Toscana, “C’è tanta voglia di vaccinarsi” anche a Pasqua e Pasquetta

Toscana, “C’è tanta voglia di vaccinarsi” anche a Pasqua e Pasquetta

Firenze, hub per vaccinarsi operativi in Toscana sia a Pasqua che a Pasquetta fino a sera tardi, col risultato che alle 18:00 di Lunedì dell’Angelo, erano state superate le 756mila somministrazioni complessive dall’inizio della campagna, mentre la mattina di Pasqua si era invece a quota 730.000.

Dopo le aspre polemiche dei giorni scorsi, sembrerebbe che la Regione Toscana stia tentando di recuperare sul numero delle vaccinazioni: “C’è tanta voglia di vaccinarsi” spiega Renzo Ricci, direttore del dipartimento delle professioni tecnico-sanitarie dell’Asl Toscana centro.

Ieri Ricci era al Mandela forum di Firenze, il più grande hub toscano, dove si è occupato anche dell’accoglienza per le vaccinazioni fino alle ore 23:00, mentre oggi è andato a Prato e Pistoia dove ci sono stati alcuni problemi di sovraffollamento, perché “le persone si presentano un’ora e mezzo prima, anche due ore” prima dell’appuntamento.

Proprio al Mandela ieri l’obiettivo era di somministrare 2.700 dosi tra AstraZeneca e Moderna: alla chiusura, spiega sempre Ricci, il bilancio era di 2.680. All’hub di Livorno, al Pala Modigliani, spiega la Asl, a Pasqua e Pasquetta sono state oltre 3mila le persone a cui è stato somministrato il vaccino. Secondo il dato reso noto ieri sera da Giani, nella giornata di ieri in Toscana erano state 13.500 le vaccinazioni fatte a Pasqua.

“Voglio ringraziare tutti gli operatori che anche in questi due giorni di festa hanno lavorato incessantemente per garantire la vaccinazione e l’utilizzo di tutte le dosi a disposizione in tutti i vari centri vaccinali della nostra regione – ha detto il presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo al Mandela Forum di Livorno, dove si è recato lunedì mattina per ringraziare il personale che sta effettuando le vaccinazioni – dimostrando coi fatti che la macchina organizzativa della Regione Toscana è in grado di svolgere a pieno il proprio lavoro e quindi di garantire la somministrazione di tutte le dosi che ci vengono fornite da Roma”.

“Sono davvero encomiabili, ho trovato non solo grande professionalità, ma una umanità e una attenzione alle persone davvero eccezionale – Sono venuto anche per capire dai cittadini cosa pensino e ho riscontrato un grande apprezzamento per la macchina organizzativa messa in piedi dalla Regione. Si può fare sempre di più e meglio, ma vedere questa organizzazione e questa dedizione mi rende ottimista”.

Intanto però in Toscana, il virus continua a correre, il tasso dei nuovi positivi ogni 100mila abitanti della scorsa settimana in Toscana è stato di 273,77. Lo scrive il presidente della Toscana Eugenio Giani nel consueto post sull’andamento della pandemia che ha registrato nelle ultime 24 ore 981 nuovi positivi su 10.517 test di cui 9.112 tamponi molecolari e 1.405 test rapidi.

E nonostante il numero dei nuovi positivi sia sceso sotto quota mille, a fronte di un numero di tamponi e test più che dimezzato rispetto al report di ieri, quando i contagi giornalieri erano stati 1.626, con soltanto 9.112 tamponi molecolari e 1.405 tamponi antigenici rapidi, il tasso di positività schizzato al 9,3%.

L'articolo Toscana, “C’è tanta voglia di vaccinarsi” anche a Pasqua e Pasquetta proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi