Tpl, Ceccarelli: “Verifica Anac è atto dovuto, che confermerà trasparenza gara”

FIRENZE - "Siamo felici di collaborare con Anac e di fornire loro informazioni e materiale relativo alla procedura di gara per il tpl", così l'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli commenta la richiesta dell'Autorità nazionale anticorruzione di ricevere chiarimenti circa la gara per l'assegnazione del lotto unico regionale di servizio di trasporto pubblico locale, giunta alla sua fase conclusiva con l'aggiudicazione definitiva all'azienda Autolinee Toscane (gruppo Ratp).

"La richiesta di Anac - conclude Ceccarelli - è un atto dovuto, che non ci preoccupa assolutamente e che, al contrario, siamo certi servirà a rafforzare l'azione della regione e a confermare ulteriormente la trasparenza e la correttezza della procedura di gara, così come in passato hanno già fatto i pareri espressi dall'Antitrust e dall'Autorità nazionale di regolazione dei trasporti, soggetti con i quali abbiamo interagito durante tutto l'iter della gara".

I commenti sono chiusi