Terremoto Centro Italia, al lavoro a Musicchio

AMATRICE (RIETRI) -  Da Cornillo Nuovo a Musicchio, le due frazioni di Amatrice dove sono impegnati gli operatori e volontari toscani. Come a Cornillo, anche nell'altro campo delle protezione civile toscana il lavoro prosegue di lena per dare un posto letto al coperto e da mangiare ai tanti sfollati delle numerose abitazioni sparse sul territorio.  Ma rendere un campo operativo non consiste solo nell'alzare le tende, sistemare i servizi, predisporre la mensa.  Significa anche renderlo sicuro per tutti quelli che vi operano o che sono stati costretti, in questo caso da un sisma,  a risiedervi. Un compito affidato a tecnici specializzati.

Pur nell'emergenza, un campo è infatti una struttura che deve rispettare precisi protocolli di sicurezza. Così, per la prima volta, delle squadre di pronto soccorso toscane hanno fatto parte, fin dalla partenza, gli addetti regionali alla prevenzione sui luoghi di lavoro. Sono loro che controllano ed hanno dato istruzioni per sistemare la necessaria segnalazione anti infortunistica, gli estintori in numero adeguato o che che si preoccupano di verificare l'impiantistica elettrica. A tutti gli ospiti del campo (e ai volontari) sono state inoltre consegnate le istruzioni per un utilizzo corretto e sicuro dei servizi. 

I commenti sono chiusi