Tragedia ferroviaria in Puglia, la Toscana invia scorte di sangue

FIRENZE - "Esprimo tutta la mia vicinanza alla Puglia e ai suoi cittadini per la tragedia ferroviaria che ha provocato venti morti e decine di feriti. Come segno tangibile di solidarietà, la Toscana ha messo a disposizione degli ospedali pugliesi una scorta di sangue. Siamo anche pronti a collaborare con il sistema sanitario pugliese per inviare personale medico e infermieristico per l'assistenza e la cura dei feriti". L'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi manifesta il suo cordoglio per le vittime del gravissimo incidente ferroviario avvenuto in Puglia e annuncia l'invio di scorte di sangue, pur in una situazione che anche per la Toscana è di criticità, per la carenza di sangue tipica del periodo estivo.

"A maggior ragione, quindi - dice l'assessore Saccardi - rinnovo a tutti i cittadini toscani che possono farlo il mio invito ad andare a donare il sangue. L'estate è tradizionalmente un periodo critico, in cui le donazioni calano e la necessità di sangue cresce. Andare a donare il sangue in questo momento, oltre che essere, come sempre, un gesto di grande generosità, assume anche il significato di un gesto di solidarietà nei confronti della Puglia".

Cosa fare per donare il sangue

I commenti sono chiusi