Tpl, dal Tar nuovo via libera alla gara. Termine per le offerte fissato al 22 luglio

FIRENZE - Parere avverso da parte del Tar della Toscana al ricorso presentato dal Autolinee Toscane spa (società del gruppo Ratp Dev) contro il bando della gara unica regionale per l'assegnazione del servizio di tpl. Dunque un nuovo via libera giudiziario che sancisce la correttezza delle procedure di gara.

"Prendiamo atto con soddisfazione della decisione del Tar Toscana - ha detto il Presidente Rossi - Il dispositivo della sentenza, depositato oggi dopo il dibattimento che si è svolto lo scorso 26 giugno, conferma la bontà del lavoro fatto dai tecnici della Regione nella predisposizione del bando. Il nostro obiettivo è quello di garantire ai cittadini toscani un servizio sempre migliore, gestendo la necessaria evoluzione del servizio di trasporto pubblico stando attenti a tutelare sia gli utenti che i 5.400 lavoratori del settore".

Conclusa anche l'ultima vicenda giudiziaria pendente, sembra volgere finalmente a termine l'iter della gara. "In questi mesi la struttura regionale ha fatto fronte alle centinaia di quesiti inviati dai vari soggetti che avevano manifestato interesse per la gara - ha aggiunto Vincenzo Ceccarelli, assessore designato che nella prossima Giunta regionale si occuperà ancora di trasporti - e alle richieste di chiarimenti e di interventi migliorativi fatti dall'Autority dei trasporti e da quella per la concorrenza. Nel frattempo l'avvocatura regionale ha affronto con successo due ricorsi al Tar. Un grande lavoro, che ci consente oggi di attendere serenamente la presentazione delle offerte entro il termine fissato per il prossimo 22 luglio".

I commenti sono chiusi