TRAMVIA, UN NUOVO ATTRAVERSAMENTO PEDONALE

Un nuovo attraversamento pedonale sul percorso tranviario per collegare l’area a nord-ovest del Mugnone a San Jacopino. È quanto prevede una delibera approvata dalla giunta comunale, su proposta dell’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, nell’ultima seduta del 2015.
Con questo atto l’Amministrazione, anche su sollecitazione dei cittadini, dà l’input al concessionario Tram SPA di prevedere una variante migliorativa al progetto esecutivo revisionato della linea 2 che garantisca un collegamento pedonale diretto. In sostanza sarà introdotto un passaggio pedonale sui binari in via Gordigiani in modo che i pedoni possano poi riprendere la passerella sul Mugnone e quindi arrivare in viale Redi e San Jacopino.

Nuove piste ciclabili

Nuove piste ciclabili in arrivo a Firenze. Va avanti infatti la progettazione della ciclopista dell’Arno nel tratto fiorentino in riva sinistra, dall’Argingrosso fino al confine comunale e nel parco dell’Albereta, dal viadotto Marco Polo al ponte da Verrazzano. Ieri la giunta ha approvato la delibera dell’assessore all’ambiente Alessia Bettini, autorizzando la sottoscrizione dell’accordo con la Regione. I progetti ammessi prevedono lo stanziamento, nel 2015, di 240mila euro necessari per l’avvio dei lavori.


I due interventi erano stati presentati lo scorso agosto alla Regione, partecipando a un’apposito bando per la realizzazione del sistema ‘Ciclopista dell’Arno-Sentiero della Bonifica’, per la realizzazione di un percorso ciclabile lungo l’Arno, dalla sorgente alla foce, per complessivi 432 chilometri. La Regione ha ritenuto ammissibili tutti i progetti presentati dal Comune di Firenze per complessivi 1 milione e 18 mila euro.
«Le due piste ciclabili – ha sottolineato l’assessore all’ambiente Alessia Bettini – consentono la realizzazione di un percorso che a valle, dall’Argingrosso al confine comunale, interagisce oltre che col fiume Arno, anche col parco delle Cascine, formando un grande anello pedociclabile che si collega con il percorso dei Renai, mentre a monte della città, riconnetterebbe il sistema delle piste esistenti con un nuovo percorso in riva d’Arno attraverso il parco dell’Albereta». «La sottoscrizione dell’accordo è un passaggio importante – ha concluso l’assessore Bettini – che ci permette di prevedere l’avvio dei lavori entro l’anno»

Piazza del Carmine festeggia la pedonalizzazione

Piazza del Carmine festeggia la pedonalizzazione. Domenica 11 gennaio 2015, dalle ore 10.00 alle ore 20.00, festa in Piazza del Carmine a Firenze per festeggiare con tutti i cittadini la pedonalizzazione della Piazza. Per animare la giornata sono previsti in programma spettacoli, animazione, laboratori per bambini, musica, libri e stand gastronomici degli esercenti dell’oltrarno.

http://www.edfirenze.eu/wp-content/uploads/2015/01/oltr_festa-carmine.jpg

Domenica 11 gennaio 2015, dalle ore 10.00 alle ore 20.00, festa in Piazza del Carmine a Firenze per festeggiare con tutti i cittadini la pedonalizzazione della Piazza. Per animare la giornata sono previsti in programma spettacoli, animazione, laboratori per bambini, musica, libri e stand gastronomici degli esercenti dell’oltrarno.

Torna al Menu della Rubrica

Riassetto Piazza del Carmine

Riassetto Piazza del Carmine. In vista della pedonalizzazione dell’area centrale prospiciente alla Basilica del Carmine in programma a partire dal 11 gennaio, sono stati predisposti dagli uffici della mobilità gli atti propedeutici alla nuova organizzazione della sosta e della viabilità nella zona.


Si inizia lunedì 15 dicembre con gli interventi per la revoca del parcheggio a pagamento in piazza Cestello, che diventerà ad uso esclusivo dei residenti (un’ottantina di posti) dopo alcuni interventi per la riorganizzazione degli spazi destinati alla sosta. Dalle 8 quindi scatterà il divieto di sosta per tutti i veicoli: una volta terminati i lavori la sosta continuerà ad essere vietata eccetto che per residenti Ztl settori A e B muniti di contrassegno, dei mezzi degli invalidi e di quelli per i trasporto merci con contrassegno negli spazi loro riservati. Previste inoltre alcune modifiche della viabilità nella zona intorno alla piazza. Prima di tutto sarà riaperta al transito via del Cestello: saranno infatti rimossi i paletti e le catene in modo che da consentire la svolta dei veicoli da Borgo San Frediano verso la piazza. Cambieranno senso di marcia via del Piaggione (senso unico da piazza del Cestello verso via del Tiratoio in modo che l’accesso sia consentito soltanto attraverso un itinerario sorvegliato dalla porta telematica di Borgo San Frediano), via del Tiratoio (nel tratto tra via del Piaggione-lungarno Soderini si circolerà da piazza del Tiratoio verso lungarno Soderini). La nuova organizzazione della sosta scatterà non appena saranno terminati i lavori di segnaletica orizzontale e verticale.
Scatteranno mercoledì 17 dicembre i primi provvedimenti in piazza del Carmine per consentire l’esecuzione di alcuni interventi propedeutici alla riorganizzazione della piazza e al riassetto complessivo della viabilità della zona. In concreto nella corsia di transito tra Borgo San Frediano-Borgo la sosta sarà riservata ai residenti Ztl settori A-B. Nella corsia di transito da Borgo Stella a piazza Pialtellina sarà istituito un senso unico di marcia verso piazza Pialtellina: sul lato edifici saranno collocati posti auto per residenti, come pure sulla striscia opposta alla chiesa. Senso unico anche nella corsia di transito da via Santa Monaca a Borgo Stella e delimitazione di posti per residenti sempre sul lato edifici. Nella complessiva riorganizzazione della sosta sono previsti anche posti per invalidi e per il carico e scarico delle merci.
Modifiche per la sosta anche in via Santa Monaca (sul lato numero civici pari), dove potranno parcheggiare, negli spazi loro dedicati, i residenti, i mezzi del trasporto merci e gli scooter.

Tramvia partono i lavori della linea 3

Tramvia partono i lavori della linea 3  lunedi 26 maggio nell’ area di Viale Strozzi.; mentre i lavori della linea 2 sono iniziati mercoledì scorso con il cantiere A1 di Peretola e G di ampliamento del deposito di Scandicci.

File:Tranvia firenze.JPG Il 14 maggio sono stati consegnati al concessionario i lavori per la realizzazione delle due linee. Da questa data sono iniziati a decorrere i tempi contrattuali per la costruzione delle linee, ovvero per la 2 si tratta di 850 giorni, per la 3 invece 1.198 giorni. I lavori della linea 2  per quanto riguarda l’intervento della linea 3, il cantiere A1 prenderà il via lunedì 26 maggio e interesserà l’area di viale Strozzi e strade limitrofe.
In dettaglio i lavori della linea 2 a Peretola insistono nell’area già delimitata dal cantiere e quindi non sono stati istituiti ulteriori provvedimenti di circolazione. Per quanto riguarda la linea 3, si tratta di un intervento propedeutico ai lavori veri e propri, ovvero nello spostamento dei sottoservizi e nella realizzazione della viabilità alternativa per il periodo di svolgimento del cantiere. In particolare da lunedì 26 maggio scatteranno divieti di sosta e restringimenti di carreggiata in via XX Settembre, via Leone X, via Lorenzo il Magnifico mentre in viale Strozzi saranno istituiti solo divieti di sosta. Inoltre sarà chiusa la passerella pedonale sul torrente Mugnone in corrispondenza di via Crispi in previsione dei lavori di realizzazione del ponte Bailey (itinerario alternativo per i pedoni da via dello Statuto e via Agnolo Poliziano).