Incidente su A1, un deceduto

Incidente su A1, un deceduto

I vigili del fuoco del Comando di Firenze, distaccamento di Borgo San Lorenzo sono intervenuti per un incidente stradale sull’autostrada A1, km 257 corsia nord.

L’incidente è avvenuto fra un’autovettura ed un camion. Una persona è stata estratta dalla squadra dei Vigili del Fuoco mentre il personale sanitario del 118 ne ha constatato il decesso. Al momento non si conoscono ancora le precise dinamiche dell’incidente.

Si segnalano code fino a 4 km sul tratto, con Autostrade per l’Italia che consiglia il passaggio dalla “Panoramica”.

 

L'articolo Incidente su A1, un deceduto proviene da www.controradio.it.

Scontro auto-camion, muore donna, ferito figlio

Scontro auto-camion, muore donna, ferito figlio

Arezzo, incidente mortale sulla statale 73 in località il Torrino nel comune di Arezzo: si sono scontrati un’auto e un camion.

La vittima è una donna che era alla guida dell’auto, ferito gravemente il figlio 14enne, poi trasportato con l’elicottero Pegaso all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze. L’incidente è avvenuto intorno alle 15:30.

Lievi ferite invece per l’uomo alla guida del camion coinvolto nell’incidente. Sul posto i mezzi del 118 per i soccorsi e le forze dell’ordine per i rilievi.

In un comunicato Anas rende noto che la strada statale 73 “Senese Aretina” è provvisoriamente chiusa in entrambe le direzioni in corrispondenza del km 115, nel territorio comunale di Arezzo, all’altezza del bivio per località Scopetone. Il traffico è temporaneamente deviato con indicazioni sul posto.

Anas, raccomanda inoltre prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”.

L'articolo Scontro auto-camion, muore donna, ferito figlio proviene da www.controradio.it.

Chiude centro di Cascina, migranti saranno trasferiti

Chiude centro di Cascina, migranti saranno trasferiti

La prefettura chiude il centro di accoglienza di Cascina, La Tinaia, dopo la protesta dei migranti che si sono barricati all’interno, guadagnando così un ispezione da parte dell’Asl e dei vigili del fuoco che hanno confermato lo stato di degrado.

La prefettura chiude il centro di accoglienza migranti de La Tinaia, a Cascina (Pisa), e i suoi ospiti saranno trasferiti in altre strutture idonee della provincia di Pisa. E’ quanto si legge in un provvedimento notificato dalla prefettura di Pisa alla società Oltremare srl, che ha sede a Castagneto Carducci (Livorno).

Il documento è firmato dal viceprefetto vicario Valerio Massimo Romeo e il gestore, se vorrà impugnarlo, dovrà promuovere un ricorso al Tar della Toscana o, in via straordinaria, al Presidente della Repubblica.

Il provvedimento arriva dopo che ieri una quindicina dei 40 richiedenti asilo ospiti della struttura si erano barricati all’interno, impedendo l’accesso degli operatori, per denunciare “le pessime condizioni igienico-sanitarie” dell’edificio.

Di “situazioni spaventose” aveva parlato anche il sindaco leghista di Cascina, Susanna Ceccardi, che da anni ne chiede la chiusura.

L’ispezione di vigili del fuoco e Asl ha confermato lo stato di degrado che ha spinto la prefettura a chiudere il centro.

L'articolo Chiude centro di Cascina, migranti saranno trasferiti proviene da www.controradio.it.