Torna Energicamente, lezioni e laboratori teatrali sul risparmio energetico

FIRENZE -  Forti dei successi registrati nelle precedenti edizioni, riparte per il quinto anno consecutivo Energicamente. A scuola di energie rinnovabili, il progetto educativo sul risparmio energetico e le energie pulite rivolto alle scuole, promosso da Estra in collaborazione con Legambiente e Giunti Progetti educativi.
 
La partecipazione a Energicamente è completamente gratuita e coinvolge oltre 6.000 ragazzi delle classi V delle scuole primarie e classi I-II-III delle scuole secondarie dell'Italia centrale (Toscana, Marche, Abruzzo), oltre alle loro rispettive famiglie.
 
Il grande progetto di educazione energetica si compone di 250 percorsi didattici  e 18 laboratori teatrali dal titolo "Energia del Teatro", svolti nelle classi con l'obiettivo di approfondire insieme ai ragazzi i temi dell'energia in modo divertente e coinvolgente. 
 
Al termine dell'attività didattica, due concorsi: "Ri-Energy" e "Green Pirates".
A "Ri-Energy" - il concorso sul risparmio energetico e la sicurezza – può partecipare ogni singolo alunno assieme alla propria famiglia, compilando un questionario che comprende domande sulle abitudini domestiche relative al consumo di energia. In premio, sette buoni di differente valore (tra i 400 e i 1000 euro) per la fornitura gratuita di gas metano alle famiglie. 
 
Il concorso online "Green Pirates" è rivolto a tutte le classi che, per partecipare, dovranno pubblicare contenuti sul risparmio energetico e l'ambiente (testi, video, foto, disegni), sul sito web www.greenpirates.org. I contenuti, elaborati insieme agli insegnanti, potranno quindi essere votati online e la graduatoria sarà immediatamente visibile sul sito. Le classi saranno, dunque, impegnate in una sfida virtuale con un unico scopo: far sapere a tutti che vivere in una società più sostenibile è possibile e che è importante impegnarsi in prima persona nella tutela dell'ambiente.  
I
l concorso prevede tre vincitori nazionali e tre per ciascuna di queste aree geografiche: Arezzo, Siena-Grosseto, Prato-Firenze-Pistoia, Abruzzo, Marche. In totale verranno premiate, con materiali utili alle scuole, 18 classi. 
 
Il momento finale di Energicamente, a maggio, vedrà la premiazioni dei concorsi, la messa in scena degli spettacoli teatrali scritti dai ragazzi delle scuole e l'Energy Festival che si terrà nei centri storici di Arezzo, Prato, Siena, Teramo e Ancona.
Il festival sarà l'occasione per promuovere il tema del risparmio energetico con attività dedicate ai ragazzi e approfondimenti informativi per adulti. Il tutto in una festa di piazza che vedrà anche momenti ludici e intrattenimenti musicali. 
 
Per ulteriori informazioni sulle modalità di adesione e sulle varie proposte della Campagna Energicamente: www.energicamenteonline.it   
 
"Il patrocinio che la Regione dà a Energicamente – ha detto l'assessore regionale all'ambiente e all'energia Federica Fratoni - non è formale ma molto sentito, perché si tratta di un iniziativa che costituisce un punto d'orgoglio. Oggi le politiche ambientali sono diventate un valore aggiunto, non più vissute come un vincolo o semplicemente una tutela, portano grandi opportunità di sviluppo. Per cui credo importante contribuire alla crescita di una cultura partendo da un rapporto proficuo con le giovani generazioni che sono sempre quelle più attente e quelle che offrono stimoli interessanti a chi assume decisioni. Si tratta di un percorso virtuoso, con iniziative che crescono di in anno, voluto e sostenuto da attori fondamentali come Estra, Legambiente e Giunti e quindi la Regione non può che essere felice di esserci".
 
 
"Energicamente è un progetto al quale Estra tiene in modo particolare – ha sottolineato il Presidente di Estra Roberto Banchetti - Per più motivi: è perfettamente coerente con la mission della nostra azienda, contribuisce a creare una nuova cultura dell'energia e del risparmio energetico, valorizza la creatività e lo studio degli alunni e degli studenti, si sviluppa in un luogo che riteniamo centrale per lo sviluppo del paese e cioè la scuola, mette in rete le imprese (Estra), l'ambiente (Legambiente), la cultura (Giunti), le istituzioni. Energicamente ha poi risposto pienamente alle aspettative proseguendo sulla strada della crescita in modo costante. E' la conferma della nostra impresa ad abbinare due elementi: il suo sviluppo di multiutility e il suo radicamento nei territori nei quali opera. E infatti l'espansione territoriale che ha raggiunto anche il sud d'Italia non ha fatto venir meno la nostra identità: la Toscana rimane il cuore delle nostre attività".
 
"Entrare nelle scuole, sensibilizzare i cittadini di domani sui corretti stili di vita da tenere nei consumi energetici, è fondamentale – ha aggiunto Fausto Ferruzza presidente di Legambiente Toscana -  E lo è tanto più adesso che stiamo completando quella fase di transizione che ci porterà a un modello energetico completamente nuovo. Basato sull'efficienza, sulle fonti rinnovabili e la generazione distribuita sui territori"
 
 
"Abbiamo contribuito al progetto con l'attività che ci è più congeniale – ha dichiarato Simona Merlino di Giunti Progetti Educativi – ovvero raccontare in modo semplice e accattivante concetti solitamentte complessi. In questo caso, spiegare come si ottiene l'energia e come fare a non sprecarla. Concetti fondamentali per promuovere una cultura del risparmio energetico e sensibilizzare  ragazzi e adulti sul contributo significativo che possiamo dare adottando stili di vita più responsabili". 

I commenti sono chiusi