Concorsi truccati: docenti indagati relatori seminario a Firenze

Concorsi truccati: docenti indagati relatori seminario a Firenze

Cinque docenti di diritto tributario indagati nell’inchiesta “Università bandita” saranno i relatori del corso di aggiornamento sul ‘giusto processo tributario’, lo rende noto Il Fatto Quotidiano. L’evento, che si terrà il 15 novembre, sarà ospitato dall’Università fiorentina nella sede di Villa Ruspoli ed è organizzato dal Consiglio di presidenza della giustizia tributaria.

La notizia della partecipazione dei cinque docenti arriva a pochi giorni dall’udienza preliminare, fissata per il 25 ottobre. In tale data il gup di Firenze dovrà decidere sul rinvio a giudizio nei loro confronti e nei confronti degli altri indagati. I docenti indagati la cui presenza è stata annunciata al corso sono Eugenio Della Valle, Roberto Cordeiro Guerra, Stefano Dorigo, Lorenzo Del Federico e Alessandro Giovannini. Va comunque precisato che su di loro al momento non grava alcuna misura cautelare.

Da parte sua, l’ateneo fiorentino precisa di non essere l’organizzatore dell’evento, ma di averlo ospitato in una delle sedi come spesso avviene per iniziative analoghe. L”elenco dei temi trattati e quello dei relatori ricadono inoltre nella libera scelta degli organizzatori. Sempre secondo l’università, inoltre,  il rettore Luigi Dei non è stato invitato a portare i saluti e non parteciperà all’iniziativa.

“Il mio impegno didattico in ambito universitario non è mai venuto meno e prosegue con l’impegno, la serenità e l’entusiasmo di sempre”, ha dichiarato il professor Roberto Cordeiro Guerra. “Ho sempre agito – continua – seguendo l’ineludibile dettato dell’autonomia scientifica posta a fondamento del mio ruolo di docente universitario, valorizzando e coltivando le competenze e il talento dei miei allievi”.

Il servizio di Sara Carullo

L'articolo Concorsi truccati: docenti indagati relatori seminario a Firenze proviene da www.controradio.it.

Riapre Parco Villa Ruspoli rigenerato grazie ai cittadini

Riapre Parco Villa Ruspoli rigenerato grazie ai cittadini

Riaprirà con una nuova veste, domenica 31 marzo, il Giardino di Villa Ruspoli (via di Montughi, 61, FI) che era chiuso dallo scorso novembre per lavori di restauro. A rigenerare questo spazio verde della città sono stati i cittadini dell’associazione Amici della Terra, con il loro progetto vincitore del bando Paesaggi Comuni della Fondazione CR Firenze in collaborazione con il Comune di Firenze e con gli Angeli del Bello.

Tantissimi i soggetti coinvolti: il centro dell’Età Libera di Via Bini, Firenze Orienteering, l’Associazione Culturale Compagnia Giovanni delle Bande Nere, Condominio solidale, in relazione con le realtà attive nella zona come il Circolo Ricreativo La Pietra, l’Associazione la Fonte, e Firenze Statuto in Transizione, lavorerà al miglioramento strutturale del parco secondo i principi di condivisione e rigenerazione, e lo animerà socialmente, coinvolgendo in diverse attività la popolazione del quartiere.

“Uno spazio verde della città viene restituito alla cittadinanza – sottolineano l’assessora all’ambiente Alessia Bettini ed il presidente del Quartiere 5 Cristiano Balli – che grazie a molte realtà associative torna a nuova vita. Ci teniamo a ringraziare Danilo Lastri che, per molti anni, ha tenuto aperto questo spazio verde. Un luogo che riapre per favorire lo stare insieme e che, finalmente, torna fruibile per tutti i fiorentini”.

Il Giardino è un’area che necessita di animazione e e costante manutenzione per non vanificare i non pochi investimenti che il Comune di Firenze vi ha profuso. Così le associazioni si sono impegnate ad una rigenerazione del parco, anzitutto curando l’oliveto, simbolo della agricoltura e della cultura della nostra campagna, ora parte della città. Assieme all’uso sociale del frutteto esistente ed ai percorsi ambientali rapprensenterà il cuore della rigenerazione, avvicinando scuole e cittadini attraverso percorsi partecipativi. Con questo progetto il giardino è più accessibile, con una piccola area di sosta temporanea per i mezzi di servizio e per consentire l’accessibilità sicura ai visitatori portatori di handicap, per indicazioni chiare sui percorsi e gli orari dei mezzi pubblici, dei parcheggi presenti in zona, dei percorsi a piedi è stata creata una pagina Facebook (https://www.facebook.com/villaruspoli/).

Tante saranno le iniziative sociali all’interno del giardino: dai centri estivi ad attività come l’educazione ambientale, l’orienteering, le ricostruzioni storiche, l’educazione volta al rapporto con gli animali da compagnia, feste legate ai raccolti, la preparazione alla festa dell’albero, didattiche volte alla comunicazione.

Grazie all’atmosfera rilassata il parco è anche un luogo dove trasferire parte della Biblioteca ambientale degli Amici della Terra che sarà messa a disposizione del pubblico, assieme ad un servizio di scambio gratuito di libri.

Sulle panchine restaurate e sui tavoli è possibile conversare e leggere, come tenere feste di compleanno o di classe, o dei gruppi di anziani del quartiere.

Chiunque potrà seguire i lavori e la preparazione delle attività, e chiedere informazioni, grazie al sito web ed alla pagina Facebook che gli Amici della Terra della Toscana hanno già appositamente creato e messo in rete: amicidellaterratoscana.blogspot.com

Apertura giornaliera senza soluzione di continuità, giorni festivi inclusi, e con i seguenti orari:

Gennaio- Marzo: 8,00-17,00

Aprile – Settembre: 8,00 – 20,00

Ottobre – Dicembre: 8,00 – 17,00

 

L'articolo Riapre Parco Villa Ruspoli rigenerato grazie ai cittadini proviene da www.controradio.it.

Giardino Villa Ruspoli: da novembre riapertura con gli Amici della Terra

Giardino Villa Ruspoli: da novembre riapertura con gli Amici della Terra

A novembre il giardino di Villa Ruspoli riaprirà e sarà gestito dall’associazione ambientalista “Amici della Terra”, vincitrice del bando Paesaggi Comuni

Attraverso la nostra trasmissione Benscavato Vecchia Talpa è emersa dai cittadini la segnalazione di un disservizio riguardo all’apertura del parco annesso a Villa Ruspoli, in via Montughi, sopra il Museo dello Stibbert a Firenze.

In sintesi, ciò che i cittadini intervenuti nella nostra trasmissione hanno denunciato, si riferiva alla mancata chiarezza sugli orari di apertura e di chiusura di questo spazio verde, gestito da privati in accordo col Comune e spesso risultato chiuso ad orari di solito accessibili.

Così risponde l’assessore all’ambiente di Firenze Alessia Bettini: “In realtà lì c’era già un servizio di apertura e chiusura che facevano dei cittadini anziani della zona, purtroppo non sono in grado anche per condizioni di salute di garantire questo servizio. Lo spazio è stato quindi messo nel bando Paesaggi comuni, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio, dove sono stati presentati vari progetti di riqualificazione.”

“Il bando – continua l’assessore – è stato vinto dall’associazione “Amici della Terra”, quindi ora faremo un contratto di collaborazione con loro e i compiti che avranno saranno quelli di rigarantire l’apertura e la chiusura del parco, dei piccoli lavori di manutenzione e infine tutta una serie di attività anche di animazione. Sono molto contenta perchè l’associazione ha presentato un bel progetto, finanziato per 35 mila euro, e i cittadini vedranno sicuramente un miglioramento a partire dal mese di novembre.”

L’assessore Bettini è poi intervenuta più in generale riguardo al bando Paesaggi Comuni e su come questo andrà a valorizzare gli ambiti verdi del nostro territorio: “Nell’ambito di questo bando sono stati finanziati 16 progetti, quindi non solo questo relativo a Villa Ruspoli ma altri 15, che hanno lo scopo di dare all’ associazione e anche ai cittadini, la possibulità di prendersi cura di spazi verdi anche con piccoli contributi. Questo è molto importante perchè il concetto è quello che i cittadini e le associazioni hanno la possibilità di prendersi cura degli spazi attraverso un percorso di cittadinanza attiva.”

 

 

L'articolo Giardino Villa Ruspoli: da novembre riapertura con gli Amici della Terra proviene da www.controradio.it.