Toscana 100 band, al via il bando per sostenere i giovani musicisti toscani

FIRENZE - Potranno produrre il loro primo lavoro discografico. Oppure affittare il locale per le prove. Acquistare nuovi strumenti. O sostenere la promozione dei loro concerti. Per cento band giovanili della Toscana si apre un'opportunità speciale: il sostegno di un contributo pubblico di 5.000 euro per accompagnare il proprio cammino di crescita artistica. Oggi è stato presentato a Firenze il bando "Toscana 100 band": dal prossimo 22 dicembre e sino al 29 gennaio 2016, artisti singoli e gruppi toscani di musica pop e contemporanea under 35 potranno parteciparvi presentando il proprio profilo musicale e un progetto artistico: entrambi saranno valutati da una commissione di cui faranno parte anche artisti come Max Gazzè.

Toscana 100 band è parte di Giovanisì, il progetto della Regione per l'autonomia dei giovani, e fa parte dei 25 punti del programma di governo con cui il presidente Enrico Rossi ha inteso caratterizzare questa legislatura. Complessivamente l'investimento previsto è di 600.000 euro: in questo budget oltre al sostegno alle cento band (per 500.000 euro complessivi) rientrerà anche l'attività di formazione dei giovani musicisti per permettere loro di orientarsi meglio nel mondo della musica. Operativamente il progetto sarà gestito da Controradio, che è stata scelta come soggetto attuatore attraverso una selezione pubblica e che oggi ha illustrato il bando e presentato il sito web dedicato.

"Investire sui giovani vuol dire anche dare spazio alla loro creatività artistica – ha spiegato la vicepresidente della Regione nonché assessore alla cultura, Monica Barni, nel corso della conferenza stampa cui hanno partecipato anche Enzo Brogi, consigliere del presidente Rossi e ispiratore del progetto, e il direttore generale di Controradio Marco Imponente.

"La musica - ha detto Monica Barni - è sicuramente uno dei canali espressivi più amati e usati dai giovani, ed è anche uno 'strumento fondamentale per mettere in relazione mondi, culture, individui: con una proposta come Toscana 100 band possiamo non solo stimolare e sostenere chi compone o suona, ma anche creare nuove occasioni di ascoltarla dal vivo".

"Questo progetto - ha concluso la vicepresidente - è dunque non solo una scommessa sui talenti e la professionalità artistica dei nostri ragazzi ma anche una scommessa sul futuro della Toscana basata su tre parole  chiave: giovani, arte e creatività".

Le caratteristiche del bando

Possono partecipare alla selezione singoli artisti e/o band i cui componenti abbiano queste due caratteristiche: siano under 35 (o almeno lo sia la media dell'età dei componenti) e vivano in Toscana (residenti o domiciliati). Con una semplice iscrizione al sito www.toscana100band.it gli interessati potranno presentare la documentazione che consisterà in un profilo della band (con due brani musicali originali e un eventuale video) e in un progetto artistico corredato di budget con un preventivo di spesa non superiore a 5.000 euro.

Le band potranno richiedere il finanziamento di una vasta gamma di attività: si va dalla produzione discografica alla promozione, dall'affitto sale prova al noleggio e acquisto di strumenti musicali e attrezzature. Le iscrizioni cominciano il 22 dicembre prossimo, e proseguiranno sino al 29 gennaio 2016. Nella prima parte di gennaio partirà un tour informativo nelle dieci province toscane per far conoscere il bando e invitare artisti e giovani band a parteciparvi.

La commissione che giudicherà le band

Gli artisti e i loro progetti saranno giudicati da un Comitato di Valutazione professionalmente qualificato, composto da Max Gazzè (musicista), Giuseppe Barone (direttore artistico Rock Contest), Taketo Gohara (produttore di dischi per artisti come Vinicio Capossela e i Negramaro), Lorenzo Bedini (titolare di un'agenzia di booking/concerti), Luca Valtorta (giornalista e critico musicale), Lorenzo Cipriani (musicista e storico dell'arte, designato dalla Regione Toscana).

Il Comitato selezionerà almeno 100 band o singoli artisti fino alla raggiungimento della soglia massima di finanziamento di 500.000 euro. Le 100 band che si aggiudicheranno il finanziamento dovranno partecipare ad un percorso formativo in cui saranno offerti strumenti legati alla produzione, alla promozione e alla distribuzione musicale per aiutare le band a conoscere meglio le ultime tendenze di un mondo discografico che negli ultimi anni si è completamente trasformato.

Sarà quindi obiettivo di Toscana cento band anche quello di offrire alle band il know how necessario per per la produzione di un prodotto discografico, per distribuirlo tramite un canale nazionale e infine per promuoverlo sul territorio attraverso tour e concerti.

Un invito ai fornitori di servizi

Il budget di 5.000 euro in dotazione a ogni band potrà lievitare se i fornitori di servizi e materiali del settore faranno sconti permettendo quindi di investire la quota risparmiata in attività supplementari.

In questo senso nella conferenza stampa di oggi Controradio ha lanciato un invito alle aziende del settore (sale di incisione, negozi di strumenti musicali, professionisti, management) affinché aderiscano al progetto (potranno farlo scrivendo a info@toscana100band.it entro il 18 dicembre) e concedano agli artisti che saranno selezionati sconti e agevolazioni. Si potrà così costruire un percorso virtuoso di cui trarranno vantaggi tutte le attività che ruotano intorno alla musica.

Info

I commenti sono chiusi