Toscana; specie protette,violazioni per 70mila euro

Toscana; specie protette,violazioni per 70mila euro

I nuclei di carabinieri forestali toscani hanno rilasciato quasi 27.000 certificati di riesportazione, pari a oltre un terzo della certificazione a livello nazionale, “permettendo un commercio legale e sostenibile di manufatti con prodotti derivati Cites”.

Sanzioni per oltre 70mila euro sono state notificate nel 2017 dai carabinieri forestali della Toscana per violazioni della normativa Cites, che regolamenta il commercio delle specie animali in via di estinzione, sia per quanto riguarda gli esemplari vivi che per quanto riguarda i prodotti derivati.

Complessivamente sono stati eseguiti 150 controlli sul commercio e l’allevamento di animali e di prodotti derivati. “In Toscana – si spiega in una nota diffusa dai militari – si trovano molte tra le più importanti case di moda nazionali e internazionali che utilizzano i prodotti derivati Cites, acquistare in paesi extra-Ue per confezionare manufatti da riesportare in tutto il mondo”.

Nel 2017 i nuclei toscani hanno rilasciato quasi 27.000 certificati di riesportazione, pari a oltre un terzo della certificazione a livello nazionale, “permettendo un commercio legale e sostenibile di manufatti con prodotti derivati Cites”, ed emesso circa 900 certificati “per il commercio di animali vivi legalmente allevati e riprodotti in cattività”. I dati relativi all’attività 2017 in Toscana sono stati resi noti in occasione della presentazione, questa mattina a Firenze, del calendario istituzionale dei carabinieri forestali, dedicato quest’anno proprio al servizio Cites.

L’articolo Toscana; specie protette,violazioni per 70mila euro proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi