TIR urta furgoni fermi corsia emergenza, un morto e 8 feriti

TIR urta furgoni fermi corsia emergenza, un morto e 8 feriti

Carrara, è salito a otto il numero di feriti nell’incidente del TIR, avvenuto intorno a mezzogiorno sull’A12, tra i caselli di Carrara e Sarzana in nord, costato la vita a una persona.

L’incidente ha coinvolto un TIR con cisterna per il trasporto di oli alimentari, che ha urtato tre furgoni di una ditta, fermi sulla corsia di emergenza, secondo quanto spiegato dai Vigili del Fuoco.

I pompieri sono intervenuti sul posto con due squadre che hanno provveduto ad estrarre i feriti incastrati tra le lamiere con il supporto degli operatori del 118 giunti con 5 ambulanze e l’ausilio dell’elicottero Pegaso atterrato più avanti nell’autostrada.

Da fonti sanitarie di Massa Carrara, si apprende che quattro dei feriti sono stati trasportati in ospedale in codice rosso, mentre gli altri vi sono arrivati in codice giallo.

Sul posto anche la polizia stradale di Viareggio e personale della Salt. In seguito all’incidente l’A12 è stata chiusa in carreggiata nord nel tratto interessato venendo riaperta al traffico poco prima delle 16:30.

L'articolo TIR urta furgoni fermi corsia emergenza, un morto e 8 feriti proviene da www.controradio.it.

Bellanova, Piombino è punto di sfida fondamentale

Bellanova, Piombino è punto di sfida fondamentale

Firenze, Teresa Bellanova, neoministra delle Politiche agricole, parlando a margine della Festa dell’Unità, dove è arrivata dopo aver partecipato a una iniziativa a Piombino, ha ribadito l’importanza delle acciaierie ex Lucchini, per l’economia della Toscana.

“Sono andata per incontrare delle persone alle quali avevo dato la mia disponibilità – ha spiegato la ministra – Su Piombino noi misuriamo davvero l’idea di sviluppo che abbiamo, la necessità di avere uno sviluppo che sia sempre più ecosostenibile, ma uno sviluppo che punti sull’acciaio per rafforzare il sistema manifatturiero in Italia, e che punti sull’agroalimentare, perché noi l’agroalimentare lo dobbiamo vivere non come settore dell’arretratezza, ma come settore della modernità”.

Per quanto riguarda l’ambiente “Deve essere al centro, così come noi andiamo dicendo da molto tempo: l’ambiente deve essere al centro, che non significa la cultura del ‘No’, significa la cultura dell’innovazione – ha detto poi Bellanova – L’idea di ambiente al centro “significa credere nella ricerca, significa credere nel riciclo, significa credere in un’idea di sviluppo diverso che metta al centro le persone, che metta al centro la qualità dello sviluppo, che metta al centro la qualità della vita”.

La ministra ha risposto poi ad una domanda sul caso-Xylella: “La Corte europea ci dice che si è sbagliato a credere in quelli che andavano appresso agli sciamani, e non credevano invece nelle innovazioni della ricerca e della tecnica. Noi dobbiamo ripartire da lì – ha aggiunto – e il mio ruolo al ministero sarà esattamente questo: innovazione e lavoro di qualità, risposte ai giovani e alle donne di questo paese”. Bellanova ha sottolineato che “la Corte europea ha deciso su pratiche vecchie dove evidentemente il nostro paese non aveva fatto tutto quello che andava fatto. Oggi noi dobbiamo ripartire per dire, appunto, che c’è un problema che riguarda l’emergenza alla quale dobbiamo dare una risposta in modo risolutivo credendo nella scienza”.

L'articolo Bellanova, Piombino è punto di sfida fondamentale proviene da www.controradio.it.

Maggio Musicale, Nardella: “Il Consiglio di Indirizzo ha ratificato la designazione di Pereira”

Maggio Musicale, Nardella: “Il Consiglio di Indirizzo ha ratificato la designazione di Pereira”

Il nuovo Consiglio di Indirizzo del Teatro del Maggio Musicale ha ratificato all’unanimità la designazione di Alexander Pereira come nuovo sovrintentente da proporre al neo Ministro Franceschini. “Ho appena sentito personalmente il Ministro, il quale si è mostrato molto felice di questa nomina. Mi ha già anticipatop che firmerà al più presto la sua formalizzazione”, annuncia il sindaco Nardella al termine della conferenza stampa di oggi pomeriggio.

“Credo che con una figura come Alexander Pereira, che ha una caratura internazionale indiscutibile, possiamo affrontare con grande energia e ottimismo i prossimi anni”, commenta il primo cittadino.

Il nuovo sovrintendente del Maggio Musicale sarà disponibile a partire da lunedì 16 dicembre. E’ stato raggiunto a proposito un accordo con il Teatro alla Scala di Milano che consentirebbe il traferimento di Pereira dalla settimana successiva alla Prima del teatro milanese. Dunque dalla metà del mese il nuovo sovrintendente inizierà formalmente e operativamente ad essere operativo.

Nei tre mesi precedenti all’insediamento effettivo di Preira, il sindaco Nardella in qualità di presidente della Fondazione del Maggio Musicale, acquisirà tutti i poteri che a loro volta verranno delegati.

L'articolo Maggio Musicale, Nardella: “Il Consiglio di Indirizzo ha ratificato la designazione di Pereira” proviene da www.controradio.it.

Fiorentina, Commisso: “Positivo incontro per restilyng stadio Franchi”

Fiorentina, Commisso: “Positivo incontro per restilyng stadio Franchi”

Incontro a Palazzo Pitti per discutere del restyling dello stadio Artemio Franchi tra il sindaco Dario Nardella, il presidente della Fiorentina Rocco Commisso e al soprintendente Andrea Pessina.

 “Io sono stato rispettoso con tutti e loro lo sono con me. L’accoglienza è stata fenomenale, non si può fare però tutto in un giorno. L’incontro è stato positivo”. Queste le prime parole del presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, uscito dall’incontro.

“Pontello, Cecchi Gori, Della Valle: in oltre 25 anni lo stadio non si è fatto – ha continuato Commisso -. Datemi un po’ di tempo”. Sui soldi “lasciamo perdere, di quello me ne occupo io”, ha concluso.

“L’incontro è andato molto bene, sono stati esaminati tutti gli aspetti del progetto che ha presentato l’architetto Casamonti con la Fiorentina. Siamo abbastanza fiduciosi però io non voglio fare nessun tipo di previsione, bisogna lasciar lavorare la soprintendenza”.  Ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella al termine dell’incontro.

“E’ chiaro – ha sottolineato – che ora dobbiamo lasciare lavorare la soprintendenza che deve fare una valutazione approfondita sullo stato di conservazione del Franchi e su qualunque ipotesi di trasformazione perché è chiaro che l’esigenza è quella di avere uno stadio contemporaneo moderno che tenga insieme da un lato la tutela del monumento nazionale e dall’altro lato anche la valorizzazione di questo monumento affinché sia funzionale, sia uno stadio all’avanguardia”.

“Alla fine – ha concluso Nardella – di questa valutazione che dovrà fare la soprintendenza poi la Fiorentina tirerà le somme e deciderà se scegliere un progetto di restyling importante del Franchi oppure la realizzazione di un nuovo stadio”

L'articolo Fiorentina, Commisso: “Positivo incontro per restilyng stadio Franchi” proviene da www.controradio.it.

Governo, Nardella: “Bene per cultura e turismo. Mi auguro grande attenzione a lavoro e ambiente”

Governo, Nardella: “Bene per cultura e turismo. Mi auguro grande attenzione a lavoro e ambiente”

Il primo cittadino di Firenze. Dario Nardella, ha commentato la lista dei ministri del nuovo governo di Giuseppe Conte che domani mattina alle 10 giurerà di fronte al presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

“Mi auguro che sia il governo del fare- ha detto Nardella -, con grande attenzione ai territori, soprattutto su ambiente, infrastrutture, giovani e lavoro. Mi aspetto che questo governo dia grande rilievo al ruolo delle città e porti a termine una riforma delle autonomie che veda i sindaci protagonisti. Per Firenze buone notizie in particolare su cultura, turismo e infrastrutture”.

Queste le prime parole del sindaco di Firenze Dario Nardella sul nuovo governo Conte. “Oltre all’opportuno ritorno del turismo con la cultura dopo l’accorpamento con le politiche agricole – prosegue -, con Dario Franceschini ci auguriamo di poter rivedere la riforma dei musei per scongiurarne gli effetti penalizzanti verso la nostra città”, inoltre “conosco e stimo Paola De Micheli e sono certo che segnerà un cambio di prospettiva del ministero rispetto alle due grandi questioni infrastrutturali della nostra città: aeroporto e alta velocità”.

Questa la lista completa dei ministri del Conte-bis.

Interni: Lamorgese.

Economia: Gualtieri

Giustizia: Bonafede

Esteri: Di Maio

Infrastrutture: De Micheli

Sviluppo Economico: Patuanelli

Lavoro: Catalfo

Istruzione: Fioramonti

Ambiente: Costa

Mezzogiorno: Provenzano

Cultura: Franceschini

Difesa: Guerini

Affari europei: Amendola

Affari regionali: Boccia

Sport e politiche giovanili: Spadafora

Salute: Speranza

Agricoltura: Bellanova

Innovazione tecnologica: Pisano

Pubblica amministrazione: Dadone

Pari opportunità e famiglia: Bonetti

Rapporti con il Parlamento: D’Incà

 

L'articolo Governo, Nardella: “Bene per cultura e turismo. Mi auguro grande attenzione a lavoro e ambiente” proviene da www.controradio.it.