La mia ombra è tua: nuovo romanzo di E. Nesi in anteprima a Firenze

La mia ombra è tua: nuovo romanzo di E. Nesi in anteprima a Firenze

Sarà lo scrittore Edoardo Nesi, con la presentazione in anteprima del suo ultimo romanzo “La mia ombra è tua”, edito da La nave di Teseo, il protagonista del terzo appuntamento di Intemporanea Festival, mercoledì 2 ottobre a Firenze, alla Biblioteca delle Oblate (Sala Sibilla Aleramo), alle ore 21.

Con l’autore, a discutere del romanzo “La mia ombra è tua” ci sarà un altro scrittore toscano, Vanni Santoni. Durante la presentazione l’attore Gianluigi Tosto eseguirà delle letture sceniche tratte da alcuni passi del nuovo romanzo.

La presentazione del libro fa parte del programma di Intemporanea – Incontri, sezione letteraria di Intemporanea Festival, rassegna culturale a cura di Pinangelo Marino, inserita nell’ampio cartellone di eventi dell’edizione di quest’anno dell’Estate Fiorentina, progetto del Comune di Firenze.

Un viaggio ebbro e stupefatto nell’Italia di oggi, che arriva a toccare le radici profonde della condizione politica e sociale nel nostro paese, “La mia ombra è tua” è il racconto d’una passione incontenibile, e d’un giorno che “vale una vita intera”. Una storia d’amore, iniziata almeno quarant’anni prima e non ancora finita. Siamo ai giorni nostri, lungo le strade d’Italia del 2019 corre una Jeep del 1979, a bordo ci sono due uomini: Emiliano De Vito, appena ventiduenne laureato in Lettere Antiche con lode, e Vittorio Vezzosi, scrittore di un solo libro che raggiunse un successo planetario nell’ormai lontano 1995, da allora ritiratosi in una casa colonica sulle colline fiorentine, senza dare alle stampe una sola parola soltanto. Il loro è un viaggio comico ed epico, la direzione dei due antieroi è Milano, dove Vezzosi inspiegabilmente ha deciso di rompere il suo silenzio e tenere un discorso alla fiera-mercato. Il caos del mondo quotidiano e la frenesia dei pensieri, ben simboleggiata dai social network sempre attivi, si fermeranno alcuni istanti che sembrano anni, ad ascoltare quel che ha da dire il Vezzosi, “l’unica risorsa e l’ultima speranza”, mentre fa i conti col suo e col nostro passato, e con l’immenso, pericoloso potere della nostalgia che attanaglia il presente e il futuro di questo nostro paese perso nel ricordo di sé.

Dopo quindici anni da “L’età dell’oro”, Edoardo Nesi torna in libreria con “La mia ombra è tua” e firma il suo romanzo migliore. Già protagonista in passato al Premio Strega (finalista nel 2004 con “L’età dell’oro” e vincitore nel 2011 con “Storia della mia gente”) e traduttore italiano del capolavoro americano di David Foster Wallace “Infinite Jest”, Nesi ha pubblicato nell’ultimo decennio “Le nostre vite senza ieri” (2012), “L’estate infinita” (2015) e con Guido Maria Brera “Tutto è in frantumi e danza” (2017).

Intemporanea Festival continua a fine ottobre con un altro appuntamento di rilievo, l’ultimo di questa edizione della rassegna: il 30 ottobre, al cenacolo di Santa Croce (alle ore 19), sarà ospite Sandro Veronesi, che presenterà il suo nuovo romanzo, “Il colibrì”.

L'articolo La mia ombra è tua: nuovo romanzo di E. Nesi in anteprima a Firenze proviene da www.controradio.it.

Scuola Fenysia: Le avventure di Pinocchio lette da Paolo Hendel

Scuola Fenysia: Le avventure di Pinocchio lette da Paolo Hendel

Scuola Fenysia organizza il 6 dicembre la lettura integrale di Pinocchio, l’opera di Carlo Collodi, una maratona no-stop aperta da Paolo Hendel

Il 6 dicembre, a partire dalle 17.30, in occasione della mostra  Nel ventre della balena di Edward Carey, curata da Alba Donati con allestimento di Valeria Ioele, Scuola Fenysia organizza la lettura integrale dell’opera di Carlo Collodi, una maratona no-stop che terminerà, probabilmente verso le 22.30.  La lettura, introdotta da Eugenio Giani, sarà aperta da Paolo Hendel che dedicherà una breve lectio carnascialesca al burattino più famoso del mondo, ma proseguirà in forma collettiva, con la voce dei fiorentini stessi. Appassionati di Pinocchio, ammiratori di Collodi potranno iscriversi per leggere un brano del libro, scrivendo a info@scuolafenysia.it o telefonando allo 055.2052548.  La lettura collettiva sarà arricchita dalla presenza di scrittori e scrittrici, artisti, musicisti, filosofi, poeti e poetesse che hanno giurato fedeltà all’opera di Carlo Lorenzini.

“La voglia di fare qualcosa su Pinocchio è cresciuta sempre più nel tempo – spiega Alba Donati fondatrice di Scuola Fenysia – perché ho notato che per una grande quantità di scrittori Pinocchio è il testo primario. Forse perché c’è in esso un mistero che non si risolve, qualcosa che non si riesce a spiegare fino in fondo a prescindere dall’apparente lieto fine.”

È iniziato con la mostra di Edward Carey questo percorso dedicato a Pinocchio che prosegue con la lettura integrale e il laboratorio di Vanni Santoni con i ragazzi dell’Istituto San Giuseppe. A seguire la presentazione del libro Le avventure di Pinocchio con le illustrazioni di Ugo Nespolo, edito da Giunti, il giorno 12 dicembre alle 17.30. Dal 6 al 14 dicembre saranno in mostra molte prime edizioni e alcune edizioni rare di Pinocchio a cura della casa editrice Giunti.

Un Pinocchio lontanissimo da quel ragazzino saltellante e quella fatina dai riccioli d’oro della favola di Walt Disney e che intende invece recuperare il Pinocchio di Collodi, il suo fondo di favola nera come le illustrazioni “dark” di Edward Carey.

Con l’apertura della mostra ricordiamo che è stata inaugurata la Sala di lettura dedicata a Pinocchio. Sul muro scorre il celebre dialogo con Lucignolo: “ma tu sei veramente sicuro che in quel paese non ci sono punte scuola?…Nemmeno l’ombra. – E nemmeno maestri? – Nemmeno uno – Che bel paese! Io non ci sono stato mai ma me lo figuro!”. La sala è aperta a tutti quelli che vogliono studiare o leggere in pace dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18. La sala di lettura è dotata di una piccola biblioteca che crescerà nel tempo.

L'articolo Scuola Fenysia: Le avventure di Pinocchio lette da Paolo Hendel proviene da www.controradio.it.