Maratona per l’Oltrarno

Maratona per l’Oltrarno. Sarà dedicata all’Oltrarno la prima Maratona dell’ascolto organizzato messa a punto dall’amministrazione Nardella: l’iniziativa, a cui parteciperanno il sindaco, la giunta al completo, il presidente e i consiglieri del Quartiere 1 si terrà sabato 12 luglio  all’Altana di piazza Tasso dalle 10 alle 13.

http://www.infoeuropa.it/Eventi/13032007(001).jpg
L’appuntamento di sabato dell’ascolto organizzato non sarà l’unico: l’amministrazione comunale, infatti, adotterà questo nuovo metodo di partecipazione tutte le volte che sarà necessario assumere importanti decisioni per la città.
All’Altana di piazza Tasso saranno allestiti sei tavoli di discussione dedicati a temi diversi (che saranno poi suddivisi in sottotemi) che riguardano l’Oltrarno. I cittadini che vogliono partecipare ai tavoli di lavoro dovranno accreditarsi sul posto dalle 9.30 alle 10, fino ad esaurimento posti.
Al tavolo numero 1 si parlerà di parcheggi; al numero 2 di viabilità, pedonalizzazioni, linee Ataf e bus turistici, mentre il tavolo numero 3 sarà dedicato a turismo, artigianato ed eventi; decoro, manutenzione e sicurezza urbana saranno invece al centro della discussione del tavolo numero 4, mentre al tavolo 5 si parlerà di verde pubblico, aree giochi e Giardino dei Nidiaci; infine, il tavolo 6 sarà dedicato alla cultura.
Per ogni tavolo di lavoro ci sarà un ‘portavoce’ che alla fine della sessione di lavoro comunicherà a tutti i partecipanti alla Maratona dell’ascolto organizzato i risultati del proprio gruppo.
Ogni sessione di lavoro, della durata di due ore, sarà suddivisa in 3 fasi: la prima verterà sulle criticità dell’argomento oggetto della discussione, la seconda sugli obiettivi da raggiungere e la terza sulle soluzioni/azioni per l’Oltrarno.
In ciascuna fase trenta minuti saranno dedicati agli interventi dei cittadini che partecipano al tavolo e dieci ai rappresentanti del Comune, anch’essi seduti al tavolo, per poter rispondere sulle varie questioni sollevate. Nella ultim’ora di lavori, invece, il coordinatore di ogni tavolo (il ‘portavoce’) illustrerà in 10 minuti a tutti gli altri tavoli, al sindaco e alla giunta la sintesi di criticità/obiettivi/azioni che sono emersi nel corso della discussione.
I cittadini che non potranno partecipare all’iniziativa di sabato potranno inviare, anche nei giorni successivi, le loro idee e i loro progetti sull’Oltrarno all’indirizzo ascolto@comune.fi.it

Area giochi e street basket in in piazzale Jefferson

Area giochi e street basket in  in piazzale Jefferson. Inaugurati sabato 3 maggio  la nuova area giochi e il campo da street basket nel cuore del parco delle Cascine. Per quanto riguarda l’area giochi, si tratta del recupero di un giardino dedicato in passato ai bambini ma negli ultimi decenni utilizzato semplicemente come spazio verde non attrezzato.UFFICIO STAMPA COMUNE DI FIRENZE

Il terreno, che si trova tra viale degli Olmi e l’ippodromo, si sviluppa per un migliaio di metri quadri tra due filari di alberi e offre un riparo ombroso molto gradevole nel periodo estivo. La superficie è stata articolata in una zona dedicata ai bambini più piccoli con giochi adeguati, una porzione per i più grandicelli sempre attrezzata e uno spazio per il picnic. Presenti anche accorgimenti per i disabili tra cui la seconda altalena progettata specificatamente per portatori di disabilità (la prima si trova nel giardino in viale Guidoni dove sorgeva l’ex scuola Caterina dei Medici). Inoltre, vicino all’area dedicata ai più piccoli, sono state posizionate due cyclette a disposizione delle mamme che quindi possono fare attività senza perdere d’occhio i figli. In tutto il giardino state collocate numerose sedute in legno. Sull’altro lato del viale degli Olmi è stato realizzato il campo di street basket con la pavimentazione in gomma colata usata anche per l’area giochi per i bambini.

Festa dell’Albero

Come ogni anno, il 20 e il 21 novembre, torna la “Festa dell’Albero”, un’iniziativa di Legambiente nell’ambito della Giornata Nazionale degli Alberi promossa dal Ministero dell’Ambiente. Per questa occasione l’associazione ambientalista invita cittadini e amministrazioni locali a unirsi all’attività di piantumazione come strumento di sensibilizzazione verso il tema dell’ecologia.

Gli alberi che saranno piantati in questa edizione hanno però un doppio valore, oltre a rinfoltire il verde, saranno dedicati al ricordo dei tanti migranti che hanno perso la vita nel tentativo di raggiungere un futuro migliore, ma anche ai bambini nati da genitori stranieri su suolo italiano ancora privi di cittadinanza. Con questa azione Legambiente aderisce alla coalizione “L’Italia sono Anch’io”, facendosi portavoce della necessità di riforma dello ius soli.
Tanti i comuni e le scuole della Toscana che aderiranno all’iniziativa con varie attività: Calenzano, Firenze (scuola elementare Calamandrei) Scandicci, Pistoia, Arezzo, Montepulcino, Marina di Grosseto e altri. Inoltre si collega a questa celebrazione anche il convegno di Legambiente e Cesvot “Alberi maestri – il verde urbano a Firenze”: analisi, prospettive, proposte” che si volgerà venerdì 22 novembre (ore 15.00/18.00) presso il centro Elsa Morante di via G.P. Orsini. L’incontro verterà sul tema degli spazi verdi come patrimonio irrinunciabile delle città e elemento essenziale della qualità della vita di chi le abita.