza dell’Unione Europea 2014 con il progetto “Vita Nova”sull’iconografia sacra al Bozar Centre for Fine Arts. Nel 2015 realizza per la Fondazione Prada di Milano “Atlante del gesto”.

Per la creazione dei suoi lavori si è spesso avvalso della collaborazioni di artisti visivi, musicisti e compositori di rilievo internazionale. Tra i musicisti si ricordano Alexander Balanescu, Giorgio Battistelli, Ennio Morricone, Steve Lacy, Francesco Giomi/Tempo Reale, Evan Parker, Stefano Scodanibbio. Tra gli artisti visivi Grazia Toderi, Liliana Moro, Maurizio Nannucci, Flavio Favelli. Per i costumi Miuccia Prada.

Sarà Dario Nardella il 23 giugno, vigilia della festa del patrono San Giovanni, a consegnare A Virgilio Sieni il Fiorino d’oro, ovvero la riproduzione in oro dell’antica moneta coniata dalla Repubblica fiorentina nel XIV secolo che riproduce da un lato il giglio di Firenze e dall’altro l’effigie di San Giovanni Battista patrono della città. La cerimonia si terrà alle 18 nel piazzale degli Uffizi.

Non solo al coreografo, il sindaco consegnerà i Fiorini d’oro ad altri 9 nomi di spicco della realtà fiorentina: la Fondazione Tommasino Bacciotti la cui attività è rivolta alla cura, l’assistenza e l’informazione sui tumori cerebrali infantili; British Institute, che quest’anno festeggia 100 anni dalla fondazione; Andrea Rossellini, l’agente della Polizia municipale che il 7 marzo scorso si tuffò in Arno per salvare una ragazza; Alessandro Bertolazzi, che insieme a Giorgio Gregorini e Christopher Nelson ha vinto l’Oscar per il miglior trucco e parrucco per “Suicide Squad”; gli imprenditori del vino Piero Antinori e Vittorio Frescobaldi; il Centro missionario medicinali onlus, che invia farmaci e presidi medico-chirurgici nel Sud del mondo; la giornalista e scrittrice Sandra Bonsanti e la Fiorentina Women’s Football Club, campione d’Italia di calcio femminile, che quest’anno ha vinto lo scudetto.

The post FIORINO D’ORO A VIRGIlIO SIENI IL 23 GIUGNO NEL CORTILE DEGLI UFFIZI appeared first on Controradio.

APRITI CINEMA: ESTATE AL PIAZZALE DEGLI UFFIZI CON 23 FILM AD INGRESSO LIBERO

WhatsApp Image 2017-06-19 at 12.10.29

Per la prima volta il cinema estivo sarà nel Piazzale degli Uffizi. Questa è una delle novità e dei progetti di punta dell’Estate Fiorentina 2017. Dal 26 giugno al 19 luglio i migliori titoli dei festival della Cinquanta giorni di cinema Firenze saranno proiettati accanto al grande museo fiorentino.

Il progetto è stato presentato a Palazzo Vecchio. Erano presenti il sindaco Dario Nardella, il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt, Stefania Ippoliti, responsabile area cinema della Fondazione sistema Toscana, Lorenzo Luzzetti (Quelli dell’Alfieri) e Tommaso Sacchi, curatore dell’Estate Fiorentina.
‘Apriti cinema’, questo il titolo del tradizionale cinema estivo di piazza Santissima Annunziata, trasloca quindi al piazzale delle Gallerie degli Uffizi. La formula non cambia: ingresso libero fino ad esaurimento degli 285 posti disponibili, film in lingua originale con sottotitoli in italiano o inglese, titoli dei festival dello Schermo dell’Arte, Middle East, Cinema e Donne, River To River, Florence Queer Festival, Festival dei popoli, Korea Film Fest, Nice, Festival etnomusicale, Premio Fiesole Maestri del Cinema, Balkan Florence Express, Finestra sul nord, Dragon Film Festival (inizio proiezioni ore 22; il primo luglio evento speciale ‘Aurora’ di Murnau). Lo schermo (otto metri per 4,5) darà le spalle all’Arno. L’area cinema sarà delimitata non da transenne ma da piante.
“Una scommessa – ha detto il sindaco Nardella – per riconquistare spazi pubblici in centro e non lasciarli solo ai turisti. Il Piazzale degli Uffizi è uno dei cuori storici e architettonici di Firenze ma negli ultimi anni ha perso identità e centralità culturale e sociale, e per questo vogliamo che la città se ne riappropri”.

Tommaso Sacchi per chiara 19 06 17
Il cinema avrà una preview il pomeriggio del 23 giugno, con la cerimonia della consegna dei Fiorini d’oro (ore 18). Durante la conferenza stampa è stato anche annunciato che nei prossimi giorni verrà posizionato un infopoint per informare i turisti sul museo e sul Maggio musicale fiorentino.

Schmidt info point per chiara 19 giugno 2017

www.estatefiorentina.it
www.quellidellacompagnia.it/

The post APRITI CINEMA: ESTATE AL PIAZZALE DEGLI UFFIZI CON 23 FILM AD INGRESSO LIBERO appeared first on Controradio.

YTALIA: 2 giugno – 1 ottobre 2017

Firenze, 2 giugno – 1 ottobre 2017

Si chiamerà “YTALIA. Energia Pensiero Bellezza” la grande mostra di arte contemporanea promossa dal Comune di Firenze e organizzata da MUS.E. L’esposizione avrà come sede principale il Forte di Belvedere ma coinvolgerà altre importanti sedi museali cittadine, tra cui le Gallerie degli Uffizi, Palazzo Vecchio, Palazzo Pitti, il Giardino di Boboli, la basilica di Santa Croce, il Museo Novecento, il Museo Marino Marini.

Gli artisti presentati saranno Giovanni Anselmo, Marco Bagnoli, Domenico Bianchi, Alighiero Boetti, Gino De Dominicis, Luciano Fabro, Jannis Kounellis, Mario Merz, Nunzio, Mimmo Paladino, Giulio Paolini e Remo Salvadori.

“Ytalia” è un grande e ambizioso progetto che vive Firenze come un unico grande e diffuso sistema di arte contemporanea, per mettere in scena un dialogo tra patrimonio storico artistico di conclamata bellezza con i segni e le forme dell’arte del secondo Novecento e del presente: realtà quotidiana e metafisica, elementi naturali e nuove mitologie, tutti temi che si ritrovano nella poetica e nelle opere degli artisti selezionati.

Una “invasione” nella città del Rinascimento che mira a riportare all’attenzione del grande pubblico internazionale l’arte contemporanea italiana.

La mostra è ideata e curata da Sergio Risaliti (già direttore artistico di mostre come quelle personali di Giuseppe Penone, Antony Gormley, Jan Fabre e Alighiero Boetti).

 

Visite guidate gratuite alla Collezione Contini Bonacossi e alla ex-chiesa di San Pier Scheraggio

Uffizi: proseguono le visite guidate gratuite alla Collezione Contini Bonacossi e alla ex-chiesa di San Pier Scheraggio

Prosegue con successo, grazie alla disponibilità del personale interno degli Uffizi, il programma di visite guidate gratuite ad alcuni ambienti musealizzati del complesso Vasariano in attesa che prendano il via anche quelle alla mostra, appena inaugurata, dedicata a Piero di Cosimo. Si tratta di un’iniziativa realizzata nell’ambito del “Progetto di miglioramento dei servizi culturali ed amministrativi resi dall’amministrazione all’utenza” e finanziata dal MiBACT.

Fino al 22 agosto (con esclusione del 15 agosto) ogni giovedì e ogni sabato si tengono visite guidate gratuite nell’ex-Chiesa di San Pier Scheraggio. In questo caso sono previste quattro visite: due nel turno antimeridiano e due nel turno pomeridiano. Il ritrovo dei visitatori è fissato alle ore 10,15 e 11,30 del mattino; e alle ore 14,15 e 15,30 del pomeriggio. Le prenotazioni si effettuano dal lunedì al sabato dalle ore 10 alle ore 12 allo 055-2388693. La visita prevede fino a un massimo di 15 partecipanti per volta; a tutti è raccomandato di presentarsi con borse piccole e senza ombrelli.
San Pier Scheraggio è, fra gli spazi del complesso vasariano, forse il meno noto, benchè sia il più ricco di storia e di fascino. Entrare in questo ambiente non significa solo ritrovare i resti di una delle più importanti chiese romaniche fiorentine, frequentata dallo stesso Dante, ma anche ripercorrere la millenaria storia di uno dei pochi edifici religiosi di questa città a vantare una sicura origine altomedievale. I resti della chiesa, abilmente sfruttati da Vasari nell’edificio degli Uffizi, sono però anche il contenitore di celebri opere d’arte, come il ciclo degli uomini illustri di Andrea del Castagno o alcune fra i lavori di arte contemporanea più noti degli Uffizi come la grandiosa tela di Guttuso raffigurante la Battaglia del Ponte dell’Ammiraglio, un bronzo di Marino Marini e una preziosa tela di Burri.

Fino al 12 agosto (con esclusione del 24 giugno), ogni mercoledì si tengono visite guidate gratuite alla Collezione Contini Bonacossi. Sono previste due visite al giorno: una nel turno antimeridiano alle ore 11, l’altra nel pomeridiano alle ore 15. Il ritrovo dei visitatori è fissato mezz’ora prima dell’inizio della visita alla porta n. 1 per compiere il controllo del metal detector. Le prenotazioni si effettuano dal lunedì al sabato dalle ore 10 alle ore 12 allo 055-2388693. La visita prevede fino a un massimo di 15 partecipanti per volta; a tutti è raccomandato di presentarsi con borse piccole e senza ombrelli.
Si tratta di una parte dalle grande raccolta d’arte realizzata dal conte Alessandro Contini Bonacossi (1878-1955) che fu donata allo Stato nel 1969. La donazione comprende 35 dipinti, con opere importanti di Andrea del Castagno, Giovanni Bellini, Savoldo, 12 sculture tra le quali emerge il San Lorenzo di Bernini, 48 maioliche, 11 grandi stemmi robbiani e 38 mobili, tutte opere di altissima qualità, scelte da un’apposita commissione per integrare le raccolte dei musei fiorentini. La collezione trova spazio in alcuni ambienti del complesso vasariano degli Uffizi.

Inoltre, dal 3 luglio al 28 agosto, ogni venerdì si terranno visite guidate (gratuite, ma accesso con regolare biglietto della Galleria degli Uffizi) alla mostra “Piero di Cosimo (1462-1522) – Pittore ‘fiorentino’ eccentrico fra Rinascimento e Maniera” al Piano Nobile della Galleria degli Uffizi . Per l’esposizione sono previsti due giri antimeridiani (alle ore 10,30 e alle ore 11) e due pomeridiani (alle ore 14,30 e 15,30). Le prenotazioni alle visite guidate gratuite si effettuano dal lunedì al sabato dalle ore 10 alle ore 12 allo 055-2388693; la prenotazione alla visita guidata, che prevede fino a un massimo di 15 partecipanti per volta, non sarà valutata come priorità d’accesso al museo.
Le prenotazioni alla mostra degli Uffizi si effettuano chiamando il numero 055-294883 di Firenze Musei.