Pitti Immagine alla Fortezza

Torna Pitti Immagine alla Fortezza da Basso: al via il 9 gennaio

Attenzione ai provvedimenti per l’allestimento e disallestimento

Inizieranno martedì prossimo e andranno avanti fino al 26 gennaio le manifestazioni di Pitti Immagine che come consueto avranno il loro clou alla Fortezza da Basso. Si inizia appunto il 9 gennaio con Pitti Uomo (fino al 12), a seguire Pitti Bimbo (dal 18 al 20 gennaio) per poi concludere con Pitti Filati (dal 24 al 26 gennaio).

Per l’avanzamento dei cantieri della tramvia in zona Fortezza in questa fase è solo parzialmente disponibile piazza Bambine e Bambini di Beslan per la sosta/fermata di taxi, navette e trasporto pubblico. Ad integrazione sono state individuate, per tale categorie di veicoli, aree al di là dei cantieri sul lato IGM (via Dionisi, piazza del Crocifisso, via del Pratello e limitrofe). D’altro canto saranno utilizzabili sia la rampa Spadolini (a disposizione per le operazioni di smontaggio di Pitti Uomo il 12 gennaio e di Pitti Bimbo il 20 gennaio per poi rimanere definitivamente aperta) sia il controviale Strozzi.

Per quanto riguarda la Polizia Municipale la prossima settimana sono previste 110 unità su servizio conto terzi, in particolare per la fruizione dei pedoni nei vari percorsi appositamente predisposti. Inoltre ci sarà una maggiore presenza di agenti per la viabilità nella fascia oraria 8-19, in particolar modo nei giorni di montaggio e smontaggio (lunedì 8 e venerdì 12 gennaio).

Ecco i provvedimenti articolati nelle diverse fasi.

Provvedimenti propedeutici per le tre mostre

Fino al 2 febbraio in viale Strozzi, sul controviale interno (lato Fortezza) nel tratto da piazzale Montelungo e Porta Santa Maria Novella sarà istituita una pista pedociclabile.

PITTI IMMAGINE UOMO

Preparazione allestimenti

Fino all’8 gennaio in viale Strozzi, nel tratto di superficie lungo il perimetro della Fortezza da Basso compreso tra Porta Santa Maria e Porta Faenza, e sul controviale interno lato Fortezza, nel tratto piazzale Montelungo-ingresso principale della Fortezza, saranno istituiti divieti di sosta e transito tranne autorizzati. Stessi provvedimenti anche in piazza Caduti nell’Egeo (fino al 26 gennaio) e su viale Strozzi nell’area limitrofa alle mura della Fortezza più precisamente nella corsia asfaltata del giardino Calipari che congiunte viale Strozzi lato Porta Mugnone e viale Strozzi lato piazzale Montelungo (fino al 22 gennaio).

Montaggio

Lunedì 8 gennaio piazzale Montelungo sarà riservato ai veicoli interessati alla manifestazione con divieto di sosta e transito per gli altri mezzi. Inoltre dalle 7 alle 20 in viale Strozzi lato piazzale Montelungo (dal sottopasso Belfiore al sottopasso Rosselli lungo il bastione ferroviario) saranno istituiti divieti di sosta con revoca delle fermate delle linee del Tpl urbano, extraurbano e di quelle di lunga percorrenza. Le fermate del Tpl urbano ed extraurbano saranno recuperate nel primo tratto a partire dall’incrocio con via Caduti di Nassirya, quelle delle altre linee in via via Detti (lato adiacente a viale Menni). Sempre lunedì e sempre dalle 8 alle 20 (e comunque fino al termine delle operazioni di allestimento) sarà chiuso anche viale Strozzi lato piazzale Montelungo (dal sottopasso piazzale Belfiore al sottopasso Fratelli Rosselli): il transito sarà consentito solo ai mezzi di soccorso e polizia, ai veicoli interessati alla manifestazione (che potranno anche sostare), ai mezzi del trasporto pubblico urbano ed extraurbano, ai taxi e agli Ncc.

I giorni di mostra

Gli eventi di Pitti Uomo iniziano martedì 9 e andranno avanti fino venerdì 12 gennaio. In occasione dei giorni della mostra sono stati predisposti alcuni provvedimenti specifici. In piazza Bambine e Bambini di Beslan sarà riservata al servizio navette con corsia di uscita a senso verso via Dionisi e divieto di sosta su ambo i lati. Viale Strozzi, o meglio il controviale da piazzale Montelungo a Porta Santa Maria Novella (solo lato viale) sarà riservata alla sosta dei mezzi dei disabili. Rimanendo su viale Strozzi, la corsia del viale lato IGM, tra via della Fortezza e via del Pratello, sarà chiusa: potranno transitare e sostare solo i mezzi NCC; il tratto da via del Pratello e via Ridolfi invece sarà riservato alla sosta dei bus navetta. Questi mezzi potranno parcheggiare anche in piazza del Crocifisso (parte centrale della piazza e nel tratto tra via del Pratello e via Dionisi che per l’occasione sarà anche chiusa al traffico), sulla rampa Spadolini (lato sinistro). I taxi invece potranno parcheggiare in via Dionisi (lato Palazzo dei Congressi tra piazza del Crocifisso e viale Strozzi) dove sarà in vigore un divieto di sosta con rimozione forzata per gli altri veicoli. Divieti di sosta in viale Guidoni sul lato San Donato nel controviale (sosta consentita alle navette); in tratti di via Mannelli con deroga per le navette e i mezzi Ncc.

Le operazioni di smontaggio

Il giorno più critico per la viabilità sarà, come consueto, quello dedicato alle operazioni di disallestimento degli stand, ovvero venerdì 12 gennaio. In viale Strozzi lato piazzale Montelungo (tra i due sottopassi lungo il bastione ferroviario) da mezzanotte alle 22 saranno replicati i provvedimenti già previsti lunedì 8 gennaio in occasione dello smontaggio: quindi la revoca delle fermate bus e l’istituzione di un divieto di sosta con rimozione. Confermato il tratto da via Caduti di Nassirya per la sosta dei bus del trasporto pubblico urbano ed extraurbano mentre il restante tratto verrà riservato all’arresto dei mezzi interessati alla manifestazione nelle due corsie lato ferrovia. Si replica anche il provvedimento in via Detti, sul lato adiacente a viale Nenni, per lo spostamento delle fermate dei mezzi del trasporto pubblico delle linee di lunga percorrenza. I mezzi dello smontaggio utilizzeranno la rampa Spadolini, nel tratto viale Strozzi e Ponte degli Alpini che sarà riaperta per l’occasione, in attesa di entrare alla Fortezza per le operazioni di disallestimento. Per lo stesso motivo sarà chiusa via Lorenzo Il Magnifico, tra via Leone X e viale Strozzi. Prevista inoltre ripetizione del divieto di transito in via Caduti di Nassirya fino al termine delle operazioni di smontaggio: deroga per i mezzi interessati al disallestimento che potranno anche parcheggiare nella corsia di destra della carreggiata. Via libera anche ai mezzi di soccorso, ai mezzi di trasposto pubblico urbano ed extraurbano, ai taxi e agli Ncc.

Infine previsto anche il bis del divieto di transito in viale Strozzi sul lato di piazzale Montelungo (tra i due sottopassi): dalle 15 alle 22 potranno circolare solo i mezzi di soccorso e polizia, veicoli interessati alla manifestazione, i mezzi del trasporto pubblico urbano ed extraurbano, i taxi e gli Ncc. Sabato 13 gennaio i veicoli provenienti da viale Strozzi, nella direttrice compresa tra viale Fratelli Rosselli e il sottopasso di Bambine e Bambini di Beslan, dovranno proseguire a diritto (eccetto autorizzati).

PITTI BIMBO

Preparazione e allestimento

Le operazioni inizieranno il 13 gennaio, in concomitanza con il disallestimento di Pitti Uomo. Fino a mercoledì 17 gennaio in piazza Bambine e Bambini di Beslan (comprese rampe di accesso/uscita) e viale Strozzi (lungo il perimetro della Fortezza da Basso compreso tra Porta Santa Maria Novella e Porta Faenza) saranno istituiti divieti di transito e sosta: deroga per i mezzi di soccorso e polizia, mezzi interessati dalle operazioni che potranno anche sostare. In viale Strozzi, sul controviale interno (lato Fortezza) nel tratto da piazzale Montelungo e Porta Santa Maria Novella, potranno circolare i mezzi interessati alla manifestazioni, ai mezzi di soccorso e di polizia, ai taxi e agli Ncc.

I giorni di mostra

Da giovedì 18 a sabato 20 gennaio giugno saranno replicati i provvedimenti già predisposti per Pitti Uomo, quindi piazza Bambine e Bambini di Beslan sarà riservata al servizio navette con corsia di uscita a senso verso via Dionisi. Previsti il parcheggio per disabili in viale Strozzi, o meglio il controviale da piazzale Montelungo a Porta Santa Maria Novella, e le aree sosta per i taxi in via Dionisi (lato Palazzo dei Congressi tra piazza del Crocifisso e viale Strozzi). Confermata la chiusura della corsia del viale lato IGM di viale Strozzi, tra via della Fortezza e via del Pratello, con deroga per transito e sosta per i mezzi NCC. Nessuna variazione anche la sosta dei bus navetta in piazza del Crocifisso (parte centrale della piazza e nel tratto tra via del Pratello e via Dionisi che per l’occasione sarà anche chiusa al traffico), sulla rampa Spadolini (lato sinistro). Saranno in vigore anche i divieti di sosta in viale Guidoni sul lato San Donato nel controviale (sosta consentita alle navette); in tratti di via Mannelli con deroga per le navette e i mezzi Ncc.

Lo smontaggio

Le operazioni sono in programma sabato 20 gennaio con un numero minore di provvedimenti rispetto a Pitti Uomo. In viale Strozzi lato piazzale Montelungo (al sottopasso Belfiore al sottopasso Fratelli Rosselli lungo il bastione ferroviario) saranno replicati i provvedimenti già previsti il 12 gennaio in occasione dello smontaggio di Pitti Uomo: quindi la revoca delle fermate bus e l’istituzione di un divieto di sosta con rimozione. Confermato il tratto dall’intersezione Caduti di Nassirya per la sosta dei bus del trasporto pubblico urbano ed extraurbano mentre il restante tratto verrà riservato all’arresto dei mezzi interessati alla manifestazione nelle due corsie lato ferrovia. Si replica anche il provvedimento in via Detti, sul lato adiacente a viale Nenni, per lo spostamento delle fermate dei mezzi del trasporto pubblico delle linee nazionali e internazionale. Confermato anche l’utilizzo della Rampa Spadolini, tra viale Strozzi e Ponte degli Alpini, per la sosta dei mezzi dello smontaggio in attesa di poter entrare alla Fortezza per le operazioni di disallestimento, ma non la chiusura di via Lorenzo Il Magnifico.

Prevista inoltre ripetizione del divieto di transito in via Caduti di Nassirya dalle 6 alle 19 (orario ridotto): deroga per i mezzi interessati che potranno anche parcheggiare nella corsia di destra della carreggiata. Via libera al transito dei mezzi di soccorso, ai mezzi di trasposto pubblico urbano ed extraurbano, ai taxi e agli Ncc.

Infine previsto anche il bis del divieto di transito in viale Strozzi sul lato di piazzale Montelungo (dal sottopasso Belfiore al sottopasso Fratelli Rosselli): dalle 15 alle 19 potranno circolare solo i mezzi di soccorso e polizia, veicoli interessati alla manifestazione, i mezzi del trasporto pubblico urbano ed extraurbano, i taxi e gli Ncc.

PITTI FILATI

Preparazione e allestimento

Le operazioni inizieranno il 20 gennaio , in concomitanza con il disallestimento di Pitti Bimbo. Previsto il bis dei provvedimenti predisposti per la manifestazione precedente, quindi fino a martedì 23 gennaio in piazza Bambine e Bambini di Beslan (comprese rampe di accesso/uscita) e viale Strozzi (lungo il perimetro della Fortezza da Basso compreso tra Porta Santa Maria Novella e Porta Faenza) saranno istituiti divieti di transito e sosta: deroga per i mezzi di soccorso e polizia, mezzi interessati dalle operazioni che potranno anche sostare. In viale Strozzi, sul controviale interno (lato Fortezza) nel tratto da piazzale Montelungo e Porta Santa Maria Novella, potranno circolare i mezzi interessati alla manifestazioni, ai mezzi di soccorso e di polizia, ai taxi e agli Ncc.

I giorni di mostra

Gli eventi si svolgeranno da mercoledì 24 a venerdì 26 gennaio con la replica dei provvedimenti già predisposti per Pitti Uomo e Pitti Bimbo. Piazza Bambine e Bambini di Beslan sarà riservata al servizio navette con corsia di uscita a senso verso via Dionisi. E ancora il parcheggio per disabili in viale Strozzi, o meglio il controviale da piazzale Montelungo a Porta Santa Maria Novella; le aree sosta per i taxi in via Dionisi (lato Palazzo dei Congressi tra piazza del Crocifisso e viale Strozzi), la chiusura della corsia del viale lato IGM di viale Strozzi, tra via della Fortezza e via del Pratello, con deroga per transito e sosta per i mezzi NCC, la sosta dei bus navetta in piazza del Crocifisso (parte centrale della piazza e nel tratto tra via del Pratello e via Dionisi che per l’occasione sarà anche chiusa al traffico) e sulla rampa Spadolini (lato sinistro). Saranno in vigore anche i divieti di sosta in viale Guidoni sul lato San Donato nel controviale (sosta consentita alle navette).

Lo smontaggio

Il disallestimento è in programma a partire da venerdì 26 gennaio con provvedimenti più limitati rispetto agli eventi precedenti. In viale Strozzi lato piazzale Montelungo (al sottopasso Belfiore al sottopasso Fratelli Rosselli lungo il bastione ferroviario) saranno nuovamente revocate le fermate bus e istituito un divieto di sosta con rimozione. Confermato il tratto dall’intersezione Caduti di Nassirya per la sosta dei bus del trasporto pubblico urbano ed extraurbano mentre il restante tratto verrà riservato all’arresto dei mezzi interessati alla manifestazione nelle due corsie lato ferrovia. Si replica anche il provvedimento in via Detti, sul lato adiacente a viale Nenni, per lo spostamento delle fermate dei mezzi del trasporto pubblico delle linee nazionali e internazionale. Il 26 gennaio dalle 12 alle 18 sarà replicato il divieto di transito in via Caduti di Nassirya: la strada sarà utilizzata dai mezzi dello smontaggio (che potranno anche parcheggiare nella corsia di destra della carreggiata), dai mezzi di soccorso, dai mezzi di trasposto pubblico urbano ed extraurbano, dai taxi e dagli Ncc. Sempre il 26 gennaio, dalle 15 alle 18, previsto nuovamente il divieto di transito in viale Strozzi sul lato di piazzale Montelungo (dal sottopasso Belfiore al sottopasso Fratelli Rosselli): deroga solo per i mezzi di soccorso e polizia, veicoli interessati alla manifestazione, i mezzi del trasporto pubblico urbano ed extraurbano, i taxi e gli Ncc.

Nuovi alberi nei viali Belfiore, Fratelli Rosselli e Strozzi

Cominciate le operazioni per la messa dei nuovi alberi nei viali Belfiore, Fratelli Rosselli e Strozzi
Complessivamente arriveranno 76 piante di tre specie diverse
Sono cominciate ieri mattina le operazioni per la messa a dimora degli alberi nei viali Belfiore, Fratelli Rosselli e Strozzi. Complessivamente arriveranno 76 piante di tre specie diverse (51 tigli, 19 platani, 6 ippocastani). In pratica i vecchi filari saranno ricostituiti nella loro interezza e le vecchie ceppaie saranno eliminate.


«L’intervento – ha spiegato l’assessore all’ambiente Alessia Bettini, che ieri ha effettuato un sopralluogo – intende ripristinare, ove ancora possibile, l’originale disegno progettuale».
É prevista anche l’installazione di una protezione in ferro di forma semicircolare. «In questo modo – ha spiegato l’assessore all’ambiente – vogliamo evitare i frequenti e continui danneggiamenti da parte dei veicoli che usufruiscono dei posti di sosta, in particolare ferite al tronco e al colletto, e il compattamento del terreno con conseguente asfissia dell’apparato radicale».
Saranno anche ripristinate le aiuole, le pavimentazioni e i cordonati.
«Manteniamo le promesse anche se qualcuno si ostina a dire il contrario – ha sottolineato l’assessore Bettini – l’amministrazione continua a investire risorse importanti per garantire la sicurezza dei cittadini, riqualificando ed arricchendo il nostro patrimonio arboreo».
La prossima settimana i lavori per piantare i nuovi alberi interesseranno viale Guidoni.