Tornano a Firenze le star internazionali della musica per organo Al via il 23 marzo con lo spagnolo Miquel González i Mercoledì Musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze

Comincia domani mercoledì 23 marzo, con il concerto dell’organista catalano Miquel González, l’edizione 2016 dei Mercoledì Musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, rassegna che da undici anni porta nel capoluogo toscano alcuni dei massimi virtuosi della tastiera a livello internazionale.

A fare da cornice è sempre il seicentesco Auditorium dell’Ente Cassa, in via Folco Portinari 5/r a Firenze, dove è collocato il maestoso organo progettato da Clemente Terni, ma rispetto agli anni passati la formula è rinnovata. Oltre a star internazionali dell’organo quali Jean Guillou, Jacob Lorentzen, Eberhard Lauer, Barry Jordan, Eberhard Lauer e Jiri Lecian in programma anche il flautista inglese John Hackett, due concerti per Quartetti in collaborazione con la Scuola di Musica di Fiesole, un concerto per pianoforte e voce narrante dedicato a Domenico Zipoli.

Spiega il presidente dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Umberto Tombari: “Fin dai primi passi si è voluto dare al progetto una connotazione non di nicchia ma di ampio respiro divulgativo, in quanto a programmi e accostamenti musicali. In questa edizione ci tenevamo a dare spazio alla Scuola di Musica di Fiesole, che l’Ente Cassa sostiene riconoscendone il valore e l’eccellenza nel campo della formazione musicale”.

Come consuetudine, i Mercoledì Musicali sono anche nel segno della solidarietà. Gli incassi – previsto un biglietto simbolico di 5 euro – saranno interamente devoluti alla sezione fiorentina dell’AIL – Associazione Italiana contro le Leucemie-Linfomi e Mieloma Onlus. Direzione artistica a cura di Giuseppe Lanzetta.

INAUGURAZIONE – Tra i massimi virtuosi iberici dell’arte organistica, Miquel González proporrà un repertorio che trae spunto dalla forma cantata e abbraccia due secoli, dal barocco del “Preludio e fuga in do maggiore BWV 547” di Johann Sebastian Bach ai “Voluntaries” John Stanley, per chiudersi con il romanticismo tedesco di Felix Mendelssohn-Bartholdy, di cui viene proposta, tra gli altri, la quarta parte delle monumentali Sei Sonate Op. 65.

Miquel González è stato a lungo organista-accompagnatore dei concerti dell’Escolania e della Capella Musicale del Monastero di Montserrat. Attualmente è titolare della cattedra d’organo al Conservatorio Professionale di Lleida ed è organista in Barcellona e Badalona. È anche autore dell’inventario degli organi della provincia di Lleida e del Principato di Andorra e conduce studi sull’evoluzione dell’organo in Catalogna durante il XVIII secolo.

PROSSIMI APPUNTAMENTI – I Mercoledì Musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze – 12 concerti in programma fino a dicembre 2016 – continueranno mercoledì 13 aprile con il concerto dell’organista sudafricano, ma da tempo di stanza a Magdeburgo, Barry Jordan. Sospeso tra barocco e tardo barocco, il suo programma attinge a compositori quali Juan Cabanilles, Samuel Scheidt, John Stanley, Johann Sebastian Bach.

Mercoledì 11 maggio il flautista inglese John Hackett – fratello del chitarrista dei Genesis, Steve Hackett – affianca l’organista Marco Lo Muscio. A pagine di Johann Heinrich Buttstett, Christoph Willibald Gluck e Georg Philipp Telemann, i due artisti aggiungono proprie composizioni. Marco Lo Muscio si è specializzato nel repertorio classico oltre che in trascrizioni e arrangiamenti di jazz contemporaneo e progressive. Le sue musiche sono oggi eseguite da grandi interpreti in tutto il mondo.

Dedicato al sacerdote gesuita e compositore pratese del Settecento Domenico Zipoli, il concerto-racconto “Il Gesuita dei due mondi” che vede coinvolti Giovanni Nesi al pianoforte e il critico e storico della musica Gregorio Moppi nel ruolo di voce recitante, mercoledì 25 maggio sempre all’Auditorium ECRF.

E grande è l’attesa il concerto di Jean Guillou, mercoledì 8 giugno, musiche di Antonio Vivaldi, Johann Sebastian Bach, Franz Liszt e dello stesso compositore, interprete e improvvisatore francese. Tra massimi  organisti di tutti i tempi, Jean Guillou è stato titolare, per più di mezzo secolo, del monumentale organo di Saint-Eustache a Parigi. Celebre per le sue esecuzioni, ha composto brani originali e rilevanti trascrizioni di compositori famosi che hanno arricchito la letteratura organistica. E’ autore inoltre di musiche per il cinema, per il teatro e per le scene.

Due i concerti realizzati in collaborazione con la Scuola di Musica di Fiesole: mercoledì 15 giugno spazio ai quartetti Sine Tempore e Hyde, entrambi costituiti da giovani interpreti della scuola. Mercoledì 9 novembre sarà la volta dei Quartetti Uniti diretti da Edoardo Rosadini.

Mercoledì 14 settembre, per la prima volta, sarà ospite dei Mercoledì Musicali un organista danese: Jacob Lorentzen è stato un enfant prodige dell’organo essendosi diplomato a soli 14 anni. Si perfezionato al conservatorio di Parigi e oggi è organista titolare della chiesa di Holmen e della cappella di Christianborg a Copenaghen, entrambe utilizzate dalla regina di Danimarca.

Tutto dedicato a Johann Sebastian Bach il concerto che mercoledì 28 settembre porterà a Firenze l’organista tedesco Eberhard Lauer, titolare della chiesa di Santa Maria ad Amburgo e professore al Conservatorio di Lubecca.

E ancora, mercoledì 12 ottobre sarà ospite l’organista scozzese Michael Harris, mentre mercoledì 26 ottobre, a confrontarsi con pagine di Juan Cabanilles, Antonio Vivaldi, Domenico Cimarosa, Domenico Bartolucci sarà l’organista moravo Jiri Lecian: dopo aver compiuto brillantemente gli studi nella Repubblica Ceca, Lecian si è trasferito in Italia per perfezionarsi con due dei massi grandi organisti italiani del Novecento, Fernando Germani e Ferruccio Vignanelli. Attualmente è titolare della cattedra di Organo e composizione organistica presso il Conservatorio di Santa Cecilia a Roma.

La stagione 2016 si chiuderà mercoledì 14 dicembre con il concerto dell’Orchestra da Camera Fiorentina diretta da Giuseppe Lanzetta che vede ospite Fabio Ciofini, organista, clavicembalista, direttore d’orchestra e grande studioso musiche antiche e barocche.

INFO, BIGLIETTI E PRENOTAZIONI – E’ previsto un biglietto simbolico di 5 euro (consigliata la prenotazione al numero 055.538.4001 o via mail a emanuele.barletti@entecarifirenze.it, dal lunedì al venerdì in orario d’ufficio). Il ricavato delle serate è devoluto alla sezione fiorentina dell’AIL – Associazione Italiana contro le Leucemie-Linfomi e Mieloma Onlus. Inoltre, tramite la rassegna, saranno presentate al pubblico altre organizzazioni che operano nell’ambito delle attività socio-assistenziali e che aderiscono alla rete www.siamosolidali.it.

 

I commenti sono chiusi