Traffico stupefacenti: Firenze, cinque arresti tra Italia e Albania

Traffico stupefacenti: Firenze, cinque arresti tra Italia e Albania

Eseguita oggi un’operazione dei Carabinieri del nucleo investigativo del Comando provinciale di Firenze, coordinata dalla Procura distrettuale antimafia del capoluogo toscano, nei confronti di un’associazione per delinquere dedita al traffico internazionale di stupefacenti.

Cinque i soggetti destinatari di provvedimenti di custodia cautelare emessi dal gip  nelle province di Firenze, Siena, Brindisi e in Albania a Valona. Sequestrata circa mezza tonnellata di marijuana. Le indagini hanno permesso di individuare un gruppo criminale, organizzato per l’importazione, il trasporto e la distribuzione di ingenti quantitativi di droga dalle coste dell’Albania a quelle pugliesi. Da qui veniva poi inviata, in un flusso costante, alle principali piazze di smercio italiane.

Tre degli indagati sono stati sottoposti alla custodia cautelare in carcere, due ai domiciliari. Lo stupefacente arrivava sulle coste brindisine dall’Albania a bordo di gommoni, e veniva poi stoccato in località della costa grazie all’appoggio logistico di pregiudicati appartenenti alla criminalità pugliese. Successivamente, la marijuana veniva poi inviata in un flusso costante alle principali piazze di smercio italiane, tra cui Roma, Napoli, Milano e Firenze. I corrieri si muovevano solitamente in auto, precedute da altre vetture staffetta per avvisare in caso di presenza di forze dell’ordine. Cambiavano spesso numero di cellulare per evitare di essere intercettati, e si comunicavano le nuove utenze attraverso un codice alfabetico, poi decifrato dai carabinieri, al quale corrispondevano dei numeri.

Nel corso delle indagini, partite da accertamenti sulle fonti di approvvigionamento di un pusher del Valdarno (Firenze) sono stati sequestrati 437 chilogrammi di marijuana, che immessa sul mercato avrebbe fruttato all’organizzazione un guadagno di circa 3,5 milioni di euro. In particolare, il 12 gennaio 2018 i carabinieri hanno sequestrato 70 chili di stupefacente lungo l’autostrada A1 a Magliano Sabina, nascosti sull’auto di in corriere albanese diretto in Toscana. Il 15 febbraio 2018 nella periferia orientale di Roma i carabinieri hanno arrestato un corriere albanese, che trasportava 178 chilogrammi di marijuana, e i due destinatari della sostanza, nella cui abitazione sono stati sequestrati 188 chilogrammi dello stupefacente.

“Stroncata a Firenze una banda italo-albanese che trafficava in droga: grazie ai Carabinieri e agli inquirenti! Nessuna tolleranza per i criminali, lotta dura ai venditori di morte, massimo sostegno alle nostre Forze dell’Ordine”. Lo dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

L'articolo Traffico stupefacenti: Firenze, cinque arresti tra Italia e Albania proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi