Torna domenica a Firenze il Distinguished Gentleman’s Ride, corsa a favore della ricerca sulla salute maschile

Torna domenica a Firenze il Distinguished Gentleman’s Ride, corsa a favore della ricerca sulla salute maschile

d57671 25 Settembre 2018

L’appuntamento è alle 9 al Flò al piazzale Michelangelo (partenza ore 10.30). La partecipazione alla manifestazione è gratuita ma serve la registrazione

Torna a Firenze il Distinguished Gentleman’s Rid, la corsa di beneficienza dedicata alla ricerca sulla salute maschile attraverso la fondazione Movember. Domenica decine di migliaia di signori indosseranno cravatte e papillon, arricceranno i baffi, stireranno i propri tweed, inforcheranno le proprie motociclette classiche, vintage e d’epoca e andranno a sfilare contemporaneamente in centinaia di città sparse in tutto il mondo per raccogliere fondi e sensibilizzare sulla ricerca sul cancro alla prostata e la prevenzione del suicidio maschile.

Per il quarto anno consecutivo l’evento si terrà anche a Firenze grazie al lavoro di Classic Special Firenze (CSF), l’associazione di motociclisti per la maggior parte fiorentini, che cura l’organizzazione del ride in città. Per la prima volta con il patrocinio del Comune, quest'anno Classic Special Firenze punta a battere i record delle scorse edizioni, dove il ride fiorentino è stato al terzo posto in Italia, subito dopo Milano e Roma, per numero di partecipanti e donazioni ricevute.

L’appuntamento è alle 9 al Flò (Piazzale Michelangelo), agghindati di tutto punto. Classic Special Firenze accoglierà tutti i partecipanti. La partenza è prevista alle 10.30. La partecipazione alla manifestazione è gratuita ma è necessaria la registrazione, che si può fare cliccando su www.gentlemansride.com. Sul sito sarà possibile iscriversi, associarsi al Ride di Firenze e donare per la ricerca sul cancro prostatico e la prevenzione del suicidio maschile, due cause importanti e troppo spesso trascurate. Membri di Classic Special Firenze saranno a disposizione dei partecipanti per aiutare nelle iscrizioni presso il Flò, anche la mattina stessa della corsa.

Per entrare nel mood del Distinguished Gentleman’s Ride si inizia venerdì 28 settembre con la Gentleman’s Night, una divertente serata al Flò (piazzale Michelangelo) aperta a tutti, che vuole essere un’ulteriore occasione per avvicinare alla causa anche chi è più distante dal mondo delle due ruote. Dalle 19 sarà possibile mangiare ottimo cibo, fare due chiacchiere, farsi regolare la barba o aggiustare i baffi, o ancora più semplicemente rilassarsi ed ascoltare ottima musica dal vivo e o dal dj set. Sarà un’occasione di incontro e di presentazione dell’evento benefico a cui far seguire la partecipazione al vero e proprio evento di domenica.

In ultimo, come da tradizione, Classic Special Firenze invita tutti i partecipanti del Ride e non solo al classico Gentleman’s Lunch presso il Flò alle 13.30. Chi vorrà, inviando una mail a pranzo.dgrfirenze@gmail.com specificando nome, cognome, numero di partecipanti, recapito telefonico ed eventuali esigenze alimentari, potrà partecipare al pranzo a buffet, che avrà un costo di 25 euro per gli adulti e gratuito per i bambini al di sotto dei 10 anni. Per motivi di logistica, la partecipazione al pranzo sarà legata all’avvenuta iscrizione via e-mail.

Durante la Gentleman's Night e il Gentleman’s Lunch, Classic Special Firenze organizzerà ulteriori momenti dedicati alla raccolta fondi (ad esempio una lotteria resa possibile grazie alla generosità degli sponsor fiorentini partner dell’iniziativa), che saranno devoluti a fine manifestazione dal Classic Special Firenze stesso tramite il portale del sito web www.gentlemansride.com.

Per ulteriori dettagli o informazioni legati a questi eventi, consultate la pagina Facebook di Classic Special Firenze.

 

Cos’è il Gentleman’s Ride

Il Distinguished Gentleman’s Ride (DGR) nasce da un’idea di Mark Hawwa a Sidney (Australia) che, ispirato da una immagine di Don Draper - protagonista di Mad Men - vestito con il suo abito migliore in sella a una classica Matchless Motorcycle, pensò e decise che un giro in moto ‘a tema’ sarebbe stato un ottimo modo per combattere lo stereotipo (spesso negativo) del motociclista "brutto e cattivo" e, al contempo, connettere in modo inusuale e diverso le comunità motociclistiche di tutto il mondo.

Segue quindi la prima manifestazione (2012) che è stata capace di radunare oltre 2.500 motociclisti in 64 città. Questo inaspettato successo ha incoraggiato Mark Hawwa a prendere in considerazione il modo in cui avrebbe potuto essere utilizzato a sostegno di una buona causa.

Le prime edizioni

Nel 2013, oltre 11.000 partecipanti in 145 città sparse per il mondo hanno raccolto oltre 277.000 dollari per la ricerca sul cancro alla prostata. Nel 2014, oltre 20.000 partecipanti entro 257 città in 58 paesi hanno raccolto oltre un milione e mezzo di dollari per lo stesso obiettivo. L’anno dopo, sempre con lo stesso scopo, sono stati raccolti più di due milioni e mezzo di dollari da 56.000 partecipanti in 505 città di 90 paesi diversi del mondo. Dopo lo strepitoso risultato di 94.000 motociclisti e quasi cinque milioni di dollari raccolti lo scorso anno, quest'anno l'obiettivo è chiaro: superare i 120.000 biker e i sei milioni di dollari di donazioni.

Il cambio di obiettivi

Dopo la tragica perdita di un partecipante a causa della depressione, dal 2016 i “motociclisti gentiluomini” hanno infatti apportato un leggero cambiamento ai propri obiettivi di salute. Attualmente, il finanziamento dei programmi per la prevenzione del suicidio è uno degli obiettivi del DGR. Resta comunque il supporto ai programmi di ricerca già sostenuti nelle precedenti edizioni.

 

I commenti sono chiusi