Agraria compie cento anni

Sabato 18 gennaio giornata celebrativa alla Villa Granducale delle Cascine perchè Agraria compie cento anni
Questo il traguardo che Agraria si appresta a festeggiare a Firenze con una giornata celebrativa sabato 18 gennaio presso l’Aula magna della Villa Granducale delle Cascine (piazzale delle Cascine 18, ore 10). Nella stessa data, nel 1914, fu inaugurato il Regio Istituto Forestale Nazionale, voluto dal Ministro Francesco Saverio Nitti nell’ambito di una nuova organizzazione del servizio forestale nazionale. Il nuovo istituto – trasformato  poi in Regio Istituto Superiore Agrario Professionale e nel 1936 in Facoltà di Agraria – nacque inoltre per alimentare a Firenze il filone dell’istruzione e della sperimentazione in campo agrario intrapreso, già nel 1867, dall’Istituto superiore forestale di Vallombrosa.

“L’idea di una cerimonia dedicata a questo anniversario – spiega il presidente della Scuola Giuseppe Surico – nasce dalla volontà di rendere omaggio a quanti hanno contribuito alla nascita di un centro di studio e di sperimentazione di valenza internazionale.  L’occasione ci consente di esprimere la nostra gratitudine verso i docenti, gli amministrativi e gli studenti che con il loro lavoro e il loro studio hanno  determinato, a diverso titolo, l’avanzamento delle conoscenze nelle Scienze Agrarie, Forestali e del comparto agroalimentare toscano.”

La giornata si aprirà con la presentazione del volume “100 anni di studi agrari e forestali nella villa Granducale delle Cascine a Firenze”, a cura di Giuseppe Surico, che raccoglie 34 saggi e testimonianze di alcuni dei protagonisti della storia fiorentina di Agraria. Interverranno poi Orazio Ciancio, presidente dell’Accademia Italiana di Scienze Forestali), Marco Bindi, ordinario di Agronomia e coltivazioni erbacee, Susanna Nocentini, ordinario di Assestamento forestale e selvicoltura. Prenderanno poi la parola uno studente di Scienze Agrarie e uno di Scienze Forestali. Le conclusioni sono affidate a Franco Scaramuzzi, già rettore dell’Ateneo ed emerito di Arboricoltura generale e Coltivazioni Arboree. Nel pomeriggio, a partire dalle 14.30, sono previsti alcuni seminari, mostre, proiezioni ed esibizioni musicali.