La bottega del caffè e della scienza al Museo Galileo

La bottega del caffè e della scienza al Museo Galileo
Domenica 11 febbraio 2018
Sala conferenze e Biblioteca del Museo Galileo
ore 15.30

Domenica 11 febbraio dalle ore 15,30 la biblioteca del Museo Galileo si trasformerà in un salotto settecentesco con personaggi in costume per ripercorrere il viaggio del caffè dalla pianta alla tazzina, con intrattenimento musicale e divagazioni sulla botanica e sui sistemi di estrazione della bevanda più consumata al mondo. E per concedersi il piacere di una degustazione guidata di varie qualità di caffè Lavazza.

Il programma musicale è a cura di Ginevra Taviani, giovane allieva del Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze che eseguirà al violino composizioni settecentesche.

È richiesto il pagamento del solo biglietto di ingresso al museo. Si segnala che nelle domeniche di febbraio è attiva la promozione ‘2×1 Insieme al museo’: due biglietti al prezzo di un intero per i soci Unicoop dietro presentazione della tessera socio.
Posti limitati, prenotazione obbligatoria (info@museogalileo.it 055 265311).

L’iniziativa si avvale della collaborazione dell’azienda Lavazza per la degustazione di caffè, della Bottega Filistrucchi per le fornitura delle parrucche e del Politecnico di Torino per la collaborazione scientifica.

101 musei con biglietti dimezzati in Toscana per due mesi

101 musei con biglietti dimezzati in Toscana per due mesi

“Insieme al museo”, a metà prezzo. Regione Toscana e Unicoop lanciano un nuovo progetto, con visite domenicali al prezzo di un biglietto intero al posto di due, per i soci della cooperativa, in centouno musei, piccoli e grandi collezioni e tesori da scoprire.

A febbraio l’opportunità potrà essere colta negli spazi aderiscono all’iniziativa delle province di Prato e Pistoia e della città metropolitana di Firenze. A marzo la possibilità riguarderà Arezzo, Pisa e Siena e ad aprile Grosseto, Livorno, Lucca e Massa Carrara. Oltre al biglietto dimezzato molti musei offriranno anche visite guidate, omaggi e sconti nei negozi interni. “Un’occasione dunque da cogliere al volo”, per la vice presidente della Toscana, Monica Barni, che ricorda come tutta la regione sia “ricchissima di tesori d’arte disseminati in piccoli e grandi musei, che aspettano solo di essere visitati.

L’elenco dei centouno che con entusiasmo hanno aderito si può trovare on line sul sito della Regione, con tanto di informazioni sulle collezioni, orari e iniziative proposte. Non è il primo progetto di Unicoop che vede la collaborazione della Regione. Tra i più recenti c’è la Carta Grande Cinema, che nelle sale che aderiscono (sono escluse le multisale) offre la possibilità di andare al cinema il giovedì e la domenica a prezzo ridotto; c’è il progetto “Under 30”, con spettacoli e concerti a prezzi vantaggiosi e ci sono i “Campus al museo”, per offrire a bambini e ragazzi divertimento e tanti spunti culturali nei periodi in cui non c’è scuola. C’è, andando più indietro nel tempo, anche il progetto Bibliocoop, che vedi oggi trentadue biblioteche attive negli spazi soci Coop che, in collaborazione con le biblioteche locali, organizzano varie attività ed offrono un servizio di prestito di libri.

L'articolo 101 musei con biglietti dimezzati in Toscana per due mesi proviene da www.controradio.it.

Celiachia, nuovi percorsi assistenziali

Celiachia, nuovi percorsi assistenziali

L’Amministrazione Comunale di Barberino di Mugello organizza per il 9 Settembre, presso Palazzo Pretorio (piazza Cavour 36), una giornata dedicata alla formazione ed all’informazione sui nuovi percorsi dedicati alla Celiachia.

La giornata per la Celiachia prevede nella mattinata, dalle 9 alle 13.30, una seduta di formazione per i medici di famiglia e pediatri di base di tutto il comprensorio Mugellano.

Nel pomeriggio, dalle 15.30 in poi, è previsto un incontro pubblico di presentazione alla cittadinanza dei nuovi percorsi assistenziali sulla malattia celiaca.

La seduta di formazione della mattinata e l’incontro pubblico del pomeriggio avranno come perno centrale di riferimento e di coordinamento dei lavori, il Prof. Antonio Calabrò, Prof. Associato di Gastroenterologia Università di Firenze e responsabile del Centro di Riferimento Regionale per la Celiachia nell’adulto dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Careggi.

Oltre al Prof. Calabrò, parteciperanno in qualità di relatori su vari argomenti specifici legati sempre alla malattia ed al nuovo percorso assistenziale: la Dr.ssa Donatella Macchia, Direttore f.f. SOC Allergologia Immunologia Clinica Usl Toscana Centro, Direttore SOS Allergologia Immunologia Clinica Osp. S. Giovanni di Dio e Responsabile del presidio della Rete Regionale Malattia Celiaca; il Dr. Maurizio Labardi, Responsabile Endoscopia Ospedale del Mugello; la Dr.ssa Susanna Barbagli, Medico di Medicina Generale; il Dr. Giuseppe Giura, Presidente Associazione Italiana Celiachia Onlus Toscana; la Dr.ssa Alessandra Mocali, Prof. Aggregato di Patologia Generale Università di Firenze e Vicepresidente della Sezione Soci Coop di Barberino M.llo; la Dr.ssa Rossella Rocchi, Responsabile Qualità Unicoop Firenze.

Sempre nel pomeriggio, in concomitanza con l’incontro pubblico al Palazzo Pretorio, la locale sezione soci Coop, organizza per i bambini tra i 5 e i 13 anni, “Mani in pasta…… ma senza glutine”. Si tratta di un laboratorio per imparare a fare pizze e schiacciate senza glutine appunto.

Al termine del laboratorio i bambini faranno merenda presso il giardino del Palazzo Pretorio con le specialità da loro preparate che offriranno anche ai partecipanti al convegno sulla celiachia.

Commenta l’assessore alla sanità del Comune di Barberino, Giuliano Biancalani: “è stato possibile realizzare questo importante evento grazie alla disponibilità e collaborazione di persone ed enti pubblici e privati, che a vario titolo hanno a che fare con la problematica in questione che da subito hanno creduto nella nostra proposta di fare a Barberino, presso il nostro prestigioso Palazzo Pretorio, una giornata di formazione e informazione dedicata alla celiachia”.

Specifica l’assessore: “penso in particolare alla Società della Salute del Mugello, alla U.S.L. Toscana Centro, all’Università di Firenze, all’Associazione Italiana Celiachia, a Unicoop Firenze ed alla Confesercenti Firenze. Un ringraziamento a tutti i relatori ed in particolare al Prof. Antonio Calabrò che per la seconda volta ci ha data la Sua disponibilità per informare i nostri concittadini, ma non solo, su questa malattia e sui nuovi percorsi assistenziali per
poterla combattere”.

Alla mattinata di formazione ed all’incontro pubblico del pomeriggio porteranno i saluti delle istituzioni il Sindaco di Barberino Giampiero Mongatti, l’Assessore Giuliano Biancalani e la Consigliera Regionale Fiammetta Capirossi.

Per info: comunicazione@comune.barberino-di-mugello.fi.it

L'articolo Celiachia, nuovi percorsi assistenziali proviene da www.controradio.it.

Un defibrillatore in ogni Coop, accordo siglato da Regione Toscana

Un defibrillatore in ogni Coop, accordo siglato da Regione Toscana

Un defibrillatore in ogni supermercato Unicoop della Toscana, per intervenire tempestivamente in caso di arresto cardiaco improvviso. Lo prevede un protocollo d’intesa siglato i tra la Regione e Unicoop Firenze.

104 defibrillatori saranno distribuiti nei 93 punti Unicoop del territorio regionale e 750 fra dipendenti della Cooperativa, dei centri commerciali e dei servizi di vigilanza esterna formati da operatori del 118 potranno utilizzare gli apparecchi in tutta sicurezza. La novità partirà a settembre.

A siglare l’accordo a Palazzo Strozzi Sacrati l’assessore regionale al diritto alla Salute e al welfare, Stefania Saccardi, e la presidente del Consiglio di Sorveglianza di Unicoop Firenze, Daniela Mori.

“In Toscana vogliamo diffondere in modo capillare la presenza dei defibrillatori, estendendone l’uso anche a personale non sanitario, adeguatamente formato – ha spiegato Saccardi – Nella certezza che possa ridurre il numero di morti per arresto cardiocircolatorio in fibrillazione ventricolare, stiamo creando una vera e propria rete salvavita, che copra progressivamente tutto il territorio. Per questo abbiamo aderito molto volentieri a questo accordo con Unicoop”.

Il defibrillatore automatico esterno (Dae) se usato tempestivamente consente di evitare la morte per arresto cardiaco. In Toscana, i Dae sono sui mezzi di primo soccorso e negli impianti sportivi. Grazie all’accordo firmato stamani, i 104 strumenti verranno integrati nella rete regionale di pronto intervento sanitario: saranno installati in ogni supermercato Coop (in qualcuno ce ne sarà più di uno), consentendo un intervento immediato sui clienti e su chiunque subisca un arresto cardiaco nelle vicinanze del negozio.

La Regione Toscana si impegna a organizzare ed effettuare, tramite i servizi 118 di competenza territoriale, la formazione del personale, individuato da Unicoop Firenze, all’uso dei defibrillatori semiautomatici in ambito extraospedaliero, che preveda la partecipazione di 16 discenti e 2 istruttori, e a monitorare e supervisionare l’attuazione e l’andamento del progetto. Nella provincia di Firenze nel 2016 il 118 è intervenuto su 1.652 casi di arresto cardiaco di cui 1.228 di probabile origine cardiaca. Solo il 20% dei pazienti soccorsi è giunto vivo in ospedale e mediamente il 5% è stato dimesso in buone condizioni neurologiche.

“Abbiamo a cuore la salute e il benessere dei nostri soci e clienti e della comunità – ha sottolineato Mori – e vogliamo fare la nostra parte per dare un servizio vitale anche in un luogo ad alta frequentazione come un supermercato. Inoltre vorremmo fosse un’occasione per sensibilizzare sul tema e per mettersi a disposizione degli altri, imparando ad utilizzarlo: un modo per rompere quel muro di indifferenza e impotenza di fronte a situazioni critiche in cui in gioco c’è una vita, legata a quei pochi secondi che fanno la differenza”. In base all’accordo Unicoop si impegna ad acquisire i defibrillatori semiautomatici esterni e a collocarli nei supermercati; a formare il personale; a donare ai servizi 118 apparecchi trainer per la formazione e manichini per l’addestramento Basic Life Support Defibrillation; alla manutenzione ordinaria e straordinaria dei Dae; a comunicare alla Centrale operativa 118 territorialmente competente l’indirizzo del punto vendita, la dislocazione del defibrillatore all’interno e i recapiti telefonici del referente in caso di attivazione in emergenza del defibrillatore.

L'articolo Un defibrillatore in ogni Coop, accordo siglato da Regione Toscana proviene da www.controradio.it.

Convenzione Unicoop Firenze per i Musei Civici Fiorentini

Per tutto il 2017 ai soci Unicoop Firenze, dietro presentazione della tessera socio, sarà applicata la gratuità d’accesso con formula 2 X 1 per i seguenti  Musei Civici Fiorentini:

  • Museo di Palazzo Vecchio
  • Museo Stefano Bardini
  • Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine
  • Museo Novecento
  • Fondazione Salvatore Romano
  • Museo del Ciclismo Gino Bartali.

Tale formula sarà applicata sia alle tariffe d’ingresso sia a quelle di servizi di visite/attività.