RADIOHEAD A FIRENZE, NARDELLA: “OK TEST SICUREZZA E TRAFFICO”

folla sicurezza Radiohead

“Tra concerto, turismo e Pitti circa 100mila arrivi in poche ma Firenze ha superato anche questa.” ha detto Nardella “i fiorentini sono stati straordinari.”

Il concerto dei Radiohead al parco delle Cascine con quasi 50mila persone all’Ippodromo del Visarno
“è stato un test difficilissimo: credo sia stato superato sia dal punto di vista della mobilità che da quello della sicurezza”. Lo ha detto oggi il sindaco di Firenze Dario Nardella. “In poche ore più’ di 100 mila persone sono arrivate in città, tra Pitti Immagine, concerto e ragioni di turismo”, ha sottolineato Nardella, ricordando che Firenze “ha superato anche il test sicurezza, testimoniando come il parco delle Cascine sia un luogo adeguato e ottimale per questi eventi”, anche se “non dobbiamo abbassare la guardia”.

E di nuovo, ha aggiunto ancora Nardella, “i fiorentini sono stati straordinari, con la loro collaborazione siamo stati ancora una volta all’altezza delle più’ grandi città europee”. “Un giugno eccezionale, di fuoco dal punto di vista degli eventi: Pitti, Calcio storico, grandi concerti del Visarno, le grandi competizioni sportive. Quindi dobbiamo anzitutto come Comune affrontare le criticità legate al traffico e alla mobilità.” queste le parole di Nardella prima del ‘test’ di ieri sera, un Giugno che non è finito dal punto di vista degli eventi.

“Faccio un invito a tutti a utilizzare il meno possibile il mezzo privato per questi eventi, a utilizzare i mezzi pubblici. Sarà predisposto un piano straordinario”. Queste le raccomandazioni del sindaco di Firenze Dario Nardella al termine del comitato per l”ordine pubblico che si era tenuto il 7 giugno. “Informeremo dettagliatamente tutta la popolazione sulla disponibilità dei mezzi pubblici per raggiungere i luoghi dove si tengono questi eventi – aveva aggiunto il sindaco -. Non dobbiamo assolutamente gravare sul traffico cittadino per queste manifestazioni, che a giugno saranno davvero molto numerose e concentrate”.

The post RADIOHEAD A FIRENZE, NARDELLA: “OK TEST SICUREZZA E TRAFFICO” appeared first on Controradio.

RADIOHEAD A FIRENZE, NARDELLA: “OK TEST SICUREZZA E TRAFFICO”

folla sicurezza Radiohead

“Tra concerto, turismo e Pitti circa 100mila arrivi in poche ma Firenze ha superato anche questa.” ha detto Nardella “i fiorentini sono stati straordinari.”

Il concerto dei Radiohead al parco delle Cascine con quasi 50mila persone all’Ippodromo del Visarno
“è stato un test difficilissimo: credo sia stato superato sia dal punto di vista della mobilità che da quello della sicurezza”. Lo ha detto oggi il sindaco di Firenze Dario Nardella. “In poche ore più’ di 100 mila persone sono arrivate in città, tra Pitti Immagine, concerto e ragioni di turismo”, ha sottolineato Nardella, ricordando che Firenze “ha superato anche il test sicurezza, testimoniando come il parco delle Cascine sia un luogo adeguato e ottimale per questi eventi”, anche se “non dobbiamo abbassare la guardia”.

E di nuovo, ha aggiunto ancora Nardella, “i fiorentini sono stati straordinari, con la loro collaborazione siamo stati ancora una volta all’altezza delle più’ grandi città europee”. “Un giugno eccezionale, di fuoco dal punto di vista degli eventi: Pitti, Calcio storico, grandi concerti del Visarno, le grandi competizioni sportive. Quindi dobbiamo anzitutto come Comune affrontare le criticità legate al traffico e alla mobilità.” queste le parole di Nardella prima del ‘test’ di ieri sera, un Giugno che non è finito dal punto di vista degli eventi.

“Faccio un invito a tutti a utilizzare il meno possibile il mezzo privato per questi eventi, a utilizzare i mezzi pubblici. Sarà predisposto un piano straordinario”. Queste le raccomandazioni del sindaco di Firenze Dario Nardella al termine del comitato per l”ordine pubblico che si era tenuto il 7 giugno. “Informeremo dettagliatamente tutta la popolazione sulla disponibilità dei mezzi pubblici per raggiungere i luoghi dove si tengono questi eventi – aveva aggiunto il sindaco -. Non dobbiamo assolutamente gravare sul traffico cittadino per queste manifestazioni, che a giugno saranno davvero molto numerose e concentrate”.

The post RADIOHEAD A FIRENZE, NARDELLA: “OK TEST SICUREZZA E TRAFFICO” appeared first on Controradio.

CONCERTI A FIRENZE E LUCCA: SCATTANO DIVIETI E CONTROLLI

Concerti divieti

Da bombolette a tablet, dagli zaini alle bottiglie: questi e molti altri i divieti in occasione concerti di Green Day a Lucca, Radiohead a Firenze, Ariana Grande a Roma. Zona Cascine Firenze off limits alle auto.

Niente bombolette spray (nemmeno anti zanzare, creme solari, deodoranti), vietati borse e zaini, no pure a lattine e bottiglie anche di plastica, tablet e computer: sono alcuni dei divieti previsti in occasione dei maxiconcerti di domani a Lucca con i Green Day e Rancid che aprono il Summer festival, alle Cascine di Firenze con i Radiohead e giovedì a Roma di Ariana Grande, al Palalottomatica. Le misure di sicurezza al live dei Radiohead prevedono varchi multipli di controlli per accedere all’area concerto, con metal detector a mano e una ‘centrale operativa mobile’ di agenti delle forze dell’ordine sul posto per presidiare l’evento.

In occasione della data, che richiamerà a Firenze circa 50mila persone, la zona del parco delle Cascine sarà off limits alle auto dalle 9; il servizio tranvia, che ha un’apposita fermata nell’area, sarà prolungato fino alle 2 di notte per servire gli spettatori. A Lucca, gli accessi saranno regolati da tornelli come negli anni precedenti. L’organizzazione ha poi previsto anche elementi in new jersey e panettoni per sbarrare la strada. I controlli saranno affidati a steward e forze dell’ordine. Stretta poi sugli alcolici: in piazza Napoleone, dove i Greenday si esibiranno, divieto di vendita di alcolici, così come di alimenti e bevande in contenitori di vetro o metallo.

Lungo e analogo l’elenco di cosa non si potrà portare all’interno del Palalottomatica per il concerto di Ariana Grande: comprende come per Firenze e Lucca anche biciclette, armi, droga, puntatori laser e molto altro.

The post CONCERTI A FIRENZE E LUCCA: SCATTANO DIVIETI E CONTROLLI appeared first on Controradio.

TRAFFICO FIRENZE, NARDELLA: “PER SAN GIOVANNI SARA’ BOLLINO ROSSO”

traffico Nardella

“C’è il rischio che Firenze si blocchi per i troppi eventi.” mette in guardia il sindaco Nardella. Rischio blocco circolazione per giornata di manifestazioni.

Il 24 giugno, giorno del santo patrono di Firenze San Giovanni, “sarà giornata da bollino rosso per il traffico” in città, dove già i cantieri della tramvia pongono da lungo tempo la circolazione in uno stato critico. Il rischio è che il capoluogo toscano possa letteralmente “bloccarsi per il traffico” per una concomitanza di eventi pur trattandosi di un giorno festivo. L’avvertimento del sindaco Dario Nardella è di usare l’auto il meno possibile.

“Il 24 giugno – ha detto Nardella oggi in Palazzo Vecchio – sarà un giorno da bollino rosso, dato che oltre ai Fochi ci saranno altri importanti appuntamenti in città, dal concerto di Eddie Vedder al parco delle Cascine alla finale del Calcio storico. Chiediamo a tutti, non solo ai fiorentini, di collaborare al massimo usando per quanto possibile i mezzi pubblici per spostarsi. C’è il rischio reale che la città possa bloccarsi per il traffico e stiamo predisponendo un piano straordinario per la mobilità e i mezzi pubblici”.

La prossima settimana Firenze ospiterà Pitti Immagine Uomo alla Fortezza da Basso, degli incontri dei Play Off della Lega pro di calcio in programma allo stadio Franchi e del concerto dei Radiohead al Parco delle Cascine, il primo appuntamento di un ricco programma di eventi ospiti al Visarno. Eventi che, sicuramente, avranno ripercussioni sulla circolazione cittadini. Per consentire lo svolgimento delle manifestazioni gli uffici della Mobilità di concerto con Polizia Municipale e Cosp hanno predisposto una serie di provvedimenti oltre ad anticipare l’esortazione del sindaco ad usare il meno possibile i mezzi pubblici. “Raccomandiamo ai cittadini di porre attenzione alle modifiche e alla segnaletica – dichiara l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti -. E come già per i Mondiali di Ciclismo di utilizzare i mezzi pubblici e la mobilità alternativa, iniziando dalle biciclette.”

The post TRAFFICO FIRENZE, NARDELLA: “PER SAN GIOVANNI SARA’ BOLLINO ROSSO” appeared first on Controradio.

FIRENZE, ZTL NO STOP: PER COMITATI BUONA LA PRIMA

Giugno Ztl

A tutela delle esigenze di vivibilità dei residenti il comitato Manoiquandosidorme ha dato l’ok a Ztl 24h: “primi giorni Ztl di Sant’Ambrogio efficaci ma sia una Ztl efficiente e non colabrodo.”

Il comitato Manoiquandosidorme ha fatto sapere in un comunicato che sostiene con forza la richiesta di Ztl 24h per tutto il centro storico di Firenze “al fine di soddisfare basilari esigenze di vivibilità per i residenti”. Tra questi si annoverano “la tutela della salute minacciata dall’inquinamento acustico e ambientale, diritto a tenere il proprio autoveicolo non lontano dalla propria abitazione, tutela della mobilità pedonale, soprattutto per le fasce più deboli, come disabili, bambini e vecchi”.

Per il comitato la particolare struttura urbanistica della città “con le sue stradine strette, la fragilità dei suoi monumenti e il pregio architettonico di tutti i suoi edifici ed arredi antichi”, non sarebbero  in grado di accogliere il massiccio assalto degli autoveicoli privati dei numerosissimi visitatori. I primi giorni dell’attuale ZTL a fascia oraria lunga nella zona di Sant’Ambrogio avrebbero “confermato che quando applicata con rigore (la notte del giovedì, venerdì e sabato, con la presenza della polizia Municipale) i risultati sono straordinariamente positivi”.

Un via libera, dunque, da parte del comitato che, tuttavia, mette in luce la “mancanza di una telecamera all’inizio di via dell’Agnolo rende invece ancora più critica questa zona durante tutti gli altri giorni”. Si fa notare anche che “per il buon funzionamento della Ztl 24h per tutto il centro storico è necessario che  da parte dell’Amministrazione Comunale se ne garantisca la tenuta attraverso deterrenti efficaci”. Insomma “non può essere una ZTL colabrodo”.

Si chiede, inoltre, l’attivazione di “mezzi di trasporto sostitutivi, in particolare bussini elettrici per far sì che tutti possano entrare in centro pur non usando il loro autoveicolo”. Ecco perché “i parcheggi collocati fuori della città devono essere resi economicamente più accessibili”. Il no secco arriva alla possibilità di aprire la Ztl ai veicoli del car sharing: “stanno diventando sempre di più e vengono abbandonate dove capita, riteniamo che i diritti non si debbano poter comprare.”

“Ricordando che le vie pedonalizzate, a suo tempo tanto osteggiate dai commercianti sono risultate alla prova dei fatti le più favorevoli al commercio” conclude il comunicato “i Comitati si dichiarano disponibili a mettere a disposizione la loro capillare esperienza sul territorio affinché la ZTL24h possa attuarsi”.

The post FIRENZE, ZTL NO STOP: PER COMITATI BUONA LA PRIMA appeared first on Controradio.